Cartoni Online - Risorse su cartoni animati e fumetti
 HOME   VIDEO  
 PERSONAGGI 
  FILM    IMMAGINI    TV   GIOCHI   DOWNLOAD   MERCATINO 
 A   B   C   D   E   F   G   H   I   J   K   L   M   N   O   P   Q   R   S   T   U   V   W   X   Y   Z 
 Anime Manga   Anni 80   Bambini   Cartoons   Disney   Fumetti   Sigle  Supereroi

PINOCCHIO

PinocchioDopo il grande successo ottenuto con il capolavoro di Biancaneve e i sette nani , Walt Disney fu chiamato ad un altra sfida. Il pubblico chiedeva altri personaggi dello stesso carisma di Dotto, Brontolo, Cucciolo e così via, ma Disney cercava soprattutto di superarsi dal punto di vista tecnico. Trovò nella fiaba di Carlo Collodi tutti gli ingredienti necessari per poter realizzare un film d'animazione, che oltre ad avere dei personaggi caratterizzati molto bene, lo richiamasse ad un impegno maggiore nello studio dell'animazione. Dopo due anni di intensa lavorazione, nel 1940 uscì nelle sale cinematografiche americane il film Pinocchio, che stupì soprattutto per la sua sofisticata innovazione tecnica, anche se non ottenne il successo sperato. Basta guardare il movimento degli orologi e dei carillon di Geppetto, o l'ambientazione in fondo al mare per capire la meticolosità con cui Walt Disney affrontò questo lavoro. Fece costruire dei modelli reali in legno di Pinocchio e di tutti i personaggi, per studiare a fondo il loro comportamento alle leggi della fisica, in modo da aiutare i disegnatori nella realizzazione dei vari fotogrammi. Per quanto riguarda la storia, ...bhè a Disney non si chiede il rispetto della tradizione, bensì la magia di un racconto e in questo film gli riesce proprio bene, infatti esistono degli elementi originali aggiunti per l'occasione, quali il gatto Figaro e il pesciolino Cleo di Geppetto, nonché tutti i suoi marchingegni che lo fanno sembrare più un orologiaio che un povero falegname. Il personaggio che più di ogni altro domina la scena è senza dubbio il Grillo Parlante, vero e proprio narratore della storia. Il Grillo ha un compito preciso: viene nominato ufficialmente dalla Fata Azzurra guida e consigliere di Pinocchio, pertanto lo seguirà in tutte le sue avventure.
Durante una notte il Grillo Parlante entra in una casa per cercare un po' di tepore. Qui trova un laboratorio di tanto oggetti e fra questi un burattino ancora in fase di lavorazione. Appartiene a Mastro Geppetto che insieme al suo inseparabile gatto Figaro, si reca armato di pennelli per ultimare la sua opera; il burattino viene chiamato con il nome di Pinocchio. Geppetto desidera avere un figlio e vedendo il passaggio di una stella cadente, prega perché si realizzi questo suo desiderio. Nel cuore della notte appare la Fata Azzurra, che sotto gli occhi di un incredulo Grillo Parlante, da vita al burattino Pinocchio, dandogli la possibilità di parlare e camminare. Pinocchio dovrà dimostrare di sapersi comportare come un bambino bravo e ubbidiente: se manterrà questo impegno potrà diventare un bambino vero. Il Grillo Parlante viene nominato come la sua coscienza ufficiale e dovrà insegnare a Pinocchio la differenza fra il bene e il male. Geppetto al suo risveglio non crede ai suoi occhi, ed esulta di gioia per la realizzazione del suo grande sogno. La mattina seguente manda Pinocchio a scuola, ma durante il cammino questi incontra il Gatto e la Volpe, due lestofanti che meravigliati dal vedere un burattino senza fili che parla e cammina, dopo averlo raggirato con la promessa di farlo diventare attore, lo vendono al terribile burattinaio Mangiafuoco. Il povero Grillo, date le sue piccole dimensioni, non può nulla per impedire che accada tutto questo e Pinocchio dopo aver arricchito il suo padrone, viene rinchiuso in una gabbia e portato in giro per il mondo. Per fortuna riappare la Fata Azzurra, alla quale però Pinocchio racconta tante bugie, cosa che gli farà crescere il naso a dismisura. Tuttavia la fata lo libera e gli da un ultima possibilità per seguire i consigli del Grillo Parlante e andare a scuola per comportarsi come un bravo bambino.Nel cammino verso casa, Pinocchio incontra nuovamente il Gatto e la Volpe, che gli raccontano di un luogo dove i bambini anziché andare a scuola, passano il tempo a mangiare dolci e a divertirsi. L'ingenuo Pinocchio casca ancora una volta nel tranello e si vede nuovamente venduto al cocchiere che lo porterà nel Paese dei balocchi. Qui incontra Lucignolo, un bambino che non vuole studiare, il cui unico scopo è quello di divertirsi. Il Grillo parlante continua a seguire Pinocchio nel disperato tentativo di dissuaderlo da questi propositi, ma è tutto inutile. Questi però scopre che il paese dei balocchi è un atroce inganno perpetrato ai danni degli inconsapevoli bambini, che vengono trasformati in asinelli e rivenduti per svolgere i lavori più faticosi. Il Grillo Parlante corre ad avvertire Pinocchio, ma è troppo tardi e Pinocchio si ritrova con un paio di orecchie d'asino e una coda, mentre Lucignolo è ormai diventato un vero asinello e si dimena per la disperazione. Pinocchio però riesce a scappare insieme al Grillo e riceve da parte di un colombo, una lettera di Geppetto che gli scrive dal ventre delle balena. Pinocchio si getta in mare allo scopo di trovare il grande cetaceo. Dopo varie ricerche in fondo al mare, anche Pinocchio viene inghiottito dalla balena e qui riabbraccia Geppetto sempre accompagnato dal gatto Figaro e dal pesciolino Cleo. Nonostante la rassegnazione di Geppetto, Pinocchio trova la soluzione per uscire dal ventre della balena e dopo averla fatta starnutire, vengono riportati a riva dopo varie peripezie. Pinocchio, dopo questo suo gesto eroico, viene così trasformato in un bambino, come promesso dalla Fata Azzurra.

Tutti i nomi, immagini e marchi registrati sono di copyright © Walt Disney Animation , e vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.

Altre risorse su Pinocchio
Disegni di Pinocchio da colorare
Immagini di Pinocchio
I dvd di Pinocchio
Giocattoli di Pinocchio
Libri di Pinocchio
Album e figurine di Pinocchio
Abbigliamento di Pinocchio

 

<<Precedente