Cartoni animati e fumetti > Personaggi fumetti > Supereroi -
Espaņol

WONDER WOMAN

Wonder Woman

Il fumetto

Titolo originale: Wonder Woman
Autori: William Moulton Marston
Editori: DC Comics
Editore italiano:
Gli Albi dell'Audacia
Nazione
: Stati Uniti
Anno: dicembre 1941
Genere: Fumetto avventura / supereroi
Periodicità: Mensile
Età consigliata: Fumetto per tutti

 

Il personaggio di Wonder Woman comparve per la prima volta nel dicembre del 1941, nel numero 8 della serie "All Star comics" della DC comics. Wonder Woman (che in lingua italiana significa "La donna meraviglia") è un personaggio dei fumetti, creato dopo un attenta indagine di mercato sui gusti e le tendenze del momento. La Dc Comics si rivolse al famoso psicologo americano Charles Moulton, per individuare un personaggio che potesse far fronte alla concorrenza dei supereroi Marvel. Visto l'incalzare delle correnti femministe e dell'importanza dei ruoli sociali che assumeva la donna in quegli anni, si decise di ideare un personaggio femminile che seguisse l'onda di questa tendenza. A dire il vero tutti i fumetti con personaggi femminili, prodotti in quegli anni, non ebbero il successo sperato, ma l'accurata miscela di particolari ingredienti narrativi, dette al fumetto supereroistico di Wonder Woman, un successo immediato.

Wonder Woman volaAvvalendosi del tratto dinamico del giovane disegnatore Harry G. Peters, che mette in evidenza la straordinaria bellezza del personaggio, Wonder Woman viene caratterizzata da un costume rosso, giallo e blu, nei quali sono stilizzati un'aquila americana (sul petto) e le stelle della bandiera americana (nel pantaloncini). Ha dei lunghi capelli neri e una corona dorata sulla fronte con una stella rossa al centro. Possiede dei bracciali ai polsi che usa soprattutto per deviare le pallottole dei nemici. La storia di Wonder Woman inizia quando un aereo con a bordo un capitano del Servizio Segreto americano precipita su un isola misteriosa chiamata Paradiso, dove regna la popolazione delle Amazzoni, le mitiche donne guerriere dell'antica Grecia. Viene salvato, dalla principessa Diana, figlia di Ippolita,Wonder Woman e i suoi bracciali la regina delle Amazzoni, che dietro suggerimento delle divinità Venere dea della bellezza e Minerva, dea della saggezza, decide di riaccompagnarlo in patria, al fine di controllare le stupidità degli uomini che portano il mondo alla guerra e alle catastrofi. Wonder Woman capisce che soltanto il buon senso femminile può evitare e scongiurare lo spirito bellico dell'uomo, ma tutto questo ha un prezzo, e infatti deve rinunciare alla propria immortalità divina per entrare a far parte del mondo degli uomini. Per riuscire nel suo intento Wonder Woman si avvale dei suoi straordinari superpoteri: possiede la forza di Ercole che gli permette di scaraventare uomini e automobili a incredibili distanze, ha la velocità di Mercurio che le permette di essere più veloce di qualsiasi mezzo di trasporto terrestre, è saggia come Minerva, è bella come Venere, può compiere dei salti incredibili da un grattacielo all'altro e ha una prontezza di riflessi tale da deviare le pallottole con l'uso dei suoi bracciali . Wonder Woman si trasformaPer catturare i nemici si avvale di un "lazo" magico e per spostarsi indisturbata, pilota un aereo invisibile. Così come Superman e wonder woman, anche Wonder Woman ha una identità segreta, infatti quando deve mimetizzarsi con la gente comune, assume l'identità di Diana Prince, una ausiliaria dell'esercito americano, anche lei timida e impacciata, e con dei grossi occhiali come Clark Kent. I nemici di Wonder Woman sono il più delle volte spie, ladri e criminali di sesso maschile, ai quali deve puntualmente dare una lezione, dalla quale trapelano il suo astio verso la psicologia maschile, la cui indole è una costante minaccia per l'umanità. Dopo la morte del suo autore Charles Moulton avvenuta nel 1947, Wonder Woman ha perso tutto il carisma tipico della sua "Golden Age" e un po' alla volta le sue storie hanno perso il classico taglio supereroistico, divenendo quindi un classico fumetto di avventura e di spionaggio. Fra questi autori ricordiamo Mike Sekowsky, Andru ed Esposito. Ma è nel 1975 che Wonder Woman riacquista popolarità grazie soprattutto a una serie di telefilms americani, interpretati dall'affascinante Linda Carter, nei panni della celebre super-eroina.

Wonder Woman è Copyright © DC Comics/ National Periodical Publications, Inc. e vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.