cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Film di animazione e fantasy > Film fantasy -

IL SIGNORE DEGLI ANELLI - Il ritorno del re

AragornDal 22 Gennaio uscirà nelle sale cinematografiche italiane l'attesissimo e ultimo episodio della trilogia ''Il Signore degli Anelli'', capolavoro di J. R. R Tolkien e diretto da Peter Jackson. Il film ha debuttato ufficialmente in prima mondiale a Wellington (Nuova Zelanda), ottenendo entusiasmanti consensi da parte del pubblico e della critica. Già i precedenti ( La compagnia dell'anello e Le due torri) furono giudicati favorevolmente dalla critica mondiale; entrambi ottennero la candidatura all'Oscar come miglior film, aggiudicandosi diversi premi, ma solo sui settori tecnici. Al contrario Il ritorno del re sembra avere tutti gli ingredienti per meritare il principale Premio Oscar; infatti secondo i critici cinematografici del New York Films Critics Sam e FrodoCircle questo è il miglior film del 2003. Dello stesso parere i protagonisti che, fra le tre pellicole, ritengono Il ritorno del re più ricco e intenso, quello in cui Jackson si sarebbe dedicato con maggior cura e dovizia di particolari. Il ritorno del re, straordinariamente girato e montato, promette di essere avvincente e ricco; qui l'epos manicheo (lotta fra bene e male) si risolve, le grandiose battaglie si concludono e i personaggi trovano la loro storia. Ogni figura ha il suo momento eroico o sprezzante, atto a sottolineare che anche i più piccoli, fra i grandi, contribuiscono a determinare (nel bene o nel male) Gollumil corso degli eventi. Fra i personaggi di notevole interesse Aragon: guerriero di nobile stirpe e innamorato della bella Arwen, una creatura elfica immortale. Aragor si porta dietro la colpa dei propri antenati, perchè essi anzichè distruggere l'Anello malefico, se ne impossessarono, per la loro bramosia di potere. Egli accettando il proprio destino di re e condottiero, combatterà contro l'Oscuro Signore e lo vedremo trionfare. A livello narrativo, il proseguimento del viaggio di Frodo verso il Monte Fato si fa sempre più faticoso: il peso dell'Unico Anello è insopportabile, come la tentazione di cedere alla sua volontà. Frodo è sempre accompagnato dall'inseparabile e fedele Sam e dallo schizzofrenico Gollum, sempre più smanioso di strappare al portatore, quello che un tempo fu il suo tesoro. Nel frattempo il resto della compagnia cercherà di costituire un'alleanza fra Rohan e Gordon, unici regni degli uomini in grado di opporsi all'Oscuro Signore di Mordor. ArwenDopo la liberazione di Numenor, l'esercito dei buoni, condotto da Gandalf e Aragon (eletto re per acclamazione), dovrà affrontare l'ultima epica battaglia, tanto terribile quanto grandiosa. In tal modo lo sguardo del grande occhio sarà distolto dal Monte Fato, per dare a Frodo la possibilità di gettare l'Anello nel Vulcano. Triplice il finale: il risveglio di Frodo e la ricostituzione della compagnia dell'anello; l'incoronazione del re e il ritorno a casa degli hobbit. Il film si chiuderà con un commovente addio, che sancirà l'inizio dell'Età degli uomini e la fine dell'Era di maghi e 'divinità' elfiche. Malgrado qualche riluttanza da parte di alcuni tolkieniani eccessivamente pignoli, il successo planetario dei primi due film (e delle successive edizioni home video) è indiscusso. I costi di produzione (circa 300 milioni di dollari e altrettanti per le spese di promozione) sono stati ampiamente ripagati ( l'ammontare e stato finora di 3 miliardi di dollari e si stima che con l'ultimo episodio il profitto salirà a circa 5,3 miliardi).

di Helga Corpino

Titolo originale: 
The lord of the rings: the return of the king
Nazione: 
Usa
Anno: 
2003
Genere: 
Fantasy
Durata: 
85'
Regia: 
Peter Jackson
Sito ufficialehttp://www.lordoftherings.net/
Produzione: 
Peter Jackson, Barrie M. Osborne, Frances Walsh
Distribuzione: 
Medusa
Uscita : 
22 Gennaio 2004

<<precedente

Tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright © Peter Jackson, Barrie M. Osborne, Frances Walsh - Medusa e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.