cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Film di animazione > Film fantasy -

Un ponte per Terabithia

Un ponte per TerabithiaDopo la realizzazione del fantasy Le Cronache di Narnia esce un nuovo film prodotto dalla collaborazione fra la Walt Disney e la Walden Media intitolato Un ponte per Terabithia. Il film si basa sul romanzo della scrittrice statunitense Katherine Paterson, che in America è considerato un punto di riferimento della letteratura per ragazzi, tanto da essere utilizzato come materiale scolastico. Nel libro (edito in Italia nel 1977) e quindi anche nel film si affrontano sia tematiche attuali relative ai problemi degli adolescenti come il bullismo, l'emarginazione, la mancanza di dialogo e l'incomprensione, sia il viaggio nel mondo della fantasia.
Jess Aarons (interpretato da Josh Hutcherson) è un ragazzo di 11 anni che vive dei problemi familiari, legati alla precarietà economica in quanto appartiene ad una famiglia numerosa e suo padre deve cercare di far quadrare i conti, coltivando degli ortaggi. Un ponte per TerabithiaA scuola non se la passa meglio ed è spesso vittima degli scherni e dell'arroganza dei suoi compagni di classe, che lo portano all'isolamento. Jess ha però un modo per riscattarsi: la corsa. Partecipa alle gare che si svolgono nella sua scuola dopo essersi allenato duramente, con la speranza di vincere. Purtroppo viene battuto da Leslie Burke (AnnaSophia Robb), la sua nuova compagna di classe che si è appena trasferita con la sua famiglia, proprio in una casa vicina a quella di Jess. Nonostante i primi contrasti iniziali Jesse e Leslie diventano amici, in quanto anche la ragazza si sente emarginata e presa in giro dai suoi compagni di classe, che la considerano una persona strana e diversa, perché non possiede un televisore. Un ponte per TerabithiaMa la cosa che legherà maggiormente i due ragazzi sarà l'immaginazione; Leslie è bravissima nel inventare storie e Jess ha il talento del disegno e della pittura. I ragazzi vanno spesso in un bosco e dopo aver oltrepassato il fiume aggrappati ad una corda, arrivano sull'altra sponda come se avessero varcato il territorio della fantasia e dell'immaginazione dove tutto è possibile. Chiamano quel luogo Terabithia autoeleggendosi il Re e la Regina di quelle terre e qui incontreranno giganti, Trolls, Fate ed esseri fantastici, ma non c'è nulla di impossibile in quanto è tutto creato dalla loro stessa immaginazione. Un ponte per TerabithiaIn questo luogo si sentiranno al riparo da tutti i problemi che devono affrontare nella loro vita concreta e troveranno la forza e le motivazioni per superare gli ostacoli del mondo reale. Un giorno Jess dopo aver accompagnato la sua insegnante di musica e arte ad una mostra di pittura, al suo ritorno a casa scopre che la sua vita è stata sconvolta da una tragedia. Questo lo porterà a rifugiarsi nel mondo di Terabithia, l'unico luogo in cui potrà ritrovare la forza e le motivazioni per continuare ad affrontare la vita.

Il film è stato diretto abilmente da Gabor Csupo, che oltre a caratterizzare bene i personaggi, ha saputo delineare in modo convincente il loro legame e i loro problemi, integrandoli in maniera suggestiva e razionale con le atmosfere fantasy, mai fini a se stesse, solo per il gusto di stupire, ma sempre in funzione del tema centrale del racconto. Film sicuramente consigliato a tutte le famiglie e alle scolaresche, per il suo grande valore educativo.

Un ponte per Terabithia
Titolo originale: Bridge to Terabithia
Nazione: U.S.A.
Anno: 2006
Genere: Avventura, Fantastico
Durata: 94'
Regia: Gabor Csupo
Attori: Josh Hutcherson, AnnaSophia Rob, Lauren Clinton, Zooey Deschanel, Bailee Madison, Robert Patrick
Sito ufficiale:www.walden.com/terabithia
Produzione:Hal Lieberman Company, Lauren Levine Productions Inc., Walden Media, Walt Disney Pictures
Distribuzione:Moviemax
Uscita : 30 Marzo 2007

<<precedente

Un ponte per Terabithia è copyright Hal Lieberman Company, Lauren Levine Productions Inc., Walden Media, Walt Disney Pictures e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.