BambiBambi

BAMBI


Bambi

Titolo originale: Bambi
Personaggi:
bambi, madre di Bambi, Tamburino, Fiore, amico Gufo, Faline, Il grande principe della foresta (padre di Bambi), uomo, Ronno.
Produzione: Walt Disney Studios
Regia: David Hand, James Algar, Bill Roberts, Norman Wright, Sam Armstrong, Paul Satterfield, Graham Heid
Nazione: USA
Anno: 1942
Genere: Film di animazione Avventura / Natura
Episodi: 1
Durata: 70 minuti
Età consigliata: Film per tutti

Bambi è considerato da molti uno dei maggiori capolavori della produzione Walt Disney. Il film uscì nelle sale cinematografiche nel 1942, ma la sua produzione iniziò già nel 1936, nel corso della lavorazione di Biancaneve e i sette nani. Il film si ispira al libro “Bambi, una vita nel bosco” scritto da Felix Salten nel 1923 , ma Walt Disney e il team di animatori, ha voluto staccarsi dal racconto, per dare maggiore risalto alla descrizione della natura e degli animali. Il film inizia con una meravigliosa panoramica della foresta, con delle immagini realistiche e suggestive che ci conducono alla scoperta degli animali del bosco. Questi vengono caratterizzati fedelmente, sulla base dello studio del loro comportamento in natura. Così il gufo si addormenterà alle prime luci dell‘alba, mentre gli scoiattoli si svegliano, insieme alle altre creature.


Bambi e la farfalla

Tutti gli animali sono in fermento, dopo aver ricevuto una bella notizia da parte del cinguettio degli uccellini e così si dirigono al rifugio della cerbiatta, che ha dato alla luce un cucciolo di nome Bambi. Il coniglietto Tamburino, chiamato così per il suo modo frenetico di battere la zampa è il più curioso di tutti e vuole subito fare la conoscenza con il piccolo cerbiatto, che non riesce ancora a stare in piedi sulle sue gambe. Nonostante la sua fragilità Bambi è curioso del mondo che lo circonda e osserva tutti gli strani animali, che lo salutano al suo passare con “buongiorno principino!”. Il coniglietto Tamburino, gli fa da guida verso la conoscenza della natura, insegnandogli i nomi delle piante e degli animali e lo invita a saltare i tronchi degli alberi come fa lui. Ma Bambi è ancora debole e ha non poche difficoltà nel muovere le sue gambe lunghe e sottili. Mentre si diverte ad annusare i fiori incontra una puzzola, che confonde con un fiore e da quel momento, verrà chiamato proprio con questo nome.

Bambi, la puzzola Fiore e il coniglio Tamburino


Bambi al riparo del suo rifugio insieme a sua madre, guarda stupito e incantato le gocce di pioggia primaverile che cadono fra le foglie, mentre disegnano dei percorsi sorprendenti. Finita la pioggia, mamma cerbiatto si dirige insieme a Bambi, nella prateria e lo avverte dei pericoli che possono insinuarsi in questo luogo. Dove aver ispezionato attentamente il posto, mamma cerbiatto da il via libera a Bambi che così può divertirsi e scorrazzare libero, nella vasta prateria. Mentre si specchia nel lago, oltre alla sua immagine Bambi scorge anche quella della giovane cerbiatta Occhidolci, che lo insegue per fare la sua conoscenza. Bambi è intimorito e si rifugia da sua madre, ma Occhidolci è molto più intraprendente di lui e alla fine riesce a conoscerlo. Intanto intorno a loro arrivano altri cervi adulti, che corrono e combattono con vigore fra di loro. Bambi è incuriosito dai loro movimenti e cerca di imitarli. Ad un tratto tutti si fermano perché percepiscono l’arrivo del loro capobranco, il principe dei cervi che tutti temono e rispettano. Questi ha un occhio di riguardo nei confronti di Bambi, che guarda con ammirazione. Intanto si odono dei suoni in lontananza e il principe dei cervi avverte tutti gli animali della presenza della loro più grave minaccia: l’uomo. Così mentre tutti gli animali scappano nei loro rifugi, Bambi viene protetto da sua madre e dal principe dei cervi, che lo portano in un luogo sicuro.
Il tempo passa e arriva l’inverno, così insieme alle foglie del bosco, inizia a scarseggiare anche il cibo. Bambi vede per la prima volta la neve e si diverte a saltare e a giocare, nel manto bianco insieme al suo amico Tamburino. Il coniglietto lo invita a pattinare insieme a lui nel lago ghiacciato, ma nonostante l’entusiasmo iniziale, Bambi rimedia delle goffe cadute, non essendo ancora forte sulle gambe. Un giorno mentre il piccolo Bambi e sua madre, si accorgono dello spuntare dei primi fili d’erba fra la neve, sentono degli spari in lontananza. La cerbiatta grida disperata al cucciolo di correre, senza voltarsi indietro. Bambi riesce a mettersi in salvo all’interno del rifugio, ma non trova più sua madre.

Il coniglietto Tamburino e la farfalla

La chiama fra la neve che inizia a cadere sempre più fitta, ma al suo posto trova il principe dei cervi, che con fermezza, gli comunica la morte di sua madre ad opera dei cacciatori.
Intanto nella foresta il tempo passa e con esso l’alternarsi delle stagioni. Con l’arrivo della primavera tutti gli animali del bosco sono felici e gli uccelli cantano allegramente. Il vecchio gufo non ne può più di quel frastuono e sente addirittura il suo albero tremare. In realtà si tratta di Bambi che ha utilizzato il tronco dell’albero per sfregare le sue corna; ormai è diventato adulto e il vecchio gufo stenta a riconoscerlo. Con lui arrivano anche il coniglietto Tamburino e la puzzola Fiore, anche loro vistosamente cambiati dall’ultimo incontro, ma tutti si chiedono perché gli animali sono così felici. Così il saggio gufo spiega loro, che in primavera tutti si rincitrulliscono per colpa dell’amore.
I tre animali sono conviti che su di loro, questo strano sortilegio non avrà effetto, ma uno dopo l’altro Fiore e Tamburino cadono ammaliati, ai piedi di una femmina della loro specie. Bambi incontra nuovamente Occhidolci e nonostante la sua timidezza iniziale, un suo bacio ha il potere di mandarlo in estasi. A spezzare l’idillio ci pensa un cervo rivale, che affronta Bambi con le sue possenti corna. Nel vedere Occhidolci in pericolo, Bambi è colmo d’ira e affronta il cervo con vemenza, combattendo con le sue piccole corna.
Dopo un duro combattimento, Bambi riesce ad avere la meglio sul suo rivale e con la giovane cerbiatta, può correre e cantare delle dolci canzoni d’amore.
Ma il fumo di un bivacco in lontananza, rivela la presenza dell’uomo e il principe dei cervi mette in guardia Bambi. Mentre gli animali scappano terrorizzati, Bambi deve difendere Occhidolci, da un branco di cani che tenta di azzannarla. Intanto dall’accampamento degli uomini, divampa un incendio, che ben presto avvolge tutta la foresta, seminando morte e distruzione.
Bambi è impietrito, ma suo padre gli ordina di alzarsi e reagire per seguirlo in un posto sicuro, lontano dalle fiamme.
Ritorna la primavera e tutti gli animali sono in fermento per una nuova notizia, che li porta verso il rifugio di Occhidolci. La cerbiatta ha dato alla luce due cuccioli e Bambi, insieme al principe della foresta, li sorveglia in lontananza.

<<precedente

Tutti i nomi, immagini e marchi registrati sono di copyright © Disney , e vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.

Altre risorse su Bambi
Disegni da colorare di Bambi
Il film Bambi 2
Dvd di Bambi
Giocattoli di Bambi
 Gioielli e orologi di Bambi