Cartoni animati e fumetti > Personaggi cartoons > Personaggi Cartoon Network -

MAX STEEL

Max Steel nasce come action figures nel 1999 grazie alla creatività della Mattel. Il grande successo sul mercato di queste action figures, in principio grandi, snodabili e vestibili, in segeuito più piccole e con meno punti di articolazione, ispira una serie televisiva che va in onda sul canale Sci-fi dal 2000 al 2002. Dal 15 aprile del 2013 il successo della serie è stato replicato con una nuova serie remake trasmessa in Italia da Cartoon Network alle 19:30 e su Boing. La serie è coprodotta da Mattel, Nerd Corp Entertainment e Fremantle media kids & Entertainment, scritta da Matthew Drderk e Lloyd Goldfine.

Max Stell è una fortunata serie televisiva suddivisa in due stagioni, entrambe di 26 episodi della durata di poco più di 20 minuti ciascuno. La storia è molto affascinante e ogni puntata regala ai giovani telespettatori tantissime emozioni e suspense. Il cartone, infatti, basa tuta la sua vicenda sull'azione e il combattimento, ma non mancano ironia e buoni sentimenti. La storia del giovane Max ricorda quella di un vecchissimo anime degli anni '70, Cybernella. Max, come la ragazzina del cartone citato, ha un incidente. Gli vengono impiantate delle micronanosonde che gli consentono di fare cose eccezionali. Il ragazzino ha quindi dei superpoteri: può produrre un'energia turbo di eccezionale potenza. L'unico problema, però, è che non riesce a controllarla. In suo aiuto arriva un giovane e piccolo alieno, progetto del defunto padre. Steel riesce a controllare i poteri di Max, poteri che però, lui stesso, non è in grado di produrre. Insieme la coppia combatterà i nemici e salverà la città da numerosi tentativi di invasione, ma riusciranno anche a placare diversi atti di bullismo perpetrati da alcuni compagni di scuola di Max ai danni dei più indifesi.

La prima serie si apre con l'arrivo nella città di Copper Canyon di Max e sua madre. Il ragazzino ha perso il padre che lavorava a un progetto segreto con un caro amico, Jefferson Smith. L'uomo si prende cura di Max, facendolo collaborare nell'azienda avviata col caro amico scomparso. In realtà però l'azienda è solo una copertura per un'organizzazione antiterroristica, la N-Tek. L'organizzazione segreta era stata avviata da Jim McGrath, padre di Max, per combattere la Trans-Human industries, una spietata corporazione capeggiata dal malefico Miles Dredd e le Elementors male. Per questi motivi i superpoteri di Max devono restare segreti, il ragazzino è costretto così a dividersi tra la normale vita di adolescente, fatta di scuola, amici, gare di skate, i primi batticuori, e la lotta cruenta contro i crudeli invasori.

Max ha un migliore amico con cui condivide tutte le normali avventure di un sedicenne qualunque, Kirby. Con lui affronta ogni tanto gli atti di bullismo a scuola, ma sempre con il compagno alieno Steel all'interno dello zaino, cosa che non manca di creare qualche imbarazzo quando il ragazzino si trova assieme alla bella coetanea Sidney, per la quale ha una vera e propria cotta adolescenziale. Il simpatico alieno, infatti, dovrebbe restare nascosto e invisibile, ma il carattere esuberante del piccolo (solo per dimensioni) compagno d'avventura, mette a repentaglio piuttosto spesso la doppia identità del ragazzo.

La seconda serie prosegue con le solite lotte agli invasori, ma Max ha ormai scoperto la reale causa della morte di suo padre sulla quale da tempo stava indagando. I nemici sono quelli di sempre: Miles Dredd, che è l'antagonista storico di Max. Il cattivo, prima di combattere contro la N-Tek è stato uno dei suoi fondatori, ma la sua cupidigia lo aveva spinto a rubare l'energia Turbo per cercare di conquistare il pianeta. Jason Nulla è lo scagnozzo fidato di Miles Dredd, ha la peculiarità di potersi trasformare in un robot gigante. Meno malvagio di Dredd, viene spesso vessato da quest'ultimo. Makino è un altro spaventoso nemico di Max, un cyber alieno capo degli Ultra-link (in lingua originale). Gli episodi hanno una struttura molto lineare, un incipit, con battute divertenti, una parte centrale dedicata agli scontri e all'azione, e una parte finale dove il conflitto si risolve e si stemperano le tensioni.

Grafica superba, con elementi tecnologici che fanno letteralmente impazzire i ragazzini, e non solo. Anche gli adulti restano affascinati da trasformazioni e combattimenti resi con una veste grafica di alta qualità, senza mai dimenticare però il target a cui è rivolto il cartone. Non si parla mai di violenza gratuita fine a sé stessa, ma sempre di difesa dei più alti valori della razza umana, dell'importanza dell'amicizia anche quando osteggiata da evidenti differenze di razza e dimensioni. Una serie Tv per bambini a partire dagli 8 anni.

.

Tutti i personaggi e le immagini sono copyright © Mattel, Nerd Corp Entertainment e Fremantle media kids & Entertainmen e degli aventi diritto. vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.