Cartoni Online - Risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Batman > Film di animazione e fantasy > Film sui fumetti > Film supereroi -

Il cavaliere oscuro - Il ritorno

Madagascar 3 - Ricercati in Europa
Il cavaliere oscuro - il ritorno
DC Entertainment, Legendary Pictures, Syncopy, Warner Bros. Pictures

Torna sugli schermi cinematografici il pipistrello più famoso del mondo. Parliamo naturalmente di Batman che nel film “il Cavaliere Oscuro, il ritorno”, nuova creazione di Christopher Nolan. Si tratta del terzo capitolo della saga cominciata con Batman Begins, nel 2005 e continuata con “il Cavaliere Oscuro” nel 2008 nei quali l’eroe mascherato ha ancora il volto di Christian Bale come nelle pellicole che lo hanno preceduto. Avevamo lasciato “l’uomo pipistrello” che “non è un eroe ma il guardiano silenzioso che vigila su Gotham” che veniva braccato dalla polizia a cui tutti danno la caccia in quanto costretto ad addossarsi le colpe per i crimini commessi da “Due Facce”, pur di mantenere inalterato il ricordo del procuratore inflessibile ed onesto, simbolo per tutti i cittadini di Gotham, facendosi inoltre promettere da Gordon di non rivelare mai cosa era diventato il procuratore Dent. In questo modo, però, l’immagine di Batman ne esce del tutto sconfitta e la città è costretta a rinunciare al sue eroe, caduto in basso come il peggiore dei criminali. In quel film, infatti, Batman, alias Bruce Wayne, combatte il suo storico nemico, il perfido Joker, al fianco di Harvey Dent, il nuovo procuratore distrettuale e del commissario Jim Gordon. Ed è proprio il giovane ed indomito procuratore, fidanzato dell’amica d’infanzia di Wayne, Rachel Dawes, il protagonista della pellicola del 2008. Joker convince i capi della mafia ad allearsi contro l’Uomo Pipistrello, riuscendo a diventarne il capo per architettare un diabolico e crudele piano per spingerlo a rivelare la sua vera identità. Dichiara così di voler eliminare uno ad uno tutti i personaggi che si frappongono tra lui ed il suo piano. Comincia infatti ad uccide il giudice che deve processare i mafiosi, il commissario Loeb, il Sindaco Garcia, e tenta di eliminare persino il commissario Gordon che, invece, riesce a salvarsi ma viene creduto morto da tutti. Per mettere fine a questa carneficina, Dent dichiara apertamente di essere Batman. Mentre Joker tenta di far esplodere il blindato che lo conduce al penitenziario, il vero Batman riesce a fermarlo facendolo arrestare da Gordon; contemporaneamente i boss rapiscono Dent e la sua fidanzata e dopo averli legati in due luoghi diversi, preparano una trappola pronta ad esplodere uccidendoli. Batman si fa rivelare da Joker dove si trovano i due ma egli inverte gli indirizzi così mentre Gordon va da Rachel, l’Uomo Pipistrello arriva da Dent. In entrambe i casi troppo tardi. Rachel, infatti muore ed il procuratore rimane orrendamente sfigurato.

Madagascar 3 - Ricercati in Europa
Catwoman interpretata da Anne Hathaway
DC Entertainment, Legendary Pictures, Syncopy, Warner Bros. Pictures

Da quel momento, dopo un confronto con Jocker, il procuratore lascia emergere il suo lato cattivo, diventando il perfido Due Facce, cominciando a farsi giustizia da solo uccidendo tutte le persone ritenute da lui responsabili della morte di Rachel e della sua menomazione; tra di esse vi è anche il tenente Gordon e nello scontro finale Batman è costretto ad uccidere “Due Facce”/Dent per salvare il figlio del tenente.
Ed è proprio da qui che riprende la storia del famoso eroe. All’inizio del film troviamo lo stesso Batman, considerato un criminale anche per la morte di Dent, braccato dalla polizia e completamente sparito dalla vita di Gotham, grazie anche all’effetto che la bugia architettata tra Batman e Gordon ha provocato. Attraverso il “Dent Act’s” e per la figura e l’immagine di paladino del bene che il procuratore ha lasciato nell’opinione pubblica, la città di Gotham vive un periodo di relativa tranquillità nonostante l’ assenza di Batman, con le prigioni che si riempiono di delinquenti e con i cittadini che sono, così, più tranquilli. I vecchi amici di sempre cercano di lenire le ferite che questi tragici eventi hanno lasciato nell’animo di Wayne ed Alfred continua a seguirlo con la sua silenziosa presenza. Così l’Uomo Pipistrello è costretto a vivere un periodo di totale oscurità e di viaggio introspettivo, finchè in città non arrivano due nuovi criminali che turbano nuovamente questa ritrovata tranquillità; prima l’arrivo di una strana ed astuta ladra hi-tech, Selina Kyle, che prende le vesti dell’affascinante e misteriosa Catwoman, che ha un piano segreto per impossessarsi di tutta la città e poi viene decisamente sconvolta dall’arrivo di un terrorista di nome Bane, un evaso dalla fortezza di un carcere di massima sicurezza dell’isola di Santa Prisca; dotato di una straordinaria intelligenza, oltre ad una forza sovrumana. Bane arriva a Gotham e scopre qual è la vera identità di Batman;
Bane è un essere feroce, che abbatte i suoi avversari prendendoli frontalmente (al contrario dell’imprevedibilità di Jocker nel secondo episodio) dopo aver fatto saltare in aria il prato del campo dello stadio di football durante una partita, il ponte sul fiume ed aver liberato tutti i prigionieri di Gotham in un’epica battaglia finale, della città ed individuale, dura, reale, cruenta, epica come le grandi battaglie del passato e dove ritroveremo personaggi del primo episodio come lo spaventapasseri e Ra’s al Ghul. Bane in tutto questo mette seriamente alla prova Batman / Wayne , sia dal punto di vista psicologico che fisico, facendogli vedere il profondo baratro della sconfitta senza ritorno.

Madagascar 3 - Ricercati in Europa
Batman contro Bane
DC Entertainment, Legendary Pictures, Syncopy, Warner Bros. Pictures

Quest’ultimo episodio della saga è il completamento ed i termine degli altri due episodi e ci fanno rivivere, anche in senso temporale, quanto successo precedentemente; il fatto di essere considerato un malfattore toglie a Bruce Wayne la forza e si rende conto che deve obbligatoriamente ritrovare se stesso e lo spirito con cui era tornato a Gotham tanto tempo prima. Il film chiude il cerchio anche come messaggio filosofico; mentre nel primo episodio Wayne decide quale strada intraprendere grazie al suo spirito ed il combattimento finale con il capo della “setta delle ombre” Ra’s al Ghul ne è il picco supremo, nel secondo episodio troviamo Wayne che utilizza principalmente il pensiero, la mente, e la mette sopra ad ogni cosa (l’ideazione della macchina che fa diventare qualsiasi cellulare all’interno di Gotham come un sonar ne è l’esempio sublime), tutto viene organizzato e pianificato (la liberazione di Dent, l’assoluto silenzio sulla falsa morte di Gordon), in questo film Wayne / Batman deve ritrovare la Forza, la forza fisica e la forza psicologica per poter combattere quella fenomenale macchina muscolare di Bane; spirito, mente, corpo di nuovo uniti; è quindi assolutamente naturale vedere “il cavaliere oscuro” ed “il cavaliere oscuro: il ritorno” come due piatti di una bilancia, due facce della stessa moneta; nel film precedente Batman era l’eroe che combatteva l’organizzazione più potente al mondo (la mafia), sconfiggendola (memorabile la fuga da Hong Kong con cui cattura Lo e lo riporta a Gotham), era l’eroe, che tutto poteva e che tutto risolveva, pur avendo uno spietato nemico come Jocker. In questo episodio finale invece troviamo, soprattutto all’inizio, Batman come uomo, assillato dai dubbi e dalle paure di Wayne, dal timore di non essere stato ciò che avrebbe voluto essere e solo l’estremo pericolo, unito al cammino di rinascita, fanno tornare finalmente a gran voce l’eroe che tutti conosciamo che si batte per il bene e la legalità, sempre e comunque, anche se sa di non avere tante possibilità di vittoria.
Da ultimo in questo film emerge una figura particolare che sembra di secondaria importanza ma che torna a far rivivere insieme a Lucius, Alfred (che in questo episodio torna ad essere quel padre putativo che Wayne non ha mai avuto) e Gordon, i quattro lati della figura di Batman; è quella di Blacke, un poliziotto di quartiere di Gotham City che sembra quasi prendersi delle responsabilità non sue, facendo intravvedere tutte quelle qualità che avevano caratterizzato il primo episodio, con l’eroe senza macchia e senza paura, che è portatore di speranza, giustizia e legalità.

Locandina Batman Il cavaliere oscuro il ritorno
Titolo originale:  The Dark Knight Rises
Nazione: U.S.A., Regno Unito
Anno: 2012
Genere: Azione, Thriller
Durata: 166'
Regia: Christopher Nolan
Sito ufficiale:  www.thedarkknightrises.com
Attori:  Christian Bale, Tom Hardy, Morgan Freeman, Gary Oldman, Michael Caine, Anne Hathaway
Produzione: DC Entertainment, Legendary Pictures, Syncopy, Warner Bros. Pictures
Distribuzione: Warner Bros
Uscita : 29 Agosto 2012

<<precedente

Tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright Warner Bros - DC Comics e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.

<< Batman