cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Film di animazione > Film animazione tradizionale > Film di animazione italiani -

Totò Sapore

Totò SaporeDopo Opopomoz di Enzo D'Alò ecco uscire nelle sale cinematografiche "Totò Sapore" un'altro bellissimo film d'animazione italiano per la regia di Maurizio Forestieri e prodotto dalla fabbrica dei sogni italiana: la Lanterna Magica già produttrice di altri cartoni animati famosi come La gabbianella e il gatto e Aida degli alberi. Come Opopomoz anche Totò Sapore è ambientato a Napoli e precisamente nel 1700, quando un giovane cantastorie intratteneva la popolazione affamata raccotandogli storie che avevano come tema principale il cibo: pranzi succulenti, pietanze abbondanti e sopraffine, lecornie gustosissime che anche se non sfamavano, almeno servivano a dare al pubblico un pò d'illusione e allegria. Totò Sapore, armato di chitarra, grancassa sulla schiena, piatti, sonagli sulla fronte e tanta gioia era dunque atteso con impazienza dai suoi amici, con i quali condivideva la precarietà del cibo e la povertà. Il suo sogno era quello di poter diventare un giorno il più grande cuoco del Regno di Napoli. Pulcinella e MestolonLa vita di Totò Sapore inizia a cambiare quando fà amicizia con Pulcinella, che gli regala quattro pentole: Marmittone un grosso pentolone brontolone e autoritario, Sora Pasta una vecchia pentola dolce e materna, Pentolito un piccolo e vivace pentolino e Tegamino molto simile ad un cagnolino. Queste quattro pentole apparentemente inutilizzabili, hanno in realtà un grande potere magico, grazie al quale possono trasformare qualsiasi ingrediente, anche il più schifoso, in un piatto squisito. Così, grazie a questi quattro tegami, Totò Sapore riesce ad esaudire il suo sogno diventando il miglior cuoco del re di Napoli e ad attirarsi l'invidia del cuoco francese Mestolon, Confiancepadre della bella Confiance. Fra Totò Sapore e Confiance nasce l'amore e questo attira anche le ire della strega Vesuvia, la regina del male padrona delle pentole magiche e invidiosa di tanta felicità. A causa di un'antico maleficio, la strega è costretta a vivere rinchiusa dentro il vulcano Vesuvio, se uscisse si ritroverebbe di colpo pietrificata, ed è per questo che invidia tutti i napoletani felici che vivono all'aria aperta. Grazie all'alleanza con il malefico Mestolon,Vesuvia la strega riuscirà a scatenare un finimondo reimpossessandosi delle pentole magiche, a far perdere l'amore a Totò Sapore e a scatenare una guerra, con le truppe francesi che entrano e occupano la città di Napoli. Quando ormai tutto sembra perduto, il geniale Totò Sapore grazie al suo coraggio e alla sua fantasia inventa un cibo che riuscirà a dare la gioia a tutti: la pizza.

La storia di Totò Sapore è ispirata al racconto di Roberto Piumini "Il cuoco prigioniero", mentre le musiche e i canti sono di Eugenio Bennato, noto per le sue tarantelle napoletane e lo studio sulla musica etnica partenopea.

Il doppiaggio dei personaggi è affidato nientemeno che a Mario Merola, Lello Arena e Francesco Paolantoni.

Titolo originale: 
Totò Sapore
Nazione: 
Italia
Anno: 
2003
Genere: 
Animazione
Durata: 
78'
Regia: 
Maurizio Forestieri
Sito ufficiale: 
Produzione: 
Lanterna Magica
Distribuzione: 
Medusa
Uscita : 
12 Dicembre 2003

<<precedente

Tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright © Lanterna Magica- Maurizio Forestieri - Medusa e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.