Cartoni Online - Risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Film di animazione > Film Disney > Film animazione 3D > Personaggi Disney -

TOY STORY 3 - La grande fuga

Woody lo sceriffo - Toy Story 3Il 7 luglio uscirà nelle sale cinematografiche Toy Story 3 La grande fuga , il terzo sequel del capolavoro di animazione, che nel 1995 ha tracciato la strada del cinema in 3d. I protagonisti Woody, Buzz e i loro amici giocattoli, dovranno affrontare il drammatico momento della separazione con il loro amatissimo Andy. Questi è ormai diventato un diciasettenne e da tempo ha riposto i suoi giocattoli in un baule. Adesso è giunto il momento di trasferirsi al college, pertanto sua madre preme affinchè si sbarazzi al più presto dei sui giochi e li regali all'asilo Sunnyside. Come reagiranno Andy e compagni a questo incredibile shock?
Il film è stato diretto da Lee Unkrich (co-regista di “Toy Story 2 Woody e Buzz alla riscossa” e “Alla ricerca di Nemo”) e realizzato in Disney Digital 3D™.

Buzz Lightyears - Toy Story 3Andy il cowboy, Buzz l'agente spaziale, Jessie la cowgirl, Hamm il maialino, Mr e Mrs Potato, Rex il dinosauro, Slinky il cane a molla e Barbieverranno erroneamente spediti all'asilo dove faranno la conoscenza con altri giocattoli. Tutti appaiono contenti tranne Woody, ancora convinto che il loro ruolo è sempre quello di restare con Andy, anche se lui ha deciso di riporli in soffitta, contrariamente al volere di sua madre. Il primo incontro con gli scalmanati bambini dell'asilo è terribile, in quanto verranno portati nella stanza del lombrico, quella destinata ai più piccoli sotto i 3 anni, che non sanno ancora utilizzare la delicatezza e la fantasia per far muovere i giocattoli.

Barbie e Ken in Toy Story 3Oltre ad una storia avvincente e avventurosa, il film affronta anche delle tematiche importanti, come quella dei cambiamenti radicali della vita. Woody deve accettare il fatto che Andy, non potrà più giocare con loro perchè è diventato adulto. Lo stesso Andy dovrà prepararsi a lasciare la sua amata cameretta e i suoi ricordi d'infanzia, mentre sua madre, dovrà accettare di vederlo partire senza la sua protezione materna.
Ad arricchire questo film di tante particolarità ci saranno i nuovi giocattoli, come Ken che avrà un colpo di fulmine per Barbie. I due reciteranno la parte dei fidanzatini amorosi e ridicoli, per via dei loro atteggiamenti stereotipati quanto esilaranti, che ricalcano lo stile di vita dettato dal loro merchandising. In questo film Barbie, avrà un ruolo molto importante rispetto a Toy Story 2, in quando riuscirà a far emergere anche il suo spirito avventuroso e altruista. Come ogni storia d'amore, anche la relazione con Ken è piena di ostacoli, ma in questa situazione ci saranno dei risvolti ricchi di colpi di scena. Ken presenta dei lati comici, in quanto pur essendo bello ed esperto di abbigliamento, in certe situazioni dimostra tutta la maniacalità del suo narcisismo.

l'orsacchiotto rosa Lotso - Toy Story 3A capo dei nuovi giocattoli troviamo l'orsacchiotto grandi abbracci Lotso (doppiato da Riccardo Garrone), che presenta a Woody e compagni, l'asilo in tutti i suoi reparti: dalla superaccessoriata casa di Ken, alla stanza per la riparazione dei giocattoli rotti. Tuttavia la personalità di Lotso avrà dei risvolti poco piacevoli per i nostri eroi. Il braccio destro di Lotso è il bambolotto gigante Bimbo, dall'aspetto inquiteante per via di un occhio semiaperto. Troviamo anche l'insetto guerriero Twitch, il mostro corazzato Chunk, il robot Sparks, il telefono chiacchierone (doppiato da Gerry Scotti) e la lampada Bookworm. A questi si aggiungeranno i giocattoli di Bonnie, una dolce e fantasiosa bambina, figlia di una donna che lavora al Sunnyside. Bonnie farà la conoscenza di Andy al quale presenterà Mr Prickles, l'istrice dai modi aristocratici, l'unicorno bianco Cono di Panna , Trixie la trinceratopo di plastica con la passione per le conversazioni online, Dolly la bambola di pezza , i pisellini Bisi e Bisi chiusi nel loro bacello e a sorpresa anche Totoro (un omaggio di John Lasseter al suo stimato amico Hayao Miyazaki).

Troviamo delle tematiche che legano tutti i film di Toy Story. Nel primo il tema è quello dell'unicità affettiva, in quanto Woody è preoccupato dell'arrivo di Buzz Lightyear, che lo spodesta dal ruolo di giocattolo preferito di Andy. Anche Toy Story 2 tratta il tema dell'affettività, ma in questo caso i giocattoli dovranno decidere se rimanere nuovi, ma messi da parte, oppure ammaccati, ma presi in considerazione da Andy. In Toy Story 3 Woody e compagni dovranno prendere atto del cambiamento di Andy e quindi dell'inevitabile scorrere del tempo. Ciò che affligge tutti i giocattoli è l'idea di non essere più considerati dai bambini. Quando si è rovinati, si può essere riparati; quando si è persi, si può essere ritrovati, quando si è rubati, si può essere recuperati, ma non c'è alcun rimedio quando si è ormai inutili per i bambini. Per questo motivo ogni film di Toy Story è capace di trasmettere delle emozioni sempre nuove, dove i personaggi affrontano le stesse problematiche di fondo, delle persone reali: l'amicizia, la crescita e i grandi cambiamenti della vita.

I giocattoli di Toy Story 3Il film è avvincente e si viene subito catturati dalla storia in quanto è stata sviluppata con un perfetto ritmo narrativo, arrichita da spettacolari effetti speciali. Il team è lo stesso che ha realizzato i precedenti film della Pixar. Oltre al regista Lee Unkrich, nel gruppo ci sono John Lasseter, Andrew Stanton (che hanno co-scritto la sceneggiatura di Toy Story e Toy Story 2, e che hanno scritto e diretto Alla ricerca di Nemo e Wall-E), Pete Docter (regista/sceneggiatore di Monster&Co. e UP), Darla K. Anderson, Bob Peterson e Jeff Pigeon.

Le voci dei personaggi sono sempre le stesse, con Fabrizio Frizzi che interpreta Woody e Massimo Dapporto per la voce di Buzz Lightyear. Barbie è stata doppiata da Claudia Gerini, mentre la voce di Ken è quella di Fabio De Luigi. La colonna sonora è stata nuovamente affidata a Randy Newman, che ha realizzato anche un accattivante brano musicale.

In Toy Story 3 la grafica 3D è migliorata enormemente rispetto al precedente Toy Story 2, grazie all'uso di nuove tecnologie. Basta vedere la naturalezza dei personaggi umani come Andy e il suo cane , per rimanere senza parole. Una delle più grandi sfide del film era quello di sfruttare i progressi tecnologici dell'animazione computerizzata che ci sono stati nel corso degli ultimi 15 anni (sin dal 1995, al debutto dello storico Toy Story), pur mantenendo l'aspetto e il fascino del film originale. Tutti i personaggi sono stati ricostruiti da capo e in questo ne ha guadagnato senza dubbio la loro espressività.

di Gianluigi Piludu
www.cartonionline.com

La locandina italiana di Toy Story 3 La grande fuga
Titolo originale: Toy Story 3
Nazione: U.S.A.
Anno: 2010
Genere: Animazione 3D
Durata: 109'
Regia: Lee Unkrich
Sito ufficiale: www.disney.go.com/toystory
Produzione: Pixar Animation Studios, Walt Disney Pictures
Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
Data di uscita: 07 Luglio 2010 (cinema)

<<precedente

Tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright © Pixar Animation Studios, Walt Disney Pictures e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.

Altre risorse di Toy Story
Le immagini di Toy Story 3
Immagini di Toy Story 3
Disegni di Toy Story da colorare
Gioco online di Toy Story
Dvd di Toy Story
Giocattoli di Toy Story
Abbigliamento di Toy Story
Libri di Toy Story
Articoli casa di Toy Story
Figurine di Toy Story
Articoli per l'infanzia di Toy Story
Dischi e CD di Toy Story
Articoli per la scuola di Toy Story
Videogiochi di Toy Story
Costruzioni di Ben 10
Altri personaggi Disney
Tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright © Pixar Animation Studios, Walt Disney Pictures e degli aventi diritto. Il video proviene dal canale ufficiale della Disney Studios su YouTube e viene pubblicato per scopi divulgativi e promozionali.

www.cartonionline.com non è responsabile dei contenuti, delle spedizioni e dei servizi offerti dai negozi qui riportati. Cartoni online non è un sito commerciale, ma si limita a suggerire con dei links esterni, articoli e servizi riguardanti il mondo dei cartoni animati e dei fumetti.