Cartoni animati e fumetti > Anime Manga > Anime Manga fantascienza -

STAR BLAZERS

Star Blazers - La astronave Yamato

Titolo originale: Star Blazers
Personaggi:
Capitano Avatar, Derek Wildstar, Nova, Mark Venture, Regina Starsha, Dottor Sane, Sandor, I-Q9, Orion, Desslock
Autori: Leiji Matsumoto
Produzione: Academy Production
Regia: Leiji Matsumoto/ Toshio Masuda
Nazione: Giappone
Anno: 17 settembre 1979
Trasmesso in italia: 1980
Genere: Fantascienza
Episodi: 77
Durata: 25 minuti
Età consigliata: Ragazzi dai 6 ai 12 anni

Ecco un altro cartone animato che ha fatto la storia degli anime degli anni '70, stiamo parlando di Star Blazers (titolo originale giapponese Uchuu Senkan Yamato) la serie ideata da Leiji Matsumoto (lo stesso di Capitan Harlock) e prodotta nel 1974 dalla Office Adcademy, per un totale di 26 episodi che in Italia furono trasmessi nel 1980.
La storia ha inizio con il Capitano Avatar che rimpiange l'antico splendore della terra. Una volta era blu con fiumi d'acqua, laghi argentati e mari sconfinati, ora è rimasto solo un arido deserto, la radioattività ha distrutto tutto.
Star Blazers - Capitano AvatarNel anno 2199 il pianeta terra si avviava all'estinzione perché a metà del 21° secolo, Gamilon un pianeta lontano dal nostro sistema solare, dichiarò guerra alla terra. Questi malvagi predatori dello spazio noti per la loro crudeltà in tutte le galassie bombardarono la terra con le loro armi mortali. L'atmosfera diventò irrespirabile e i terrestri poterono sopravvivere, soltanto costruendo delle città sotterranee molto al di sotto della superficie. Non vi era difesa contro queste bombe e le nazioni della terra si unirono per combattere Gamilon, ma tutte le flotte spaziali terrestri vennero sconfitte. Star Blazers - Derek WildstarGamilon chiese all'umanità di arrendersi, ma i terrestri rifiutarono, allora le bombe ripresero a cadere. Così nacque un nuovo pericolo, la mortale radioattività ricoprì tutto il pianeta e penetrò nel suolo, rendendo insicure anche le città sotterranee, che giorno dopo giorno si avviavano a venire contaminate. Ormai tutto è perduto e fra un anno la vita sulla terra sarà scomparsa. Ora viene combattuta un'ultima e disperata battaglia fra Terrestri e Gamilonesi. Lo scontro decisivo è vicino a Plutone e alla terra è rimasta una sola astronave madre comandata dal Capitano Avatar, che essendo l'ultima difesa dovrà resistere a tutti i costi. L'astronave del Capitano Avatar si batte con coraggio e valore, abbattendo numerosi aerei da guerra di Gamilon, Star Blazers tuttavia viene colpita ed è costretta al ritiro. A coprire la fuga dell'astronave ci pensa il comandante Alex Wildstar, che però sacrifica coraggiosamente la sua vita insieme a quella del suo equipaggio, dopo una violenta battaglia con le truppe di Gamilon. Durante la battaglia vedono un aereo che precipita su Marte dove è situata una stazione spaziale terrestre. Su Marte troviamo i cadetti Derek Wildstar (fratello minore di Alex e protagonista della serie) e Mark Venture che vanno a controllare il velivolo. I ragazzi si accorgono che l'aereo non appartiene né ai terrestri né alle truppe di Gamilon e all'interno trovano il corpo di una bellissima ragazza dai capelli biondi, che stringe in mano uno strano congegno. Rientrati sulla terra incontrano il Capitano Avatar che comunica a Wildstar la perdita di suo fratello, ma il ragazzo non perdonerà al capitano il sacrifico di Alex, nonostante l'impossibilità di evitare la sua morte. Star Blazers - NovaDerek e Mark portano il congegno trovato su Marte, al laboratorio per farlo analizzare ed intanto fanno la conoscenza con Nova, una bella infermiera, il bizzarro dottor Sein e il robot genio EQ9, che diventeranno i loro inseparabili compagni di viaggio. Il congegno contiene un preziosissimo messaggio che è stato inviato dalla regina Starsha del pianeta Iscandar che invita i terrestri a costruire un motore per astronave ad onde moventi, in grado di giungere entro un anno sul loro pianeta distante 148.000 anni luce dal sistema solare, per ricevere il prezioso cosmo DNA in grado di restituire alla terra il suo antico splendore ed eliminare quindi la radioattività. Star Blazers - L'imperatore DeslokIl Capitano Avatar da subito l'ordine di progettare il motore ad onde moventi e per costruire la nuova astronave, fa recuperare un'antica nave da guerra giapponese del 21° secolo: la Yamato. A bordo dell'astronave Yamato il Capitano Avatar recluta i migliori uomini della terra, compresi i cadetti Derek Wildstar, Mark Venture, Nova e EQ9. Al fine di salvare la terra, dovranno compiere la difficile missione di giungere sul pianeta Iscandar e rientrare sulla terra nel giro di un anno e per questo avranno bisogno di uomini coraggiosi e valorosi, capaci di affrontare le truppe di Gamilon del supremo imperatore Deslok. Star Blazers - EQ9 e il dott SionGli astronauti della Yamato (che sarà ribattezzata Argo) saranno quindi chiamati "I guerrieri delle stelle" (Star Blazers nella traduzione inglese) e grazie alla loro super astronave dotata di un potentissimo cannone ad onde moventi e i caccia delle Tigri Nere, guidati da Derek Wildstar e Mark Venture, metteranno in seria difficoltà l'esercito spaziale di Gamilon. Per colmare la distanza di 148.000 anni luce, l'Argo deve ricorre ai balzi iperspaziali grazie al motore a onde moventi. Questo motore è in grado di portarli in un altra dimensione e farli ricomparire in una zona dello spazio, molto distante dal punto di partenza. Purtroppo non potranno fare più di un balzo alla volta e per fare questo dovranno scegliere un luogo preciso dello spazio, che calcolerà il loro computer di bordo. Da qui è l'inizio dell'odissea degli Star Blazers che affronteranno mille pericoli e difficoltà, per superare l'esercito di Gamilon situato in tanti pianeti della galassia. Approderanno in mondi fantastici e sconosciuti, con popolazioni extraterrestri e battaglie galattiche. A stemperare la drammaticità delle scene ci penseranno il robot genio EQ9, preziosissimo in tantissime situazioni e lo strampalato dottor Sein, sempre alle prese con i suoi strani esperimenti.

Star Blazers e tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright 1974 Leiji Matsumoto e Office Adcademy e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.