cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Film di animazione > Film animazione 3D > Film Dreamworks > Immagini di Madagascar-

Madagascar 3: Ricercati in Europa

Madagascar 3 - Ricercati in Europa
Madagascar 3 - Ricercati in Europa
DreamWorks Animation

Ed ecco il terzo capitolo di Madagascar, il film d'animazione della Dreamworks Animation che prosegue il racconto delle avventure di Alex il leone, della giraffa Melman, di Marty la zebra, dell'ippopotamo Gloria, dei pinguini, dei lemuri e delle scimmie. La storia riprende esattamente dal punto dove si era fermata la narrazione del precedente film con i nostri protagonisti in Africa, ma ovviamente questa collocazione non li soddisfa e così si troveranno ad affrontare un lungo e travagliato viaggio per cercare di ritornare nel loro zoo di New York.
Il film, diretto a sei mani da Tom Mc Grath, Eric Darnell e Conrad Vernon, è basato sulla sceneggiatura scritta dagli stessi registi ed è uscito nelle sale americane nel giugno 2012 preceduto da un battage pubblicitario che non ha fatto altro che aumentare l'attesa da parte del pubblico soprattutto dei più giovani. Già durante il mese di dicembre 2011 è stato diffuso un primo trailer a cui se ne è poi aggiunto un secondo e per il 22 agosto è prevista la diffusione anche nei cinema italiani, anche se a dire il vero il debutto del film nel nostro paese risale al 15 luglio quando è stato presentato in anteprima al Giffoni Film Festival dal duo comico Ale & Franz, doppiatori di due dei protagonisti (Alex il leone e Marty la zebra).
Il titolo americano "Madagascar 3: Europe's most wanted" è stato tradotto da noi con "Madagascar 3: ricercati in Europa" che non fa intendere alla perfezione quanto sia intensa la ricerca nei confronti di questi simpatici animali che dopo alcune disavventure si trovano nel vecchio continente e avranno il loro bel daffare per sfuggire a chi li vuole accalappiare in ogni modo.

Madagascar 3 - Ricercati in Europa
Madagascar 3 - Ricercati in Europa
DreamWorks Animation

LA TRAMA
Per riprendere il filo ricordiamo che il secondo episodio di "Madagascar" terminava con Melman, Gloria, Alex e Marty costretti a rimanere in Kenya ospiti della riserva di Zuba, mentre Skipeer e la bambolina partono per Montecarlo in aereo per godersi la luna di miele.
L'inizio del terzo capitolo ritrova infatti i nostri sempre nel continente nero, ma decisi più che mai a tornare nella Grande Mela ed eccoli in partenza, questa volta a nuoto, ma qualcosa non va per il verso giusto e si ritrovano davanti a Montecarlo. Penetrati nel sottotetto del Casinò con una bella dose di sfortuna riescono a precipitare proprio sul tavolo della roulette spaventando tutti coloro che si trovano all'interno della casa da gioco. Ritrovano tutti i loro amici, ma ora sono braccati visto che l'allarme è stato dato con tempestività e una temibilissima donna, il capitano Dubois, vuole assolutamente accalappiarli. Riescono a trarsi d'impaccio grazie all'intervento provvidenziale dei pinguini che con una sorta di furgone blindato sfondano le porte del Casinò, fuggono così tutti insieme, ma dove passano loro riescono a terrorizzare chiunque grazie a una guida più che spericolata. Decisamente i nostri amici si sono messi nei guai e il capitano Dubois li insegue per tutta la città. Proprio quando tutto sembra perduto con un pizzico di fortuna riescono a decollare con lo strambo aereo dei pinguini, ma quando stanno già festeggiando pensando al loro ritorno a New York, il velivolo, ahimé, va in avaria e sono costretti a un atterraggio di fortuna.

Trovano rifugio sul treno di un circo che sta girando in tournée l'Europa e vengono accolti dagli altri animali. Iniziano così le loro avventure nelle città più importanti del Vecchio Continente.
Marty, Melman, Alex e Gloria si credono ormai in salvo dalle grinfie del terribile capitano e giungono a Roma, non sanno però che l'accalappiatrice è dotata di una dote quasi soprannaturale che le permette di seguire sempre le loro tracce ed eccola infatti balzare su un treno per andare alla loro ricerca.
Lo spettacolo a Roma si rivela un terribile fiasco e i nostri circensi sono costretti a risalire in tutta fretta sul treno che li porterà in un'altra città. Anche questa volta sono riusciti a sfuggire per un soffio alla Dubois che era già giunta nella capitale, ma che per la sua irruenza aveva finito per farsi arrestare dalla polizia italiana.

Di nuovo in viaggio gli animali si rendono conto che lo spettacolo deve essere perfezionato, si fermano perciò tra i monti e iniziano a provare nuovi e vecchi esercizi per ridare al circo lo smalto di un tempo. Se vogliono arrivare in tournée negli States è necessario colpire favorevolmente l'uomo che dovrà organizzare la loro trasferta americana. Giunti a Londra il loro spettacolo è un vero successo e in men che non si dica sbarcano finalmente a New York. Giunge così il momento degli addii, i nostri protagonisti sono pronti per ritornare nel loro zoo con grande rammarico di tutti gli animali del circo, ma la terribile Dubois non ha mai mollato le sue prede, anzi a dire il vero il suo unico obiettivo è Alex perché le manca una testa di leone tra i suoi trofei e ora anche il capitano è giunta nella Grande Mela.
Quando sta per decapitare il povero Alex sopraggiungono le guardie dello zoo ed equivocando credono
che sia stata proprio l'accalappia animali francese ad aver riportato a casa Melman, Marty, Gloria e Alex.I nostri protagonisti sono salvi, ma la terribile Dubois non si arrende ed è pronta ad uccidere il leone in ogni modo. Per fortuna l'intervento degli animali del circo sventa anche questo tentativo e i quattro protagonisti possono tornare a vivere felicemente nel loro zoo, forse...

Madagascar 3 - Ricercati in Europa
Madagascar 3 - Ricercati in Europa
DreamWorks Animation

I PERSONAGGI
Nel terzo capitolo di Madagascar sono diversi i nuovi personaggi che vengono introdotti.
Nel ruolo dell'antagonista cattiva e crudele c'è il capitano Dubois, tanto affascinante nei tratti del volto quanto poco aggraziata nel fisico pettoruto e panciuto. Si fa la sua conoscenza a Montecarlo e, dopo aver inseguito i nostri protagonisti sulle strade più note della città che ripercorrono in parte il percorso dell'annuale Gran Premio di Formula Uno, la si vede comportarsi come un vero e proprio segugio che va annusando le tracce delle sue prede. Decisamente poco femminile in quei frangenti, ma riacquista tutto il suo charme quando intona "Non je ne regrette rien" che riesce miracolosamente a rianimare i suoi uomini acciaccati e feriti dopo l'infruttuosa caccia agli sfuggenti Alex, Melman, Marty e Gloria.

Tra gli animali del circo assumono invece un ruolo importante il leone marino Stefano, la tigre Vitaly e la giaguaro femmina Gia.
Stefano che se ne va sempre in giro con un colletto tricolore per ribadire la sua italianità, è una sorta di leader ed è proprio lui a raccontare ad Alex degli antichi splendori del circo. Il suo numero consisteva nel farsi sparare dal cannone e prima della fine del film troverà il coraggio di riproporlo.
Vitaly è una tigre possente e forzuta che dietro un atteggiamento piuttosto scontroso nasconde invece il terrore di non riuscire più a eseguire il suo difficilissimo numero in cui passava in un piccolissimo cerchio infuocato. E' molto abile anche a lanciare i coltelli.
Gia è invece una fascinosa giaguaro dai grandi occhi dolci che si dimostra estremamente abile nel trapezio. Alex si sente attratto da lei e pare che l'interesse sia reciproco.
Merita una menzione anche Sonia un'enorme e aggressiva orsa che porta un tutù e se ne va in giro su una minuscola bicicletta. Di lei si innamora Julien, il re dei lemuri e, dopo aver gironzolato per tutta Roma sulla minuscola dueruote, i due si appropriano di una fiammante Ducati.

Per quel che riguarda i personaggi già noti, come sempre sono divertentissimi i pinguini con le loro trovate geniali e surreali, ma è Julien il lemure il personaggio più affascinante. Pare sempre fuori posto per tutto ciò che dice e che fa e anche se in questo terzo episodio ha meno spazio che nelle due pellicole precedenti, rimane comunque irresistibile con quel suo amore folle per la gigantesca orsa poco dotata di buone maniere e dal carattere ombroso.

Madagascar 3 - Ricercati in Europa
Madagascar 3 - Ricercati in Europa
DreamWorks Animation

ALTRE NOTIZIE SUL FILM
La pellicola ha sfruttato ciò che mette a disposizione la moderna tecnologia ed è stata girata in 3D come la maggior parte dei film dedicati ai ragazzi, tuttavia i tratti grafici rimangono molto semplici e stilizzati e l'effetto spettacolare della nuova tecnica è quello di rendere ancora più rutilanti e vivaci le sequenze movimentate.
L'esordio europeo di "Madagascar 3: ricercati in Europa" è avvenuto a maggio al Festival di Cannes, dove il lungometraggio è stato presentato fuori concorso e dove è stato accolta favorevolmente da pubblico e critica.
La colonna sonora è curata da Hans Zimmer e in essa figurano diversi brani molto noti, meritano una citazione "We no speak americano" di Yolanda Be Coole cantata dagli animali del circo e "Con te partirò" del nostro Andrea Bocelli a sottolineare le sequenze ambientate nelle strade di Roma.

Madagascar 3 - Ricercati in Europa
Madagascar 3 - Ricercati in Europa
DreamWorks Animation

LA CRITICA
Questo terzo capitolo prevede una conoscenza minima dei protagonisti e delle vicende precedenti altrimenti ci si ritrova a non comprendere appieno alcuni comportamenti di Alex e a non riuscire ad apprezzare alcune battute. E' dunque un sequel dedicato a coloro che hanno già apprezzato i primi due capitoli ( e sono veramente molti non solo negli States, ma in tutto il mondo).
La trama non si rivela così divertente come in precedenza, l'interezza del film potrebbe essere considerata con sufficienza, ma a suo riscatto la pellicola riesce comunque a catturare lo spettatore e a restituirgli il buon umore grazie a un numero non elevato di battute.
Secondo la maggior parte della critica l'intreccio della vicenda è piuttosto debole, ma le singole scene che presentano momenti di simpatia e divertimento saranno certamente gradite dal pubblico più giovane; è comunque apprezzabile il fatto che sia stato introdotto il mondo circense. Certo le problematiche che coinvolgono nella realtà gli animali che lavorano nei circhi sono solo sfiorate, ma il film è un prodotto destinato a divertire e non certo a riflettere sulle loro condizioni a volte precarie.
Lo spunto del mondo circense potrà rivelarsi utilissimo in futuro, se e quando, si deciderà di girare un nuovo capitolo della saga e d'altra parte è lo stesso finale del film che fa presupporre che le avventure di Alex, Melman, Marty e Gloria non finiranno qui. I protagonisti infatti non paiono troppo entusiasti di essere finalmente tornati nel loro zoo newyorkese e poi c'è quel legame di affetto nato tra Gia e Alex che si interrompe e che lascia un poco di amaro in bocca: non può finire così e alla Dreamworks Animation lo sanno bene.

Intreccio debole, ma grande cura per i particolari e ottima ricostruzione di Montecarlo, dall'Hotel de Paris al Casinò e non poteva mancare il mitico tunnel che s'affaccia sul mare. Accurata anche l'ambientazione romana con tanto di Colosseo e Foro e se il tendone del circo si erge proprio al centro dell'Anfiteatro Flavio si può anche sorvolare sull'impossibilità che l'evento possa verificarsi nella realtà.

In conclusione una pellicola promossa dalla critica seppure con qualche riserva, ma che risulterà senza dubbio molto gradita a chi è alla ricerca di poco più di un'ora di svago in una sala cinematografica.
Consigliato per bambini e adulti in cerca di buonumore.

Titolo originale: 
Madagascar 3: Europe's Most Wanted
Nazione: 
U.S.A.
Anno: 
2012
Genere: 
Animazione 3d
Durata: 
93'
Regia: 
Eric Darnell
Sito ufficiale:http://www.madagascarmovie.com/
Produzione: 
DreamWorks Animation
Distribuzione: 
UIP
Uscita : 
22 Agosto 2012

<<precedente

Tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright 2005 DreamWorks Animation LLC and DreamWorks LLC e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.

Altri links