cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Film di animazione > Film anime giapponesi -

Evangelion 3.0 You Can (Not) Redo

Evangelion 3.0 You Can (Not) Redo
© prodotto dallo Studio Gainax e Khara Corporation

Il 25 Settembre 2013 arriva nei cinema soltanto per un giorno, il terzo capitolo della saga Evangelion, che sarà seguito entro l'anno dal quarto e ultimo lungometraggio. Il grande capolavoro di Anno si articola in tre episodi, ma l'ultimo è suddiviso a sua volta in due sezioni. La prima parte, Evangelion 3.0 You can (not) redo, riprende il tema finale di Evangelion 2.0 dove la terra era stata travolta dal terzo impatto mentre Shinji cercava di salvare Rei Ayanami. Il plot è un po' meno complicato dell'episodio precedente, a ogni modo i nuovi simpatizzanti farebbero bene a dare una veloce lettura alla sinossi dei precedenti lungometraggi per capire bene il leit movit del 3.0.

La prima scena si apre nello spazio. Si odono voci che discutono su come agganciare un obiettivo, fulcro di quella che sembra essere una missione. Infatti Asuka, pilota dell'Eva-02, sta cercando di recuperare Eva-01 al cui interno si trova Shinji addormentato in una sorta di coma. Sono passati 14 anni dal terzo impatto. Asuka recupera l'unità 01 grazie al contributo di Mari che pilota Eva-08. Shinji è stato chiuso all'interno di un sarcofago nell’Eva-01 dalla società NERV, in quest'episodio aspramente contrapposta alla WILLE.

Recuperato l'obiettivo, Mari e Asuka lo portano a bordo dell'ammiraglia Wunder, quartier generale della Wille. La nave è comandata da un'austera, quanto glaciale, capitan Katsuragi Misato. La ragazza solare e positiva dei precedenti episodi ha ceduto il posto a una vera macchina da guerra che si mostra subito ostile nei confronti di Shinji, come se avesse del risentimento nei suoi confronti. Il ragazzo viene svegliato e sottoposto a vari test che ne verifichino la completa funzionalità organica. Risponde bene a tutti, ha solo un problema, pare non ricordare nulla dal momento in cui cercò i salvare Rei.

Shinji - Evangelion 3.0 You Can (Not) Redo
Shinji
© prodotto dallo Studio Gainax e Khara Corporation

Shinji non si era accorto di quanto tempo fosse passato. Parlando con l'addetta alla sua assistenza, che scopre essere la sorella minore di un suo amico, si rende conto dello scarto temporale, cosa che lo lascia attonito. Il ragazzo entra in confusione. Chiede continuamente di Rei, ma Misato gli dice chiaramente che la ragazza non esiste più. Shinji si chiude ancora di più in sé stesso, in un’introspezione del personaggio davvero realistica e che fa quasi venire voglia di entrare nel movie per consolarlo.

Le riflessioni però non trovano grande respiro perché la nave viene attaccata da una squadra di angeli della SEELE, la Nemesi series. L'equipaggio si adopera per non soccombere, ma la situazione è grave. La battaglia è cruenta e sembra volgere al peggio. Misato da ordine di utilizzare Eva-01. Shinji si offre di pilotarlo, ma gli viene impedito. La spiegazione si trova attorno al suo collo, una sorta di collare esplosivo, fattogli installare da Misato, che s'innescherebbe non appena provasse a pilotare un'unità Eva.

Rei - Evangelion 3.0 You Can (Not) Redo
Rei
© prodotto dallo Studio Gainax e Khara Corporation

Il vero scopo del recupero, infatti, era quello di poter sfruttare l'energia di Eva -01 per consentire alla Wunder di spiccare il volo e potersi difendere in modo idoneo dagli attacchi nemici. Tutto viene fatto con la massima fretta, l'equipaggio teme non si riesca nell'intento, ma per fortuna l'esito è positivo, la battaglia ha termine e la Wunder ne esce quasi incolume. La calma però dura poco. Un'unità guidata da Rei, il Mark 09, attacca l'ammiraglia. Shinji sente la voce di Rei che lo invita a seguirla, lui accetta e abbandona la nave.

Viene così condotto al Geofront NERV dove ritrova il padre, Gendo Ikari. Shinji, che con lui non ha mai avuto un rapporto, viene abbandonato a sé stesso. Vive in un stanzetta asettica e claustrofobica con un unico ricordo di Rei, un walkman che tiene sempre con sé. Alla NERV conosce Kaworu Nagista, ragazzo enigmatico con cui suona uno struggente duetto al pianoforte. Si capisce subito che tra i due nasce un'intesa speciale, infatti, dovranno pilotare assieme l'Eva 13, l'unico Evangelion con due comandi. Intanto però Shinji si accorge del mutamento caratteriale di Rei.

Asuka - Evangelion 3.0 You Can (Not) Redo
Misato
© prodotto dallo Studio Gainax e Khara Corporation

La ragazza, che era solita leggere molto, ora non mostra alcun interesse verso i libri e appare piuttosto remissiva. Shinji si confida con Kaworu che decide di raccontargli la verità su quanto accaduto in 14 anni. Lo conduce lungo una scalinata semidistrutta che si affaccia su un panorama post-bellico dalle tinte inquietanti. È Shinji la causa del terzo impatto. Mentre cercava di salvare Rei ha scatenato l'Apocalisse, ecco perché sono tutti freddi nei suoi confronti. Il ragazzo è sconvolto nonostante le parole di speranza del nuovo compagno di battaglia.

Un'altra scena emblematica, che svela altri punti misteriosi della narrazione, è quella della partita a shogi tra Shinji e Fuyutsuki che racconta la vera storia della madre, e quindi anche di Rei. Il ragazzo è sempre più frastornato. Arriva però il momento della missione. Lui e Kaworu, pilotando l'Eva 13, devono recuperare le due lance di Longinus e Cassius che hanno trafitto Lilith. Rompono la membrana di protezione ed entrano all'interno del Dogma. Lilith è un corpo putrefatto. Con loro anche un Eva Mk 06 pilotato da Rei, o meglio quello che si è mostrato essere uno dei sui infiniti cloni.

A un tratto però Kaworu sembra aver intuito che qualcosa stona. Non vuole proseguire con la missione. Shinji, convinto di poter rimediare al suo vecchio errore blocca i comandi di Kaworu che, per poter consentire all'amico di pilotare l'Eva, aveva indossato il collare esplosivo. Arrivano all'interno del dogma anche Eva-02 ed Eva-08 che cercano disperatamente di impedire all'Eva 13 di estrarre le lance, ma non riescono nell'intento. Shinji recupera le lance che si rivelano essere entrambe di Longinus. Il dado è tratto. Siamo sull'orlo del Quarto Impatto.

Asuka - Evangelion 3.0 You Can (Not) Redo
Asuka
© prodotto dallo Studio Gainax e Khara Corporation

Mari e Asuka si impegnano in una battaglia contro Rei, cercando di scongiurare il tremendo esito. Il finale sarà comunque aperto, palesato anche da un "continua" che appare prima dei titoli di coda. La regia è sensazionale, il plot si sviluppa su due piani, quello narrativo, che dipana le intricate vicende della trama generale della saga Evangelion, l'altro su quello emotivo, imperniato soprattutto sulla fragile emotività di Shinji. La lotta perenne tra il bene e il male, la sete di potere e la speranza di un rinnovamento si avvicendano in un turbinio di sensazioni.

I disegni sono all'altezza delle aspettative, sebbene il tratto dei precedenti episodi sembri essere più curato. Ottime invece le realizzazioni 3D delle battaglie che non lesinano dettagli sugli ingranaggi delle complicate macchine da guerra. A rendere tutto ancora più suggestivo le musiche che vedono alternarsi nelle scene brani pop a intensi brani di musica classica. In generale il giudizio sul lungometraggio è più che favorevole, si segue attentamente dal principio alla fine per un totale di 96 minuti.

Fonte: www.cartonionline.com

SCHEDA DEL FILM
Data di uscita in Italia: 25/09/2013
Produzione: Gainax, Khara Corporation,
Distribuzione: Nexo Digital
Genere Film: Anime, fantascienza
Nazione: Giappone
Anno: 2012
Durata: 96 Min
Regista: Hideaki Anno, Mahiro Maeda, Masayuki, Kazuya Tsurumaki
Sceneggiatura: Mahiro Maeda, Kazuya Tsurumaki, Hideaki Anno, Yoji Enokido

<<precedente

Tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright © Gainax, Khara Corporation e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.