cartoni online
Cartoni animati e fumetti > Personaggi Disney

Zootropolis

Judy Hopps - ZootropolisJudy Hopps - Zootropolis
Titolo originale: Zootopia
Personaggi:
Judy Hopps, Nick Wilde, Dawn Bellwether, Capitano Bogo, Benjamin Clawhauser, Bonnie e Stu Hopps, Yax, Sindaco Leodore Lionheart
Regia: Byron Howard, Rich Moore, Jared Bush
Produzione: Walt Disney Animation Studios
Nazione: Stati Uniti

Anno: 2016
Trasmesso in italia: 2016
Genere: animazione, azione, commedia, poliziesco
Episodi: 1
Durata: 108 minuti
Età consigliata: Ragazzi dai 6 ai 12 anni

Zootropolis (Zootopia nell'originale americano) è il 135 ° film d'animazione e il 55 ° "classico di animazione" della Walt Disney diretto da Byron Howard e Rich Moore. Interamente realizzato in computer grafica CGI, il film è una commedia poliziesca di azione, uscito nelle sale cinematografiche il 18 febbraio del 2016. Racconta la storia dell'ottimista e intrepidao coniglietta Judy Hopps, tenente e nuova recluta della polizia di Zootropolis, esclusivamente città popolata da mammiferi antropomorfi, dove cerca di dimostrare il suo valore indagando sulla scomparsa di una lontra con l'aiuto della volpe (imbrogliona) Nick Wilde.

Negli Stati Uniti, il suo paese di produzione, il film è stato acclamato dalla critica, che ha lodato l'animazione, la recitazione dei doppiatori che danno la loro voce ai personaggi e alla sceneggiatura; evidenzia l'attualità dei temi affrontati dal film come il pregiudizio, la discriminazione (positiva e negativa), il razzismo e gli stereotipi.

Zootopia è anche il quarto film d'animazione nella storia del cinema a spendere miliardi di dollari in vendite al botteghino in tutto il mondo. Ha vinto diverse distinzioni, tra cui l'Oscar per il miglior film d'animazione nel 2017.

La storia

La zootropolis è una città cosmopolita dove vivono solo animali mammiferi e dove ogni specie convive con le altre; che tu sia un predatore o una preda, tutti sono ammessi a Zootropolis. Judy Hopps è una coniglietta di 9 anni che vive a Bunnyburrow un paesino di campagna con i suoi genitori, dove tutti i membri della sua famiglia sono agricoltori. Judy durante un suo spettacolo scolastico dichiara, che vuole vivere nella grande metropoli di Zootropolis e diventare un agente di polizia, il che affligge i suoi genitori che considerano questo lavoro troppo pericoloso per una piccola coniglietta come lei. Lasciando lo spettacolo, Judy interviene quando vede Gideon Grey, una volpe bullo, che fa del male ai suoi compagni. Gideon reagisce violentemente, graffiando Judy sulla guancia e prima di andarsene ride di lei e del suo sogno di diventare una coniglia poliziotta. Judy esce triste da questa disavventura, ma ancora più determinata a combattere il crimine.

Judy e i suoi genitori - ZootropolisJudy e i suoi genitori - Zootropolis

Quindici anni dopo, Judy è entrata nell'accademia di polizia grazie a un programma di azione affermativo istituito dal sindaco di Zootropolis, ma ha dovuto lottare npn poco con i difficili test di selezione. Nonostante le sue difficoltà, persevera e finisce per trionfare usando la sua astuzia e la sua agilità. Maggiore della sua classe, è stata nominata luogotenente presso la stazione di polizia centrale della Zootropolis dal sindaco Leodore Lionheart (un leone) e dalla sua assistente, Miss Bellwether (una pecora). Dopo aver salutato con commozione la sua famiglia, prende il treno per Zootropolis. Si trasferisce in un piccolo appartamento in centro e inizia il servizio il giorno successivo. Al suo arrivo, il Capitano Bogo (un bufalo) capo del dipartimento di polizia di Zootropolis, la disprezza apertamente per le sue piccole dimensioni e le assegna incarichi di poco conto, mentre gli animali poliziotti di grandi dimensioni come elefanti, rinoceronti, leoni, tigri e orsi vengono incaricati di indagare sul caso del momento: la misteriosa scomparsa di 14 animali predatori.

Judy e il capitano Bogo - ZootropolisJudy e il capitano Bogo - Zootropolis

Durante il suo giro di ispezione, Judy si mette sulle tracce di una volpe sospetta, Nick Wilde, che segue sino ad una gelateria gestita da elefanti. Nick Wild vuole comprare un gelato enorme per il compleanno di suo figlio, ma gli elefanti si rifiutano di servire una volpe, per paura di essere ingannati. Indignata da questo trattamento discriminatorio, Judy interviene e offre al bambino il gelato prima di riprendere il suo servizio. Più tardi, incontra le due volpi e si rende conto di essere stata imbrogliata: Wilde e il piccolo Finnick (un Fennec tanto piccolo da fingersi un cucciolo di volpe) , hanno sciolto il grande gelato per elefanti e ne hanno ricavato dodici piccoli gelati che possono rivendere, ricavandone un buon profitto. Dopo che Finnick se ne va, Judy accusa Wilde di averle mentito e minaccia di arrestarlo; ma l'astuta volpe, le dimostra che la sua operazione, anche se disonesta, rientra nei termini di legge, pertanto schernisce Judy per la sua ingenuità, rivelandole che nonostante le apparenze, il pregiudizio e la discriminazione sono effettivamente presenti in Zootropolis. Dopo averla derisa dicendole che non diventerà mai una vera poliziotta, Wilde se ne va, lasciando Judy ancora una volta triste e demoralizzata. Una volta rientrata a casa, riceve una telefonata dai suoi genitori, che tirano un sospiro di sollievo quando scoprono che a Judy è stato affidato un incarico poco pericoloso.

Judy e Nick Wild  - ZootropolisJudy e Nick Wild - Zootropolis

Il giorno dopo, Judy riprende il suo consueto giro di vigilanza come da contratto, ma abbandona la sua zona per inseguire Duke Donnolesi, una donnola che ha rubato dei bulbi vegetali noti come Midnicampum Holicithias. Dopo un inseguimento nel piccolo quartiere di Little Rodentia, alla fine lo ferma, salvando un toporagno che il ladro aveva quasi investito. Purtroppo anzichè essere lodata, viene rimproverata dal Capitano Bogo per aver abbandonato la sua posizione contrattuale e messo in pericolo i piccoli abitanti di Little Rodentia. Judy gli chiede di dargli una vera missione, ma Bogo rifiuta bruscamente. In quel momento arriva all'ufficio di polizia Sig.ra Otterton (una lontra) chiedendo a qualcuno di trovare suo marito Emmitt. Mentre Bogo deplora il fatto che tutti i suoi investigatori siano occupati, Judy coglie l'occasione e annuncia alla signora Otterton che si occuperà del caso. Bogo minaccia di licenziare Judy per insubordinazione, ma la sua rabbia viene frenata dall'arrivo dell'assistente del sindaco la pecorella Dawn , entusiasta di apprendere che la loro nuova recluta si occuperà delle indagini. Bogo concede alla coniglietta un ultimatum di 48 ore per trovare il signor Otterton, se fallirà sarà costretta a dare le dimissioni.

Judy esamina il file e le foto scattate dalle telecamere della città e scopre che il signor Emmitt Otterton aveva acquistato uno dei gelati rivenduti da Nick Wilde poco prima di scomparire. Judy va da Wilde per chiedergli in che direzione è andato Otterton dopo aver comprato il suo gelato. Wilde rifiuta di aiutare la coniglietta, ma Judy minaccia di arrestarlo per evasione fiscale. Wilde sarò quindi costretto a seguire ed aiutare Judy a risolvere le sue indagini. Wilde ammette di aver visto Otterton entrare in un club naturista. Il proprietario del club conferma che Otterton venne quel giorno per prendere una lezione di yoga e che dopo la lezione è salito su una limousine bianca. Dopo una visita alla motorizzazione gestito da Flash il bradipo, Judy e Nick trovano la limousine che risulta appartenere a Mr. Big (un topo ragno), il padrino della mafia di Tundraville, di cui Nick si è fatto nemico ingannandolo con un merce che gli aveva venduto.

Judy in azione - ZootropolisJudy in azione - Zootropolis

Mentre ispezionano la limousine, in cui trovano il portafoglio di Otterton nel mezzo di molteplici segni di artigli, Judy e Nick vengono catturati dagli orsi polari del signor Big e portati nella sua villa. Il padrino, scontento di vedere Nick accompagnato da una poliziotta, progetta di ucciderli prima che intervenga sua figlia: è il giovane toporagno di cui Judy le ha salvato la vita . Grato, il signor Big li risparmia e accetta di rispondere alle loro domande: ammette di aver inviato una limousine a Otterton, che era il suo fiorista e che aveva qualcosa di importante da dirgli, ma Otterton non è mai venuto alla riunione. Mr. Big dà loro l'indirizzo di Manchas il giaguaro melanico, autista di limousine, l'unico che può dire loro cosa è successo a Otterton sulla strada.

Judy e Nick vanno nel distretto della foresta pluviale, dove vive Manchas. Lo trovano a casa, sfregiato negli occhi e terrorizzato. Manchas annuncia loro che fu Otterton a metterlo in questo stato: durante il viaggio in limousine, Otterton improvvisamente impazzì di rabbia e lo attaccò selvaggiamente senza motivo. Manchas rivela anche che Otterton ha iniziato a delirare e a parlare di "ululatori notturni". Mentre Judy e Nick si chiedono cosa siano gli "ululatori notturni", anche Manchas impazzisce e diventa improvvisamente selvaggio inseguendo Judy e Nick a quattro zampe. Judy riesce ad ammanettare il giaguaro pazzo ad un lampione, salvando la vita di Nick appena in tempo e chiedendo aiuto ai suoi colleghi poliziotti per i rinforzi. Ma quando arrivano il capo Bogo e la brigata, il giaguaro riesce a fuggire, con sorpresa di Judy. Bogo chiede le dimissioni della coniglietta, ma Nick gli ricorda coraggiosamente che Judy ha ancora 10 ore per risolvere il caso.

La produzione

Lo sviluppo di Zootropolis iniziò quando Byron Howard presentò sei idee per la storia al direttore creativo e produttore esecutivo della Disney Animation John Lasseter, di cui tre riguardavano personaggi animali: un adattamento per tutti gli animali da "I tre moschettieri", "un gatto dottore pazzo ... che ha trasformato i bambini in animali" e un "carlino cacciatore di taglie nello spazio". Il filo conduttore di tutte queste idee era quello di fare un film simile al Robin Hood della Disney, che presentava anche animali con ruoli antropomorfi. Secondo Howard, Zootopia è emersa dal suo desiderio di creare qualcosa di diverso dagli altri film antropomorfi animali, in cui gli animali vivono nel mondo naturale o nel mondo umano. Il suo concetto, in cui gli animali vivono in un mondo moderno progettato da animali per animali, è stato ben accolto da Lasseter, che ha risposto abbracciando e sollevando Howard "in aria come il cucciolo Simba". Lasseter suggerì a Howard di provare a combinare il tema degli anni '60 con i personaggi animali, in particolare il pug dello spazio. Ciò ha portato Howard a sviluppare e lanciare Savage Seas, un film di spionaggio internazionale incentrato su una lepre artica di nome "Jack Savage" che era in qualche modo simile a James Bond. Fu in questo periodo che lo sceneggiatore Jared Bush fu assunto per lavorare al film; era entusiasta di lavorare a un film di spionaggio perché suo padre e suo nonno avevano lavorato per la Central Intelligence Agency.

Howard e Bush hanno continuato a sviluppare il film con l'assistenza del Disney Story Trust, il personale creativo dello studio che si riunisce regolarmente per rivedere e discutere tutti i progetti in fase di sviluppo. La parte più deliziosa del film di spionaggio si è rivelata il suo primo atto, ambientato in una città creata da e per gli animali. Per concentrarsi sulla città di tutti gli animali, Howard alla fine lasciò cadere l'impostazione degli anni '60, insieme allo spionaggio e agli aspetti internazionali, che portarono il film a evolversi in una procedura di polizia contemporanea in cui Nick Wilde era il ruolo principale e Judy Hopps era essenzialmente il suo compagno . Per un po ', "i cineasti erano molto impegnati" in quella versione della storia, ma poi, nel novembre 2014, i produttori hanno capito che la trama del film sarebbe stata più avvincente se avessero invertito i ruoli per concentrarsi invece su Hopps invece che su Wilde. Il cambiamento di prospettiva ha causato la caduta di diversi personaggi.

Il lavoro più recente della Disney sull'animazione della pelliccia riguardava il personaggio del film Bolt del 2008, ma il software che avevano usato in quel momento non era pronto per creare la pelliccia realistica degli animali di Zootopia. Pertanto, gli ingegneri IT dello studio hanno sviluppato il software di controllo della pelliccia "iGroom", che ha dato ai progettisti dei personaggi un controllo preciso sulla spazzolatura, la modellatura e l'ombreggiatura della pelliccia e ha permesso di creare una varietà di stili di personaggi eccentrici per ogni animale. Il software è stato anche in grado di controllare un sottostrato "immaginario" invisibile che ha conferito alla pelliccia un grado di vantaggio mai visto prima. Questa funzione è stata utilizzata per creare personaggi come l'agente Clawhauser, che ha una grande testa interamente realizzata in pelliccia maculata. Personaggi con un notevole numero di ciocche di capelli o pellicce includevano entrambi i due personaggi principali, Judy Hopps e Nick Wilde, che avevano ciascuno circa 2,5 milioni di capelli; una giraffa con nove milioni di ciocche di pelliccia; un gerbillo con 480.000 fili; e un roditore con più ciocche di capelli rispetto ai 400.000 che erano sulla testa di Elsa a Frozen.

Immagini Zootropolis, il film di animazione

Nick Wilde la volpe imbrogliona di ZootropolisNick Wilde la volpe imbrogliona di Zootropolis

Flash il bradipo del servizio di motorizzazione di ZootropolisFlash il bradipo del servizio di motorizzazione di Zootropolis

Tutti i nomi, immagini e marchi registrati sono copyright © Walt Disney

Video Zootropolis, il film di animazione