Cartoni Online - Risorse su cartoni animati e fumetti
 HOME   VIDEO  
 PERSONAGGI 
  FILM    IMMAGINI    TV   GIOCHI   DOWNLOAD   MERCATINO 
 A   B   C   D   E   F   G   H   I   J   K   L   M   N   O   P   Q   R   S   T   U   V   W   X   Y   Z 
 Anime Manga   Anni 80   Bambini   Cartoons   Disney   Fumetti   Sigle  Supereroi
Cartoni animati e fumetti > Personaggi Disney > Film Disney - Beauty and the Beast The beauty and the beast

LA BELLA E LA BESTIA

La bella e la bestiaIl lungometraggio animato de La bella e la Bestia è stato realizzato nel 1991 dalla Walt Disney Feature Animation, per la regia di Gary Trousdale e Kirk Wise. Dopo il successo della Sirenetta del 1989 la Disney produce un altro bellissimo capolavoro animato tratto da una fiaba classica (ma con notevoli differenze rispetto all'originale), che gli fa vincere l'Oscar al 45º Festival di Cannes, come miglior colonna sonora, scritta da Alan Menken e per la canzone Beauty and the Beast, sempre di Alan Menken e Howard Ashman cantata da Celine Dion e Peabo Bryson. Nella versione italiana è cantata da Gino Paoli e Amanda Sandrelli nella sigla finale.

C'era una volta un giovane principe, che abitava in un bellissimo castello in un regno molto lontano. Il principe possedeva tutto ciò che ogni uomo potesse desiderare, ma gli mancava la generosità in quanto l'agiatezza lo aveva reso insensibile ed egoista.. Una fredda sera d'inverno, una povera vecchia bussò al portone del castello e gli porse in dono una rosa, in cambio di un po' di ristoro. Il principe che provava disprezzo per quella mendicate, la schernì e la mandò via. La vecchietta lo redarguì, perché la vera bellezza non è quella esteriore, ma quella della bontà d'animo. Il principe sordo a quelle parole, la cacciò nuovamente, ma in quell'istante la povera mendicante si trasformò in una bellissima fata. Il principe porse le sue scuse, ma ormai lei aveva compreso l'egoismo del suo cuore, così lo castigò tramutandolo in un orrenda Bestia e con un sortilegio trasformò anche il castello con tutti i suoi abitanti. Ora l'aspetto del principe corrispondeva alla brutalità del suo cuore, così vergognandosi, si rinchiuse nel castello per anni. L'unico contatto con il mondo esterno lo aveva grazie ad uno specchio magico, che gli consentiva di vedere quello che accadeva fuori dalle mura. La rosa della fata era veramente una rosa magica e i suoi petali sarebbero rimasti intatti fino al 21° compleanno del principe. Se entro quell'anno avesse imparato a comprendere il significato dell'amore e per questo fosse stato corrisposto, prima della caduta dell'ultimo petalo, il suo aspetto avrebbe ripreso la forma umana, in caso contrario sarebbe rimasto una Bestia per il resto dei suoi giorni. Più gli anni passarono, più il principe perdeva le speranze, perché era convinto che a causa del suo aspetto ripugnante di Bestia, nessuna donna si sarebbe mai potuta innamorare di lui.

Belle e GastonIntanto nel villaggio vicino, in una località della Francia vive Belle, una ragazza romantica e sognatrice che non fa altro che leggere libri e immaginare un mondo diverso, dalla monotona realtà quotidiana che la circonda. Gli abitanti del paese la considerano strana e la guardano con una certa diffidenza, dal momento che è anche figlia di uno strampalato inventore. Su di lei ha puntato gli occhi Gaston, un cacciatore ammirato da tutto il villaggio per la sua forza e il suo coraggio, tanto da avere un folto gruppo di ammiratrici. Il baldo giovane è sempre accompagnato dal buffo tirapiedi Le Tont, che funge da fedele servitore. Gaston intende sposare Belle in quanto la considera la più bella ragazza del paese, ma agli occhi di Belle è del tutto invisibile, in quanto lo ritiene rozzo, arrogante e privo di un cuore generoso. Gaston non comprende perché Belle passi la vita a leggere i libri, anziché pensare a cercare marito, ma la ragazza cerca la nobiltà d'animo che non trova negli abitanti del paese e tanto meno in Gaston.
Belle vive insieme a suo padre Maurice in una piccola casetta di campagna, ma questi è considerato un pazzo da tutto il paese, in quanto passa il tempo dietro alle sue invenzioni, che in verità non funzionano mai perfettamente. Il personaggio di Maurice è molto differente rispetto alla fiaba originale, perché era un ricco mercante che aveva due figlie maggiori di Belle.
Dopo aver costruito una macchina in grado di spaccare la legna in modo automatico, Maurice parte per la fiera con la speranza di vincere il primo premio. Nel corso del viaggio decide di prendere una scorciatoia, ma giunta ormai la sera, a causa dell'oscurità, si perde e viene inseguito da un branco di lupi. Per scampare alle fauci delle fameliche bestie, si rifugia all'interno di un tenebroso castello. Qui chiede aiuto, ma le immense stanze sembrano essere disabitate.
Lumiere e TockinsCon suo enorme stupore, viene accolto da Lumiere, un candelabro parlante e Tockins un olorogio a pendolo anch'esso animato. Mentre Lumiere si dimostra ospitale e cerca una sistemazione per Maurice, Tockins cerca di dissuadere il suo amico in quanto si rischia di contravvenire alle regole del padrone di casa. Lumiere e Tockins sono solo alcuni oggetti animati del castello, ben presto Maurice conoscerà anche un appendi abiti, uno sgabello, una teiera (Mrs Bric) e una tazzina (Chicco) che contenti della sua presenza, lo serviranno con la dovuta cortesia. La presenza di Maurice non è certo gradita al padrone di casa: la Bestia che arriva con aria minacciosa e chiede chiarimenti, su come sia potuto entrare un estraneo al castello. Alla vista di quella creatura mostruosa, Maurice è terrorizzato e la Bestia pensando che si tratti di un abitante del villaggio, venuto per curiosare sul suo aspetto, lo rinchiude nella prigione del castello.
Intanto Belle deve difendersi dalle continue avance di Gaston, che ha addirittura organizzato il matrimonio, con tanto di banchetto nuziale, invitati e prete. Manca solo che chieda l'approvazione di Belle, ma per lui questo è soltanto una formalità. La ragazza vede come un incubo il suo possibile matrimonio con Gaston, pertanto lo rifiuta. Questo manda su tutte le furie l'arrogante uomo, che sentendosi offeso è ora disposto a tutto pur di realizzare il suo scopo e prende questo diniego, come una sfida.
Mrs Bric e ChiccoQuando il cavallo di Maurice fa ritorno a casa senza il suo padrone, Belle comprende che deve essere accaduto qualcosa di grave a suo padre. Così in sella al cavallo che gli indica la strada, decide di recarsi al castello tenebroso. Trovando il cappello sulla soglia del cancello, capisce che suo padre si trova proprio li e così fa il suo ingresso in quelle stanze. Lumiere, Tockins, Mrs Bric e tutti i personaggi del castello incantato, si mobilitano per l'accoglienza e fanno in modo che Belle, possa arrivare direttamente alla prigione dove è rinchiuso suo padre. Maurice invita Belle ad andarsene via da quel posto il prima possibile, ma in quel momento arriva la Bestia, che con modi bruschi e minacciosi, chiede alla ragazza il perché della sua visita. Belle implora la Bestia, affinché liberi suo padre ed è disposta a tutto, pur di saperlo fuori da li, così si offre prigioniera al suo posto. La Bestia è sorpresa da quel gesto e vedendo accendersi una piccola speranza, alla possibilità di infrangere la maledizione, decide di accettare. La Bestia caccia via dal castello Maurice e ritiene che Belle sia ormai di sua proprietà. Dietro suggerimento di Lumiere, a Belle viene offerta la stanza degli ospiti, con tutti i confort degli invitati d'onore dove conosce Mrs Bric, Chicco e il guardaroba. Le viene offerta la possibilità di poter entrare in tutte le stanze del palazzo, tranne che nell'ala ovest che rimane severamente proibita.
Intanto Maurice giunge terrorizzato alla taverna del paese, dove si trova Gaston con i suoi scagnozzi e chiede aiuto per liberare Belle prigioniera della Bestia. Inizialmente viene deriso e preso per pazzo, ma Gaston intende sfruttare suo padre per arrivare allo scopo di sposare Belle e così studia un piano diabolico. Entra in combutta con il losco direttore di un manicomio, allo scopo di far internare Maurice e dichiararlo pazzo.
In tanto al castello, pur con qualche reticenza, la Bestia invita Belle a cenare insieme a lui, così tutti i domestici si prendono cura della ragazza, perché anche loro intravedono la speranza di essere liberati dalla maledizione. Così il guardaroba invita Belle e scegliere l'abito migliore, mentre Lumiere e Mrs Bric danno dei suggerimenti alla Bestia, affinché si comporti educatamente e con le giuste cortesie. Belle è affranta da quella situazione e così decide di rinchiudersi nella stanza e di rifiutare l'invito a cena della Bestia, che sentendosi disprezzato va su tutte le furie. Giunto quasi al compimento del 21° anno di età, con la rosa che inizia a perdere i petali, la Bestia non vuole illudersi che Belle si innamori di lui, per via del suo aspetto ripugnante.

Quella notte Belle decide di girare fra le stanze del castello, per cercare qualcosa da mangiare così giunge in cucina, dove Lumiere, Mrs Bric e gli altri personaggi le organizzano un banchetto con i fiocchi, cantando e ballando in una splendida coreografia al ritmo della canzone “Stia con noi”, dove Lumiere ha modo di spiegare della maledizione che ha trasformato il castello e i suoi abitanti.
Belle è una ragazza che ha sempre sognato l'avventura sui libri e adesso sente un desiderio irrefrenabile, nel curiosare fra le stanze del castello ed in particolare nella proibitissima ala ovest. Nonostante Lumiere e Tockins tentino di dissuaderla dal suo intento, Belle riesce ad eludere la loro sorveglianza e ad intrufolarsi all'interno delle stanze proibite, dove in una teca di vetro trova la rosa fatata. La Bestia si accorge della sua presenza e la caccia via brutalmente. Belle terrorizzata scappa dal castello, ma durante la sua fuga notturna, fra la gelida neve, viene aggredita dal branco di lupi. Inaspettatamente in sua difesa arriva la Bestia, che combatte come un leone e salva la ragazza procurandosi delle ferite lancinanti, che lo fanno crollare stremato. Belle ha apprezzato quel nobile gesto di coraggio e generosità, così ritorna al castello, in modo che la Bestia possa ricevere le cure necessarie da parte sua. Fra Belle e la Bestia inizia così a nascere un tenero sentimento di reciproche cortesie e attenzioni. Con suo grande entusiasmo, Belle viene invitata a visitare l'immensa biblioteca del castello, con altissimi scaffali pieni di libri tutti a sua disposizione. Sulle note della canzone “Uno sguardo d'amore” i due iniziano a provare un sentimento di profonda amicizia. Quella sera stessa Belle e la Bestia si preparano con i vestiti migliori, per
una cena speciale, dopo la quale sulle note della bellissima canzone “La Bella e la Bestia” cantata da Mrs. Bric i due innamorati si concedono un romantico ballo, nella sfavillante sala reale.
Adesso Belle si trova bene in compagnia della Bestia, tuttavia è sempre preoccupata per suo padre. La Bestia mostra a Belle lo specchio magico, con il quale è possibile vedere quello che accade fuori dalle mura del castello. Belle chiede di vedere suo padre e lo trova infreddolito, sulla neve alla sua disperata ricerca. La ragazza capisce che suo padre ha bisogno di cure, così la Bestia, suo malgrado, non la costringe a rimanere con lui e la libera dalla sua prigionia, offrendole in dono lo specchio magico.
Belle soccorre suo padre e lo riporta a casa, ma qui arriva il direttore del manicomio che intende portarlo via, con la complicità di tutto il villaggio che lo crede pazzo. In questo modo Gaston potrebbe farlo liberare, in cambio del suo matrimonio con Belle. Per far capire agli abitanti dell'esistenza della Bestia, Belle mostra la sua figura attraverso lo specchio magico. Gaston colto dalla gelosia, intimorisce la popolazione, invitandola a recarsi al castello per uccidere la terrificante Bestia.
La bestia si trasforma in principe. Belle lo accarezzaCosì gli abitanti, sentendosi minacciati arrivano con le loro torce e armati di forcone, ai piedi del castello sulle note della canzone “Attacco al castello” cantata da Gaston.
Con un grosso tronco sfondano il portone e si introducono all'interno, ma vengono aggrediti da tutti gli oggetti incantati del castello, che combattendo ferocemente contro i bellicosi villani, li costringono alla fuga. Intanto Gaston, introdottosi nella stanza della Bestia lo ferisce con una freccia e lo colpisce ripetutamente. L'arrivo di Belle restituisce la forza e l'orgoglio alla Bestia, che inizia a battersi contro Gaston e ad avere la meglio su di lui. Tuttavia Gaston riesce a ferire mortalmente la Bestia che cade fra le braccia di Belle, proprio quando l'ultimo petalo della rosa magica, cade appassito. Belle piange disperata la sua morte e dichiara il suo amore per lui. In quello stesso istante si scioglie l'incantesimo e la Bestia assume l'aspetto umano di un bellissimo principe. Viene sciolta così anche la maledizione del castello e tutti i suoi abitanti riprendono la loro forma umana.

Altre risorse sulla bella e la bestia
Gioco online della bella e la bestia
Immagini della bella e la bestia
I dvd della bella e la bestia
Giocattoli della bella e la bestia
I VIDEO DEL CARTONE ANIMATO LA BELLA E LA BESTIA
Il video de La bella e la bestia - La canzone "Qualcosa in comune" introduce i primi segnali di intesa fra Belle e la bestia, che per la prima volta impara i piccoli gesti di galanteria e buone maniere.
Il video de La bella e la bestia - In questo video Belle cura le ferite della bestia, provocate dai morsi dei lupi. La bestia infatti, aveva salvato Belle dalla loro aggressione, quando la ragazza aveva tentato di fuggire dal castello
Il video de La bella e la bestia - Lo spettacolare video della canzone "Stia con noi" cantata dal candelabro Lumiere e coreografata da tutti gli utensili del castello incantato.
La Bella e la Bestia in 3D - Il trailer ufficiale italiano
La locandina italiana de La Bella e la Bestia
Titolo originale: 
Beauty and the beast
Nazione: 
USA
Anno: 
1991
Genere: 
Animazione
Durata: 
84'
Regia: 
Gary Trousdale e Kirk Wise
Produzione: 
Walt Disney Pictures
Distribuzione: 
Buena Vista
Doppiaggio italiano della Bella e la Bestia
BelleLaura Boccanera
BestiaMassimo Corvo
LumiereVittorio Amandola
TockinsGianni Vagliani
Mrs BricIsa Di Marzio
GastonRoberto Pedicini
Le TontElio Pandolfi
MauricePaolo Lombardi
ChiccoDavide Perino
GuardarobaDidi Perego
SpolverinaSilvia Pepitoni
Voce narranteNando Gazzolo
Canzoni e cantanti della Bella e la Bestia
BelleMarjorie Biondo
La canzone di GastonCarlo Lepore e Elio Pandolfi (nel ruolo di Le Tont)
Stia con noiVittorio Amandola, Isa Di Marzio, Gianni Vagliani
Uno sguardo d'amoreMarjorie Biondo
La Bella e la Bestia Isa Di Marzio
Attacco al castelloRoberto Pedicini
La Bella e la Bestia (sigla finale)Gino Paoli e Amanda Sandrelli

Tutti i nomi, immagini e marchi registrati sono di copyright © Disney , e vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.

<<Precedente

www.cartonionline.com non è responsabile dei contenuti, delle spedizioni e dei servizi offerti dai negozi su questo sito. Cartoni online non è un sito commerciale, ma si limita a suggerire con dei links esterni, articoli e servizi di altri siti web