cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Film di animazione > Film anime giapponesi -

I racconti di Terramare

Venerdì 20 aprile è uscito nelle sale cinematografiche I racconti di Terramare, ultimo film di animazione prodotto dallo studio Ghibli; firmato da Goro Miyazaki, figlio del più noto Hayao Miyazaki, autore di capolavori come La città incantata, Il castello errante di Howl, la principessa Mononoke e tanti altri.
Fin dall'inizio del racconto lo spettatore è sospinto in un mondo dalle risonanze medievali, animato dalla magia, da sortilegi e oscuri presagi. La storia si apre infatti sullo sfondo di un mare in tempesta e di un cielo plumbeo, sopra il quale si svolge un episodio inaudito: due possenti draghi hanno varcato i confini della terra d'Oriente e per di più si stanno divorando a vicenda: ciò significa che la luce soggiacente l'equilibrio cosmico si va spegnendo con conseguenze catastrofiche. La stessa mortale inimicizia fra i due draghi simboleggia la rottura dell'armonia nei rapporti fra gli uomini. Non a caso Arren, Principe di Enland, in preda al demone delle sue ansie, uccide il re, suo padre, e dopo avergli sottratto l'antica spada (forgiata con l'antica magia) fugge via, soprafatto dalla paura della sua ombra. Nel viaggio il ragazzo incontra un mago, Sparviere, il quale affianca Arren nel suo cammino e lo protegge dai molti pericoli. Così il giovane vede aprirsi intorno a sè un mondo soffocato dalla degradazione materiale e morale, dominato dalla inquietante magia di Aracner: un mago ambiguo e malvagio; bramoso di possedere l'immortalità. Ma l'esperienza decisiva sarà quella che il principe intraprenderà lungo i sentieri più oscuri del suo io, riscoprendo l'autentico valore dell'esistenza con l'aiuto dell'Arcimago Sparviere, le cure di Tenar e la forza d'animo di Therru. Quest'ultima in particolare, rivelando ad Arren l'intimo segreto della vita, ovvero l'amore come donazione reciproca, gli restituirà speranza e fiducia in se stesso: unica via di salvezza percorribile.
Tratto dal romanzo di Ursula K. Le Guin I racconti di Terramare affronta tematiche di forte impatto. Tra queste sono da sottolineare l'importanza della vita, quale dono prezioso e insostituibile; il rapporto uomo- natura: la sete di potere spinge gli uomini a dominare distruttivamente sull'ambiente circostante, spezzandone il delicato equilibrio; il degrado morale che sorregge relazioni fra gli uomini basate sulla violenza e la soprafazione; la paura della vecchiaia e dell'infermità, che può degenerare nella più disumana delle follie. Bisogna tuttavia evidenziare che il filo del racconto si aggroviglia spesso, rendono incerti alcuni passaggi fondamentali. Ad esempio: perché mai il possesso della spada magica è per Arren tanto importante da sacrificare la vita del padre? Chi poi sia veramente Therru non viene rivelato esplicitamente, al limite lo si può intuire…
Mentre sul piano tecnico è inevitabile il confronto con le animazioni di Miyazaki padre, date le non trascurabili somiglianze che vi intercorrono, soprattutto nello stile e nei clichè narrativi. In particolare la caratterizzazione dei protagonisti, tanto simili ai famosi personaggi di Heidi, Conan e Lana, La Principessa Mononoche. Non mancano tuttavia alcuni elementi di originalità; tra questi spicca la stilizzazione, grottescamente noir, del mago Aracne: femminile nell'aspetto (pur essendo un vecchio decrepito) e intimamente posseduto da una malvagità tanto profonda da non poter essere convertita in bene (come invece succede spesso nei lungometraggi di Hayao: ricordate la strega delle Lande de, Il castello errante di Howl?). Meritano infine un giudizio positivo gli sfondi, estremamente suggestivi (soprattutto la vista sul mare, i dorati tramonti) e i paesaggi, realizzati con cura e dovizia di particolari. Ciò nonostante I racconti di Terramare non gode della stessa genialità con cui sono forgiati La città incantata o Il castello errante di Howl. Rimane pur sempre da considerare il fatto che si tratta del primo lavoro di Goro Miyazaki; un'animazione di tutto rispetto che vale la pena di andare a vedere al cinema, sebbene la visione di alcune sequenze non sia proprio consigliabile ai più piccoli.

di Helga Corpino

I racconti di Terramare
Titolo originale: Gedo Senki
Nazione: Giappone
Anno: 2006
Genere: Animazione
Durata: 115'
Regia: Goro Miyazaki
  
Sito ufficiale:www.ghibli.jp/ged
Produzione:Studio Ghibli
Distribuzione:Lucky Red
Uscita : 20 Aprile 2007

<<precedente

I racconti di Terramare è copyright © Studio Ghibli, Lucky Red e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.