Alla ricerca della Valle Incantata 7 – La pietra di fuoco freddo

Alla ricerca della Valle Incantata 7 – La pietra di fuoco freddo

Alla ricerca della Valle Incantata – La pietra di fuoco freddo (The Land Before Time VII: The Stone of Cold Fire ) è un film di animazione americano dell’anno 2000 del genere avventura, musicale e drammatico e il settimo film della serie Alla ricerca della Valle Incantata, prodotto e diretto da Charles Grosvenor . Questo è stato l’unico film di Alla ricerca della Valle Incantata scritto da Len Uhley . Questa è la prima puntata a non avere la narrazione di John Ingle . A partire da Alla ricerca della Valle Incantata – La pietra di fuoco freddo , lo studio taiwanese-americano Wang Film Productions assume il lavoro di animazione all’estero sull’intera serie fino alla serie televisiva 2007-08 con lo stesso nome, dopo che lo studio sudcoreano AKOM ha prodotto la loro animazione per gli ultimi cinque sequel destinati all’home video.

Il video trailer di Alla ricerca della Valle Incantata 7 – La pietra di fuoco freddo

La storia

Alla ricerca della Valle Incantata 7 – La pietra di fuoco freddo

Una notte, Piedino vede una strana meteora di colore blu che cade dal cielo e si schianta contro Threehorn Peak, un vulcano attivo nella catena montuosa Smoking. Quando Piedino lo descrive la mattina dopo, gli adulti della Great Valley non lo prendono sul serio se addirittura ci credono, ad eccezione di due nuovi arrivati, i misteriosi ” Facce Arcobaleno “che gli raccontano la possibilità di meraviglie al di là di quello che sanno , e suggeriscono che la roccia potrebbe essere una ” Pietra del Fuoco Freddo”.”, in grado di possedere proprietà magiche. Il padre di Cera, tuttavia, ferma i Facce Arcobaleno e proibisce loro o chiunque altro di “riempire le teste dei bambini di spazzatura”. Piedino cerca di dire al padre di Cera che sapeva dov’era la roccia volante e come riesce a trovarlo. Ma il padre di Cera avverte Piedino sul Misterioso Aldilà e su come sia vietato. Il nonno di Piedino è d’accordo e dice a Piedino che finché i lontani non lasceranno la Grande Valle, sarebbe meglio se non ne facessero più chiasso per la roccia volante.

Alla ricerca della Valle Incantata 7 – La pietra di fuoco freddo

Pterano, lo zio emarginato da tempo dell’amico di Piedino Petrie, ascolta l’intera conversazione e cospira per trovare la roccia per usare i suoi poteri per prendere il controllo della Valle. Pterano chiede a Petrie, che lo idolatra, la posizione della roccia e ne scopre la posizione. L’amica di Piedino Ducky sente per caso il piano di Pterano, ma prima che possa avvertire gli altri, Pterano e i suoi compari, Rinkus, un maschio Rhamphorhynchus , e Sierra, un maschio Cearadactylus , la catturano e partono alla ricerca della Pietra. Dopo aver scoperto il rapimento di Ducky, gli adulti raccontano ai giovani come Pterano abbia guidato parte di loro durante la loro ricerca della Valle , ma abbia accidentalmente portato i suoi seguaci ad un branco di Deinonychus. Pterano riescì a volare via, ma l’evento lo segnò emotivamente e fu espulso dalla mandria come punizione per aver portato i suoi seguaci in pericolo. Poiché gli adulti sono lenti a prendere una decisione, Piedino, Petrie, Cera e Spike partono da soli alla ricerca di Ducky.

Alla ricerca della Valle Incantata 7 – La pietra di fuoco freddo

Nel frattempo, Ducky sfugge ai Flyers e cade in una grotta mentre fugge. Dopo che i piccoli l’hanno trovata, Ducky conforta Petrie, che è sconvolto dalle azioni di suo zio, affermando che potrebbe dire che Pterano è il meno malvagio dei tre Volantini e che può ancora per fare del bene. Rinkus e Sierra improvvisamente catturano nuovamente Ducky e inseguono i piccoli in violazione degli ordini di Pterano, ma i cuccioli sono in grado di superare in astuzia i due malvagi Volantini. Successivamente, Sierra mostra sentimenti di ribellione nei confronti di Pterano, ma Rinkus lo convince a non tradire Pterano fino a quando non trovano la Pietra.

Alla ricerca della Valle Incantata 7 – La pietra di fuoco freddo

I cuccioli di dinosauro inseguono i Volantini, sperando di raggiungere la Pietra prima di loro. Aiutati dalle Facce Arcobaleno, che appaiono improvvisamente e offrono la loro conoscenza dei vulcani, riescono ad arrivare a Threehorn Peak prima dei Flyers. Tuttavia, entrambi i gruppi scoprono che la Pietra è solo un normale meteorite. Lamentandosi di questa realizzazione, Pterano spiega che aveva intenzione di creare un paradiso con il potere della pietra, non rendendosi conto che questo paradiso esiste già sotto forma della Grande Valle. Non volendo credere che la Pietra non sia magica, Rinkus e Sierra tradiscono Pterano. Tuttavia, mentre tentano di ottenere la Pietra per dare loro il potere, il vulcano inizia a eruttare e Pterano salva Ducky da morte certa quando l’eruzione la fa cadere dal bordo della montagna.

Alla ricerca della Valle Incantata 7 – La pietra di fuoco freddo

La madre di Petrie arriva con un Quetzalcoatlus (che è un enorme volantino) per evacuare i bambini, lasciando Rinkus e Sierra coinvolti nell’esplosione del meteorite (che hanno cercato di colpire) e atterrano nel luogo in cui si erano accampati in precedenza (abbastanza bruciati, bruciacchiati e contusi). Pterano è ringraziato per aver salvato la vita di Ducky. Tornati nella Valle Grande, gli adulti si incontrano e decidono del destino di Pterano. Per il salvataggio dei bambini (parlato dal nonno di Piedino), l’esilio di Pterano dalla Valle sarà ridotto a cinque periodi freddi (cinque inverni/anni). Petrie interviene e cerca di invocare la punizione, implorando gli adulti di lasciare che Pterano viva per sempre nella Valle. Tuttavia, la madre di Petrie dice a Petrie che anche se Pterano potrebbe essere dispiaciuto, ciò non cambia ciò che ha fatto (cancella le sue azioni) e deve comunque essere ritenuto responsabile. Pterano, d’accordo con l’esilio, dice a Petrie che tutti (incluso se stesso) devono assumersi la responsabilità delle proprie azioni e assicura Petrie che dovrebbe stare bene. Accettando il risultato, Petrie saluta in lacrime Pterano con quest’ultimo dicendo che gli mancherà Petrie prima che il padre di Cera costringa Pterano ad andarsene (pregandolo di andare avanti). Questo lo spinge a far notare a quest’ultimo che ci sono cose che non gli mancheranno affatto.

Quella notte, Piedino trova le Facce Arcobaleno e chiede loro se il meteorite fosse davvero una Pietra di Fuoco Freddo. Ammettono che mentre non lo era, il suo sforzo per cercarlo era ciò che contava davvero, e ribadiscono che ci sono molte incognite da scoprire “oltre il misterioso oltre”. Piedino è quindi momentaneamente distratto, e quando si gira, scopre che i Rainbow Faces sono scomparsi in una colonna di luce, che si presume sia un raggio trattore , indicando che i Rainbow Faces sono alieni . Quando i suoi amici lo trovano, un ispirato Piedino riflette che ci sono molte incognite e che tali incognite rendono la vita meravigliosa.

Dati tecnici

Titolo originale The Land Before Time VII: The Stone of Cold Fire
Paese di produzione Stati Uniti d’America
Anno 2000
Durata 74 min
Genere animazione, storico, drammatico, musicale, fantastico, avventura
Regia Charles Grosvenor
Soggetto Judy Freudberg, Tony Geiss
Sceneggiatura Len Uhley
Produttore Charles Grosvenor
Musiche Danail Getz, Michael Tavera, James Horner

Doppiatori originali
Thomas Dekker: Piedino
Anndi McAfee: Tricky
Rob Paulsen: Spike / Rinkus
Aria Noelle Curzon: Ducky
Jeff Bennett: Petrie
Jim Cummings: Sierra
Miriam Flynn: Nonna
Kenneth Mars: Nonno
Zoë Gulliksen: Lydia
Tress MacNeille: Mamma di Ducky / Mamma di Petrie
Michael York: Pterano
John Ingle: Padre di Tricky
Charles Kimbrough: Rainbow face #1
Patti Deutsch: Rainbow face #2

Doppiatori italiani
Sonia Mazza: Piedino
Roberta Gallina Laurenti: Tricky
Debora Magnaghi: Ducky
Davide Garbolino: Petrie
Pietro Ubaldi: Spike
Annamaria Mantovani: Nonna
Antonio Guidi: Nonno
Claudio Moneta: Pterano
Diego Sabre: Sierra
Stefano Albertini: Rinkus
Marcella Silvestri: Madre di Petrie
Dania Cericola: Gallimima (Rainbow face #1)
Luca Semeraro: Gallimimus (Rainbow face #2)
Marco Balzarotti: Padre di Tricky