Cartoni animati e fumetti > Anime Manga > Anime Manga fantascienza > Robot -

Astrorobot contatto Ypsilon


Titolo originale: Burokk-a Gundan IV Mashin Burasuta - Il IV Battaglione Blocker Machine Blasters
Personaggi:
Ylli Kenyo, Gensuka Yishida, Yinta Hayani, Yanosh Asuka, Uka Oyo, Picot, Prof. Uri, Regina Sandra, Zanga, Gorosky
Produzione: Nippon Animation
Regia: Masami Anno
Nazione: Giappone
Anno: 1976
Trasmesso in italia: settembre 1980
Genere: Anime / Fantascienza / Robot
Episodi: 38
Durata: 24 minuti
Età consigliata: Ragazzi dai 6 ai 12 anni

AstrorobotLa serie Astrorobot contatto Ypsylon (titolo originale Blocker Gundan IV machine blaster), prodotta dalla Nippon Animation per un totale di 38 episodi è stata trasmessa per la prima volta in Italia su Rai Due, nel settembre del 1980.

La storia ha inizio quando l'antico popolo dei Moguru, che risiede nel fondo degli oceani, si risveglia per riconquistare la terra. I Moguru hanno un origine aliena, in quanto provengono dal pianeta 5D, un tempo situato tra Marte e Giove, che milioni di anni fa fu abbandonato, prima della sua distruzione. Gli abitanti trovarono rifugio nelle profonditą sottomarine terrestri, creando così il popolo di Atlantide. A capo di questo popolo troviamo la Regina degli Atlantidi, Hellqueen la 5° regina dei Moguru, che con i suoi soldati e i suoi orrendi mostri, inizia a sferrare i primi attacchi al genere umano. Il professor Uri, uno scienziato a Capo dell'Organizzazione per la Difesa Mondiale, ha progettato una base di difesa chiamata base Astro, dove sono situate delle sofisticate armi di difesa, ma il fiore all'occhiello di questa tecnologia è dato dalla costruzione di 4 giganteschi robot componibili, realizzati dal dottor Hojo, tutti dotati di armi super tecnologiche. Per pilotare questi robot, loro malgrado sono stati arruolati 4 ragazzi con caratteristiche particolari.Yanosh Asuka - Astrorobot Il primo è Yanosh Asuka, un ragazzo dal temperamento irrequieto e arrogante, in quanto cresciuto in un riformatorio. A Yanosh viene affidato il compito di pilotare il robot Tempesta Spaziale e lui lo fa in modo egregio, anche se molto spesso disobbedisce agli ordini del professor Uri. Nonostante tutto Yanosh si dimostra generoso e altruista soprattutto nei confronti dei suoi compagni di squadra. Il pilota del Terremoto Stellare è invece Gensuka Yshida, che contrariamente a Yanosh è molto razionale e strategico, il vero braccio destro del professor Uri, pertanto molto spesso da luogo ad accesi contrasti con il suo compagno di squadra. Il pilota dello Sfondamento Galattico è Ylly, un ragazzo dagli occhi azzurri orfano di padre. Infine per pilotare il Turbine Solare, viene arruolato il piccolo Ynta, un ragazzino di circa 10 anni, amico di Yanosh dai tempi del riformatorio. Tutti i ragazzi hanno la caratteristica di possedere l'organo Y, che consente loro di pilotare gli Astrorobot. A dare man forte ai 4 ragazzi c'è anche Uka, la figlia del Dottor Hojo, il più grande studioso del popolo Moguru, che però viene ucciso da alcuni sicari. Uka nel corso della storia si innamorerà di Yanosh. La mascotte del gruppo è rappresentata da Picot un piccolo robot senziente (simile ad Astroboy), che è in grado di leggere nel pensiero e di individuare le persone dotate del potere Y.
A bordo dei 4 Astrobot i ragazzi affrontano un mostro di Moguru, che sta distruggendo una città. Purtroppo sono ancora inesperti e disorganizzati e il mostro li mette al tappeto. Questo servirà a farli capire che la vittoria si ottiene soltanto con un gioco di squadra, pertanto unendosi fra di loro formano la Girandola Y Magnetica, in grado di roteare ad una velocità supersonica e di far fuori il terribile mostro. Yanosh però non vuole stare alle regole e decide di abbandonare il gruppo, per ritornare al riformatorio. Qui viene seguito dalle spie di Moguru, che scambiano l'istituto per la base Astro. I Moguru decidono di attaccare la città e distruggere i riformatorio, proprio quando Yanosh si era spostato per discutere con i compagni della squadra Y. Ylly, non può fare a meno di disperarsi nel vedere la sua città distrutta dal mostro e i suoi amici in pericolo, pertanto cerca di convincere Yanosh a ritornare nella squadra. Questi vede anche morire il suo vecchio insegnante, che si è sacrificato per salvare i bambini. Yanosh decide di vendicare la morte del suo amico e decide di riprendere la battaglia. Gli Astrorobot tornano all'attacco e dopo una accesa battaglia, sconfiggono il mostro portando in salvo la città e i bambini del riformatorio.
Quando vengono chiamati all'azione i 4 ragazzi corrono verso il portone della base Astro e salgono sulla pedana che li porta alla guida di 4 velivoli. Da qui dopo aver chiamato i rispettivi robot, si mettono alla guida e decollano con le rispettive navette: alpha, Beta, Gamma e Delta che si posizionano nella testa del loro Astrorobot, assumendone i comandi. L' Astrorobot Tempesta Spaziale guidato da Yanosh, emana dei raggi laser dagli occhi, combatte con due gigantesche mazze ferrate unite da una catena, spara dei missili pettorali ed è dotato di una mitragliatrice termoionica, situata sulle spalle. Tempesta Spaziale può anche estendere le braccia, per sferrare dei violenti pugni. Terremoto Stellare guidato da Yshida, possiede delle catene spaziali che spara dai polsi ed emette un fulmine liquefacente, dalle corna situate sulla testa. Nella lotta combatte usando delle asce, che può unire per formare una gigantesca alabarda. Inoltre può sparare dei missili che fuoriescono dal ventre del robot. Anche Sfondamento Galattico, pilotato da Ylly, è dotato di un fulmine liquefacente, che emana dalle corna. Combatte con delle lame arpionanti, che estrae dalle gambe e spara dei missili dalla spalla. Il piccolo Ynta controlla Turbine Solare, un Astrorobot dotato di un pugno chiodato sfalda metallo, missili che spara dalla cintura, lame incandescenti e di un potente raggio laser che spara dall'antenna situata sulla testa. La loro massima potenza la raggiungono quando si uniscono in varie posizioni: la Girandola Y Magnetica che formano quando si uniscono tenendosi per le caviglie e formando un cerchio, che roteando ad una velocità supersonica crea un vortice che distrugge il nemico di turno. Un altro schema è quello del metodo M, dove i quattro Astrorobot, si uniscono ed emanano un gigantesco raggio energetico, per poi assestare il colpo finale. I mostri dei Moguru vengono realizzati da Zanga, lo scienziato e consigliere della regina Hellqueen, in perenne conflitto con Goroski, il terribile comandante dell'esercito di Moguru. Dopo una serie di vicissitudini e combattimenti, la regina Hellqueen muore nel corso di un esperimento magico. Al suo posto subentra la sua sorella più giovane Sandra, non meno terribile della precedente e verrà scortata da un corpo combattente, formato da sole soldatesse. Nel corso della storia si scoprirà che il padre di Yanosh era un Moguru, che si è incrociato con una terrestre, diretto discendente di Nostler, un alieno fuggito da Moguru insieme al suo popolo, ma con l'intento di salvare la terra.

<<Precedente

Astrorobot è copyright © 1976 Nippon Animation Tutti i diritti riservati.

Titoli degli episodi
01.Tempesta Fatale
02.Il dolore di Yanosh
03.Al di là dell’odio
04.Un mammuth a Hokkaido
05.La crisi di Ylly
06.Ypsilon, avanti!
07.La pistola a raggi solari
08.Picot alla riscossa
09.Scivolo infernale
10.Yanosh contro il destino
11.Una madre mai vista
12.Un tormento per Yanosh
13.La ballata del tradimento
14.Picot
15.Conchiglie nel mare del Giappone
16.L’uranio rubato
17.C’è una spia fra noi
18.Fiamme nel deserto
19.Tempesta artica
20.Oltre l’amicizia
21.I Moguru attaccano ancora
22.La medicina degli Incas
23.Ninna nanna in un campo di battaglia
24.Vivi fino a domani
25.Gloria alla Regina degli Inferi
26.E spuntò l’arcobaleno
27.Melodia di vita e di morte
28.Il ritorno degli Astrorobot
29.Oltre la gloria
30.Danze al crepuscolo
31.Il vecchio e la nave da guerra
32.Il lamento della foresta
33.Una principessa all’attacco
34.Un segreto spaziale
35.La rosa infernale
36.La valle della morte
37.Scherzo fatale
38.Battaglia mortale
Altre risorse sugli Astrorobot
Sigla Astrorobot - il testo della canzone e gli accordi per chitarra