Cartoni animati e fumetti > Personaggi cartoons > Cartoni bambini piccoli > Cartoonito -

L'armadio di Chloè


L'armadio di Chloe
L'armadio di Chloè © Mike Young Productions
Titolo originale: Chloès Closet
Personaggi:
Chloé Corbin, Signor Copertino, Tara Jansen, James "Jet" Horton, Daniela "Danny" Rylant, Riley Harris, Lillian "Lil" McGwire, Marcus "Mac" McGwire, Carys Mozart, Wize, Soggy, Utiuh, Paul e Gina Corbin.
Produzione: Mike Young Productions
Nazione: Inghilterra
Anno: 2012
Genere: Didattico / Fantastico
Episodi: 52
Durata: 11 minuti
Età consigliata: Bambini dai 0 ai 5 anni

L'armadio di Chloe (titolo originale Chloès Closet) è una serie a cartone animati prodotta in Inghilterra e trasmessa in Italia sul canale digitale Cartoonito a partire dal 30 Aprile 2012. La serie si compone di 52 episodi in totale, ognuno da 11 minuti.

Il cartone animato è destinato ad un pubblico di bambini di età prescolare e prevede una morale per ogni puntata proposta.

La produzione del cartone originale è della Mike Young Productions. Il doppiaggio italiano è affidato alla Logos Srl. Il direttore del doppiaggio è Patrizio Prata.

La storia racconta le avventure della piccola Chloe, una bambina di quattro anni che possiede un armadio magico capace di risolvere ogni tipo di problema, di insegnare tante nuove cose e di trasportare Chloe e i suoi amici in mondi fantastici pieni di avventure. I suoi compagni preferiti, con i quali trascorre il suo tempo a giocare, sono Jet, Lil, Mac ma anche Tara, Danny e Riley. Tutti ragazzini della sua età che amano apprendere sempre nuove cose e che si lanciano in ogni sorta di avventura per seguire la loro amica Chloe.

Ognuno dei ragazzini ha i sui pregi e i suoi difetti, ma gli sbagli di ognuno sono lo spunto per imparare sempre qualcosa di nuovo. E sì, perché ogni episodio - ed ogni avventura - ha una sua morale ed un valore etico da apprendere e con Chloe ed i suoi amici lo fanno anche i piccoli telespettatori che seguono le sue storie.

Chloe e il signor Copertino
L'armadio di Chloè © Mike Young Productions

Se Tara, Riley e gli altri sono i suoi compagni di giochi, senza dubbio il suo migliore amico è il Signor Copertino, una copertina di lana di colore giallo con la testa a forma di anatra che Chloe porta ovunque con sè. Il Signor Copertino nella vita reale parla attraverso la bocca della sua padroncina bionda ma nei mondi fantastici che di volta in volta visitano, il Signor Copertino si trasforma in un essere parlante, una sorta di voce della coscienza della piccola Chloe che dovrebbe aiutarla a non combinare guai.

Ogni volta che i bambini giocano in camera di Chloe, all'improvviso l'armadio dei suoi vestiti si apre al suono di musiche e luci colorate e ne esce fuori un travestimento che, una volta indossato, trasporterà Chloe e i suoi amici in un mondo fantastico dove vivranno avventure spettacolari che, di volta in volta, lasceranno un insegnamento morale molto importante ai piccoli amici. Nei mondi fantastici che i bimbi visitano non esiste la cattiveria e tutti gli universi sono popolati da personaggi animati ed umani fantastici, che nella realtà non esistono.

Ogni avventura finisce, poi, con il ritorno nella stanza di Chloe e dei suoi amici che raccontano ai genitori della piccola bambina bionda le fantastiche storie delle quali sono protagoniste.

Vediamo ora insieme qualche episodio per comprendere meglio cosa sia L'armadio di Chloe.

Chloe, Riley e Tara vesti da pirati
L'armadio di Chloè © Mike Young Productions

Nella puntata Scimmie dei Caraibi, Chloe e Riley giocano nella stanza della bimba e costruiscono un castello incantato con delle scatole di cartone. All'improvviso arriva Tara che mostra loro i suoi nuovi pastelli colorati, con la punta più sottile che ci sia, suscitando l'ammirazione dei due amichetti. Riley propone di utilizzarli per colorare il castello di cartone ma Tara non vuole e si oppone per il timore di rovinare la punta dei pastelli nuovi e non poterli, così, più utilizzare.

Durante la discussione fra i tre amichetti, si spalanca all'improvviso l'armadio di Chloe, segno inequivocabile che è arrivata l'ora dell'avventura per la bimba ed i suoi amici. Questa volta, per vivere la nuova avventura, il travestimento prescelto è quello dei pirati e i tre si ritrovano a veleggiare, sotto la guida di capitano Chloe, alla ricerca di un tesoro nascosto. Ad aiutarli nella ricerca non c'è solo il Signor Copertino - che nei mondi fantastici in cui vivono le loro avventure è sempre dotato di parola e di una grande saggezza - ma anche una balena, una piovra gigante e tanti altri abitanti dell'Oceano. Perchè nell'Oceano di Chloe - così come in tutti gli altri universi che visita - può capitare di incontrare la piovra buona che ti dia indicazioni per raggiungere il nascondiglio del tesoro, ma anche un semaforo in mezzo al mare che ti dia informazioni sulla giusta direzione.

Finalmente, Chloe, Tara e Riley avvistano terra e sbarcano sull'isola dei pirati che, da lontano, sembra abbandonata.

Qui, dopo una veloce consultazione fra amici, semplicemente seguendo la linea tratteggiata, dovrebbero arrivare al tesoro nascosto. Avvicinandosi al luogo nel quale è custodito il tesoro, Chloe si rende conto che non sono soli e che ci sono dei veri e propri pirati a guardia dello scrigno segreto. Tuttavia la loro presenza non la spaventa e subito vorrebbe lanciarsi sul tesoro per scoprire cosa custodiscano quei bellissimi ed enormi bauli in mano ai pirati. A fermarla ci pensa il Signor Copertino, preoccupato che i pirati siano male intenzionati.

Nel frattempo i pirati hanno aperto il baule dal quale escono quattro cesti da picnin, un set di biglie, un tamburo e quattro grossi diamanti. La scimmietta pirata è un pò delusa perchè sperava di trovarci dentro tantissimi strumenti musicali, ma anche le altre scimmiette sono deluse dai loro scrigni che non contengono quello che all'inizio ognuno sperava. A questo punto interviene Chloe che si propone di aiutare i pirati ad essere contenti di ciò che hanno trovato utilizzando un pò di astuzia. Propone infatti loro, quindi, di scambiare il contenuto dei rispettivi scrigni così che ognuno potrà avere ciò che veramente desidera.

Ma un nuovo imprevisto è dietro l'angolo. Una volta fatto lo scambio, il capitano dei pirati decide di seppellire nuovamente i quattro scrigni sotto terra ma ancora una volta Chloe insegna ai suoi nuovi amici pirati un'utile lezione: i tesori non vanno seppelliti ma utilizzati perchè solo così ci renderanno veramente felici. In più, la condivisione delle cose è un sistema ancora più efficace per raggiungere la felicità perchè la condivisione è alla base della vera amicizia.

L'avventura è ormai giunta al termine: i pirati giocano, mangiano, ridono...ognuno estremamente contento di ciò che è riuscito a barattare. E' tempo, dunque, di tornare a casa di Chloe.

Dopo aver raccontato alla sua mamma la fantastica avventura vissuta, Chloe, Tara e Riley ricominciano a giocare con le scatole di cartone che avevano abbandonato per entrare nel mondo dei pirati e questa volta costruiscono un veliero dei filibustieri che sarà colorato con i pastelli di Tara, su proposta della stessa bambina. Perchè insieme ai pirati veri anche i bimbi hanno imparato la lezione di qusta avventura: avere una cosa nuova è bello ma lo è ancora di più poterla utilizzare per giocarci, magari proprio in compagnia degli amici più cari con i quali si divide sempre tutto.

Chloe e il signor Copertino
Jet, Tara e Chloè © Mike Young Productions

Nell'episodio Il colore rosa, invece, Chloe e Tara disegnano in camera di Chloe sulle loro lavagnette i ritratti dei loro animali preferiti ma vengono interrotte dall'arrivo di Jet a cui fanno vedere i disegni realizzati dei loro animali domestici, prima che questi vengano colorati. I bimbi decidono di abbellire i disegni ma, al momento di utilizzare le tempere, Jet si rende conto che manca un tubetto e sono quindi cinque e non sei come ricordava Chloe. A mancare è proprio il colore rosa che serviva a Chloe per completare la sua opera e la bimba decide, quindi, che è arrivato il momento di giocare a travestirsi grazie all'armadio magico. Solo che i costumi che l'armadio mette a disposizione per quel giorno non sono da detective - come sperava Jet per poter rintracciare la tempera scomparsa - ma da principesse e da maghetto. All''improvviso si ritrovano, così, in una foresta incantata dove - accompagnati sempre dal fedele Signor Copertino - scoprono delle impronta gigantesche. Di chi saranno? Tara sembra preoccupata che appartengono a draghi spaventosi e cattivi ma Chloe, come sempre, precisa che non esistono draghi di questo tipo nel suo mondo. Anche il Signor Copertino è un pò preoccupato e le consiglia di dirigersi nella direzione opposta ma Chloe decide di scoprire il legittimo proprietario di quelle zampe enormi e parte all'inseguimento del drago, seguita dai suoi amici.

Vagando per la foresta, i tre amici si ritrovano ai piedi di un bellissimo castello che raggiungono con la carrozza che si materializza improvvisamente davanti ai loro occhi. Purtroppo, però, visto da vicino il castello ha il colore sbagliato: non è rosa, come vorrebbe Chloe poichè è il suo colore preferito, ma bensì verde.

Per fortuna, però, Jet è ormai un provetto maghetto a tutti gli effetti e grazie al suo libro di magia dovrebbe riuscire a cambiare il colore del castello con un semplice tocco di bacchetta magica. Ma le cose non sono mai così semplici e Jet non riesce a compiere il suo incantesimo che si rivela non facile come sembrava. Però trovano, in compenso, la formula magica per far apparire le lattine di vernice per dipingere il castello: cinque bianche e una rossa per creare la giusta miscela di rosa e colorare il castello. Questa volta tutto funziona alla meraviglia e in pochissimo tempo i tre amici si trovano ad aver dipinto l'intera parte inferiore del castello.

E la parte superiore che è rimasta verde? Chloe propone a Jet di farle diventare più alte così da poter agevolmente colorare anche in alto ma proprio quando il maghetto sta per compiere l'incantesimo, i tre amici si rendono conto di essersi seduti proprio sul drago. Il drago non è nè cattivo nè arrabbiato ma forse un pò contrariato perchè qualcuno ha dipinto il suo castello di rosa a sua insaputa, un colore che a lui fa girare la testa. Il signor drago è talmente dispiaciuto che decide di andare via e cambiare castello. Ma Chloe ha un colpo di genio e decide di regalargli un paio di occhiali da sole blu. In questo modo il drago potrà vedere il castello dipinto di colore viola e Chloe può così spiegare a tutti i bimbi che la seguono la teoria dei colori. Poichè anche Tara ama il viola, Chloe e Jet decidono di regalarle un paio di occhiali blu così anche lei potrà vedere tutto il mondo dipinto di questo colore.

Dopo aver dipinto nel mondo fantastico tutto il castello di rosa, Chloe, Tara e Jet si ritrovano nuovamente nella stanza di Chloe ed a questo punto non resta che colorare i disegni che avevano lasciato in bianco prima dell'avventura del giorno. E' vero, il rosa manca, ma ormai i tre amici sanno come si compone questo colore e possono crearlo per completare il disegno di Chloe. L'opera dei tre piccoli artisti è interrotta dalla mamma di Chloe che li invita ad andare allo zoo. Che bello - dice la piccina - ci sarà anche la giraffa rosa lì? Non credo - smentisce la mamma - ma Jet risponde che non c'è problema: per vedere le giraffe rosa e i draghi viola basta andare nel fantastico mondo di Chloe.

L'armadio di Chloè è copyright © KIKA / Mike Young Productions/TFC Trickompany Filmproduktion/Telegael/European Film Partners, e degli aventi diritto, i nomi e le immagini vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.

<< Precedente

Altre risorse su L'armadio di Chloè