cartoni online
 HOME   VIDEO   PERSONAGGI   FILM 
IMMAGINI
    TV   GIOCHI   DOWNLOAD   MERCATINO 
 A   B   C   D   E   F   G   H   I   J   K   L   M   N   O   P   Q   R   S   T   U   V   W   X   Y   Z 
 Anime Manga   Animazione 3D   Cartoons    Disegni da colorare   Disney    Fantasy   Supereroi
Disney > Immagini > Immagini Disney

LE IMMAGINI DEI PERSONAGGI DISNEY

In questa pagina sono inseriti una serie di collegamenti ad altri siti web, dove poter reperire le immagini dei vari personaggi Disney. Oltre al personaggio principale troverete anche gli altri comprimari presenti nei film di animazione e nei fumetti. Clicca sul personaggio per accedere alle immagini.

    

Tutti i nomi, immagini e marchi registrati sono di copyright © Disney


" II mondo del disegno animato è lo stesso della nostra immaginazione, un mondo nel quale le stelle, la luna, il sole, e tutte le cose viventi obbediscono agli ordini della nostra fantasia. Noi creiamo un piccolo personaggio con la nostra immaginazione e se egli non ci obbedisce, lo cancelliamo con un semplice tratto di gomma. La nostra ispirazione è fatta di tutto ciò che il cervello può immaginare e che la mano può disegnare. Possiamo cogliere tutta l'esperienza umana, il mondo reale e il mondo dei sogni, il colore, il suono, la musica e soprattutto il movimento ".
Con queste parole Disney concludeva nel 1948 un suo saggio di presentazione ad un volume sul disegno animato. Queste parole rivelano subito il mondo di un artista la cui qualità fondamentale è quella di credere. Di credere nelle possibilità della sua arte e nella capacità di esprimerla.
La produzione di Disney ha così suscitato in tutti questi anni entusiasmi e critiche. Disney naturalmente ha sempre continuato per la sua strada e, di anno in anno, ha visto ingrandirsi i suoi studi, moltiplicarsi i suoi collaboratori, aumentare i suoi piccoli ammiratori.
Ma se da una parte certa critica trascura di esaminare l'arte di Disney come un fatto concreto della nostra civiltà, dall'altra molti si accaniscono nel ritenere buona parte della produzione di Disney perfettamente inutile se non addirittura dannosa. I preconcetti sono tanti e la stessa organizzazione industriale e pubblicitaria del mago di Burbank è tale che ad un certo punto ha fatto quasi piazza pulita di amici e nemici e ha creato una critica autonoma diretta, e realizzata dagli uffici pubblicitari della produzione di Disney. Il che ha molto giovato alla produzione cinematografica di Disney, ma non a chiarificare la portata della personalità di un autore che ormai il pubblico giudica come il più grande artista del disegno animato e, a torto o no, considera come l'unico autore di allegre storielle disegnate.
Al punto che molti disegni animati di produzioni diverse vengono qualificati come " Topolini " e tanto basti.
I due grandi momenti dell'attività di Disney è rappresentata da due cicli fondamentali: dall'inizio fino al primo lungometraggio e da questa prima produzione enormemente impegnativa fino ai giorni nostri.
Sappiamo infatti che la questione del metraggio, nella comica e a maggior ragione nel film a disegno animato, ha la sua importanza: non è solo una questione di impegno produttivo, ma una questione che trascina con sé determinati atteggiamenti artistici, qualche volta perfino in contrasto con lo stile degli autori. Parlando del " gag " e della " Slap-stick-comedy ", abbiamo accennato all'evolversi del linguaggio e dello stile nelle comiche a lungometraggio che solo apparentemente sono figlie delle brevi farse. Ma la farsa è opera completa e perfetta e fine a se stessa come " numero da risata " mentre il lungometraggio deve assolvere anche la parte puramente narrativa. La stessa considerazione vale assolutamente anche per il disegno animato. La struttura di questo tipo di film è tale da determinare il meccanismo del film a seconda del metraggio complessivo. Anche Walt Disney ha sentito gli effetti di questa legge. Una legge certamente dettata da una ancora più vasta e dura: il cinema è arte e industria. Il cinema è arte e investimento di capitali.
Queste sommarie considerazioni ci illustrano brevemente il fenomeno della più sterminata e unitaria produzione di disegni animati che la storia del cinema possa ricordare.