FSTVS: il nuovo hub di reclutamento nel settore dell’animazione

FSTVS: il nuovo hub di reclutamento nel settore dell’animazione



Rob Doherty, in risposta alla sempre crescente richiesta di reclutamento nel campo dell’animazione, ha deciso di ampliare il suo marchio FESTIVUS, lanciando un nuovo hub online dedicato al reclutamento e alla community di animatori, chiamato FSTVS.

L’obiettivo di FSTVS è semplice ma ambizioso: aiutare gli studi cinematografici a trovare la troupe giusta e aiutare la troupe a trovare la carriera ideale. Lo scopo è quello di diventare il punto di riferimento per le esigenze di reclutamento nel settore dell’animazione e per la presenza online dell’evento e della comunità FESTIVUS.

“C’è una grande richiesta di talenti e di troupe nel mondo dell’animazione, ma mancano risorse mirate specificamente a questo settore”, ha dichiarato Doherty. “FSTVS mira a semplificare il processo di reclutamento nel settore dell’animazione, fornendo uno spazio condiviso in cui studi e professionisti possano pubblicizzare le loro posizioni aperte e scambiare informazioni di settore”.

La comunità FESTIVUS è nata nelle strade di Londra agli inizi degli anni 2000 ed è cresciuta nel corso di 20 anni, diventando una casa per i talenti dell’animazione, con oltre 11.000 membri in tutto il mondo, attraverso eventi dal vivo e una forte presenza sui social media.

FSTVS rappresenta la prossima fase di espansione di questa comunità, rispondendo alla crescente richiesta di supporto al reclutamento nel settore dell’animazione. Si rivolge a professionisti del settore, studenti e neolaureati, offrendo maggiori opportunità di lavoro, così come notizie, aggiornamenti, programmi di formazione specifica, tutoraggio e offerte.

Studi e talenti in tutto il mondo potranno iscriversi al comitato di lavoro di FSTVS, che offrirà uno sportello unico per troupe di tutti i livelli e discipline, con una portata in continua crescita in tutto il Regno Unito e a livello internazionale.

Il nuovo hub di reclutamento e community è già attivo su fstvs.net.



Fonte: https://www.animationmagazine.net

Lascia un commento