cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Film di animazione > Film animazione 3D > Film sui fumetti -

CORALINE E LA PORTA MAGICA

Coraline e la porta magicaA partire dal 19 giugno 2008, uscirà nelle sale cinematografiche il film di animazione in stop motion "Coraline e la porta magica" diretto da Henry Selick. Il film è tratto dalla graphic novel di Neil Gaiman, disegnata da Dave McKean e vincitore dei premi Hugo, il Nebula e Bram Stoker.

La storia ha inizio quando la piccola Coraline Jones, si trasferisce insieme ai suoi genitori, presso una antica casa di campagna nella città di Ashland, nell’Oregon. Coraline è figlia unica e i suoi genitori non le prestano alcuna attenzione, in quanto passano le ore dietro al monitor dei loro computer, per motivi di lavoro. Alla bambina annoiata e curiosa, non resta che girarsi intorno in cerca di qualche diversivo, così farà la conoscenza con Wybie, uno strano ragazzino logorroico, dall'aria dimessa e perennemente con la testa curva. Questi regala a Coraline, una vecchia bambola, appartenente a sua nonna, che le rassomiglia in modo impressionante, con la particolarità di avere due bottoni neri al posto degli occhi.
Wybie non è l'unico vicino di casa bizzarro, in quanto Coraline farà la conoscenza con Mrs. Spink e Mrs. Forcible, due anziane attrici di teatro, che si dilettano a predire il futuro e con Bobinski, uno stravagante e acrobatico addestratore di topolini saltatori.
Coraline e la porta magicaUn giorno per sconfiggere la noia Coraline, decide di contare tutte le porte e le finestre della nuova casa. Ad un certo momento nascosta dalla tappezzeria, scopre una piccola porta quadrata. Con insistenza chiede a sua madre di aprire quella porticina, che pur di lasciarla in pace la accontenta, ma con sua grande delusione scopre che l'apertura è stata murata. Quella stessa notte Coraline viene svegliata dai topolini saltatori, che si rifugiano all'interno di quella porticina. Coraline li segue e scopre che il muro che ne impediva l'accesso è sparito e al suo posto vi è un lunghissimo cunicolo. Incuriosita e armata di una buona dose di coraggio, Coraline si intrufola in quel pertugio e fuoriesce all'interno di una casa rassomigliante alla sua. Trova anche i suoi genitori, ma a guardarli bene non sono proprio loro in quanto hanno dei bottoni neri al posto degli occhi e si comportano in modo decisamente opposto. Ben presto si rende conto di essere finita in un mondo parallelo a quello reale, che è molto più interessante e fantastico. La sua “altra madre“ cucina dei piatti prelibati e il suo “altro padre” è un allegro pianista che compone canzoni in suo onore. Coraline viene trattata con ogni tipo di riguardo e persino la sua cameretta è dotata di straordinari giocattoli parlanti. Dopo essersi addormentata in quel letto favoloso, Coraline si risveglia nel suo mondo reale e comprende che si è trattato soltanto di un sogno. I suoi veri genitori, continuano a essere sempre monotoni e impegnati nel loro lavoro, ma chiedono a Coraline di essere comprensiva con loro in quanto cono alle prese con un lavoro straordinario, la compilazione di una lunga lista di cataloghi che devono consegnare nel giro di breve tempo. Coraline non vede l'ora che arrivi la notte e così mette delle briciole di formaggio nella soglia della sua cameretta, con lo scopo di attirare i topolini saltatori. Questi arrivano puntualmente nel corso della notte e fanno da apripista a Coraline, che ha nuovamente la possibilità di accedere all'interno di quella porticina. Ritrova così quel mondo alternativo, così magico e fantastico dove anche i suoi vicini di casa sono ancora più bizzarri.
Coraline e la porta magicaIncontra un altro Wybie anche lui con la particolarità di avere due bottoni neri al posto degli occhi, ma essendo l'opposto della vita reale, in questo mondo parallelo è completamente muto. Coraline assiste anche agli spettacoli delle anziane Mrs. Spink e Mrs. Forcible, che qui sono delle giovanissime e acrobatiche trapeziste e il signor Bobinski che si esibisce in uno spettacolo sbalorditivo con i suoi topolini saltatori.
Coraline scopre che può varcare la soglia di quel mondo tutte le notti, così si entusiasma per questa nuova esperienza, ma ad ogni nuovo appuntamento scopre sempre qualcosa di inquietante. I suoi genitori “alternativi” hanno un affetto sempre più opprimente e ossessivo, sino al punto da volerle imporle il cambio dei suoi occhi con dei bottoni neri, identici ai loro. Questo terrorizza Coraline, che purtroppo si rende conto troppo tardi di essere rimasta prigioniera di quel mondo e di non poter più varcare la porta che la congiunge al mondo reale. L'unico in grado di poterla aiutare sarà un gatto nero, personaggio che può transitare fra i due mondi.
Un film visionario e fantastico del calibro di capolavori come "Nightmare before Christmas" e "La sposa cadavere", che si fa notare per la spettacolare tecnica di animazione 3D stereoscopica, che coinvolge maggiormente lo spettatore all'interno del mondo tenebroso. Nonostante sia un film per bambini si raccomanda la visione accompagnata da un adulto, in quanto sopratutto nella parte finale vi sono delle scene molto minacciose, degne di un film horror.

Coraline e la porta magica
Titolo originale: Coraline
Nazione: U.S.A.
Anno: 2009
Genere: Animazione
Durata: 100'
Regia: Henry Selick
Sito ufficiale:www.coraline.com
Produzione:Laika Entertainment, Pandemonium
Distribuzione:UIP
Uscita : 19 Giugno 2009

<<precedente

Coraline e la porta magica è copyright © Laika Entertainment, Pandemonium - UIP
e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.

Altri links

Il video di Coraline e la porta magica
Dvd Coraline e la porta magica
Dvd Coraline e la porta magica
Videogiochi Coraline e la porta magica
Videogiochi Coraline e la porta magica