Cartoni Online - Risorse su cartoni animati e fumetti
 HOME   VIDEO  
 PERSONAGGI 
  FILM    IMMAGINI    TV   GIOCHI   DOWNLOAD   MERCATINO 
 A   B   C   D   E   F   G   H   I   J   K   L   M   N   O   P   Q   R   S   T   U   V   W   X   Y   Z 
 Anime Manga   Anni 80   Bambini   Cartoons   Disney   Fumetti   Sigle  Supereroi
Cartoni animati e fumetti > Personaggi cartoons > Cartoni bambini piccoli > Personaggi dei fumetti -

La Pimpa

La Pimpa
La Pimpa
Altan / Franco Cosimo Panini /Quipos

Due serie e settanta episodi in tutto. Questi sono i numeri di "La Pimpa" la simpatica cagnolina protagonista del fumetto italiano disegnato da Altan (al secolo Francesco Tullio Altan) che negli anni Settanta ha conquistato grandi e piccini dalle pagine del Corriere dei Piccoli. Personaggio creato per la figlia del disegnatore, Pimpa in anni più recenti è diventata anche protagonista di una serie di cartoni animati, attualmente trasmessi ancora una volta da Rai Yoyo, molto fedeli alla versione originale a fumetto.

La Pimpa è un cartone animato prettamente pensato e dedicato ai bambini. Come ha spiegato il suo creatore Altan in una recente intervista, il personaggio nasce come un gioco e senza intenti morali. Il mondo sereno rappresentato, i personaggi tondeggianti e rassicuranti che hanno quasi sempre espressioni serene, la capacità della Pimpa di cogliere il buono in ogni situazione, sono tutti elementi che tendono a rasserenare il piccolo telespettatore e al tempo stesso, offrirgli una piccola esperienza di vita quotidiana, che il personaggio dovrà affrontare nel corso degli episodi. Ogni avventura della Pimpa ha un lieto fine, tutti i personaggi che incontra lungo il suo cammino - anhe i pochi che all'inizio sembrano cattivi - in realtà sono sempre pronti ad aiutarla a realizzare i suoi obiettivi.

La Pimpa
La Pimpa e Armando
Altan / Franco Panini editore /Quipos

Il primo incontro tra la Pimpa, una cagnolina parlante bianca a pois rossi con la lunga lingua rossa sempre penzoloni e Armando, che diventerà il suo inseparabile padrone, avviene in un bosco dove l'uomo dal viso giallo si è recato per cercare fragole e dove trova, invece, i pois rossi della Pimpa. E' amore a prima vista e Armando decide di portare la cagnolina a casa sua, dove prepara per lei una stanza con un letto enorme ricoperto da una trapunta tutta colorata, che sarà per lei un pò come la coperta di Linus. E' l'inizio della nuova vita della Pimpa fatta ogni giorno di avventure diverse, che la portano in giro per il mondo anche se, ogni sera, Pimpa torna sempre a casa dal suo Armando per raccontargli le fantastiche storie vissute durante la sua assenza. E quando Armando sembra scettico sui racconti ascoltati, ecco che Pimpa è subito pronta a regalargli i souvenir presi proprio per lui o a mostrare prove tangibili dei suoi racconti, così il padrone si arrende all'evidenza e va a dormire tranquillo, sapendo che la sua cagnolina ha vissuto una bella giornata.

La Pimpa ha anche altri amici oltre il suo adorato Armando, tutti conosciuti da quando è andata ad abitare nella casetta fuori città con il suo padrone. C'è Coniglietto, un piccolo coniglio a pois azzurri; la gattina Rosita, anch'essa azzurra e Colombino, un pulcino giallo molto simpatico e chiacchierone. E più vicino alla sua realtà c'è Tito, un cucciolo di cane blu che in diverse puntate viene ospitato a casa di Armando, anche se non viene mai raccontata la sua provenienza.
Nel corso delle puntate, però, molti personaggi si sono avvicendati nella serie a fare da spalla alle avventure di Pimpa, tutti ripresi ed umanizzati dal mondo animale. Fra questi, Bella la coccinella, il porcellino Ciccio, Luisa la rondinella, Lucia la lucciola, Adele la zebra, la foca Lulù, Nino il pinguino, l'ippopotamo Bombo. E ci sono anche Pepita, la cucciola di disonauro che ha i pois dello stesso colore di Pimpa oppure la Pimpa Gemella che altri non è che l'immagine della cagnolina riflessa nello specchio che, però, ha la facoltà di parlare, dispensare consiglio e prendere in giro la Pimpa originale. E qualche volta anche di sgridarla.

La Pimpa e Rosita
La Pimpa e Rosita la gatta
Altan / Franco Cosimo Panini /Quipos

La particolarità della serie è che ogni puntata - sia della serie storica che di quella nuova, ognuna con una durata di non più di dieci minuti - è dedicata ad un'avventura interamente incentrata sulla Pimpa (gli altri personaggi sono, per lo più, comparse che le fanno da contraltare). Nel corso delle due serie, la Pimpa si ritroverà ad esplorare l'Africa e l'India, a vivere avventure su una barca in Australia oppure ad esplorare l'universo e le stelle a cavallo del razzo Egidio. E queste sono solo alcune delle fantastiche - e ovviamente irrealistiche - avventure che la cagnolina vive.

Tutti gli oggetti intorno a lei sono animati, con tutti scambia appassionate conversazioni sulle storie appena vissute. E quando la sera torna a casa, tutte le puntate si concludono sempre con la Pimpa che va a letto, beve il suo enorme bicchere di latte e, prima di chiudere la luce ed addormentarsi per essere pronta per una nuova avventura, strizza l'occhio ai telespettatori augurando loro la buona notte, senza mai dimenticare un saluto per il suo Armando.

L'intreccio delle storie raccontate è quasi sempre molto semplice, essendo un prodotto dedicato ad un pubblico di giovanissimi che vuole sognare insieme alla cagnolina a pois. Ma vediamo insieme alcuni episodi per capire meglio il dipanarsi delle storie.

Nella puntata "La Pimpa a mare con l'orso polare", fa veramente molto caldo e la Pimpa segue il suggerimento di Armando. Così mentre lui va a lavorare in bicicletta, la cagnolina prende l'auto e si reca in spiaggia. Ma le cose da portarsi dietro per trascorrere la giornata a mare sono tante e così Pimpa si fa aiutare dall'orso polare che, come per magia, "scappa" dal quadro appeso in soggiorno per correre in suo aiuto. Gonfiano il canotto, sistemano l'ombrellone e corrono in acqua dove fanno amicizia con Marina, una simpatica stella marina che è rossa perchè non ha usato la crema protettiva e che di giorno vive in mare, ma di notte ritorna in cielo. Anche l'orsetto polare ha preso troppo sole e così cambia colore e diventa bruno. Tornati stanchi a casa, aspettano che scenda la notte per salutare Marina, ormai salita in cielo e poi l'orsetto torna nel suo quadro, ma solo dopo che la Pimpa ha assicurato la cornice al muro con un chiodo più grande. A quel punto ecco tornare Armando dal lavoro che come sempre, non crederà ai racconti fantastici della cagnolina, ma noterà che nel quadro l'orsetto ha cambiato colore del manto.

In "La Pimpa al luna park" la Pimpa riceve una moneta in premio da Armando, perchè è stata brava e ha lavato i denti. Ma il salvadanaio a forma di porcellino è ormai troppo pieno di soldini e quindi Pimpa e il salvadanaio a porcellino - che, come tutti gli oggetti in casa della cagnolina, è anch'esso animato - decidono di andare al luna park, per trascorrere una giornata divertente. Vanno così prima sulle montagne russe e poi spendono tanti altri soldi presi dal salvadanaio, per tutti gli altri giochi del parco e tanti gelati.
Alla fine della giornata, Pimpa avrà la pancia piena di gelato mentre il porcellino salvadanaio avrà finito tutti i soldi che conservava nel pancino. Ma sarà stata lo stesso un'avventura fantastica e Pimpa potrà andare a dormire contenta.

Protagonisti di "La Pimpa e il pupazzo di neve" sono sempre la cagnolina e il suo nuovo amico, il pupazzo di neve. Finalmente sono arrivati i primi fiocchi e la Pimpa, infagottata in tanti vestiti con sciarpa e cappello, è pronta per andare fuori a giocare. All'esterno è tutto bianco e il suo amico Bob è pronto per "slittarla" su e giù per le cime innevate, ma poichè è un bob a due, è necessario trovare un compagno. Così Pimpa decide di fare un pupazzo di neve: Peppino, sarà il suo compagno di bob! Per Armando sarà una grossa sorpresa tornare a casa la sera e trovare la Pimpa che dorme sul tavolo della cucina e Peppino che riposa nel frigo per non sciogliersi.

In "La casetta nuova" Pimpa è stanca di essere sgridata da Armando perchè combina troppi guai in casa, così decide di disegnarsi una casetta tutta sua che, con l'aiuto dell'amico Sole, costruisce in giardino. Ma poichè dimentica di costruire il bagno e la cucina, dovrà comunque andare da Armando prima di dormire nella sua nuova dimora. E poi è così bello farsi dare la buonanotte dal suo padrone!.

In "La Pimpa e il merlo fischiatore" la nostra eroina è alle prese con tanta neve e con un merlo fischiatore, che diventerà suo amico. Insieme al piccolo merlo e a suo nonno preparerà l'albergo delle rondini per il loro arrivo. E con loro torna anche la sua amica rondinella Luisa, che ha portato a Pimpa in regalo una ghirlanda di fiori. A casa Pimpa farà sentire ad Armando, come ha imparato bene la lingua merlese e avrà come ricompensa il suo bicchiere di latte con biscotti di cui è tanto ghiotta.

In "La Pimpa e le primizie dell'orto" è ormai primavera e mentre Armando va a fare la spesa al mercato, Pimpa e Tito cercano di scoprire che cosa siano le primizie dell'orto. E così si recano nell'orto, dove assistono alle gare sportive fra le varie verdure primizie per vedere chi arriva prima (e Tito e la Pimpa si chiedono se non sia proprio dal vincitore delle gare sportive che deriva il nome primizia). Per refrigerarsi dal caldo, Pimpa invita tutte le verdure a casa sua ed è proprio nel frigo he le troverà Armando, mentre ascolta divertito i racconti della Pimpa sulla giornata trascorsa nell'orto.

Va invece in India nella puntata "La Pimpa in India con il Tappeto volante". In questo episodio sono suoi compagni di viaggio il tappeto del soggiorno, che per l'occasione diventa un tappeto volante, ed un piccolo serpente fuggito dalla televisione. Il serpente convince la Pimpa a prendere il tappeto e volare in India per scoprire come sia fatta. Qui incontrato un mammut triste perchè non vede da tanto i suoi nipotini elefanti, ma la Pimpa è pronto ad aiutarlo. Per fortuna quando alla sera, stanca per tutte le avventure vissute, Pimpa vuole tornare a casa, ci pensa il Tappeto volante a riportarla indietro tra le braccia di Armando che per farla felice le racconta le storie del suo bisnonno.

Il personaggio, che nei fumetti ha fatto la sua apparizione ufficiale nel 1975, ha riscosso talmente tanto successo da essere diventato protagonista di una serie di iniziative. A parte il cartone animato creato nei primi anni Ottanta che è stato trasmesso oltre che in Italia anche in Europa, la Pimpa è stata protagonista anche di uno spettacolo teatrale nonchè di alcune avventure dedicate ad avvenimenti speciali come il Natale, finite poi in dvd. A lei è dedicato anche un giornalino edito dalla Franco Panini Ragazzi, che dal 1987 esce ogni mese ed è apprezzato soprattutto dai più piccini. Negli ultimi anni ha anche un suo sito internet (http://www.pimpa.it), dedicato prettamente ai bambini, con tanti giochi ed utilities pensati proprio per un pubblico molto giovane.
E per essere al passo con la tecnologia, a breve verrà pubblicato anche un ebook con le nuove avventure della Pimpa.

La Pimpa è copyright © Altan / Franco Cosimo Panini / Quipos e degli aventi diritto. Le immagini vengono utilizzate esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.

<<Precedente