cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Film di animazione > Film animazione 3D -

The Polar Express

The polar expressA partire dal 3 Dicembre è uscito al cinema il film fantastico - avventuroso The Polar Express, ultimo capolavoro di Robert Zemeckis (regista degli indimenticabili "Ritorno al futuro", "Chi ha incastrato Roger Rabbit" e "Forrest Gump") realizzata in grafica 3D, con la tecnica performance capture. Si tratta di un sistema di computer grafica innovativo, grazie al quale sono stati trasferiti sul digitale movimenti e espressioni che gli attori hanno eseguito dal vivo. Ciò ha consentito ad un sempre impeccabile Tom Hanks di interpretare ben cinque ruoli (il bambino eroe, il padre, il conducente, lo spirito vagabondo e Babbo Natale). The Polar Express, realizzato nel 2004, è stato distribuito dalla Waner Bros; mentre la storia - coinvolgente ed emozionante - è tratta da un romanzo di Chris Van Allsburg.
The polar expressE' la vigilia di Natale e un bambino senza nome (aspetto questo non casuale, ma finalizzato molto probabilmente ad aumentare il potere di identificazione dello spettatore; come anche la consueta anonimia che caratterizza il passaggio dalla fanciullezza all'età adulta) attende l'arrivo di Babbo Natale - contraddistinto dallo scampanellio delle renne - nel quale suo malgrado non crede più. Ma proprio questa sua reticenza lo trasformerà nel protagonista di un'indimenticabile avventura. Mancano poco più di cinque minuti allo scoccare della mezzanotte, quando un imponente treno vecchio stile si ferma davanti a casa sua: è il Polar Express. The polar expressIl conducente (severo, ma al tempo stesso indulgente) dopo aver informato il ragazzino di essere diretti al Polo Nord per incontrare Babbo Natale, lo invita a salire ed egli, superato l'iniziale sbigottimento, non mancherà di farlo. Una volta a bordo il protagonista incontrerà altri bambini come lui poco fiduciosi nel magico, quanto reale, mondo della fantasia. Il viaggio verso il Polo Nord sarà contraddistinto da tappe difficili e pericolose, ma essenziali per risvegliare lo spirito del Natale assopito nei cuori dei protagonisti, come sentimenti di solidarietà e speranza. Ma chissà se alla fine il nostro piccolo eroe riuscirà a vedere Babbo Natale e sentire il magico suono delle campanelle della sua slitta?…
The polar expressPolar Express è un'animazione riuscita sul piano grafico, artistico e narrativo; in quanto gode di immagini ed effetti scenici spettacolari - ad esempio lo slittare del treno sul ghiaccio; lo svolazzare di un biglietto che dopo un affascinante "pellegrinare" tornerà sul treno; la dinamicità del movimento del Polar Express che sembra voglia trasportare lo spettatore come dentro un Luna Park; le atmosfere della notte -, ma soprattutto perché realizza un'armoniosa unione fra il tradizionale (Babbo Natale, i folletti etc.) con il moderno (fuochi d'artificio, rock end roll, banca dati elettronica). The polar expressParticolarmente suggestiva la città del Polo Nord che sembra una delle capitali europee tra fine 800 e primi anni '20 (infatti l'atmosfera di questi anni riecheggia tra le note di vecchie canzoni natalizie riprodotte dal grammofono). Bisogna sottolineare che The Polar Express sebbene sia un film sul Natale non si concentra tanto sulla figura di Babbo Natale, quanto sull'importanza di ritrovare e custodire dentro i cuori l'incontaminato mondo della fanciullezza e dell'immaginazione; quindi di riscoprire la bellezza di credere in ciò che spesso è più reale di quel che possiamo vedere, in modo da non rinunciare mai all'incantevole magia del Natale.

di Helga Corpino

The polar express
Titolo originale: 
The polar express
Nazione: 
USA
Anno: 
2004
Genere: 
Animazione
Durata: 
92'
Regia: 
Robert Zemeckis
Sito ufficiale: 
Produzione: 
Robert Zemeckis, Tom Hanks, Gary Goetzman
Distribuzione: 
Warner Bros.
Data di uscita: 
03 Dicembre 2004

<<precedente

Tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright © Warner Bros e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.