“Aiuto! Sono un pesce” – Il film di animazione del 2000

“Aiuto! Sono un pesce” – Il film di animazione del 2000

Aiuto! sono un pesce“( Hjælp, jeg er en fisk  nella versione originale danese) è un film di animazione sul genere fantasy musicale. Il film diretto da Stefan Fjeldmark, Greg Manwaring e Michael Hegner, nasce da una collaborazione danese, tedesca e irlandese. “Aiuto! sono un pesce” è stato realizzato in grafica 2d con il metodo di animazione tradizionale. La produzione dell’animazione è stata suddivisa tra A. Film A / S in Danimarca, Munich Animation in Germania e Terraglyph Interactive Studios a Dublino, Irlanda.

La storia di “Aiuto! Sono un pesce” 

Fly, Stella e Chuck vanno a pescare

Fly e Chuck incontrano il professor Mac Krill

Fly è un’adolescente impulsivo, che vive con sua sorella minore Stella e i genitori Lisa e Bill. Una sera i suoi genitori e affidano Fly e Stella alla zia Anna e suo figlio Chuck, un ragazzino sovrappeso appassionato di scienza e genetica. Quando Anna si addormenta mentre racconta una fiaba alla piccola Stella, i tre bambini escono di nascosto per andare a pescare. A causa dell’alta marea improvvisa si rifugiano in una grotta, dove incontrano il professor Mac Krill, un’eccentrico e geniale biologo marino. Ragionando sul fatto che il cambiamento climatico scioglierà le calotte polari entro il prossimo secolo, Mac Krill rivela ai ragazzi di aver inventato una pozione speciale, che riesce a trasformare gli esseri umani in pesci. Il processo è reversibile grazie a un antidoto che deve essere bevuto entro le 48 ore.

La trasformazione in pesci

Stella si trasforma in una stella marina

La piccola bambina Stella, scambia la pozione arancione per una fresca aranciata e così la beve accidentalmente, trasformandosi in una stella marina. Senza accorgersi dell’accaduto, suo fratello Fly lancia la stella marina fuori dalla finestra, in mare. Per fortuna Chuck scopre l’errore dopo che la trasformazione di Stella è stata ripresa dalla telecamera. Il trio si precipita alla ricerca Stella, ma la loro barca affonda in una tempesta. Fly e Chuck per non affogare bevono la pozione, diventando un pesce volante della California (Fly) e una medusa (Chuck). Bill e Lisa tornano a casa e trovano Anna disperata dalla preoccupazione. Notando che l’attrezzatura da pesca di Fly è sparita, Bill, Lisa e Anna capiscono che i tre ragazzi sono andati a pescare e si dirigono verso la spiaggia per cercarli. Purtroppo trovano soltanto i rollerblade di Fly e per questo temono che siano annegati. Bill, Lisa e Anna incontrano il Professor Mac Krill, sopravvissuto alla tempesta, che gli mostra il video della trasformazione di Stella.

I pesci diventano intelligenti

Fly butta la stella marina in mare

Sott’acqua, l’antidoto smarrito dai ragazzi, viene visto da un grande squalo bianco e da un pesce pilota, che lo beve e acquisisce così intelligenza umana e le sembianze antropomorfe. Joe, il pesce pilota, decide di utilizzare l’antidoto per fondare una civiltà di pesci intelligenti, con l’intenzione di ribellarsi agli squali, che così diventano i loro servitori.

Fly e Chuck ritrovano Stella

Fly, Chuck ritrovano Stella che cavalca Sasha, un cavalluccio marino amico di Stella. Se non troveranno l’antidoto entro 48 ore, le loro trasformazioni in pesci saranno irreversibili. Il trio nuota fino al regno di Joe, situato in una petroliera affondata e abbandonata. Qui Fly cerca di rubare l’antidoto, ma il trio viene catturato e interrogati dal pesce pilota Joe, sulle loro intenzioni e origini. Chiede che producano una maggiore quantità di antidoto, in caso contrario verranno mangiati dallo squalo. I bambini vengono imprigionati e sorvegliati da un terribile granchio. Per fortuna arriva Sasha, il cavalluccio marino che libera i ragazzi, che riescono a scappare.

I ragazzi cercano di replicare l’antidoto

I bambini decidono che la loro unica speranza è riprodurre da soli la formula dell’antidoto, pertanto cercano gli ingredienti nel fondale dell’oceano. Proprio stanno per completare la pozione, arriva Joe con il suo esercito. Joe beve l’ultimo residuo dell’ antidoto originale e completa la trasformazione antropomorfa, con le sue pinne che diventano mani. I bambini cercano di fuggire, ma Fly viene ferito dal Granchio, che beve il nuovo antidoto, dichiarandosi Granchio reale. Allo stesso tempo, Mac Krill e Bill passano sopra di loro, su una barca improvvisata, alimentata da una pompa dell’acqua . La pompa provoca un violento tifone sottomarino, che risucchia tutto l’esercito dei pesci. Lo squalo mangia il granchio reale, ma sua volta viene risucchiato nella pompa.

Il ritorno al laboratorio

Chuck ricorda che Mac Krill ha un altro antidoto nel suo laboratorio. Formulando un piano, Chuck intende riportare Fly e Stella al laboratorio attraverso pericolosi tubi di aspirazione dell’acqua di mare. Stella si trova costretta ad abbandonare il suo amico Sasha. I bambini inondano il laboratorio di MacKrill per raggiungere la pozione, ma Joe li segue e riesce a rubarla. Fly insegue Joe e lo sfida a bere ripetutamente l’antidoto, così Joe si evolve in un essere umano mostruoso, che dovendo respirare ossigeno annega nell’acqua.

I ragazzi ritornano umani

Fly trascina l’antidoto di nuovo nel laboratorio, Chuck lo stappa proprio mentre Lisa e Anna aprono la porta del laboratorio allagato. Chuck e Stella diventano di nuovo umani, riunendosi con i loro genitori e Mac Krill. Dopo alcuni momenti di tensione, in cui un pesce impagliato, viene scambiato per il corpo floscio di Fly, arriva Fly nella sua forma umana, che fuoriesce da uno dei tubi del laboratorio con una gamba rotta.

Chuck il ragazzo appassionato di scienza

Il finale

Qualche tempo dopo, tutta la famiglia riunita, insieme allo scienziato Mac Krill giocano allegramente sulla spiaggia. Ad un certo punto compare il cavalluccio marino Sasha. Chuck e Mac Krill la trasformano in un vero cavallo, che la piccola Stella può cavalcare con gioia e restare sua amica per sempre.

Il trailer originale del film

La produzione del film

Il 4 ottobre 1997, Stefan Fjeldmark (lo scrittore del film), Michael Hegner e Greg Manwaring furono assunti e incaricati di dirigere Aiuto! Sono un pesce, noto anche come A Fish Tale . Karsten Kiilerich, John Stefan Olsen e Tracy J. Brown hanno scritto la sceneggiatura del film. Anders Mastrup e Phil Nibbelink hanno prodotto il film in uscita nel 2000.

Il 12 aprile 1999 è stato annunciato che Søren Hyldgaard avrebbe composto la musica per il film. Nel 1996 è stato completato un trailer pilota, che è riemerso su Internet.

Lo sviluppo e lo storyboard del film sono stati completati in Danimarca. La produzione si è poi spostata in Germania e Irlanda per le fasi finali di animazione, illuminazione, colore e produzione al fine di massimizzare i crediti d’imposta offerti ai progetti di film stranieri in Germania e Irlanda. 

La colonna sonora

La colonna sonora del film contiene ” Help! I’m a Fish (Little Yellow Fish) ” interpretato da Little Trees , “Agloubablou” interpretato da Cartoons, “Ocean of Emotion” interpretato da Meja Beckman, “People Lovin Me” interpretato da Lou Bega , “Ocean Love / Ton Amour Ocean” eseguita da Anggun, “Close Your Eyes” eseguita da Patricia Kaas, “Interlude” eseguita da Terry Jones, “Fishtastic” eseguita da Terry Jones e “Intelligence”

I premi ricevuti dal film

2000 – Chicago International Children’s Film Festival
Premio alla Giuria per Bambini

I dati

Titolo italiano: Aiuto! Sono un pesce
Titolo originale: Hjælp, jeg er en fisk
Nazione Danimarca, Germania, Irlanda
Anno 2000
Durata 82 min
Genere animazione, fantastico, avventura
Regia Stefan Fjeldmark, Michael Hegner, Greg Manwaring

Doppiatori originali e personaggi

Jeff Pace: Fly
Michelle Westerson: Stella
Aaron Paul: Chuck
Louise Fribo: Sasha
Alan Rickman: Joe
Terry Jones: professor Mac Krill
John Payne: Bill
Teryl Rothery: Lisa
Pauline Newstone: Anna
David Bateson: Squalo e Re dei Granchi

Doppiatori italiani e personaggi

Alessio De Filippis: Fly
Letizia Ciampa: Stella
Paolo Vivio: Chuck
Paolo Buglioni: Joe
Massimo Lodolo: professor Mac Krill
Luca Ward: Bill
Pinella Dragani: Lisa
Paola Tedesco: Anna
Massimo Corvo: Squalo e Re dei Granchi

Titoli del film nelle varie lingue

  • Bulgaro – Помощ, аз съм риба
  • Catalano – Socors, sóc un peix!
  • Danese – Hjælp! Jeg er en fisk
  • Tedesco – Hilfe! Ich bin ein Fisch
  • Inglese – Help! I’m a Fish
  • Spagnolo – ¡Socorro! soy un pez
  • Finlandese – Apua! Olen kala
  • Francese – Gloups ! je suis un poisson
  • Ebraico – הצילו! אני דג
  • Ungherese – Segítség, hal lettem!
  • Italiano – Aiuto! Sono un pesce
  • Giapponese – とび★うおーず
  • Coreano – 어머! 물고기가 됐어요
  • Malese – Help! I’m a Fish
  • Olandese – Blub, ik ben een vis
  • Portoghese – Socorro, Sou Um Peixe
  • Polacco – Ratunku, jestem rybką!
  • Svedese – Hjälp! Jag är en fisk

Fonte: https://en.wikipedia.org/wiki/Help!_I%27m_a_Fish

Print Friendly, PDF & Email