Annecy Festival lancia la residenza per artisti per lo sviluppo di lungometraggi

Annecy Festival lancia la residenza per artisti per lo sviluppo di lungometraggi


Nell'aprile del 2021, CITIA accoglierà i suoi primi tre artisti residenti in Papeteries – Image Factory ad Annecy in quanto lancia un nuovo programma dedicato allo sviluppo visivo dei film legati al famoso festival di animazione della città.

"Lo sviluppo della residenza degli artisti, incentrato sui film, è un passo importante e storico per Annecy. Terra del Festival, Annecy diventerà ora una terra di creazione", ha dichiarato Mickaël Marin, CEO di CITIA. " anche un ulteriore impegno per CITIA a sostegno di opere e artisti che sono il pilastro della nostra azione. Vorrei ringraziare i partner che hanno accettato di unirsi a noi in questo meraviglioso progetto. Più che mai abbiamo bisogno di sostenere la creazione e la cultura. È per il nostro bene comune "

La residenza del Festival di Annecy è stata creata con il sostegno della Région Auvergne-Rhône-Alpes, del dipartimento dell'Alta Savoia, del CNC e della France Télévisions.

Con un posizionamento internazionale, mentoring di fascia alta e una vetrina unica nel mondo professionale dell'animazione, l'Annecy Festival Residence offre una capsula del tempo di tre mesi (dal 5 aprile al 27 giugno 2021), focalizzata su riflessione ed evoluzione artistica. .

Scarica la brochure Per saperne di più.

Calendario:

Aperte le iscrizioni: 11 giugno 2020

Termine per la registrazione: 30 agosto 2020

Annuncio di selezione: inizio ottobre 2020

Residenza: dal 5 aprile al 27 giugno 2021

Da oggi fino al 30 agosto, i project leader possono inviare le loro richieste. La selezione sarà annunciata all'inizio di ottobre 2020. In quanto firmataria della Carta 50/50, CITIA presta particolare attenzione al rispetto della parità di genere.

"La Regione è orgogliosa di essere associata al lancio del Festival di Annecy di un nuovo progetto di residenza, che si adatta perfettamente alla strategia della Regione sviluppata attorno alle quattro aree di competenza cinematografica", ha dichiarato Laurent Wauquiez, Presidente di la regione Alvernia-Rodano-Alpi. . “L'attuale crisi sanitaria ci ha chiarito che è fondamentale continuare a creare e consentire ai giovani talenti di esprimersi, attraverso questo nuovo progetto di residenza, ma anche attraverso l'edizione digitale del Festival di quest'anno. In questi tempi incerti è essenziale salvaguardare l'insostituibile legame con opere e artisti ".

"L'Alta Savoia è la terra del cinema d'animazione e il Dipartimento sostiene le dinamiche di questo settore da oltre 40 anni: il suo Fondo di sostegno alla produzione audiovisiva ha già partecipato a quasi 40 opere per vedere la luce del giorno. Pertanto, è perfettamente naturale per me sostenere il nuovo progetto diretto da CITIA per accogliere artisti nel nostro territorio. Creazione, produzione, educazione di immagini in movimento, formazione dei giovani, trasmissioni internazionali e ora residenze per artisti: l'Alta Savoia sostiene tutte le fasi e tutti i soggetti coinvolti nel film d'animazione ", ha affermato Christian Monteil, presidente del Dipartimento dell'Alta- Savoia. "Nel tempo, questo è diventato uno degli emblemi del nostro territorio. Le risorse fornite dal Dipartimento sono enormi e attestano un impegno duraturo. La crisi sanitaria che stiamo attraversando evidenzia solo la necessità assoluta di questo investimento a favore di contenuti artistici e cinematografici di qualità ”.

Scrivi, pensa, esita e prenditi il ​​tuo tempo, ecco come dobbiamo presentare gli inizi di un progetto creativo! France Télévisions partecipa con entusiasmo al progetto di residenza del Festival di Annecy, questa sarà l'occasione per il nostro gruppo di incontrare nuovi artisti e possibilmente iniziare nuovi progetti cinematografici che sono sempre "viaggi a lungo termine" per gli anni a venire. Più che mai stiamo supportando la creazione francese e ancor più specificamente il settore dell'animazione. Incoraggiare e apprendere nuovi talenti dovrebbe continuare ad essere essenziale nel ciclo creativo ", ha affermato Cécile Négrier, direttore di France 3 Cinéma, e Tiphaine de Raguenel, direttore del pubblico e dell'animazione giovanile.



Vai alla fonte dell’articolo