FUMETTI MANGA DI EMMA
Cartoni animati e fumetti > Anime Manga > Shojo >

Emma una storia romantica


Emma una storia romantica
Emma una storia romantica
© Kaoru Mori / Studio Pierrot.
Titolo originale: Eikoku koi monogatari Emma
Personaggi:
Emma, William Jones, Kelly Stowner, Hakim Atawari
Produzione: Ajia-do Animation Works
Autore: Kaoru Mori
Regia: Tsuneo Kobayashi
Nazione: Giappone
Anno: 16 aprile 2007
Trasmesso in italia: 11 marzo 2010
Genere: Drammatico
Episodi: 12
Durata: 25 minuti
Età consigliata: Adolescenti dai 13 ai 19 anni

Per tutti gli amanti e gli appassionati di cartoni animati giapponesi arriva una novità nel palinsesto televisivo italiano in chiaro, infatti da martedì 7 agosto 2012 sul canale Mediaset di Italia 1 andrà in onda, alle 9.35, “Emma - una storia romantica” (titolo originale giapponese “Eikoku koi monogatari Emma”). La serie animata, pubblicata in Giappone dall'anno 2002 alll'anno 2006 dalla casa editrice Monthly Comic Beam, è stata trasmessa per la prima volta nel nostro Paese, pubblicata solo in parte da Dynit e da TBS tra il 2006 e il 2007, il 27 febbraio 2010 sulla rete a pagamento Hiro e, adesso, approda per la prima volta in un canale in chiaro. Si tratta di un manga che si svolge nell’Inghilterra dell’età vittoriana, quindi tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900, e racconta la storia d’amore contrastata e travagliata tra la giovane cameriera, Emma, e il giovane e ricco rampollo, non nobile però, della buona società londinese William Jones. L’ambientazione di questa storia dell'autrice Kaoru Mori, neofita di manga, è sicuramente molto suggestiva e racconta dettagliatamente e con grande cura e dovizia di particolari la società inglese di fine ottocento, una società con le sue consuetudini, con le sue abitudini, il suo galateo ma, purtroppo, anche con le sue differenze di classi sociali ed economiche di cui i due protagonisti sono i rappresentanti. Nei ventiquattro episodi (per l’esattezza si tratta di due stagioni con dodici episodi ciascuna prodotte rispettivamente nel 2005 dallo Studio Pierrot e nel 2007 da Ajia-do Animation Works) che saranno trasmessi dal canale Mediaset a partire dal 7 agosto potremo seguire le vicende della ventenne Emma (nome originale giapponese Ema).

Emma una storia romantica
L'incontro fra William ed Emma
© Kaoru Mori / Studio Pierrot.

La storia di Emma
La vita di questa giovane ragazza è fin da subito molto difficile; originaria di un poverissimo villaggio di pescatori dello Yorkshire viene rapita e venduta in un bordello di Londra da cui riesce fortunatamente a scappare, nella metropoli inglese vive di stenti e di espedienti e chiedendo l’elemosina finché non conosce, appena quindicenne, la vedova ed ex istitutrice Kelly Stowner (nome originale giapponese Keri Sutouna) di cui diventerà la cameriera. A questo punto il destino di Emma cambia, infatti, grazie alla Signora Stowner riesce a farsi una cultura perché impara a leggere, a scrivere, e a poco a poco, imparerà a leggere anche un po' di francese. Grazie all’ex istitutrice conosce anche quello che diventerà l’amore della sua vita: il coetaneo William Jones (nome originale giapponese Wiriamu Jonzu) di cui la donna è stata insegnante e governante. William è, come si dice, il cosiddetto “arricchito” perché è l’erede di una ricca famiglia di commercianti della classe media che cerca di entrare nella nobiltà inglese, magari facendo fare a qualche figlio un matrimonio con una ragazza nobile e di buona famiglia. L’incontro con Emma, però, fa saltare ogni progetto in questo senso e, soprattutto, i piani del padre di William che ambisce ad un matrimonio altolocato per il futuro del figlio

ma anche della sua famiglia. L’amore tra i due giovani, tuttavia, è più forte di ogni convenzione sociale e, dopo un incontro casuale ma non per questo meno emozionante e travolgente, Emma e William si innamorano. Nonostante siano subito consapevoli che il loro amore è impossibile, il sentimento è più forte di ogni differenza di condizione sociale e i due iniziano a frequentarsi ed incontrarsi al Covent Garden, il famoso distretto nella Regent Street che fa parte del centro del West End di Londra, dove comincia la loro bellissima storia d’amore che avrà il suo coronamento con un dolcissimo primo bacio. Tutto precipita, però, quando la Signora Stowner, unica a sostenere l’amore tra i due nonostante si rende perfettamente conto dei problemi e delle difficoltà a cui vanno incontro, muore per le tragiche conseguenze di una caduta ed Emma capisce di non poter avere un futuro con William e decide di lasciare Londra per tornare al suo villaggio di origine. I due innamorati, sfortunatamente, non riescono ad incontrarsi prima della partenza ma William viene a conoscenza del triste e difficile passato della ragazza. Ancora una volta, però, il destino verrà in aiuto ad Emma ed un incontro fortuito cambierà nuovamente il corso della sua vita. Durante il viaggio in treno conosce un’altra cameriera, Tasha, che lavora per una signora di origini tedesche molto facoltosa, stravagante ed anticonformista, la Signora Dorothea Molders, e grazie alla sua cultura e al suo carattere affabile, riesce a farsi assumere a servizio nella loro villa nella città di York. Qua Emma, per merito degli insegnamenti e dell’istruzione impartitale da Kelly Stowner, conquista subito la simpatia e la stima dell’eccentrica Signora e di tutto il resto dei componenti della famiglia Molders, tanto da accompagnarli durante i loro diversi viaggi. Intanto a Londra il giovane Jones, infelice per la partenza della ragazza che ama, convinto che non la rivedrà più, si rassegna a realizzare i sogni che suo padre ha per lui e per il suo futuro. Si fa convincere a frequentare una nobile ragazza e di buona famiglia di Londra, Eleanor Campbell, e a fidanzarsi con lei. Anche se il suo cuore e la sua mente sono rivolti costantemente alla giovane cameriera e non sente alcuna attrazione per la capricciosa Eleonor, sa che questo è il sogno del padre per entrare nella buona società londinese.

Emma una storia romantica
William incontra Eleonor
© Kaoru Mori / Studio Pierrot.

Da questo momento in poi la storia si sviluppa su due binari differenti: da un lato il telespettatore segue la vicenda di Emma e le sue amicizie con altre cameriere e dall’altro quella di William costretto a corteggiare una donna che non vuole. E, come è successo precedentemente per l’incontro fortuito in treno con la simpatica Tasha e la sua eccentrica padrona, la Signora Molders, il destino ci mette di nuovo lo zampino. Emma conosce, grazie alla sua nuova padrona, una nobile Signora, anche lei abbastanza originale e misteriosa, la Signora Trollope, che alla fine scoprirà essere la madre del suo William. Lo scopre in modo improvviso e casuale, quando durante un viaggio a Londra con la Signora Molders, incontra la Signora Trollope che la invita alla festa di fidanzamento del suo figlio maggiore, che altri non è che William Jones. Infatti il giovane, ormai triste e rassegnato al fatto di non vedere più Emma, sorprendendo tutti, decide di annunciare durante una festa il suo fidanzamento ufficiale con Eleonor Campbell. La giovane cameriera accompagna la Signora Trollope come amica e dama di compagnia; Emma è bellissima e nessuno la riconosce fino a quando la sua accompagnatrice, inconsapevole di tutto, la presenta al suo primogenito William. I due innamorati, così, si ritrovano e per la grande ed improvvisa emozione Emma si sente mancare. La madre capisce immediatamente che tra i giovani c’è qualcosa ma comprende anche che il loro amore sarà impossibile, come, del resto, è stato il suo: quello di una fanciulla proveniente dalla campagna, con, un ricco commerciante, il Signor Jones, che non è riuscito, nonostante il suo grande sentimento, a farla sentire accettata nell’altra società di Londra, tanto che la donna ha preferito lasciare la famiglia. Dal canto suo, William, dopo aver finalmente ritrovato l’amore della sua vita, è sempre più intenzionato a non perderlo di nuovo e decide di rompere il fidanzamento con Eleanor. Tutto questo, ovviamente, crea non pochi problemi da cui nessuno resto esente. I Campbell, che non possono lasciar passare inosservato l’affronto subito, cercano in tutti i modi di tenere lontani Emma e William e di portare in porto il matrimonio della figlia, anche perché, nonostante facciano parte della nobiltà londinese, hanno bisogno dei soldi della famiglia Jones. William, però, non vuole cedere e così la rabbia della famiglia di Eleonor diventa ancora più grande tanto fare pressioni sugli investitori della società dei Jones affinché l’abbandonino, provocando un grave dissesto finanziario che porterà la famiglia sull’orlo della bancarotta. In questa circostanza il signorino Jones prende in mano le redini della situazione e cerca di rimediare cercando altri finanziatori, non rinunciando, però, al suo sogno d’amore con Emma a cui chiede di sposarlo davanti alla servitù incredula e divertita di casa Molders, dove la ragazza si è rifugiata per proteggersi dallo scandalo che la rottura del fidanzamento per amore di una cameriera ha causato nell’alta società della città. E, come ogni storia d’amore romantica che si rispetti, Emma accetta e William, grazie ad un principe indiano suo grande amico, riesce a trovare nuovi finanziatori per salvare la società della famiglia dall’ormai imminente dissesto finanziario. Il matrimonio tra Emma e William sarà coronato dall’arrivo di quattro bellissimi figli.

Emma una storia romantica
Emma
© Kaoru Mori / Studio Pierrot.

Il manga “Emma - una storia romantica” è sicuramente più indicato ad un pubblico femminile, amante delle storie d’amore e, soprattutto, a lieto fine. Sarà, però, apprezzato anche da chi predilige le ambientazioni storiche e quelle inglesi di fine ottocento, in particolare. Chi ricorda con piacere la serie animata della trovatella “Georgie”, trasmessa in Italia negli anni ottanta, seguirà anche molto volentieri la storia di Emma e William. il cartone animato è così perfetto e preciso nel riportare i dettagli di quel particolare periodo storico da sembrare di fare un tuffo nel passato e di essere proiettati nella Londra vittoriana con i suoi modi di vivere e le sue abitudini. Saranno magari delusi quei telespettatori che si aspettano scene forti, di azione e velocità, mentre saranno accontentati quelli che vogliono vedere un po’ di melodramma, scene curate nei più minimi dettagli: accuratezza dei fondali e dei vari scenari, degli ambienti interni, di ogni piccolo e minuzioso particolare di abiti, acconciature e della società economica e culturale di quegli anni. Insomma, un vero romanzo d’epoca che ci offre uno spaccato abbastanza fedele, tranne che per qualche imprecisione storica, di un’epoca prediletta da chi è appassionato di amore e romanticismo. Una panoramica così accurata che l’autrice, Kaoru Mori, ha studiato in ogni dettaglio, tanto che per riuscire a disegnare un manga che guardasse così in profondità la quotidianità di quegli anni ha fatto un grande lavoro di ricerca sia in Giappone che all’estero. Ha sentito diversi studiosi del periodo e ha fatto lei stessa un viaggio a Londra per reperire maggiori informazioni ed, inoltre, si è ispirata pure a diversi romanzi della letteratura dell’ottocento di ambientazione inglese, quali “Emma”, “Orgoglio e pregiudizio” e “Jane Eyre”. Pregevoli anche il doppiaggio e la colonna sonora del manga sempre appropriati e mai fuori luogo. In Italia la sigla di “Emma - una storia romantica”, dal titolo “Emma”, è cantata da Cristina D’Avena, famosa interprete di canzoni per cartoni animati. Per concludere, una curiosità: questo cartone giapponese, come la maggior parte trasmessa in televisione, è rivolto ad un pubblico adulto e quindi contiene scene di nudo, anche se solamente accennate, che, però, gli adattatori italiani hanno preferito eliminare e di conseguenza hanno anche dovuto tagliare qualche battuta collegata a queste scene, senza però questo pregiudicare la comprensione della serie.

<<Precedente

Tutti i personaggi e le immagini di Emma una storia romantica sono copyright © Kaoru Mori / Studio Pierrot e degli aventi diritto. vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.

Titoli degli episodi Emma una storia romantica
01. Il dono
02. Equivoci
03. La confessione
04. In biblioteca
05. Ricordi di gioventł
06. La visita inattesa
07. Una notte a palazzo
08. La veritą
09. Di nuovo sola
10. Conflitti
11. Il passato di Emma
12. L'addio
13. Una nuova vita
14. Chiaro di Luna
15. La donna dei misteri
16. Ricordi
17. Di nuovo vicini
18. Notte di Natale
19. La rottura del fidanzamento
20. Un posto dove stare
21. La scelta di William
22. La forza dell'amore
23. La decisione
24. Sboccia l'amore
Discuti sul forum cartoni di Emma una storia romantica