cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > X-Men > Film sui fumetti > Film supereroi -

X-MEN: L'INIZIO

X-Men - L'inizioX- MEN: L’INIZIO è un mix di emozionanti scene di azione e di trame che mettono alla luce le origini dei personaggi degli X-Men, risalenti ai tempi della Guerra Fredda fra Stati Uniti e Unione Sovietica, quando il nostro mondo era minacciato da una possibile guerra nucleare.
Mentre i ragazzi dotati di superpoteri, scoprono le loro straordinarie peculiarità, sorgono varie alleanze e squadre di mutanti che determinano il conflitto fra gli eroi e i malvagi dell’universo X-Men. Anche in questo film verranno trattati argomenti interessanti sulla vita personale dei componenti di questi incredibili mutanti.
Il film si svolge negli anni ’60, quando il presidente degli Stati Uniti era Kennedy e vi era una corsa alla conquista dello spazio, da parte delle superpotenze mondiali. L’era in cui il mondo scoprì l’esistenza dei mutanti. La storia racconta dell'incontro fra Charles Xavier e Erik Lehnsherr (alias Magneto), quando erano ancora due amici alla scoperta dei loro superpoteri. Alcune di
queste giovani reclute mutanti sono personaggi amati dal pubblico che risalgono ai precedenti film degli X-Men, come Ciclope e Bestia, altri sono invece eroi classici del mondo dei fumetti che per la prima volta compaiono in questa serie.

Xavier interpretato da James Andrew McAvoy - X-men l'inizioX-MEN: L’INIZIO chiarisce alcuni punti e domande che da parecchi anni affascinano gli appassionati dei loro fumetti, ovvero come si sono incontrati e per quale motivo professor X, si trova costretto a vivere in una sedia a rotelle. Il film presenta anche le origini dei mutanti X-Mansion e Cerebro.
Il film racconta una storia inedita scritta da Sheldon Turner, la cui regia dei primi due film della serie, X-Men e X2: X-Men United, è stata apprezzata sia dal pubblico che dalla critica per la felice integrazione fra momenti drammatici, epici, di scene d’azione e di temi socio-politici, come l'emarginazione e la discriminazione razziale. Gli XMen di Singer sono fra gli esempi più riusciti dei nuovi adattamenti cinematografici dei fumetti classici, e inaugurano una nuova era di film sui supereroi.
Non a caso il film è ambientato negli anni 60, in quanto è proprio agli inizi di questi anni che Stan Lee e il disegnatore Jack Kirby, diedero inizio alla pubblicazione dei fumetti di questi personaggi, che in Italia uscirono grazie alla Editoriale Corno, all'interno degli albi di Capitan America. Gli X-Men, come molti dei loro predecessori Marvel, sono un gruppo di eroi alquanto insoliti: spesso sarcastici, asociali e pieni di difetti, eppure solidali quando si tratta di affrontare i demoni interiori che minano le proprie vite affettive, i traumi profondi che ledono l’autostima, o gli esseri malvagi che minacciano il loro universo di superpoteri. Sono i figli dell’atomo, homo superior, l’anello successivo nella catena evolutiva. Ogni mutante è nato con una mutazione genetica particolare, che, durante la pubertà, si è manifestata rivelando poteri eccezionali. In un mondo colmo di odio, pregiudizi e paura, gli X-Men rappresentano anomalie scientifiche … mostri della natura… esseri emarginati, temuti e odiati da chi non riesce ad accettare la loro diversità.
Erik Lehnsherr (alias Magneto) interpretato da Michael Fassbender - X-men l'inizioUn tema principali del film è proprio il problema dei diritti civili, dove ci si chiede se i mutanti saranno accettati dall’umanità o verranno respinti perchè la loro diversità verrà considerata come una minaccia per il genere umano? I mutanti dovrebbero forse accettare la loro diversità e regnare sul pianeta in qualità di esseri superiori, oppure integrarsi al resto degli uomini senza cercare di dominarli?
La chiave del film è l'amicizia e il rapporto di odio e amore fra Charles ed Erik, che si scontrano per due visioni opposte della questione legata ai mutanti. Essenzialmente sono fatti della stessa stoffa ed entrambi considerano i mutanti potenziali oggetti di persecuzioni. Tuttavia Charles vive per proteggere quelli che lo temono mentre Erik vuole solo distruggerli. Ognuno di loro crede di avere ragione, e non è disposto a compromessi.
Nel selezionare il personaggio di Charles, un giovane laureato ad Oxford in genetica nonché il telepate più potente del mondo, ed Erik, che da giovanissimo, in terribili circostanze, ha scoperto di poter controllare il magnetismo, i filmmakers hanno cercato con cura due giovani attori in grado di fare onore ai loro predecessori, Patrick Stewart e Ian McKellen Charles scopre lo scopo dei suoi formidabili poteri quando si collega – telepaticamente – agli altri mutanti del globo. Lo fa attraverso uno strumento da tempo noto alla schiera di fan degli X-Men: Cerebro, una specie di casco di metallo altamente tecnologico, che amplifica i suoi poteri telepatici. Il Cerebro di X-MEN: L’INIZIO è il prototipo dello strumento aerodinamico che compare nei film di X-Men ambientati ai giorni d’oggi; questo Cerebro anni ’60 è il prodotto tipico della tecnologia dell’epoca, dotato di interruttori con la levetta, tubi a raggi catodici e vecchie antenne.
Cerebro rappresenta una sorta di ‘epifania’ per Charles. Per la prima volta si rende conto che esistono migliaia se non milioni di mutanti nel mondo e questa scoperta cambia completamente la sua mentalità. La sua missione e il suo scopo di vita a quel punto diventano uno solo: trovare gli altri ed aiutarli. Charles è già rimasto coinvolto nella minaccia di una guerra fra Stati Uniti e Unione Sovietica, dopo aver salvato la vita di Erik Lehnsherr. Ma per il momento i due sono amici, anime gemelle. E’ un incontro fra due esseri affini, per la prima volta ognuno di loro può comprendere e incoraggiare l’altro.

Raven Darkholme (Mistica) interpretata da Jennifer Lawrence - X-men l'inizioCharles ed Erik danno quindi vita al “primo gruppo” di giovani mutanti, reclutando studenti dalle doti straordinarie che imparano a controllare e a indirizzare i loro poteri per il bene dell’umanità. Ma gestire questi poteri non è facile, ne è facile riuscire a formare una squadra. Nella prima trilogia degli X-Men, i mutanti hanno affinato le loro abilità diventando un gruppo molto unito. Ma in questo film, i giovani mutanti sono ancora a briglia sciolta, e i loro poteri indomiti non sono stati ancora rivolti verso nobili scopi. Il primo alleato mutante di Charles è Raven, una donna dalla pelle blu, in grado cambiare forma e dotata di un’agilità sovrumana. I due mutanti si erano incontrati giovanissimi, quando Charles aveva trovato Raven che rovistava nella sua cucina. (Oltre ad essere il luogo dell’incontro fra Charles a Raven, che condurrà alla loro complessa relazione, la lussuosa casa della famiglia di Xavier crea anche un contrasto con l’ambiente dell’infanzia di Erik, tutt’altro che idilliaco).
Per Charles, Raven diventa parte della sua famiglia, e i due crescono insieme come fratello e sorella ma, come già abbiamo appreso nei precedenti film, il loro rapporto è destinato a cambiare profondamente.
Charles ed Erik, oltre a rendersi conto dell’esistenza degli altri mutanti, scoprono anche un complotto all’interno della crescente tensione fra Stati Uniti e Unione Sovietica, che sta spingendo il mondo sul baratro di un disastro nucleare. Questa situazione, a sua volta, crea una scomoda alleanza fra i mutanti e una segreta agenzia governativa americana. Presso l’agenzia Charles ed Erik incontrano Hank, un brillante scienziato che possiede solo pochi tratti mutanti fino a quando un siero non sprigiona la Bestia sovrumana che si nasconde dentro di lui.
Hank McCoy / Bestia interpretato da Nicholas Hoult - X-men l'inizioHank, che però al momento non ha ancora rivelato i suoi eccezionali poteri, lavora presso l’agenzia segreta per sviluppare una tecnologia che cambierà il mondo, con strumenti come Cerebro e l’ X-Jet. Hank è un giovane solo, che si vergogna della sua straordinaria agilità e dei suoi grandi piedi dall’aspetto scimmiesco.
Quando incontra Charles ed Erik, la sua vita cambia improvvisamente. Charles suggerisce ad Hank di imparare a liberare i suoi pieni poteri mutanti, mentre Hank cerca di sopprimere i suoi poteri e di convincersi che neanche esistano. Ha paura delle sue potenzialità e di ciò che potrebbe accadere se avessero libero sfogo. Charles aiuta Hank a confrontarsi con i suoi poteri, a controllarli e ad utilizzarli per aiutare sia i mutanti che gli umani.Charles ed Erik guidano questi mutanti in una battaglia epica contro Sebastian Shaw, un potente mutante in grado di assorbire energia e di trasformarla in forza sovrumana. Shaw si muove fra le tenebre con un piano segreto che minaccia l’intero pianeta: se riuscirà a scatenare la guerra che desidera, l’umanità sarà distrutta.
X-MEN: L’INIZIO immagina Shaw nel ruolo di burattinaio dietro la crisi dei missili di Cuba. A Cuba, l’Unione Sovietica iniziò ad installare missili di media gittata con cariche esplosive nucleari dispiegate contro gli Stati Uniti; questi ultimi chiesero l’immediato smantellamento di queste installazioni. Il consequenziale faccia a faccia fra le due superpotenze fu un momento storico cruciale per il destino dell’umanità.
Shaw è un uomo molto potente, essenzialmente una personalità asociale. E’sinceramente convinto di poter costruire un mondo migliore, privo di esseri umani, guidato e popolato interamente da mutanti. La morale convenzionale non si applica a Shaw. Lui pensa che mutanti e umani non possano convivere, quindi la sopravvivenza spetta ai più idonei e Shaw è determinato a proteggere la razza mutante. E’ spinto dalla sua ferma convinzione di essere il giusto leader per il nuovo mondo.Emma Frost interpretata da January Jones - X-men l'inizio Il braccio destro di Shawn, nonché oggetto del suo desiderio, è la mutante Emma Frost, da sempre considerata come la donna più sexy del mondo dei fumetti, antesignana di altre femmes fatales quali Catwoman ed Elektra. Il personaggio di Emma, una telepate dalla pelle simile al diamante, è interpretato da January Jones.
Per scongiurare la minaccia che Shaw e la sua squadra hanno messo in moto, Charles, Erik e le loro giovani reclute mutanti lavorano al fianco di un gruppo segreto della CIA, la Divisione X, che indaga sull’applicazione della telepatia mentale e sui poteri paranormali nella difesa militare. Il principale contatto dei mutanti presso la CIA è un agente segreto noto come MIB, interpretato da Oliver Platt. I mutanti e MIB collaborano con Moira MacTaggert, interpretata da Rose Byrne, una delle poche agenti donne della CIA in quel periodo. Moira è fra i primi testimoni del potere dei mutanti e avrà il compito di convincere i suoi superiori della loro esistenza e di convincerli a collaborare con loro per contrastare le diaboliche intenzioni di Shaw.

X-men l'inizio - locandina italiana
Titolo originale:  X-Men: First Class
Nazione: USA
Anno: 2011
Genere: Azione, Fantascienza, Fumetto
Durata: 132'
Regia: Matthew Vaughn
Attori: Alice Eve, Aaron Johnson, James McAvoy, Michael Fassbender, Nicholas Hoult, Jennifer Lawrence, Rosamund Pike, Lucas Till, Caleb Landry Jones
Sito ufficiale:www.x-menfirstclassmovie.com
Produzione:Bad Hat Harry Productions, Donners' Company, Twentieth Century Fox Film Corporation
Distribuzione: 20th Century Fox
Uscita : 08 Giugno 2011 (cinema)

<<precedente

Tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright Bad Hat Harry Productions, Donners' Company, Twentieth Century Fox Film Corporation - Marvel Comics e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.