A Bug’s Life – Megaminimondo

A Bug’s Life – Megaminimondo

La produzione

A Bug’s Life è un film di animazione realizzato in computer grafica CGI nel 1998, dalla Pixar Animation Studios per la Walt Disney Pictures. Diretto da John Lasseter e co-diretto e scritto da Andrew Stanton, il film sul genere avventura e commedia di animali. Il film è stato ispirato dalla favola di Esopo “La formica e la cavalletta”. La produzione è iniziata poco dopo l’uscita di Toy Story nel 1995. La sceneggiatura è stata scritta da Stanton e dagli autori di commedie Donald McEnery e Bob Shaw da una storia di Lasseter, Stanton e Ranft. Le formiche nel film sono state ridisegnate per essere più attraenti e l’unità di animazione della Pixar ha impiegato innovazioni tecniche nell’animazione al computer. Randy Newman ha composto la musica per il film. Durante la produzione, è scoppiata una controversa faida pubblica tra Steve Jobs e Lasseter della Pixar e il co-fondatore della DreamWorks Jeffrey Katzenberg a causa della produzione parallela del suo film molto simile “Z la formica“, uscito lo stesso anno. Il film è interpretato dalle voci di Dave Foley, Kevin Spacey, Julia Louis-Dreyfus e Hayden Panettiere, tra gli altri.

La storia di A Bug’s Life – Megaminimondo

Flik e le cavallette predoni

La storia del film ha per protagonista una formica imbranata e goffa di nome Flik. Il nostro eroe è alla ricerca di “guerrieri duri” per salvare la sua colonia dalle cavallette affamate. Ant Island è una colonia di formiche guidata dalla regina in pensione e da sua figlia, la principessa Atta. Ad ogni stagione, tutte le formiche sono costrette a dare da mangiare a una banda di predoni cavallette guidate dal perfido e arrogante Hopper. Un giorno, quando Flik, una formica individualista e inventore, inventa un dispositivo per la raccolta del grano veloce, Hopper richiede il doppio del cibo come compenso. Quando Flik suggerisce seriamente di cercare aiuto da altri insetti più forti, le altre formiche lo vedono come un’opportunità e lo mandarlo via dal formicaio.

Flik incontra gli insetti del Circus Bugs

Nella “città degli insetti”, che è un mucchio di spazzatura sotto un rimorchio, Flik scambia una troupe di Circus Bugs (che sono stati recentemente licenziati dal loro avido direttore di circo, P.T. Flea) per gli insetti guerrieri che cerca. Gli insetti, a loro volta, scambiano Flik per un agente di talento e accettano la sua offerta di viaggiare con lui per Ant Island. Durante una cerimonia di benvenuto al loro arrivo, gli insetti del Circus Bugs e Flik scoprono entrambi i loro reciproci malintesi. I Circus Bugs tentano di andarsene, ma vengono inseguiti da un uccello vicino; mentre fuggono, salvano Dot, la sorella minore di Atta dall’uccello, guadagnandosi il rispetto delle formiche nel processo. Su richiesta di Flik, continuano lo stratagemma di essere “guerrieri”, così la troupe può continuare a godere dell’ospitalità delle formiche. Sentire che Hopper teme gli uccelli, ispira Flik a creare un falso uccello per spaventare le cavallette. Nel frattempo, Hopper ricorda alla sua banda quanto le formiche siano molto più numerose di loro e sospetta che alla fine si ribelleranno.

Le formiche costruiscono un finto uccellino

Le formiche finiscono di costruire l’uccello finto, ma durante una celebrazione, arriva P.T. la pulce, alla ricerca della sua compagnia, e inavvertitamente rivela il loro segreto. Indignate dall’inganno di Flik, le formiche lo esiliano e cercano disperatamente di raccogliere cibo per una nuova offerta alle cavallette. Tuttavia, quando Hopper torna per scoprire la mediocre offerta, prende il controllo dell’isola e richiede l’approvvigionamento di cibo invernale delle formiche, pianificando di assassinare la regina in seguito. Sentendo il piano, Dot convince Flik e gli insetti del circo a tornare a Ant Island.

La furia di Hopper

Dopo che gli insetti del circo hanno distratto le cavallette abbastanza a lungo da salvare la regina, Flik schiera l’uccello e inizialmente inganna le cavallette. Purtroppo anche P.T. la pulce, lo scambia per un vero uccello e riesce a bruciarlo. Hopper furioso si vendica su Flik per l’inganno e la ribellione, dicendo che le formiche sono nate per servire le cavallette.

Le formiche si ribellano

Tuttavia, Flik risponde che Hopper in realtà teme la colonia, perché ha sempre saputo di cosa sono capaci. Le parole di Flik, danno coraggio alle formiche e agli insetti del circo a ribellarsi contro le cavallette e a combatterle. Le formiche tentano di costringere Hopper ad uscire da Ant Island usando P.T. la pulce come cannone da circo, ma all’improvviso inizia a piovere. Nel caos che ne segue, Hopper si libera dal cannone e rapisce Flik. Dopo che i Circus Bugs non riescono a catturarli, Atta salva Flik. Mentre Hopper li insegue, Flik lo attira nel nido dell’uccello che lui, Dot e gli insetti del circo hanno incontrato in precedenza. Pensando che l’uccello sia un’altra esca, Hopper lo schernisce prima di rendersi conto troppo tardi che è reale. Successivamente viene catturato e dato in pasto ai pulcini dell’uccello.

Il lieto fine

Con i loro nemici scomparsi, Flik ha migliorato le sue invenzioni insieme alla qualità della vita delle formiche di Ant Island. Lui e Atta diventano una coppia, e danno il benvenuto Molt, il fratello minore di Hopper e a P.T. Pulce come nuovi membri della compagnia. Atta e Dot diventano rispettivamente la nuova regina e la principessa. Le formiche si congratulano con Flik come eroe e salutano con affetto la compagnia del circo.

Le difficoltà degli animatori

Per gli animatori è stato più difficile realizzare il film di A Bug’s Life rispetto al precedente Toy Story, perché i computer funzionavano lentamente a causa della complessità dei modelli dei personaggi degli insetti. Lasseter e Stanton avevano due animatori supervisori, per assistere con la regia e la revisione dell’animazione: Rich Quade e Glenn McQueen. La prima sequenza ad essere animata è stata quella del circo culminata con P.T. la pulce. Lasseter ha messo questa scena per prima nella pipeline, perché credeva che fosse “meno probabile che cambiasse”. Lasseter ha pensato che sarebbe stato utile guardare dal punto di vista della prospettiva di un insetto. Due tecnici sono stati obbligati a creare una videocamera in miniatura su ruote Lego, che hanno soprannominato “Bugcam”. Fissata all’estremità di un bastone, la Bugcam potrebbe rotolare sull’erba e su altri terreni e restituire la prospettiva di un insetto. Lasseter era affascinato dal modo in cui erba, foglie e petali di fiori formavano un baldacchino traslucido, come se gli insetti vivessero sotto un soffitto di vetro colorato. In seguito il team ha anche cercato ispirazione da Microcosmos – Il popolo dell’erba (1996), un documentario francese sull’amore e la violenza nel mondo degli insetti.

I problemi della narrazione

Il passaggio dall’esecuzione allo storyboard, ha assunto un ulteriore livello di complessità a causa della profusione di trame. Laddove Toy Story si concentrava principalmente su Woody e Buzz, con gli altri giocattoli che servivano principalmente come aiutanti, A Bug’s Life richiedeva una narrazione approfondita per diversi grandi gruppi di personaggi. Anche il character design rappresentava una nuova sfida, in quanto i progettisti dovevano far apparire simpatiche le formiche. Sebbene gli animatori e il dipartimento artistico abbiano studiato gli insetti più da vicino, il realismo naturale avrebbe ceduto il passo alle esigenze più ampie del film. Il team ha estratto le mandibole e ha progettato le formiche per stare in piedi, sostituendo le loro normali sei gambe con due braccia e due gambe. Le cavallette, al contrario, hanno ricevuto un paio di appendici extra per apparire meno attraenti.

Il video trailer

Doppiatori

Doppiatori originali

Dave Foley: Flik
Kevin Spacey: Hopper
Julia Louis-Dreyfus: Principessa Atta
Hayden Panettiere: Dot
Phyllis Diller: Regina
Richard Kind: Mollo
David Hyde Pierce: Stecco
Joe Ranft: Heimlich
Denis Leary: Francis
Jonathan Harris: Manty
Madeline Kahn: Gypsy
Bonnie Hunt: Rosie
Michael McShane: Tuck/Roll
John Ratzenberger: P.T. Pulce
Brad Garrett: Dim
Roddy McDowall: Dott. Suolo
Edie McClurg: Dott.ssa Flora
Alex Rocco: Ruvido
David Ossman: Cornelius

Doppiatori italiani

Massimiliano Manfredi: Flik
Roberto Pedicini: Hopper
Chiara Colizzi: Principessa Atta
Veronica Puccio: Dot
Deddi Savagnone: Regina
Vittorio Amandola: Mollo
Stefano Masciarelli: Stecco
Roberto Stocchi: Heimlich
Stefano Mondini: Francis
Franco Zucca: Manty
Antonella Rendina: Gypsy
Alessandra Casella: Rosie
Enrico Pallini: Tuck
Franco Mannella: Roll
Renato Cecchetto: P.T. Pulce
Roberto Draghetti: Dim
Oliviero Dinelli: Dott. Suolo
Lorenza Biella: Dott.ssa Flora
Ennio Coltorti: Ruvido
Werner Di Donato: Cornelius

Credits

Titolo originale A Bug’s Life
Lingua originale Inglese
Paese Stati Uniti d’America
Anno 1998
Durata 93 minuti
Genere animazione, commedia, avventura
Regia John Lasseter, Andrew Stanton (co-regia)
Produttore Darla K. Anderson, Kevin Reher
Casa di produzione Walt Disney Pictures, Pixar Animation Studios
Musiche Randy Newman

Print Friendly, PDF & Email