Ai confini dell’universo / C’era una volta lo spazio – La serie animata

Ai confini dell’universo / C’era una volta lo spazio – La serie animata

Ai confini dell’universo ( Once Upon a Time… Space ) è una serie animata di fantascienza, prodotta dagli studi di animazione francesi della Procidis e da quelli giapponesi della Eiken nel 1982. La serie è stata diretta da Albert Barillé e fa parte della produzione della serie animate didattiche di C’era una volta… l’uomo e Siamo fatti così

In Italia la serie è stata trasmessa sia su Rai Uno con il titolo C’era una volta… lo spazio sia da Italia 1 con il titolo Ai confini dell’universo

La storia di Ai confini dell’universo

L’equipaggio della Confederazione Omega – Ai confini dell’universo

Ai confini dell’universo si differenzia  dalla precedente serie animata C’era una volta l’uomo, in quanto non ha un vero e proprio scopo didattico, anche se punta molto sulla conoscenza dei pianeti e dell’astronomia, ma si concentra maggiormente su una storia fantascientifica.

Troviamo gli stessi personaggi che interpretano C’era una volta l’uomo e Siamo fatti così, ma nelle vesti di piloti spaziali e astronauti.

La storia di Ai confini dell’universo, racconta della battaglia spaziale tra due imperi galattici: da una parte la Confederazione Omega (della quale fa parte la Terra) e dall’altra la Repubblica Militare di Cassiopea (guidata dal generale Pest ) e un potente super computer che controlla un esercito di robot . Un gruppo di creature super potenti chiamate Umanoidi apparirà più tardi .

Pierrot – Ai confini dell’universo

La serie animata ha per protagonisti i membri della polizia spaziale Pierrot e Mercedes (alias Psi). Pierrot è il figlio del colonnello Pierre e del presidente Pierrette. La serie ha un messaggio più egualitario rispetto al suo predecessore in quanto il leader supremo dei bravi ragazzi è una presidente donna e Psi è una co-protagonista. La serie originale invece si è concentrata sui protagonisti maschili.

Kira – Ai confini dell’universo

Gli scenari di diversi episodi adattano elementi della mitologia greca , altre mitologie e leggende europee. Tra loro ci sono la Mela della Discordia , Atlantide , Davide e Golia , gli dei dell’Olimpo e Prometeo. Altri episodi riguardano l’esistenza di Dio, il rapporto dell’uomo con la modernità e le macchine, i limiti della tecnologia, i confronti tra la pace armata sotto il governo di un dittatore e la difficoltà di mantenere l’ordine in una democrazia, esseri spirituali superiori incontrati all’inizio e la fine della serie, ecc. Alcuni pianeti visitati dai personaggi sono repliche della Terra in un’epoca specifica della sua storia, consentendo così alcuni intermezzi didattici sulla natura di queste ere.

La serie contiene poca o nessuna violenza, gli eroi usano principalmente armi stordenti non letali in combattimento. L’eccezione è l’uso di raggi laser disintegrati contro animali selvatici.

Maestro – Ai confini dell’universo

La Terra non gioca un ruolo centrale in questa serie. La capitale della Confederazione si trova sul pianeta Omega, lontano dalla Terra. La Confederazione è composta da più potenze alleate: Aldebaran , Auriga , Cassiopea , Hydra , Scorpio e Vega . La Confederazione ha un governo eletto democraticamente e un presidente.

I personaggi di Ai confini dell’universo 

  • Pierre . Colonnello e capo della polizia spaziale Omega, è felicemente sposato con la presidente della Confederazione. Uomo severo e di grande moralità.
  • Pierrette . Presidente della Confederazione, è una donna di grande forza, grazie alla quale può svolgere il suo ruolo di consenso davanti ai membri del Consiglio, dietro il suo volto sorridente. È la madre di Pierrot .
  • Pierrot  . Figlio del colonnello Pierre e della presidente Pierrette, si è arruolato nella polizia spaziale Omega dopo aver terminato i suoi studi ed è al comando di una nave tipo Libellula. Un ragazzo buono, coraggioso, a volte intrepido, ha uno spirito curioso e una grande sete di scoperta
  • Kira . Vero nome Mercedes, è una giovane donna calma e serena particolarmente intuitiva. È la compagna di pattuglia di Pierre e probabilmente la sua ragazza. Riluttante ad uccidere, preferisce usare la sua arma in modalità stordente a causa del grande rispetto che ha per gli esseri viventi.
  • Metro  . È un robot, più precisamente un androide con un cervello positronico, che accompagna Pierre e Kira nelle loro pattuglie e li aiuta a conoscere i mondi visitati. Creato dal Professor Master a sua immagine, è uno studioso tra i robot. Metro pensa (giustamente) che sia più brillante e più intelligente del suo creatore, il che lo fa imbronciare.
  • Le Gros . Comandante subordinato al colonnello Pierre, è un uomo dal temperamento impulsivo che preferisce un bel combattimento prima di litigare. Non nasconde la sua antipatia per i membri della Confederazione di Cassiopea.
  • Maestro . Saggio consigliere del Consiglio e “decano” della Omega Confederacy, è anche il creatore dell’androide Metro e delle navi della Omega Confederacy.
  • Petit Gros . È il miglior amico di Pierrot . Stanno insieme dai tempi dell’Accademia di Polizia e si conoscono da molto tempo. Figlio del Fat Commander, ha lo stesso temperamento di suo padre, cioè una preferenza per il combattimento. Ha una forza straordinaria. A volte è difficile, ma sempre coraggioso. Come suo padre, lavora nella polizia spaziale Omega.
  • Pest . Capo supremo della costellazione Cassiopea, è un essere aggressivo, autoritario, stupido e ottuso che vuole appropriarsi del resto dell’Universo con tutti i mezzi. È il tipico cattivo.
  • Dwarf . Console di Cassiopea e rappresentante di Pest nel consiglio della Confederazione Omega, è anche suo consigliere.
  • Grande Computer . Appare verso la fine della serie (ep.21). È il cervello degli umanoidi. È stato creato da uno scienziato della terra che era stanco del conflitto. Detto creatore non era un robot cattivo, perché il suo scopo era impedire agli umani di fare la guerra, ma per raggiungere quello scopo, voleva imporre, una dittatura totalitaria. Il Grande Computer, fedele al programma originale, è il simbolo del freddo calcolo delle macchine che, pur perfezionandosi, non possono sostituirsi al giudizio umano.
Le confederazioni galattiche

Titolo originale. Il était une fois… l’Espace
Paese Francia
Regia Albert Barillé
Musiche Michel Legrand
Studio Procidis
Data 1ª TV 9 ottobre 1982 – 2 aprile 1983
Numero episodi: 26
Durata 24 min

Titoli degli episodi

  1. Il pianeta Omega
  2. I Sauriani
  3. Il pianeta verde
  4. La costellazione di Andromeda
  5. Gli uomini di Cromagnon
  6. La rivolta dei robot
  7. Il pianeta Myto
  8. Il lungo viaggio
  9. Verso Cassiopea
  10. Il pianeta in rovina
  11. Naufraghi dello spazio
  12. I giganti
  13. Gli Inca
  14. Assieme ai dinosauri
  15. Gli anelli di Saturno
  16. Una terribile minaccia
  17. Terra!
  18. Atlantide
  19. Ritorno verso Omega
  20. La rivincita dei robot
  21. Gli umanoidi
  22. Un mondo ostile
  23. La città volante
  24. Il Gran Calcolatore
  25. Guerra di Titani
  26. L’infinità dello spazio

Conclusioni

Questo cartone animato di produzione narra le avventure di due simpatici terrestri che in compagnia di un vecchio saggio e di tutta la base spaziale, attraversano l’universo alla ricerca di forme di vita e civiltà aliene. Durante il loro viaggio si imbatteranno in popolazioni molto simili alle nostre civiltà del passato. Faremo quindi la conoscenza di popolazioni che ricorderanno gli antichi greci e le loro divinità mitologiche, degli uomini preistorici ecc…Inoltre incontreranno sempre i due cattivi di turno, cioè quegli uomini che a causa del loro egoismo hanno sempre creato un’ostacolo al progresso e all’aiuto dell’umanità. Questa serie a cartoni animati è altamente didattica e consigliata a tutti i bambini e ragazzi. 

Print Friendly, PDF & Email