cartoni online -  risorse su cartoni animati e fumetti
Cartoni animati e fumetti > Personaggi cartoons > Personaggi fumetti > Supereroi -

Savage Dragon

Savage Dragon
Savage Dragon Erik Larsen / Image Comics
Titolo originale: Savage Dragon
Autore: Erik Larsen
Editore: Image Comics
Editore italiano: Star Comics Srl
Nazione: Stati Uniti
Anno: giugno 1982
Genere: Fumetto supereroi
Età consigliata: Ragazzi dai 6 ai 12 anni
 

Savage Dragon affonda le sue radici nel mondo fumettistico. Infatti, molto tempo prima di approdare sul piccolo schermo, l'enorme rettile umanoide aveva mostrato il suo viso nelle fumetterie statunitensi nel 1986. Il suo creatore è Erik Larsen, che ha fatto vivere al suo personaggio un lungo e travagliato processo evolutivo. Infatti, se è vero che Dragon ha fatto la sua comparsa nella mente di Larsen alle elementari, con fattezze di certo alquanto rozze, alla Marvel ha subito il suo primo mutamento consistente, facendo il suo debutto nel 1982, con un nome diverso da quello oggi conosciuto, Paul Dragon, ed un fisico meno potente di quello di Savage, che rappresenta l'ultimo stadio dello sviluppo del personaggio, che ha trovato casa definitivamente alla Image Comics, che lo stesso Larsen ha contribuito a creare. Le origini di Savage Dragon sono alquanto misteriose, dal momento che il suo corpo fu trovato in un edificio in fiamme dal capo della Polizia, che, al di là dell'aspetto, decise di consegnargli un distintivo e far di lui uno dei suoi migliori uomini. Egli stesso non sa spiegare da dove provenga, ma, al di là di un aspetto che può incutere timore, si dimostra un uomo giusto e pronto ad intraprendere la strada della giustizia. Decide infatti di entrare a far parte della Polizia di Chicago, ma la sua immane forza non sarà utilizzata soltanto per sventare piccoli crimini o sbattere in prigione comuni malfattori, dal momento che insieme a lui hanno fatto la loro comparsa molte altre creature a dir poco particolari. Si tratta di mostri, mutanti e robot futuristici, legati tutti da un aspetto umanoide e da una preponderante inclinazione al male. Molti di loro però non sono altro che pedine, semplice manovalanza al servizio di vere menti crudeli, tra le quali la più spaventosa e terrificante è quella di Overlord, vero e proprio antagonista principale di Savage Dragon.

Savage Dragon
Savage Dragon Erik Larsen / Image Comics

Il nostro protagonista però non è solo nella lotta contro il crimine e, tra i normali poliziotti sparsi per la città, riesce a trovare una partner che in grado di stare al suo passo. Si tratta della bella Alex Wilde, per la quale pare che Dragon possa provare qualcosa. Alex è decisamente temeraria ed atletica, priva del timore che attanaglia molti dei suoi colleghi dinanzi a creature spaventose come quelle che Chicago si ritrova ad affrontare, e si cimenta sempre a capofitto in ogni missione disperata nella quale il capo della Polizia decide di coinvolgere sia lei che Dragon. Ovviamente però non può, a differenza del suo partner, dare la caccia al crimine a mani nude, e così si affida alla sua fedele pistola, con la quale mostra tutte le sue doti di tiratrice nel corso delle puntate. E proprio da una semplice arma si può facilmente intuire che il mondo rappresentato in questo cartone non è del tutto identico a quello che siamo abituati a conoscere. Infatti, escludendo la comparsa improvvisa di mostri ed assassini spietati, la realtà pare alquanto futuristica. Infatti l'arma che Alex impugna continuamente non lancia proiettili, bensì dei laser in grado di aprire grandi varchi nei muri delle città. Inoltre la città pare essere perennemente avvolta da un alone oscuro, come a simboleggiare il marcio che la infetta e che, nonostante l'estenuante lotta dei suoi paladini, non sembra sia possibile eliminare del tutto. Purtroppo però la serie non ha avuto la stessa fortuna del fumetto da cui è tratta, e di essa hanno visto la luce soltanto due stagioni in America, composte entrambe da 16 episodi di 30 minuti circa. Se il comic infatti è ancora oggi in produzione, avendo avuto così la possibilità di analizzare le origini di Dragon, il suo rapporto con gli altri personaggi e soprattutto l'eterna sfida con Overlord, lo stesso non si può dire per la serie tv, che evidentemente, giunta quasi alle porte del nuovo millennio, fu ritenuta obsoleta e non in grado di rinnovarsi. Infatti il personaggio di Savage Dragon è a dir poco ancorato agli stereotipi degli anni '90.

Savage Dragon
Savage Dragon Erik Larsen / Universal Cartoon Studios

Il protagonista, al di là del colore verde della sua pelle e della strana cresta da iguana, si mostra come un esempio di culturista, conscio della propria forza e del proprio ruolo, più che deciso a far piazza pulita di ogni criminale in città, costi quel che costi e sfruttando ogni mezzo a sua disposizione. Impossibile dunque non notare l'estrema somiglianza con un giovane Arnold Schwarzenegger, che va crescendo puntata dopo puntata, in un climax lungo due stagioni, fino all'apice raggiunto nel finale della seconda serie, quando Dragon è più che mai deciso a mantenere la promessa fatta a Frank (il capo della Polizia), quella cioè di sconfiggere Overlord, dato che uno dei suoi uomini ha messo in serio pericolo la vita di Alex, per la quale pare proprio che Dragon provi ben più di una semplice amicizia. Proprio in questa magnifica puntata però, probabilmente consci dell'imminente chiusura dello show, gli sceneggiatori decidono di offrire al loro pubblico delle succulente rivelazioni sulla nascita di Dragon e sul suo rapporto con il crudele Overlord. Meglio evitare eventuali spoiler, lasciando gli appassionati del genere alla serie animata (prodotta dalla Universal Cartoon Studios) che Mediaset ha deciso di mandare in onda, stranamente dopo tanto tempo. Sarà Italia 1 la rete prescelta, che arricchisce in questo modo il palinsesto del sabato mattina, con un doppio appuntamento. Ogni sabato infatti, alle ore 8.30 ed 8.50 avranno inizio degli episodi della prima stagione, sperando che il giovane pubblico apprezzi l'opera anche senza il sostegno del fumetto, quasi sconosciuto qui da noi, e possa così far confermare anche la trasmissione della seconda serie, fondamentale ai fini della comprensione di questa bella storia.

le immagini di Savage Dragon sono Copyright © Erik Larsen / Image Comics e vengono qui utilizzate esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.