cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Film di animazione > Film animazione 3D -

Alvin Superstar

Alvin SuperstarDal regista di "SpongeBob, Il film" e "Garfield 2", Tim Hill, e direttamente dalle "penne" di Jon Vitti (autore della sceneggiatura de "I Simpson"), Will McRobb & Chris Viscardi è in uscita il prossimo 18 gennaio 2008 ALVIN SUPERSTAR il film, distribuito dalla Twentieth Century Fox e tratto dal mitico cartone animato creato dalla mente di Ross Bagdasarian Sr. La produzione del film è curata da Ross Bagdasarian Jr. (figlio dell'autore del cartone animato originale), insieme alla moglie Janice Karman: i due guidano dalla fine degli anni '70 la Bagdasarian Priductions e si sono prodigati, dopo la scomparsa del padre di Ross, per la diffusione del brand "Chipmunk" nel mondo.

Alvin SuperstarTRE SCOIATTOLI INDISCIPLINATI
All'inizio della storia incontriamo i tre scoiattoli Alvin, Simon e Theodore mentre la loro casa viene abbattuta per farne un albero di Natale. Con i tre ancora all'interno del tronco, l'albero è spedito a destinazione, nell'atrio della prestigiosa Jett Records, guidata dal perfido e astuto Ian Hawk (David Cross) nel centro di Los Angeles. Ian è stato ai tempi del college compagno di stanza di Dave Seville (Jason Lee), uno sfortunato musicista e autore che non ha mai abbandonato la speranza di raggiungere il successo professionale attraverso la sua estrosa sensibilità musicale.
Quando Dave si reca alla Jett Records per proporre a Ian una nuova canzone, viene rozzamente messo alla porta. Prendendo un cestino di muffin per consolarsi, Dave passa accanto all'albero di Natale in corso di sistemazione nell'atrio. Gli scoiattoli, sentendo il profumo dei saporiti dolcetti, saltano nel cestino all'insaputa di Dave che, involontariamente, li porta con sé nel suo appartamento, dove i nuovi ospiti si sistemano piuttosto comodamente e in gran segreto.
Prima ancora di pronunciare una sola parola, gli scoiattoli mettono a soqquadro la casa, trasformandola in un'area disastrata. Le loro abitudini ridicole e devastatrici sono numerose, dal conservare cialde sotto la moquette (le scorte per l'inverno, spiegano gli scoiattoli) al lasciare in giro per casa alcuni misteriosi oggetti sferici e scuri (che Simon insiste a chiamare.. uvetta). Scioccato da ciò che i tre scoiattoli hanno fatto al suo appartamento, Dave è ancor più sbalordito quando scopre che i tre roditori non solo parlano, ma addirittura cantano.
Nonostante i dubbi che nutre riguardo ai nuovi inquilini, Dave coglie l'opportunità per mettere insieme la sua bravura artistica con i talenti unici dei tre Chipmunk. La loro prima collaborazione, The Chipmunk Song (Christmas Don't Be Late), diventa immediatamente un successo strepitoso, che proietta gli scoiattoli ai vertici della celebrità. I tre si godono tutto il corollario che ne consegue: le feste per il lancio degli album, le limousine, i flash dei fotografi, i fan e le interviste.
Al tempo stesso, Alvin, Simon e Theodore decidono di assumere il ruolo di Cupido, cercando affannosamente di creare un'ambientazione romantica per un incontro tra Dave e la sua ex Claire (Cameron Richardson). Tra l'imbarazzo e la costernazione di Dave, i tre si dimostrano assai più bravi come cantanti che non come organizzatori di convegni amorosi.
Ma i problemi di Dave vanno ben oltre le mancate occasioni romantiche. L'avidità di Ian e le difficoltà di Dave nel mantenere gli impegni creano una frattura tra lui e gli adorabili amici roditori. Alvin, Simon e Theodore si avventurano ancora una volta per il mondo e approdano direttamente nel corrotto ambiente della musica pop contemporanea di Ian. Mentre quest'ultimo li spinge verso il punto di rottura, i tre iniziano a capire il reale significato di lealtà, di famiglia e di amicizia. Ma è forse troppo tardi per sfuggire alle grinfie di Ian e ritrovare la strada che li riporterà da Dave?

ALVIN SUPERSTAR, un fenomeno globale che ha deliziato generazioni di fan, diventa un film realizzato parte in animazione e parte in live action, con una nota di comicità molto originale. Il musicista Dave Seville trasforma gli scoiattoli canterini Alvin, Simon e Theodore in pop star sensazionali, mentre il trio fuori controllo gli devasta la casa, gli distrugge la carriera e stravolge completamente la sua vita un tempo ordinata.
Il film è interpretato da Jason Lee ("My Name is Earl") nel ruolo di Dave Seville, David Cross ("Arrested Development") e l'astro nascente Cameron Richardson, mentre danno voce ad Alvin, Simon e Theodore Justin Long ("Palle al balzo" - Dodgeball: A True Underdog Story, "Die Hard - Vivere o morire" - Live Free or Die Hard), Matthew Gray Gubler ("Criminal Minds", "Vita da camper" - R.V.) e l'attore-artista pop Jesse McCartney. Il regista di "Garfield 2" (Garfield: A Tail of Two Kitties) Tim Hill dirige il film, la cui sceneggiatura è opera del veterano de "I Simpson" (The Simpsons) Jon Vitti e di Will McRobb & Chris Viscardi ("The Tale of Despereaux"). I produttori sono Ross Bagdasarian, Jr., figlio del creatore di Alvin e i Chipmunk, e Janice Karman.
Alvin e i suoi amici seminano scompiglio nella vita di Dave Seville e divertono gli spettatori in tutto il mondo da quasi cinquant'anni e sotto varie incarnazioni. Dal momento in cui sono nati dalla mente creativa di Ross Bagdasarian, Sr., gli scoiattoli e la loro musica hanno fatto presa su giovani e meno giovani, diventando una pietra miliare della cultura popolare.
Alvin SuperstarSecondo il produttore Ross Bagdasarian, Jr., la trasposizione sullo schermo di Alvin era un obiettivo di vecchia data. "Janice [Karman] e io avevamo in mente da almeno dieci anni di portare sul grande schermo questi personaggi, e la cosa a cui tenevamo veramente era di poter realizzare un film che piacesse a tutte e tre le generazioni di fan che i Chipmunk hanno avuto nel tempo. Qualunque cosa abbiamo fatto con gli scoiattoli, ci siamo sempre sforzati di essere originali. Abbiamo pensato che sarebbe stato divertente trasporre gli scoiattoli nel mondo reale e reinventare il loro look per renderlo credibile in quell'ambiente", spiega il produttore.
"Volevamo essere certi che gli scoiattoli mantenessero l'essenza dei personaggi con cui le varie generazioni di fan sono cresciute", aggiunge la Karman, "in modo che, pur nella nuova veste tridimensionale, lo spirito della creazione originale fosse integro".
Sotto gli occhi vigili dei due produttori, il cuore degli amati personaggi - il discolo ma ben intenzionato Alvin, l'intellettuale Simon e l'adorabile Theodore - è rimasto intatto.
La Karman aggiunge: "Ross e io non abbiamo mai considerato questi personaggi soltanto come cartoni animati, perché hanno emozioni reali. Se da un lato Alvin è sfacciato, dall'altro è anche vulnerabile. Simon è il maggiore e, poiché gli scoiattoli non hanno genitori, è l'adulto che si occupa del piccolo Theodore e che cerca di moderare le intemperanze di Alvin".
Come sottolinea il regista Tim Hill, i Chipmunk sono stati notevolmente migliorati dal punto di vista stilistico e comportamentale per il loro debutto sul grande schermo. "Questi non sono gli scoiattoli dei nostri genitori", spiega ridendo Hill. "Hanno un piglio e un atteggiamento contemporaneo, appaiono e si muovono molto diversamente rispetto alle precedenti versioni dei personaggi. Sono esuberanti e divertenti, cantano e ballano. Sono delle pop superstar…in pelliccia".
Inoltre, i realizzatori alzano la posta emotiva in gioco per Alvin, Simon, Theodore e Dave. "Volevamo raccontare una storia confortante sulla nascita di una nuova famiglia", spiega Hill. "Dave, nonostante i dubbi che nutre riguardo a se stesso e alle creature di cui si fa carico, alla fine impara a volere loro bene".

I CHIPMUNK IN AZIONE: LA SCENEGGIATURA
I produttori e la casa di produzioni hanno interpellato lo sceneggiatore Jon Vitti perché ideasse una storia per ALVIN SUPERSTAR. Bagdasarian e la Karman volevano una sceneggiatura brillante, ed essendo estimatori del lavoro di Vitti, hanno aspettato otto mesi finché Jon non è stato disponibile. Vitti, che è stato a lungo impegnato come autore-produttore de "I Simpson" (The Simpsons) ed è stato uno dei brillanti autori del successo di cassetta "I Simpson - Il film" (The Simpsons Movie), ha colto con piacere l'opportunità di dare vita a una nuova incarnazione degli scoiattoli. "Sapevo che mi sarei divertito a scrivere la storia e che il film aveva un potenziale di attrattiva per tutte le fasce di età", osserva. "È una vicenda senza tempo e un po' stravagante, ma piena di sentimento: una figura paterna con tre scoiattoli canterini che effettivamente diventano suoi figlioli".
Vitti ricorda le reazioni delle persone quando venivano a sapere che stava scrivendo la storia e co-sceneggiando la versione cinematografica di ALVIN SUPERSTASR. "È stato divertente osservare l'eccitazione della gente all'idea di un nuovo film con i tre scoiattoli. I personaggi sono ricordati con affetto e tutti amano le loro canzoni".
La coppia formata da Will McRobb & Chris Viscardi ha dato un notevole contributo alla sceneggiatura finale, che include la sequenza di un concerto in cui gli scoiattoli si esibiscono di fronte a migliaia di fan, mentre Dave cerca di sottrarli alle grinfie dello spietato produttore musicale Ian. "È una grande scena, all'apice del film, ed è stato molto divertente scriverla", ricorda McRobb. "Ma non ha trovato una collocazione veramente appropriata finché non è stata stabilita la location".
La location a cui fa riferimento è l'Orpheum Theatre di Los Angeles, un'istituzione fra le più prestigiose e rispettate della città. Dalla giovane Judy Garland alle recenti schiere di partecipanti ad American Idol, tutti si sono esibiti sul celebre palcoscenico, che può ora aggiungere Alvin, Simon e Theodore alla lista delle prestigiose personalità ospitate.
McRobb & Viscardi hanno coscienziosamente assunto la responsabilità di aggiornare la vicenda di ALVIN SUPERSTAR a una nuova generazione di fan. "Nel nostro pianeta quasi tutti conoscono The Chipmunk Song", afferma Viscardi. "I personaggi e la musica sono parte integrante della nostra cultura popolare e siamo stati particolarmente attenti a questo aspetto".
Comunque, la responsabilità del compito che dovevano portare a termine è stata all'insegna del divertimento in compagnia dei tre scoiattoli. "Mentre eravamo impegnati con la sceneggiatura, abbiamo avuto spesso la sensazione di essere coinvolti in qualcosa di veramente simpatico: ad esempio, quando dovevo trascrivere la parola 'Oo-ee-oo-ah-ah', cercando di immaginare come sillabarla", spiega ridendo McRobb.

RECITARE CON UN CAST DI SCOIATTOLI
Il vecchio adagio tanto popolare nel mondo dello spettacolo, che recita: "Mai lavorare con bambini e animali", ha assunto un nuovo significato per il cast del film, che si è trovato a lavorare con animali cuccioli! Fortunatamente per tutte le persone coinvolte, la collaborazione tra il cast di bipedi e le controparti quadrupedi (CG) è stata semplice e proficua.
Ma il processo del casting non è stato semplice. Il regista Tim Hill osserva che il personaggio di Dave Seville richiedeva una rara combinazione di doti brillanti, carisma e simpatia, "tutte caratteristiche che Jason Lee ha portato con sé". Aggiunge Ross Bagdasarian: "Era importante trovare un attore dotato di un certo tipo di attrattiva, che conservasse le simpatie del pubblico anche quando grida il suo 'ALVIN!!!' (esclamazione tipica per Dave). Siamo stati fortunati di trovare Jason che ha quel tipo di fascino e attrattiva".
In aggiunta alle sue doti brillanti, Lee aveva un'idea di che cosa significhi interagire con dei personaggi che non sono veramente presenti. "Ci vuole molta abilità per far credere che Alvin, Simon e Theodore siano lì con Jason; ciò che li rende reali sono proprio le azioni e l'attenzione di Jason", prosegue Bagdasarian. "Il compito per lui è stato peraltro tre volte più complicato, dal momento che doveva rapportarsi con tre personaggi che raramente stanno uno accanto all'altro. Doveva sempre tenere a mente quale scoiattolo stesse parlando e da dove".
"Jason è apparso sorprendentemente a proprio agio nel recitare senza avere accanto nessuno", concorda Tim Hill. "E David Cross aveva una fantastica padronanza della scena, riuscendo a girare una sequenza dopo l'altra".
"Dovermi ricordare dove gli scoiattoli stavano saltellando e in quale ordine è stata la maggiore difficoltà", aggiunge Lee. "Alvin va da una parte, Simon dall'altra, Theodore sta qui…no, è là… e ora ancora più in là!", ride l'attore, gesticolando per sottolineare la sua spiegazione.
"Recitare al fianco di nessuno è talvolta difficile per gli aspetti tecnici connessi", afferma David Cross. "A volte basta un solo granello di polvere che cattura gli occhi per costringerti a fare un'altra ripresa".
Lee e Cross sono stati scelti dalla coppia di vecchia data di sceneggiatori McRobb & Viscardi, con somma gioia per gli autori. "Ci siamo alleggeriti di una forte pressione quando abbiamo saputo che Jason Lee e David Cross avrebbero dato voce alle nostre battute", afferma McRobb. La coppia di sceneggiatori osserva anche che la scelta di Cross per il ruolo di Ian, il discografico perfido, ha dato un nuovo spessore al personaggio. Viscardi spiega: "David non somiglia al classico cattivo e questo ci ha divertiti moltissimo. Nelle prime bozze della sceneggiatura, Ian somigliava di più al prototipo del discografico furbo. David ha fatto emergere i lati più impacciati e intimi del personaggio, perciò il suo Ian è un ragazzo che cerca di essere diverso da ciò che è, assumendo gli atteggiamenti di un uomo potente e brillante. Ma dentro... resta un tipo goffo".
Il personaggio della ex e forse futura fidanzata di Dave, Claire, aggiunge un'altra dimensione all'assillato musicista. "Dave ha con le donne una storia comicamente difficile; è un altro aspetto della sua incapacità di mettere ordine nella vita", dichiara Cameron Richardson. "Penso che la loro relazione rappresenti un'attrattiva in più per il pubblico adulto. Dave deve imparare a crescere e il suo rapporto con Claire fa parte del processo".
Tre dei giovani attori più caldi del momento - Justin Long di "Palle al balzo" (Dodgeball: A True Underdog Story), Matthew Gray Gubler di "Criminal Minds" e il sensazionale artista pop/attore Jesse McCartney - si sono uniti al progetto nella fase di post-produzione per dare voce, rispettivamente, ad Alvin, Simon e Theodore. I produttori Ross Bagdasarian, Jr. e Janice Karman sono stati entusiasti del lavoro svolto da tutti e tre - un lavoro non di poco conto, considerando che il padre di Ross Bagdasarian aveva inizialmente dato voce a tutti gli scoiattoli, e poi Bagdasarian Jr. e la Karman avevano interpretato le loro voci negli ultimi trent'anni. "Justin, Matthew e Jesse sono stati bravi e divertenti, pur riuscendo a trasmettere il cuore più profondo dei personaggi", afferma un lusinghiero Bagdasarian.

ANIMAZIONE DEGLI SCOIATTOLI
In ALVIN SUPERSTAR i protagonisti sono stati ridefiniti completamente per l'era digitale. È stata necessaria la giusta fusione tra il mondo reale e l'animazione digitale più all'avanguardia per rendere gli scoiattoli convincenti in un film live-action. Sebbene questo nuovo look presenti decisamente alcuni vantaggi rispetto ai Chipmunk dei cartoni animati che abbiamo conosciuto e amato per oltre 45 anni, i personaggi mantengono i loro tratti essenziali, la loro scoiattolaggine tipica. "La difficoltà era renderli credibili in un ambiente live action, ma lasciandoli identificabili con i Chipmunk che conosciamo e amiamo", spiega la produttrice Janice Karman.
Il nuovo look arriva dopo molti anni dal debutto di Alvin, Simon e Theodore a The Ed Sullivan Show insieme al Dave Seville di Bagdasarian Sr. All'inizio, i Chipmunk somigliavano più a degli scoiattoli veri e propri che non ai coloriti personaggi che sono diventati in seguito.
La serie animata "The Alvin Show" ha debuttato in televisione nell'autunno del 1961 e ha coinciso con un nuovo look per i tre Chipmunk. I tratti marcati e l'aspetto prettamente animalesco vengono sostituiti da un'apparenza più amichevole, colorata e vivace. In seguito, sebbene la Karman abbia supervisionato un disegno rinnovato per la seconda serie di cartoni animati, lanciata nel 1983, il look degli scoiattoli è rimasto pressoché invariato… fino ad ora.
Il rinnovato look dei Chipmunk è stato frutto di un processo lungo e complesso, che è andato avanti durante la produzione e perfino in fase di post-produzione. Lavorando a stretto contatto con Bagdasarian e la Karman, alcuni dei principali disegnatori di personaggi presenti sul mercato hanno contribuito al nuovo look degli scoiattoli: tra essi, H.B. "Buck" Lewis, il cui prestigioso curriculum include "Ratatouille" e "L'era glaciale" (Ice Age), e Chris Consani, che ha lavorato in "Una notte al museo" (Night at the Museum) e in "Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio" (The Chronicles of Narnia: The Lion, The Witch and The Wardrobe).
Mentre i personaggi venivano ultimati, il supervisore dell'animazione Chris Bailey e il team della Rhythm & Hues Studios, la cui abilità nell'animazione di personaggi è risaltata in modo lampante in "Una notte al museo" (Night at the Museum), "Happy Feet" e "Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio" (The Chronicles of Narnia: The Lion, The Witch and The Wardrobe), hanno iniziato a produrre le loro magie animate, creando virtualmente le esibizioni di Alvin, Simon e Theodore. Prendere dei personaggi classici amati da generazioni di fan e trasformarne il look, pur mantenendo un senso di familiarità con il passato, ha rappresentato una notevole sfida, che però Bailey è stato totalmente in grado di raccogliere. Bailey lavora nel mondo del digitale da molti anni e ha prestato i suoi talenti a film del calibro di "X2", "Garfield" e "Il mio grosso grasso amico Albert" (Fat Albert).
I custodi del fenomeno Alvin, cioè Bagdasarian e la Karman, sono rimasti impressionati dal lavoro svolto dagli animatori. "I Chipmunk possono essere attraenti e interessanti soltanto nella misura in cui gli animatori li rendono tali", sottolinea Bagdasarian. "Il team di animatori è riuscito a suscitare dei sentimenti per i Chipmunk, la gente si identifica con le creature. Alvin non poteva essere solo uno che sa tutto di tutto e uno scavezzacollo, doveva anche essere vulnerabile. Theodore è tenero e ghiotto come sempre, ma gli animatori gli hanno dato un tocco di ingenuità molto accattivante. Simon è in gamba come deve essere, ma ha anche un grande senso dell'umorismo ed è capace di tenere testa ad Alvin, quando necessario. Chris Bailey e la Rhythm & Hues hanno dato ai personaggi queste fondamentali sfaccettature".
Ma prima di iniziare a lavorare, gli animatori della Rhythm and Hues hanno videoregistrato la Karman e Bagdasarian mentre parlavano dei Chipmunk, descrivendo le idiosincrasie di ognuno di loro e le reazioni che ognuno avrebbe avuto in una certa situazione. "Alvin e Simon potrebbero combattere tra loro, anche Alvin e Theodore potrebbero combattere, ma Simon e Theodore non lo farebbero mai", afferma la Karman.
Per creare le performance dei Chipmunk, Bailey ha lavorato gomito a gomito con il regista Tim Hill, con gli attori e con i principali responsabili tecnici. Nelle fasi iniziali della pre-produzione, Bailey e Hill hanno realizzato uno storyboard della sceneggiatura e delle riprese con gli effetti, sempre alla ricerca di azioni divertenti da far compiere ai personaggi in una determinata scena.
Durante le riprese principali, le scene con gli scoiattoli sono state provate con dei peluche, che il cast artistico e quello tecnico chiamavano gli 'imbottiti', al posto dei personaggi in CG. Nel frattempo, venivano sviluppate nuove scene e situazioni in cui calare il trio canterino.
Durante la post-produzione, Bailey ha verificato il lavoro degli animatori della Rhythm & Hues responsabili dei singoli Chipmunk. "Io ero un concentrato di Alvin, Simon e Theodore", spiega Bailey. "Il mio compito era di accertare che tutti capissero i personaggi e mantenessero le loro esibizioni coerenti".
Bailey ha mescolato i tratti caratteristici dei personaggi con azioni frenetiche e ad alta tensione. "Ero sempre in cerca di aspetti con cui gli scoiattoli potessero interagire", spiega il responsabile degli animatori. "Ad esempio, quando saltano da un posto a un altro, potevano rovesciare un bicchiere d'acqua o far cadere un libro? Importa loro qualcosa quando, ad esempio, si trovano davanti una pianta e devono superarla? Suppongo che Alvin salterebbe attraverso la pianta, sapendo che non si farà male. Simon farebbe più attenzione, non vorrebbe rovinare nulla di proprietà di Dave, quindi passerebbe di fianco alla pianta. Theo invece andrebbe a sbattere contro la pianta".
Bailey cita una sequenza che gli ha dato grandi soddisfazioni, in cui i Chipmunk eseguono una nuova versione del loro successo classico Witch Doctor davanti a legioni di fan, poi partecipano a una festa nel backstage. "In questa situazione sono delle vere star", spiega con entusiasmo. "La scena è imponente, opulenta, disegnata e coreografata in modo magnifico. E la canzone è splendida e divertente".
"Quando poi è stata aggiunta l'animazione, tutti - il cast, il regista, i produttori - hanno apprezzato moltissimo la scena, al punto che, secondo loro, sarebbe dovuta durare di più. Questo è stato un complimento graditissimo per il team di animatori".
Il supervisore dell'animazione della Rhythm & Hues, Lyndon Barrois, ha diretto le esibizioni dei Chipmunk attraverso settantatre animatori di Los Angeles e altri dieci ubicati in India. Per Barrois, la maggiore sfida è stata la scala dei personaggi. "Alvin, Simon e Theodore sono piccoli e devono interagire con gli umani mantenendo le loro caratteristiche da scoiattoli", spiega il supervisore dell'animazione. "Volevamo rendere credibili per il pubblico questi scoiattoli canterini e ballerini, ma pur sempre scoiattoli!".
Per conoscere il passato del fenomenale trio, lo staff dell'animazione ha incontrato Bagdasarian e la Karman, ha guardato episodi della serie televisiva originale "Alvin e i Chipmunk" (Alvin and the Chipmunks) e ha filmato alcuni scoiattoli reali per catturarne i movimenti e l'anatomia. "Volevamo veramente capire come si muovono gli scoiattoli", spiega Barrois. "Abbiamo osservato le loro azioni precipitose e furtive, il modo in cui si riempiono la bocca, il modo in cui passano dalla posizione a quattro zampe a quella a due e viceversa".
Per Barrois, le ricerche effettuate sono state importanti per delineare i Chipmunk digitali. "Penso che i tre siano più attraenti quando si comportano da scoiattoli, sollevandosi sulle zampe posteriori e tornando giù per osservare qualcosa. Abbiamo dovuto sforzarci per resistere alla tentazione di renderli troppo antropomorfi".
Un altro personaggio chiave della Rhythm & Hues è il supervisore CG Todd Shifflet - il mago del 'Come si fa?', che ha stabilito gli schemi di illuminazione e il modo in cui integrare gli scoiattoli nel set e con gli attori umani. Sono stati lui e il suo team che, tra le altre cose, hanno verificato che la pelliccia dei Chipmunk fosse in ordine, che si muovesse correttamente e che gli occhi brillassero.

CHIPMUNK-MANIA: ALVIN, SIMON E THEODORE
CANTANO E BALLANO!

Tutti cantano! Tutti ballano! Con Alvin si fa di tutto! In ALVIN SUPERSTAR, Alvin, Simon e Theodore presentano delle nuove sonorità che incorporano la loro celebre musica con incursioni contemporanee nel rock, pop, reggae e hip hop. Nella colonna sonora del film, distribuita dalla Razor & Tie, vi sono nuove versioni di pezzi classici quali Funkytown, Witch Doctor e The Chipmunk Song (Christmas Don't Be Late). Le nuove canzoni comprendono Get Munk'd, Follow Me Now, oltre a una cover del top 40 hit Bad Day.
A supervisionare il tutto troviamo il produttore esecutivo musicale Ali Dee Theodore. La capacità di Theodore di realizzare musica pop accessibile e divertente, riconosciuta ormai da tempo nel mondo del cinema, gli è valsa il prestigioso incarico di dare una nuova patina alla band dei Chipmunk.
L'obiettivo di Theodore era di creare una band vera e propria, ideando musica che fosse possibile trasmettere oggi su MTV e che piacesse a bambini, adolescenti e adulti. "Volevo che ogni brano fosse un singolo di successo e ho lavorato con questo obiettivo su ogni brano", spiega. "Il classico tema musicale dei Chipmunk è in primo piano anche in questo film. Le loro smargiassate sono appropriate per una band di superstar emergenti", afferma Theodore. "Jet privati e stanze d'albergo pacchiane... tutto ciò fa parte del loro stile di vita".
"Di fatto, uno dei brani, Ain't No Party, dice proprio che... non ci sono feste come le feste dei Chipmunk. La musica è radicata nell'hip-hop ed è tipicamente una musica di strada".
Per Ali Dee Theodore uno dei momenti culminanti durante la produzione di nuove sonorità per i Chipmunk è stato il completamento della colonna sonora. "Abbiamo realizzato il mix nello studio e tutti hanno iniziato a dondolare la testa e a cantare i cori. Nel frattempo, le tre creature pelose cantavano brani che parlavano d'amore, di amicizia, di stare insieme - e il tutto funzionava. Ogni canzone aveva un proprio tema, ma ognuna suscitava la stessa reazione: 'Che musica fantastica!'. Tutti sono rimasti sorpresi di questa esperienza e dal ritmo coinvolgente dei Chipmunk".
La colonna sonora è stata completata dal compositore Christopher Lennertz, autore del tema musicale che sottolinea la commedia e l'evolversi del rapporto tra gli scoiattoli e Dave.
Il ballo è un altro elemento chiave delle scintille che i Chipmunk scatenano sul palcoscenico. Il coreografo Rosero McCoy ha ideato una serie di passi per Alvin, Simon e Theodore. Analogamente alla musica, il ballo mescola passi contemporanei con movenze tipiche del passato. "L'idea era di creare un modo di ballare che rimanesse attuale per un anno e anche più", spiega McCoy.
Alcuni dei passi più nuovi si basano sulla snap dance, una sottocategoria dell'hip-hop inventata ad Atlanta; sul krumping, una nuova forma di danza tipica di Los Angeles caratterizzata da movimenti liberi, espressivi ed estremamente energetici (perfetta per i Chipmunk); e su un ballo tipico di strada nato a Oakland. Ma, alla fine, i movimenti appartengono agli scoiattoli che, nel film, danno alle movenze nomi tipo 'Zampe in alto' e 'Chip Hop'.
Il compito per gli animatori era di rendere visivamente l'eccitazione e il ritmo dei Chipmunk ballerini. Ma prima che i maghi della Rhythm & Hues iniziassero a lavorare sui movimenti degli scoiattoli, McCoy ha riesaminato i passi con delle controfigure umane, che hanno assunto le caratteristiche di Alvin, Simon e Theodore. Questa prova ha aiutato gli animatori a capire la forma e i movimenti delle varie danze e a trasferire le movenze umane alle piccole creature, ed è stata una sfida formidabile. Come spiega il supervisore degli animatori Chris Bailey: "Gli animatori hanno dovuto non solo trasferire il peso e l'energia di una persona adulta nel corpo di un piccolo scoiattolo, ma hanno anche dovuto accentuare le espressioni e le movenze tipiche di ciascuno dei personaggi, generando così un nuovo livello di energia".
"Alvin: è veramente orgoglioso, è arrivato il suo momento e pensa che fosse destino diventare una star. Theo: il suo atteggiamento è più incredulo, quasi non riuscisse a credere di essere lì e che la gente lo ami! Simon: il riflessivo dei trio, che vediamo con sorpresa scatenarsi insieme agli altri due".
Secondo Lyndon Barrois della Rhythm & Hues, gli animatori si sono calati completamente nello spirito delle cose… ideando di testa propria alcune movenze. "Mentre lavoravano, i ragazzi ascoltavano la musica e ballavano, catturati dal ritmo".
Il ballo high-tech è abbinato nelle scene ad alcuni decori nostalgici, tocchi personali che Bagdasarian ha chiesto allo scenografo di includere qui e là. Ad esempio, il pianoforte su cui il Dave Seville di Jason Lee compone The Chipmunk Song (Christmas Don't Be Late) è lo stesso su cui Ross Bagdasarian, Sr. ha composto a suo tempo il grande successo musicale. Anche il numero civico della casa nel film è significativo: 1958, anno di nascita dei Chipmunk.
"Adoro avere questi particolari nel film", afferma Bagdasarian, Jr. "Danno un tocco di autenticità che altrimenti mancherebbe".
In definitiva, tuttavia, ciò che fa funzionare ALVIN SUPERSTAR è la storia. "Ricordo quando abbiamo parlato con Janice del fatto che non esisteva un episodio nella serie degli anni '60 in cui veniva raccontato in che modo gli scoiattoli erano arrivati a casa di Dave Seville. Quello è stato uno dei primi episodi che Janice e io abbiamo scritto per il debutto della serie televisiva del 1983, e siamo felici che quella storia sia stata lo spunto per questo film", afferma Bagdasarian.
"Nella storia sono anche importanti i rapporti", aggiunge la Karman. "I personaggi devono essere amati dal pubblico e, se facciamo bene il nostro lavoro, il pubblico farà il tifo per loro e vorrà che tutto finisca bene, nonostante le difficoltà che i tre devono affrontare".
"Questo film è un contributo entusiasmante ai tanti progetti che abbiamo realizzato in passato con i Chipmunk", conclude Bagdasarian. "È un sogno che si avvera, una testimonianza di ciò che mio padre ha creato quasi 50 anni fa".

ALVIN E I CHIPMUNK: BIOGRAFIA DELLA BAND
Alvin e i suoi fratelli sono niente meno che un fenomeno multi-mediale e multi-generazionale. Scoperti dall'autore/manager Dave Seville, il trio vincitore di un Grammy è amato in tutto il mondo per i successi The Chipmunk Song (Christmas Don't Be Late) e Witch Doctor, nonché per la serie televisiva candidata a un Emmy® e per i molto apprezzati special televisivi.
Mai contenti di riposare sugli allori, i tre scoiattoli hanno deciso di conquistare il mondo del cinema e di realizzare per i loro fan un album che abbina sonorità classiche e musiche all'avanguardia. Il progetto che ha suscitato tante aspettative è ora una realtà: ALVIN SUPERSTAR, della Twentieth Century Fox, sarà distribuito nelle sale il 14 dicembre. Il 20 novembre, invece, la Razor & Tie Entertainment ha distribuito la colonna sonora originale del film, che include le musiche classiche dei Chipmunk e alcune incursioni moderne nel rock, nel pop, nel reggae e nell'hip hop.
E dopo, cos'altro ci riservano Alvin, Simon e Theodore? Il trio ancora non si pronuncia, ma il nuovo album e il film faranno di loro tre icone pop dal passato glorioso... e dal futuro senza limiti.

ALVIN - Biografia
Leader della band. Scavezzacollo. Strepitoso ai videogiochi. Alvin è tutto questo… e molto altro ancora (basta chiedere). La lettera 'A' che spicca sul suo vestito, un maglione rosso realizzato dal Dave Seville… a partire da un calzino, distingue l'artista dai suoi fratelli/compagni di band. Lo scoiattolo superstar è impulsivo, attraente, musicale e pieno di magnetismo animale. Per Alvin tutto diventa una sfida, anche ciò che per altri è cosa di poco conto.
Altezza: circa 22 cm
Colore degli occhi: dorati
Maglione: rosso
Pelliccia: bruna

SIMON - Biografia
Simon, con un senso dell'umorismo pungente abbinato a un prodigioso talento musicale, non manca mai di deliziare le legioni di fan della band. La sua mente affilata come un rasoio è il complemento delle smargiassate repentine e avventate di Alvin. Mentre Alvin sfoggia l'unico maglione della band munito di monogramma, l'accessorio simbolo di Simon, un paio di occhiali presi a prestito da un giocattolo, gli dà un fascino tutto particolare, che ha ispirato i fan miopi in tutto il mondo a sfoggiare orgogliosamente i propri occhiali.
Altezza: circa 25 cm
Colore degli occhi: blu
Maglione: blu
Pelliccia: bruno scuro

THEODORE - Biografia
Noto ai suoi fan come il 'tenero', Theodore è carino, sensibile, un credulone fiducioso e ingenuo, sempre pronto a dare una mano (in breve, è tutto ciò che Alvin non è). Ha un cuore grande e un appetito insaziabile, ed è capace di stipare nelle paffute guance un'intera scatola di caramelle. Il più giovane dei tre scoiattoli spesso media tra Simon e Alvin, quando sono un disaccordo (cosa che accade di frequente).
Altezza: 15 cm
Colore degli occhi: verdi
Maglione: verde
Pelliccia: biondo/rossiccio


BREVE STORIA DEI TRE SCOIATTOLI
Nel 1958 Ross Bagdasarian, Sr. era uno sfortunato musicista/autore musicale con una famiglia da mantenere. Aveva un contratto con la Liberty Records, una traballante etichetta alla disperata ricerca di un successo da lanciare. Avendo lo spirito di un vero artista, a Bagdasarian, Sr. piaceva correre dei rischi. Così, fatta man bassa dei risparmi di famiglia, acquistò un modello di registratore all'epoca all'avanguardia e, seduto alla scrivania con l'apparecchio davanti a sé, iniziò a domandarsi che cosa potesse farne. Guardandosi attorno, vide sul tavolo una copia del libro Duel with the Witch Doctor. Fu quella la fonte d'ispirazione per la canzone Witch Doctor, un successo immediato e che tutti conoscono per il ritornello senza molto senso: "Oo ee oo ah ah ting tang wal-la wal-la bing bang".
Per la voce di Witch Doctor, Bagdasarian adottò una tecnica molto semplice: rallentò la velocità di registrazione e registrò i testi con voce bassa e cantilenante, per poi far andare il nastro a velocità normale. Con questa tecnica sono state realizzate le voci uniche di Alvin, Simon e Theodore.
Quando Witch Doctor superò i tre milioni di copie vendute, la Liberty Records si ritrovò gonfia di soldi, ma il denaro non era sufficiente a salvare l'etichetta che, presto, ebbe bisogno di un altro successo… e così Bagdasarian fu chiamato nuovamente.
Meditando in cerca d'ispirazione, l'autore si ritrovò ad ascoltare l'insistente cantilena del figlio di quattro anni che chiedeva di sapere quando sarebbe arrivato il Natale - si era allora nel pieno dell'estate del 1958 - e da lì scaturì l'intramontabile canzone natalizia The Chipmunk Song (Christmas Don't Be Late)… ma Bagdasarian non le diede questo titolo perché gli scoiattoli non esistevano ancora.
Bagdasarian amava la voce che aveva creato per Witch Doctor e voleva portarla a un livello diverso, infondervi una nuova personalità, ma non sapeva come fare. Un giorno, mentre attraversava in auto il parco di Yosemite, uno scoiattolo attraversò la strada davanti all'auto, si fermò al centro della carreggiata ritto sulle zampette posteriori ad osservare Bagdasarian. Il resto è storia… quel piccolo scoiattolo era Alvin.
Accanto al discolo Alvin, Bagdasarian creò altri due compagni: Simon, l'intellettuale pratico, e Theodore, tenero e malleabile. Insieme divennero Alvin e i Chipmunk, prendendo il nome da tre dirigenti della Liberty: Al Bennett, Si Waronker e Theodore Keep. Fu allora che Bagdasarian assunse il nome d'arte di David Seville.
Sulle prime fu abbastanza difficile far trasmettere alla radio The Chipmunk Song (Christmas Don't Be Late), ma la Liberty trovò una piccola stazione a Minneapolis disposta a metterla in onda prima dell'inizio ufficiale della stagione natalizia. I centralini cominciarono a squillare incessantemente e il passaparola fece arrivare la canzone a un numero crescente di stazioni radio, finché il brano divenne il singolo numero uno dalle vendite più rapide mai registrate all'epoca: oltre quattro milioni di copie in sette settimane (record poi superato dai Beatles con I Want to Hold Your Hand nel 1964), vincitore di tre Grammy Award e candidato a un quarto premio.
I Chipmunk debuttarono in televisione - come pupazzi accompagnati da Dave Seville (Bagdasarian) - in The Ed Sullivan Show. Ancora una volta, il successo fu immediato. La gente richiedeva con clamore altre esibizioni degli scoiattolini, per i quali fu ideato un look molto diverso da quello che hanno assunto in seguito. All'inizio, i Chipmunk erano dei veri e propri scoiattoli… non molto realistici, somiglianti più agli animali veri e propri che non a dei felpati peluche. Venne poi creata una piccola società a gestione familiare per la commercializzazione di ogni genere di giocattolo e oggettistica, oltre che dischi, ovviamente.
I Chipmunk erano fortissimi, la gente non ne aveva mai abbastanza. Dopo l'uscita nel 1960 del singolo Alvin for President, Bagdasarian ricevette perfino una lettera dal senatore John F. Kennedy. Non sembravano esservi limiti alla popolarità dei personaggi. Nel giro di tre anni, i Chipmunk vendettero sedici milioni di dischi, vincendo alcuni Grammy, ottenendo numerose candidature e cavalcando l'onda di una campagna di merchandising senza precedenti. Era il momento di portarli in vita attraverso un mezzo visivo dinamico.
Contestualmente al debutto in televisione di "The Alvin Show" nell'autunno del 1961, venne dato un nuovo look ad Alvin, Simon e Theodore, senza dimenticare Bagdasarian, il cui personaggio di Dave Seville aveva ora un omologo nel mondo animato.


CHIPMUNK-OGRAFIA: CRONOLOGIA ED EVENTI PRINCIPALI

1958 - Esce "Witch Doctor".
Esce "The Chipmunk Song (Christmas Don't Be Late)".
1959 - "The Chipmunk Song" è candidata a quattro Grammy e ne vince tre.
I Chipmunk realizzano il loro primo album, Let's All Sing with the Chipmunks.
I Chipmunk appaiono per la prima volta come pupazzi in The Ed Sullivan Show.
Lancio della campagna di merchandising dei Chipmunk.
1960 - "Alvin's Harmonica" vince un Grammy®.
Esce "Alvin for President"; JFK scrive a Bagdasarian, Sr.
1961 - "The Alvin Show" debutta sulla CBS in fascia prime time.
"Let's Sing with the Chipmunks" vince un Grammy.
"Alvin for President" candidata a due Grammy.
1962 - L'album "The Alvin Show" candidato a un Grammy.
1963 - "The Chipmunk Songbook" candidato a due Grammy.
1964 - Esce "The Chipmunks Sing the Beatles", plurivincitore del disco di platino.
1966 - "Supercalifragilisticexpialidocious" è candidato a un Grammy.
1969 - Esce "The Chipmunks Go to the Movies".
1972 - Ross Bagdasarian, Sr. viene stroncato da un attacco di cuore.
1978 - Ross Bagdasarian, Jr. e Janice Karman progettano la rinascita dei Chipmunk.
1980 - Esce "Chipmunk Punk" che vince il disco di platino e il premio NARM per l'album bestseller destinato a un pubblico infantile.
1981 - Lo special d'animazione "A Chipmunk Christmas" viene trasmesso sulla NBC. La relativa colonna sonora vince il disco di platino.
Esce "Urban Chipmunk" che vince il disco di platino e il premio NARM per l'album bestseller destinato a un pubblico infantile.
1982 - Escono "Chipmunk Rock" e "Chipmunks Go Hollywood".
1983 - Il programma televisivo d'animazione "Alvin and the Chipmunks" debutta sulla NBC.
Vengono introdotte le Chipette.
1984 - Esce "Songs from Our TV Shows".
1985 - "Alvin and the Chipmunks" è candidato a un Emmy.
1987 - Esce il film d'animazione "The Chipmunk Adventure".
"Alvin and the Chipmunks" è candidato a un secondo Emmy.
"Alvin and the Chipmunks" è candidato a uno Young Artist Award.
1988 - "Alvin and the Chipmunks" è candidato a un terzo Emmy.
"The Chipmunk Adventure" è candidato a uno Young Artist Award.
1990 - Special "Rockin' with the Chipmunks" per la NBC insieme a Will Smith.
1992 - Esce "Chipmunks In Low Places" che vince il disco di platino. Vi partecipano Alan Jackson, Charlie Daniels, Waylon Jennings, Tammy Wynette, Aaron Tippin e Billy Ray Cyrus.
1994 - Esce "A Very Merry Chipmunk". Vi partecipano Celine Dion, Alan Jackson, Kenny G, Gene Autry e Patty Loveless.
1995 - Esce "When You Wish Upon A Chipmunk".
1996 - Esce "Club Chipmunk: The Dance Mixes".
1998 - Esce "The A-Files: Alien Songs".
1999 - Esce "Greatest Hits: Still Squeaky After All These Years".
Esce il video "Alvin and the Chipmunks Meet Frankenstein".
2000 - "Alvin and the Chipmunks Meet Frankenstein" vince il Golden Reel Award.
Esce il video "Alvin and the Chipmunks Meet the Wolfman".
2007 - Esce ALVIN SUPERSTAR, che abbina live-action e CGI.
2008 - 50° anniversario dei Chipmunk.

IL CAST

JASON LEE (Dave Seville), con una carriera promettente fatta di ruoli indimenticabili con registi del calibro di Kevin Smith, Cameron Crowe e Lawrence Kasdan, e costellata da un Independent Spirit Award per "In cerca di Amy" (Chasing Amy) dell'autore/regista Kevin Smith, si sta affermando con determinazione tra i critici, i registi e i colleghi attori.
Lee recita ed è produttore della serie brillante della NBC "My Name is Earl", che parla di Earl, un truffatore maldestro che, dopo avere vinto una piccola fortuna alla lotteria, decide di cambiare il proprio destino, ponendo rimedio a tutti i torti inflitti alla gente. Lee è stato candidato a un Golden Globe® e a un SAG Award™ per il ruolo di Earl Hickey.
Di recente, ha dato voce al personaggio che dà il titolo al film "Underdog", un adattamento live-action della Spyglass Entertainment e della Walt Disney Pictures del cartone animato classico degli anni '60.
Lee è in predicato per interpretare e co-produrre il film "Krater". La Warner Bros. ha presentato un'offerta preliminare per il progetto, scritto da J.D. Ryznar e tratto da una storia di Scott M. Martin ("Quasi famosi - Almost Famous"). Lee vestirà i panni del cantautore/chitarrista Martin 'Mutty' Stevens, leader della rock band dei Krater, da anni impegnata a raggiungere la notorietà. Quando una donna bellissima, che lavora per una delle maggiori etichette discografiche, offre loro un contratto, a patto che i quattro prendano nella band un vero cantante, Mutty e gli altri accettano con riluttanza, ma i risultati sono poi disastrosi.
Lee ha dato voce a Sindrome nel premiato film d'animazione della Walt Disney Pictures e della Pixar "Gli incredibili" (The Incredibles). Il film segue un gruppo di supereroi chiamati in azione per salvare il mondo da una nemesi dal passato. Ha anche prestato i suoi talenti vocali al film della Sony "Monster House", su tre adolescenti che scoprono che il loro vicino di casa è un mostro.
Nato e cresciuto a Huntington Beach, in California, Lee ha trasformato la passione adolescenziale per lo skateboard in una professione. Dopo il trasferimento a Los Angeles, quando era circa ventenne, ha manifestato il proprio interesse per la recitazione. "Alcuni miei amici erano attori, così ho pensato che forse avrei dovuto provarci anche io", spiega Lee, che si esibiva in spot pubblicitari e video musicali. "Dopo avere visto Steve Buscemi nel ruolo di fattorino in 'Barton Fink - È successo a Hollywood', ho capito che volevo fare cinema".
Il successo è arrivato per Lee nel 1995 con il ruolo di primo piano nella commedia "Generazione X" (Mallrats), dell'autore/regista Kevin Smith, in cui rappresenta con grande abilità il perditempo Brodie. Lee ha poi recitato in "In cerca di Amy" (Chasing Amy), sempre per Smith, che gli è valso un Independent Spirit Award come miglior attore non protagonista per il ruolo di Banky, l'insicuro coinquilino di Ben Affleck. In seguito, Lee ha dato prova delle sue doti nei panni del demoniaco Azrael nella commedia soprannaturale di Smith "Dogma". Si è nuovamente unito a Smith nella commedia della Dimension Films "Jay and Silent Bob… Fermate Hollywood!" (Jay and Silent Bob Strike Back) e in "Clerks II".
Lee ha anche partecipato al film corale dell'autore-regista Cameron Crowe "Quasi famosi - Almost Famous", nel ruolo di Jeff Bebe, cantante dei Stillwater, rock band degli anni '70. Il film ha vinto il Golden Globe per il miglior film. In seguito, ha lavorato nuovamente con l'autore-regista Crowe in "Vanilla Sky" per la Paramount Pictures. Lee ha interpretato il personaggio del miglior amico di Tom Cruise.
Dopo aver lavorato con il regista Lawrence Kasdan nella commedia corale "Mumford", Lee ha nuovamente collaborato con il regista nel thriller "L'acchiappasogni - Dreamcatcher".
La sua filmografia comprende "The Ballad of Jack and Rose" dell'autrice- regista Rebecca Miller, con Daniel Day-Lewis e Catherine Keener, la commedia corale di Barry Sonnenfeld "Big Trouble - Una valigia piena di guai", "Nemico pubblico" (Enemy of the State) e "Amore tra le righe" (Kissing a Fool).
L'attore ha scritto e diretto la storia d'amore silenziosa "The White Door", con Giovanni Ribisi e Beth Riesgraf.
Lee è un fotografo, oltre ad essere un appassionato collezionista di oggetti d'arte. Al momento sta curando alcuni progetti fotografici per pubblicazioni del calibro di Anthem e Flaunt. Infine, è impegnato con la sua società di skateboard, la Stereo Sound Agency.
Nel tempo libero, ama suonare la chitarra, scrivere e registrare musica e ascoltare jazz classico.

DAVID CROSS (Ian Hawk), originario di Atlanta, si è trasferito a Boston per studiare cinema all'Emerson College, ma ha presto abbandonato gli studi per dedicarsi a tempo pieno alla commedia stand-up. Si è trasferito a Los Angeles per scrivere "The Ben Stiller Show", di cui ha condiviso il tardivo Emmy (assegnato dopo la cancellazione dello show) insieme agli altri autori.
Sempre seguendo uno stile basato sugli sketch, ha creato (insieme a Bob Odenkirk) lo spettacolo di grande successo per la HBO "Mr. Show with Bob & David". Lo show, trasmesso per quattro anni, ha ottenuto numerose candidature agli Emmy. Ha realizzato due comedy CD con l'etichetta Subpop: Shut Up You F**king Baby e It's Not Funny. Shut Up…, quest'ultimo candidato a un Grammy Award. Entrambi continuano a vendere eccezionalmente bene e hanno ottenuto critiche entusiastiche.
Cross è apparso nei film "Men in Black", "Men in Black II", "Sognando Broadway" (Waiting for Guffman), "Scary Movie 2", "Ghost World" e "Se mi lasci ti cancello" (Eternal Sunshine of the Spotless Mind). Più di recente, lo abbiamo visto in "She's the Man" per la Dreamworks, in "School for Scoundrels" per la Weinstein Company e in "Curioso come George" (Curious Gorge) per la Universal. Tra i progetti attuali troviamo le meditazioni di Todd Haynes sulla vita di Bob Dylan in "Io non sono qui" (I'm Not There) e la farsa di Zack Penn "The Grand".
In televisione Cross è apparso nella commedia vincitrice di un Emmy "Arrested Development" nel ruolo di Fünke. Recentemente, ha scritto, prodotto e recitato nella serie d'animazione per il Comedy Central "Freak Show", che Cross ha ideato insieme a Jon Benjamin.

CAMERON RICHARDSON (Claire) recita nell'imminente serie per la HBO "12 Miles of Bad Road", al fianco di Lily Tomlin e Mary Kay Place.
Nell'ultimo anno la Richardson ha ultimato la produzione di tre film: "Rise" insieme a Lucy Liu, il thriller indipendente di Hans Horn "Alla deriva - Adrift" con Eric Dane e il film indipendente "Pretzels & Pills" con Nikki Reed, DJ Qualls e Shawn Hatosy.
In precedenza, l'attrice è apparsa nella serie televisiva del produttore Jerry Bruckheimer "Skin". A seguito della serie, la Fox ha offerto alla Richardson un contratto in esclusiva, che si è poi concretizzato nel cult "Point Pleasant" e nella commedia pilota "If You Lived Here You'd be Home Now".
L'attrice ha esordito nel mondo dello spettacolo con la serie originale USA "Cover Me: The True Story of an FBI Family". Originaria della Louisiana, si è trasferita a New York per iniziare una promettente carriera di modella. Non è passato molto tempo che i suoi agenti le hanno proposto di cimentarsi con la recitazione, facendole ottenere un ruolo già alla prima audizione.

JUSTIN LONG (voce di Alvin), membro del Laughingstock, il gruppo teatrale del Vassar College, e attore nelle produzioni allestite a scuola, ha dato prova dei suoi talenti naturali nel cinema e in televisione in una serie di ruoli importanti.
Ha recitato nella commedia di successo "Galaxy Quest" con Sigourney Weaver e Tim Allen, e negli agghiaccianti film "Jeepers Creepers". In seguito è apparso nella bizzarra serie per la NBC "Ed", interpretando lo stravagante studente della high-school Warren Chesnick.
Long ha partecipato al grande successo della Twentieth Century Fox "Palle al balzo" (Dodgeball: A True Underdog Story). Sulla scia della popolarità del film, ha recitato in "Waiting", dopodiché ha preso parte alle commedie "Ammesso" (Accepted) prodotta da Tom Shadyac, e "Ti odio, ti lascio, ti…" (The Break-Up) al fianco di Vince Vaughn e Jennifer Aniston. All'inizio dell'anno, Long ha interpretato il ruolo di mago tecnologico al fianco di Bruce Willis nel blockbuster "Die Hard 4 - Vivere o morire" (Live Free or Die Hard) della Twentieth Century Fox.
Con una lunga serie di proposte per film d'animazione per il futuro, Long continua a sperimentare vari generi. Dà voce alla fiaba animata della Snoot Entertainment "Terra", su un'invasione umana di un pianeta alieno. Di recente, ha ultimato il film d'animazione "The Tale of Despereaux", in cui ha dato voce al personaggio principale accanto a Dustin Hoffman e William H. Macy, per la regia di Gary Ross di una sceneggiatura scritta dai coautori di ALVIN SUPERSTAR Chris Viscardi & Will McRobb.
Long recita nella commedia "Strange Wilderness", prodotta da Adam Sandler. Interpreta se stesso in "Wild West Comedy Show: 30 Days & 30 Nights - Hollywood to the Heartland", un documentario prodotto da Vince Vaughn, la cui uscita nelle sale è prevista per febbraio 2008. Prossimamente in uscita troviamo anche la commedia romantica "He's Just Not That Into You", con Jennifer Aniston, Scarlett Johansson, Jennifer Connelly, Drew Barrymore, Ginnifer Goodwin e Kevin Connolly.
Milioni di spettatori televisivi conoscono Long anche per il suo ritratto di Mac Guy negli spot Mac vs. PC della Apple, Inc.

MATTHEW GRAY GUBLER (voce di Simon) è apparso nella commedia di successo "Vita da camper" (R.V.) e nel film di Wes Anderson "Le avventure acquatiche di Steve Zissou" (The Life Aquatic with Steve Zissou). All'inizio dell'anno, ha partecipato al film indipendente "How to be A Serial Killer" per la regia di Luke Ricci.
Gubler recita nella popolare serie della CBS "Criminal Minds" nel ruolo del dottor Reid.
Laureatosi nel 2002 alla Tisch School of the Arts della NYU, Gubler è un affermato cineasta di cortometraggi: ha realizzato "The Cactus That Looked Just Like a Man", "Claude: A Symphony of Horror" e "Tippi's Picnic". Inoltre, ha diretto una serie di finti documentari sul set di "Criminal Minds", trasmessi su YouTube.

JESSE McCARTNEY (voce di Theodore), 20 anni, ha iniziato ad esibirsi a teatro gratuitamente quando aveva sette anni. Da allora si è distinto in un gran numero di progetti creativi: ha ottenuto due candidature agli Emmy per la soap "All My Children", in cui ha interpretato JR Chandler per tre anni, ha registrato due album che hanno vinto il disco di platino e ha partecipato alla popolare serie "Summerland".
McCartney, che gira il mondo con la sua band, ha raggiunto i vertici delle classifiche in America, Australia, Nuova Zelanda, Italia, Filippine e Taiwan, e ha fatto diventare familiare sia in patria che all'estero il nome 'Jesse Mac'. I numerosi riconoscimenti ottenuti dal cantautore e attore comprendono una candidatura a un American Music Award come migliore nuovo artista, una candidatura a un MTV Award per il miglior video pop per il suo hit Beautiful Soul tratto dall'omonimo album, e tre Teen Choice Award (artista maschile, artista esordiente e artista crossover). Ha recitato nel film indipendente "Keith", che ha vinto il Grifone d'Oro per il miglior film al Giffoni Film Festival del 2007 nella sezione 'Y Gen'.

I REALIZZATORI

TIM HILL (regista) ha iniziato la sua carriera a New York, scrivendo ed esibendosi nei musical nell'Off-Broadway, e partecipando ad alcune sketch comedy con il gruppo Chucklehead. In seguito, è passato all'animazione televisiva, scrivendo e sviluppando spettacoli per la Nickelodeon e la Disney. Ha contribuito all'allestimento della serie di successo "SpongeBob SquarePants" creata da Steve Hillenberg, diventando poi l'autore principale della serie. Successivamente, è stato autore e story editor di "SpongeBob - Il film" (SpongeBob SquarePants).
Hill ha lavorato come autore, story editor, produttore e regista in un certo numero di progetti per Nickelodeon, Nickelodeon Movies, Disney, Comedy Central, Nick at Nite, USA Network e Discovery Kids. Ha anche scritto, diretto e prodotto la serie in stop-motion per la Nickelodeon "Action League Now!".
Ha debuttato sul grande schermo con il film della Sony "I Muppet venuti dallo spazio" (Muppets from Space). Il suo secondo film è stato la commedia Disney "Max Keeble's Big Move". Dopodiché, è stata la volta di "Garfield 2" (Garfield: A Tail of Two Kitties) per la Twentieth Century Fox. Ha diretto varie serie televisive, tra cui "Skeeter" e "Welcome Freshmen" per Nickelodeon, e "Exit 57" per Comedy Central, con Amy Sedaris e Stephen Colbert.
Hill è cresciuto a Oakland, in California. Si è laureato in letteratura francese all'università della California a Berkeley, con studi complementari in cinematografia.

JON VITTI (soggetto, sceneggiatura) è stato autore-produttore de "I Simpson" (The Simpsons) per molti anni, e uno del team stellare di sceneggiatori del blockbuster "I Simpson - Il film" (The Simpsons Movie).
Vitti è stato consulente dei film d'animazione "L'era glaciale" (Ice Age), "L'era glaciale 2 - Il disgelo" (Ice Age: The Meltdown) e "Robots", tutti della Twentieth Century Fox e dei Blue Sky Studios. È stato co-produttore esecutivo e autore di "The Larry Sanders Show", autore-produttore-consulente di "King of the Hill" e uno fra gli autori del "Saturday Night Live".

WILL McROBB & CHRIS VISCARDI (sceneggiatori) hanno collaborato su diversi film per il grande e il piccolo schermo. Per il cinema, sono stati autori o co-autori del film d'animazione "The Tales of Despereaux", in uscita a dicembre 2008, il successo "Snow Day", "We're Having a Baby" e "Artemis Fowl".
Hanno ideato, scritto e sono stati produttori esecutivi della serie "Interns", al momento in produzione, della serie per Nickelodeon "The Adventures of Pete & Pete" e di "Kablam!" (sempre per Nickelodeon). Hanno scritto alcuni episodi delle serie "Ed", "Brutally Normal" e "The Naked Brothers Band". Inoltre, hanno sviluppato alcuni pilota televisivi per ABC, WB, UPN, Nickelodeon, Disney Channel, Spike TV e The N.
Separatamente, McRobb è stato autore e story editor della serie animata "The Ren and Stimpy Show", autore e story editor di "Doug" e ideatore-autore-produttore esecutivo di "Radio Free Roscoe". Viscardi è stato produttore del video musicale dei R.E.M. Shiny Happy People per la Warner Bros. Records.

ROSS BAGDASARIAN, JR. (produttore) e la moglie, Janice Karman, sono gli artefici del franchise Alvin e i Chipmunk nella sua veste odierna. Prendendo in mano il timone sul finire degli anni '70 come amministratore delegato della Bagdasarian Productions, Ross, insieme alla moglie Janice, ha costruito una società poliedrica, che produce animazioni per la televisione, film e spot pubblicitari, oltre a dischi, home video e merchandising.
I loro personaggi più famosi, Alvin, Simon e Theodore, collettivamente i Chipmunk, sono stati creati da Ross Bagdasarian, Sr. nel 1958. Dopo la scomparsa improvvisa del padre nel 1972, Bagdasarian Jr. ha deciso che i Chipmunk non sarebbero morti prematuramente insieme al loro creatore. Ross ha preso in mano le redini dell'azienda familiare nel 1977 e, insieme a Janice Karman, si è dedicato alacremente e con rinnovato impegno alla florida attività. Insieme hanno creato nuovi prodotti per Alvin e i Chipmunk, tra cui album musicali vincitori del disco di platino, magnifici show televisivi, special trasmessi in prima serata e il film d'animazione "The Chipmunk Adventure".
In prossimità del 50° anniversario della loro nascita, i Chipmunk hanno venduto più di 43 milioni di dischi, vinto cinque Grammy, dodici album d'oro e di platino, e hanno visto le vendite del merchandising raggiungere i 750 milioni di dollari.
Ross si è laureato alla Stanford University, conseguendo un Bachelor of Arts in lingua inglese, poi ha studiato giurisprudenza alla Southwestern e, infine, ha superato l'esame di abilitazione professionale degli avvocati in California. È entrato nell'azienda vinicola di famiglia, ma è rimasto molto più affascinato dalla ricchezza di opportunità che si prospettavano con i Chipmunk. Nessuno condivideva il suo entusiasmo finché non ha incontrato la moglie e futura socia d'affari Janice Karman.
Ross Bagdasarian, Jr. segue le attività quotidiane della Bagdasarian Productions, che includono la scrittura, la produzione e le voci dei personaggi di Alvin, Simon e David Seville.
Ross e la moglie hanno due figli e vivono a Santa Barbara, in California, in una casa costruita dai Chipmunk.

JANICE KARMAN (produttrice), presidente della Bagdasarian Productions, lavora con il marito Ross Bagdasarian, Jr. nella loro società di Santa Barbara, curando il fenomenale successo di Alvin e i Chipmunk.
La Karman ha incontrato Bagdasarian poco dopo la scomparsa del padre, il creatore di Alvin e i Chipmunk. All'inizio, la coppia ha realizzato gli album venduti in milioni di copie Chipmunk Punk (1980), Urban Chipmunk (1981) e A Chipmunk Christmas (1981). La Karman e Bagdasarian hanno ottenuto numerose candidature ai Grammy per questi lavori e, subito dopo, nel 1981, hanno iniziato a dedicarsi al piccolo schermo, con il primo special, dal titolo "A Chipmunk Christmas". Lo special, di cui la Karman è stata co-autrice e co-produttrice insieme a Bagdasarian, è diventato uno dei programmi preferiti delle festività natalizie ed è stato visto da più di un milione di spettatori.
Il successo dello special è stato lo spunto per la successiva serie tv di successo. "Alvin e i Chipmunk" (Alvin and the Chipmunks) ha debuttato nel 1983 scontrandosi con colossi del calibro di Charlie Brown e Bugs Bunny ed è istantaneamente diventato il programma di maggiore successo. Nel corso delle otto stagioni di programmazione, la serie è stata candidata a cinque Emmy ed è stata vista da più di dieci milioni di spettatori a settimana. Oltre a dare voce al personaggio di Theodore (e alle Chipette, le scoiattoline Brittany, Jeanette ed Eleanor) e a scrivere molti degli episodi della serie fra il 1983 e il 1991, la Karman è anche l'autrice dei testi del tema musicale della serie tv, "We're The Chipmunks".
Nel 1986 la Karman era non solo responsabile di una società a gestione familiare che realizzava una serie tv di successo, centinaia di prodotti su licenza, album venduti a milioni di copie e live show itineranti di successo, ma è stata anche la prima regista donna del primo lungometraggio dei Chipmunk, "A Chipmunk Adventure". Come se non bastasse, la Karman stava nel frattempo anche progettando la nuova casa per lei e il marito a Santa Barbara.
A complicare ulteriormente la situazione, la Karman era incinta del suo primo figlio. Aveva letto in un articolo che, nelle società primitive, le donne in attesa erano trattate con tutti gli agi e riguardi e che questo lusso generava bambini più precoci. Era esattamente questo che la Karman avrebbe voluto per la sua gravidanza. Purtroppo, la serie televisiva, l'azienda di famiglia, il cinema e la costruzione della nuova casa non hanno propiziato i suoi desideri. Il giorno dopo avere partorito, con il neonato al seguito, la donna è tornata al lavoro per dirigere il film di animazione. Da allora, la coppia ha avuto un altro magnifico bambino, Michael, nato nel 1990, e ha realizzato altri album dei Chipmunk che hanno vinto il disco di platino.
Quest'anno sarà forse per la Karman il più ricco, in una vita già traboccante di creatività, avendo completato i primi cinque episodi di un nuovo progetto, "Little Alvin", che vede i Chipmunk e le Chipette in versione pre-scolare. Questo nuovo spettacolo, con la sua impronta didascalica, si focalizza sulla vita emotiva dei bambini e si propone di insegnare loro che le emozioni sono non solo normali, ma salutari. La serie si sofferma su una vasta gamma di problematiche familiari, tra cui la rivalità tra fratelli, il senso di esclusione, la separazione, le bugie, il furto, la condivisione e l'assunzione di responsabilità. Oltre a interpretare il personaggio principale di La Lu, la Karman ha anche ideato e sceneggiato lo show, scrivendo o partecipando alla redazione delle canzoni, dato voce a Theodore e alle Chipette, ed è la scenografa del programma. Questo show nasce dallo straordinario mix di talenti della Karman e ha ricevuto il consenso entusiastico di psicologi, educatori, genitori e figli.
Janice Karman risiede con la sua famiglia nella casa che Alvin e i Chipmunk hanno costruito a Santa Barbara, in California.

KAREN ROSENFELT (produttrice esecutiva), dopo quindici anni come dirigente della Paramount Pictures, ha firmato un contratto esclusivo della durata di due anni con la Fox 2000 Pictures e la Twentieth Century Fox.
Alla Fox la Rosenfelt sviluppa e cura la supervisione di film destinati a un pubblico adolescenziale e familiare, come faceva alla Paramount, dove ha curato la supervisione di film quali "Save the Last Dance", "Coach Carter", "Mean Girls" e "Lemony Snicket - Una serie di sfortunati eventi" (Lemony Snicket's Series of Unfortunate Events).
Fondamentale è stato il suo ruolo nel mettere a punto la partnership della Paramount con la Nickelodeon Movies, nell'ambito della quale ha curato alcuni adattamenti dei diritti televisivi della Nickelodeon, tra cui "Rugrats" e "SpongeBob - Il film" (SpongeBob SquarePants). Altri film della Nickelodeon di cui si è occupata sono "Jimmy Neutron - Ragazzo prodigio", "Snow Day" e "Harriet la spia" (Harriet the Spy).
La Rosenfelt ha iniziato a lavorare alla ICM come assistente della talent agent Sue Mengers. In seguito, ha ottenuto un ruolo creativo alla Jerry Weintraub Productions ed è poi diventata Senior Vice President alla MGM. Durante la sua permanenza alla Paramount, la Rosenfelt si è occupata dei film "Il club delle prime mogli" (The First Wives Club), "Proposta indecente" (Indecent Proposal), "Se scappi ti sposo" (Runaway Bride) e "La figlia del generale" (The General's Daughter).
Tra i suoi più recenti incarichi, la Rosenfelt è stata produttrice esecutiva del successo di cassetta della Fox "Il diavolo veste Prada" (The Devil Wears Prada).

ARNON MILCHAN (produttore esecutivo) è conosciuto come uno dei produttori cinematografici indipendenti più prolifici e di maggiore successo degli ultimi venticinque anni, con oltre cento pellicole al suo attivo. Nato in Israele, Milchan ha studiato all'università di Ginevra. La sua prima attività imprenditoriale è stata la trasformazione della modesta azienda del padre in uno dei maggiori gruppi agro-alimentari del paese. Questo primo successo è stato solo un anticipo dell'ormai leggendaria reputazione di abile uomo d'affari che Milchan si è guadagnato sulla scena internazionale.
Milchan ha molto presto iniziato a occuparsi di progetti in un'area che aveva sempre suscitato il suo più vivo interesse: il mondo del cinema, della tv e del teatro. Tra i suoi primi progetti vi sono la produzione teatrale di "Amadeus", "Dizengoff 99", "La Menace", "Il tocco della medusa" (The Medusa Touch) e la mini-serie "Masada". Alla fine degli anni '80, Milchan ha prodotto film tra cui "Re per una notte" (The King Of Comedy) di Martin Scorsese, "C'era una volta in America" di Sergio Leone e "Brazil" di Terry Gilliam.
Dopo l'enorme successo di "Pretty Woman" e "La guerra dei Roses" (The War Of The Roses), Milchan ha fondato la New Regency Productions e ha inanellato una serie di successi, tra cui "J.F.K. - Un caso ancora aperto", "Sommersby", "Il momento di uccidere" (A Time To Kill), "Free Willy", "Il cliente" (The Client), "Tin Cup", "Trappola in alto mare" (Under Siege), "L.A. Confidential", "L'avvocato del diavolo" (The Devil's Advocate), "Il negoziatore" (The Negotiator), "City Of Angels - La città degli angeli", "Entrapment", "Fight Club", "Big mama" (Big Momma's House), "Don't Say A Word", "Daredevil", "Man on Fire - Il fuoco della vendetta", "Indovina chi" (Guess Who), "Mr. and Mrs. Smith", "FBI Operazione tata" (Big Momma's House 2), "Hot Movie" e "Firehouse Dog".
Tra le pellicole prossimamente in uscita, ricordiamo "Jumper", un film d'avventura-fantascienza con Hayden Christensen, Rachel Bilson, Jamie Bell e Samuel L. Jackson, per la regia di Doug Liman; "Starship Dave", una bizzarra commedia con Eddie Murphy; "What Happens in Vegas", una commedia romantica con Cameron Diaz e Ashton Kutcher; "Mirrors", un thriller con Kiefer Sutherland; "Shutter", un horror-thriller per la regia di Masayuki Ochiai; infine, "Bride Wars", una commedia con Kate Hudson (anche nel ruolo di produttrice) e Anne Hathaway.
Nel tempo, Milchan si è alleato con due importanti investitori che condividono la sua visione: la Nine Network dell'uomo d'affari australiano Kerry Packer e la Twentieth Century Fox. La Fox distribuisce i film della Regency in tutti i media a livello mondiale (tranne un accordo speciale che la Regency ha con la Germania), inclusa la tv a pagamento statunitense e la tv internazionale a pagamento e gratuita.
Milchan ha inoltre diversificato le sue attività nel mondo dello spettacolo, specie nel settore della televisione, attraverso la Regency Television ("Malcolm" - Malcolm in the Middle, "The Bernie Mac Show"). La Regency ha di recente acquisito una partecipazione televisiva nei canali Channel 10 e BabyFirstTV, oltre che in una rete televisiva israeliana. Infine, possiede i diritti televisivi per gli eventi della Sony Ericsson Women's Tennis Association.

MICHELE IMPERATO STABILE (produttrice esecutiva) ha iniziato la carriera cinematografica come assistente di produzione nel 1988, quando si è trasferita a Los Angeles da New York. È diventata membro del DGA nel 1991 e ha lavorato come direttore di produzione, produttore associato e co-produttore. Durante la sua carriera, la Stabile ha lavorato con molti celebri cineasti, tra cui Mike Nichols, Ridley Scott e Brian De Palma.
La sua filmografia include, come produttrice esecutiva, "Garfield 2" (Garfield: A Tail of Two Kitties), come co-produttrice "Garfield" e "I colori della vittoria" (Primary Colors) e, come produttrice associata, "Piume di struzzo" (The Birdcage). Inoltre, la Stabile ha lavorato in "I.Q.", "Soldato Jane" (GI Jane), "Mi gioco la moglie... a Las Vegas" (Honeymoon in Vegas), "Cartoline dall'inferno" (Postcards From the Edge), "Un biglietto in due" (Planes, Trains & Automobiles)" e "Gli intoccabili" (The Untouchables).

STEVE WATERMAN (produttore esecutivo) è stato produttore esecutivo dei successi cinematografici in live action/animazione "Stuart Little, un topolino in gamba" e "Stuart Little 2". Con la stessa funzione ha partecipato alla realizzazione di "Jungle Book: Lost Treasure" e "Kull il conquistatore" (Kull the Conqueror). Waterman è stato co-produttore del film "Casper". Infine, per la televisione ha curato la produzione esecutiva di "Mike Hammer" nella stagione 1997-98.

PETER LYONS COLLISTER, ASC (direttore della fotografia) ha curato la fotografia dei film "Garfield 2" (Garfield: A Tail of Two Kitties), "Amityville Horror", "Natale in affitto" (Surviving Christmas), "Appuntamento da sogno" (Win a Date with Tad Hamilton!), "Il maestro cambia faccia" (The Master of Disguise), "Mr. Deeds", "Home of the Brave", "The Animal", "Gigolo per sbaglio" (Deuce Bigalow: Male Gigolo), "Costretti a uccidere" (The Replacement Killers), "L'amore è un trucco" (The Beautician and the Beast), "Licenza di ridere" (Dunston Checks In), "Higher Learning", "Poetic Justice", "Livin' Large!" e "Piccola peste" (Problem Child).
Originario di Cleveland, in Ohio, Collister ha frequentato la Scuola di cinema della USC. Ha iniziato a lavorare come direttore della fotografia della seconda unità nei film "Laguna blu" (The Blue Lagoon), "Summer Lovers" e "Quel giorno a Rio" (Blame it on Rio).

RICHARD HOLLAND (scenografie) è un professionista molto apprezzato nel mondo del cinema, della televisione e degli spot pubblicitari. Nei passati vent'anni, il lavoro lo ha portato in giro per il globo, dalla Russia fino all'Antartide. Holland dà il meglio di sé quando l'immaginazione si sposa con la quotidianità - dalle visioni fantascientifiche alle immagini del passato fino al presente. La sua ragguardevole filmografia comprende "Sound of Thunder", "Batman & Robin", "L'ultimo dei Mohicani" (Last of the Mohicans), "La casa Russia" (The Russia House), "Agente 007 Vendetta privata" (Licence to Kill), "Chi ha incastrato Roger Rabbit?" (Who Framed Roger Rabbit?), "La storia fantastica" (The Princess Bride), "Indiana Jones e il tempio maledetto" (Indiana Jones and the Temple of Doom), "Agente 007 Mai dire mai" (Never Say Never Again)" e "Superman III".

PETER E. BERGER, A.C.E. (montaggio) è stato candidato a un Academy Award® (insieme a Michael Kahn) per il lavoro realizzato in "Attrazione fatale" (Fatal Attraction). Tra i numerosi film in cui ha prestato la sua opera ricordiamo "Star Trek - L'insurrezione" (Star Trek: Insurrection), "Marito a sorpresa" (Holy Matrimony), "Star Trek V - L'ultima frontiera" (Star Trek: The Final Frontier), "The Good Mother", "Una notte con Vostro Onore" (First Monday in October) e "Oh God! Book Two".

CHRISTOPHER LENNERTZ (musiche) è nato in una cittadina a nord di Boston, nella stessa zona che ha dato i natali a uno dei suoi eroi, il celebre compositore americano Leonard Bernstein. Si è poi trasferito a Easton, in Pennsylvania, dove ha iniziato a studiare musica all'età di nove anni. Dopo essersi dedicato alla composizione, all'arrangiamento jazz e alla teoria, alla high school, Lennertz è andato a vivere in California per studiare alla Scuola di musica Thornton della USC, sotto la guida di luminari della musica quali Elmer Bernstein, Buddy Baker, Christopher Young e David Raksin.
Dopo la laurea, Lennertz ha iniziato a lavorare scrivendo una serie di temi musicali per film indipendenti, sperimentando tutti gli stili musicali e cinematografici. I suoi film sono stati proiettati e/o hanno vinto premi nell'ambito di festival del cinema quali il Sundance, lo Slamdance, la Comedy Arts Festival della HBO, il festival del cinema di Toronto e quello di Cannes.
Contemporaneamente alle sue attività nel settore della cinematografia indipendente, si è avventurato nel mondo delle major del cinema e dei film dal budget stratosferico, contribuendo all'orchestrazione, agli arrangiamenti e alla direzione musicale di grandi successi quali "Frailty - Nessuno è al sicuro", "Free Willy 2", "Il libro della giungla" (The Jungle Book) e "La carica dei 101" (101 Dalmatians) della Disney. Di recente, ha iniziato a lavorare per la televisione, curando le colonne sonore della serie cult della Fox TV "Brimstone", di "The Strip" per la WB (prodotta da Joel Silver) e, al momento, è impegnato con la serie di successo della CW "Supernatural" (produttore esecutivo McG).
La colonna sonora composta da Lennertz per "Saint Sinner" di Clive Barker è stata una delle 15 Cinescape's top 15 del 2002 ed è stata classificata tra le prime dieci dell'anno da Film Music Review. Il suo tema musicale di soli strumenti a fiato composto per il videogioco dal successo clamoroso Medal of Honor: Rising Sun, creato da Steven Spielberg, ha vinto l'Interactive Academy Award come migliore musica originale nel 2003. I suoi arrangiamenti con l'orchestra della città di Praga nell'album Street Signs di Ozomatli hanno fatto vincere all'album il Grammy nella categoria 'Latin rock'.
Lennertz è andato a Londra, presso gli Abbey Road Studios, per registrare il videogioco di James Bond 007 Dalla Russia con amore con Sean Connery, che ha ripreso il ruolo di 007 dopo vent'anni. Tra i film recenti a cui ha collaborato troviamo "The Deal" per la Myriad Pictures, con Selma Blair e Christian Slater, "Soul Plane" per la MGM (co-compositore insieme a RZA del gruppo Wu-Tang Clan) e "Il Dottor Dolittle 3" (Dr. Dolittle 3) per la Twentieth Century Fox.
I temi musicali che ha realizzato recentemente comprendono "The Comebacks" (per la Fox Atomic), "Meet the Spartans" (per la Regency Enterprises e la Twentieth Century Fox), "The Perfect Christmas", e il film di animazione "Sharkbait".
Lennertz ha studiato con alcuni dei maestri nella storia musicale cinematografica, e ha lavorato con alcuni vincitori di Emmy e Academy Award. Di recente, è stato candidato a un Emmy per il lavoro svolto in "Supernatural".

ALI DEE THEODORE (produttore musicale) all'inizio della sua carriera si è unito al team del leggendario produttore Bomb Squad, partecipando alla realizzazione della colonna sonora del film "Juice", collaborando a Don't Be Afraid che ha raggiunto il vertice della classifica Billboard's R&B, e ai remix per i Public Enemy. Inoltre, Theodore ha scritto musiche per Big Daddy Kane, Eric B and Rakim, YBT e Juvenile Committee.
Nel 1993 Theodore è diventato un autore/produttore indipendente e ha collaborato da allora con alcuni dei maggiori artisti internazionali, tra cui Mary J. Blige, Natalie Imbruglia, Shakira, M.O.P, Rev Run (dei RUN DMC), Fabolous, Jadakiss, Kool G Rap, Silkk The Shocker, Busta Rhymes, Natasha Bedingfield, Carolyn Dawn Johnson, Keke Palmer, Baby Cham e Mya.
Più di recente, Theodore ha prodotto e scritto canzoni per i film di successo "Transformers", "Una notte al museo" (Night at the Museum), "Epic Movie", "Mr. and Mrs. Smith", "Hot Movie" (Date Movie), "Ghost Rider", "I fantastici quattro" (Fantastic Four) e "I fantastici quattro e Silver Surfer" (Fantastic Four: Rise of the Silver Surfer).

JULIANNE JORDAN (supervisione musiche) ha curato la supervisione delle musiche dei grandi successi cinematografici "Mr. and Mrs. Smith", "The Italian Job" e "The Bourne Identity". La sua prolifica filmografia include inoltre "Go", "La baia di Eva" (Eve's Bayou), "Rollerball" (2002), "Agent Cody Banks" e "TMNT".
Infine, la Jordan ha curato la supervisione delle musiche della serie di successo "The O.C.".

Alvin Superstar
Titolo originale: 
Alvin and the Chipmunksr
Nazione: 
USA
Anno: 
2007
Genere: 
Animazione 3D, Commedia
Durata: 
90'
Regia: 
Tim Hill
Sito ufficiale: 
Produzione: 
Bagdasarian Productions, Regency Enterprises
Distribuzione: 
20th Century Fox
Data di uscita: 
18 Gennaio 2008

<<precedente

Alvin and The Chipmunks and Characters TM & (c) 2007 Bagdasarian Productions, LLC. Tutti i diritti riservati. ć2007 Twentieth Century Fox Film Corporation. Tutti i diritti riservati. Proprietą della Fox.

Altri links
Il film Alvin Superstar
ALVIN SUPERSTAR 2
Il film Alvin Superstar 3 - Si salvi chi puo
ALVIN SUPERSTAR 3 - Si salvi chi puo'

ALVIN SUPERSTAR : NESSUNO CI PUO' FERMARE

DISEGNI DI ALVIN DA COLORARE

VIDEO DI ALVIN
GIOCHI ONLINE DI ALVIN
Dvd di Shrek
ABBIGLIAMENTO DI ALVIN
Dvd di Shrek DVD DI ALVIN
GIOCATTOLI DI ALVIN
DISCHI E CD DI ALVIN
VIDEOGIOCHI DI ALVIN