FUMETTI DI PRINCE VALIANT
Cartoni animati e fumetti > Personaggi fumetti -
Español

PRINCE VALIANT, IL PRINCIPE VALENTINO

Prince Valiant e Aleta

Titolo originale: Prince Valiant
Personaggi:
Prince Valiant, Aleta, re Artù, re Aguar, Lancillotto, Gawain, Parsifal
Autore: Harold R. Foster

Editori: King Features Syndicate
Nazione
: Stati Uniti
Anno
: 13 febbraio 1937
Genere: Fumetto Avventura
Età consigliata: Per tutti

Prince Valiant (titolo italiano Il Principe Valentino) fu ideato e disegnato da uno dei più grandi autori di fumetti di tutti i tempi: Harold Foster, lo stesso che anni prima realizzò i fumetti di Tarzan. I fumetti di Prince Valiant furono pubblicati per la prima volta il 13 febbraio del 1937, all'interno del giornale americano "New York American Journal", i suoi splendidi disegni e le storie avventurose - ambientate nel medioevo fantastico al tempo di re Artù - contribuirono al successo mondiale di questo personaggio dal quale sono stati realizzati diversi films, telefilms, cartoni animati e giochi di ruolo.Prince Valiant i battaglia I disegni realistici, con le anatomie perfette, l'accurata documentazione storica dei costumi, delle ambientazioni e degli splendidi paesaggi, posero all'attenzione della critica internazionale lo stesso mezzo espressivo del fumetto, che per la prima volta fu considerato come una forma d'arte di tutto rispetto. A dire il vero nelle vignette di Prince Valiant non compaiono i baloon (le nuvolette con i dialoghi), ma soltanto le didascalie che narrano il racconto, quasi si trattasse di un libro illustrato. La storia di Prince Valiant racconta del figlio del re Aguar, sovrano del regno di Thule, situato nell'antica Norvegia. A causa di un malvagio usurpatore, Aguar viene spodestato dal trono e Prince Valiant con il suo popolo è costretto a fuggire dal regno e a rifugiarsi presso le coste inglesi.

Prince Valiant Nella prima parte delle avventure Prince Valiant è ancora un ragazzo, ma con il passare degli episodi, e dimostrando il suo coraggio nei combattimenti, lo vedremo diventare un uomo valoroso, in grado di fronteggiare eserciti di barbari e Normanni, al fine di difendere il suo popolo. Prince Valiant è un abile spadaccino, sa cavalcare molto bene ed è insuperabile nella lotta. Le avventure diventeranno ricche di fascino quando Prince Valiant si recherà a Camelot il regno di re Artù, dove stringerà amicizia oltre che con il sovrano, anche con i migliori cavalieri della tavola rotonda come Lancillotto, Gawain, Parsifal e Tristano, senza dimenticare il mitico mago Merlino. Entra a far parte dello stesso ordine dei cavalieri della tavola rotonda vincendo tornei e battaglie grazie alla "spada che canta", una spada magica invincibile simile ad Excalibur. Valiant contribuisce anche alla sconfitta di Mordred, il malvagio cavaliere nero, fratellastro di re Artù. Prince Valiant è un cavaliere errante pertanto le sue storie sono spesso ambientate in varie parti del mondo, come in Africa, in America, in Groenlandia, nei paesi esotici dell'India e della Cina antiche, in Palestina e nel Mediterraneo, dove incontra la bellissima principessa Aleta, della quale s' innamora e che dopo varie vicissitudini diventerà sua moglie. Nel corso delle avventure, oltre ai personaggi fantastici, come streghe, maghi e draghi, troveremo anche dei riferimenti storici attinenti al periodo nel quale si svolgono le vicende, Prince Valiant incontrerà personaggi come Attila il re degli Unni e come Giustiniano l'imperatore bizantino. Forte della sua esperienza di combattente, Prince Valiant ritornerà a Thule e riconquisterà il regno che un tempo era di suo padre, sconfiggendo il malvagio usurpatore: qui regnerà insieme alla regina Aleta e a suo figlio.

Tuttavia i "cattivi" non lo sono mai fino in fondo e nelle storie, s'intravede sempre una fiammella d'umanità anche nei personaggi apparentemente più malvagi. Così pure i "buoni" , mostrano anch'essi dei difetti che li rendono più reali e vicini al lettore. Anche lo scorrere del tempo è una caratteristica che si riscontra in pochi fumetti infatti, all'inizio Prince Valiant era poco più di un bambino, mentre nelle ultime avventure lo troviamo un uomo adulto, con una famiglia al suo seguito. I fumetti di Prince Valiant sono stati pubblicati sino alla morte di Harold Foster nel 1982, ma già dal 1971 l'autore affidò i pennelli a John Cullen Murphy, suo degno allievo e sostituto, distintosi anni prima per i fumetti di Big Ben Bolt. Nel 1954 Prince Valiant divenne anche un film per la regia di James e Robert Wagner prodotto dalla Fox. Nel 1991 diviene una serie di telefilms e nel 1997 un film di produzione inglese, irlandese e tedesca. Prince Valiant ha contribuito in maniera esemplare alla diffusione in America della fantastica saga di re Artù e del mitico cavaliere errante, l'eroe medioevale coraggioso che in questo caso si chiamava Prince Valiant.

Il personaggio di Prince Valiant i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright © Harold Foster. Vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.