Asterix contro Cesare – Il film di animazione del 1985

Asterix contro Cesare – Il film di animazione del 1985

Asterix contro Cesare (Astérix et la surprise de César) conosciuto anche come Asterix e la sorpresa di Cesare è un film di animazione franco-belga sul genere avventura e commedia scritto da René Goscinny , Albert Uderzo e Pierre Tchernia , e diretto da Paul e Gaëtan Brizzi , ed è il quarto film di adattamento della serie a fumetti di Asterix . La storia è un adattamento che unisce la storia di Asterix il Legionario e Asterix il Gladiatore , vede Asterix e il suo amico Obelix partire per salvare due amanti del loro villaggio, che erano stati rapiti dai romani. La sigla del film, Astérix est là , è stata composta ed eseguita da Plastic Bertrand .

Storia

Per onorare le campagne di conquista di Giulio Cesare , vengono portati a Roma doni da tutto l’ Impero Romano . Cercando di cementare le celebrazioni, Cesare ordina a Caius Fatous, capo di un’importante scuola di gladiatori , di preparare un grande spettacolo, minacciandolo di renderlo l’attrazione principale in caso di fallimento. Nel piccolo villaggio della Gallia che si oppone ai romani, Asterix nota che il suo amico Obelix si comporta in modo strano. Il druido Getafix rivela presto di essere innamorato di Panacea, la nipote del capo Vitalstatistix, che era tornata da poco. Tentando di conquistare il suo affetto, Obelix è preso dallo sconforto quando la giovane si incontra con Tragicomix, un uomo molto più giovane e bello che intende sposarla. Cercando di trascorrere del tempo insieme, i due amanti si avventurano nei boschi vicini, solo per essere rapiti in un’imboscata da un gruppo di romani, guidati da una nuova recluta che spera di fare una buona impressione con il suo centurione in una vicina guarnigione.

Panacea e Tragicomix prigionieri dei romani – Asterix contro Cesare

Quando Asterix e Obelix scoprono cosa è successo, informano il villaggio, che procede ad attaccare la guarnigione. In seguito, il centurione viene interrogato. Rivela di aver ordinato con rabbia alla recluta di portare via i suoi prigionieri, sapendo le conseguenze che le sue azioni avrebbero portato. Asterix e Obelix, uniti da Dogmatix, procedono al quartier generale della Legione più vicino per informazioni su dove sia andata la recluta. Dopo aver appreso che è stato inviato in un lontano avamposto nel Sahara con i suoi prigionieri, si arruolano nell’esercito per seguirli. Arrivati ​​alla frontiera del deserto, i due apprendono che Panacea e Tragicomix sono fuggiti dai romani e si sono rifugiati nel deserto. Venuto a conoscenza di ciò, Asterix e Obelix procedono nella direzione che hanno preso. Alla fine, si imbattono in una banda di mercanti di schiavi, i quali rivelano di aver venduto i due come schiavi e di averli mandati a Roma.

Obelix e Asterix sconfiggono i gladiatori – Asterix contro Cesare

Assicurandosi il passaggio alla capitale romana, Asterix e Obelix apprendono che Panacea e Tragicomix sono stati acquistati da Caius. La coppia tenta di incontrarlo in uno stabilimento balneare, costringendo Caius a vedere come picchiano facilmente le sue guardie del corpo. Impressionato, ordina ai suoi uomini di catturarli per il suo spettacolo. A seguito di una piccola discussione con il suo amico che gli fa perdere la sua pozione magica, Asterix viene rapito dagli uomini di Caius. Quando Obelix scopre che è scomparso, procede a cercarlo, salvandolo da una cella allagata. Tuttavia Dogmatix scompare, dopo essere fuggito nelle fogne della città per recuperare la pozione magica. Senza entrambi, la coppia continua a cercare Panacea e Tragicomix e apprende rapidamente che, sotto gli ordini di Cesare, Caio ha organizzato per loro di diventare il gran finale dello spettacolo dell’imperatore al Colosseo .

Asterix bacia la mano di Panacea – Asterix contro Cesare

Cercando di entrare, la coppia va alla scuola di Caio e il giorno seguente si assicura un posto come gladiatore. I Galli presto rovinano lo spettacolo, vincendo una corsa di carri e abbattendo facilmente un certo numero di gladiatori. Mentre i leoni vengono scatenati per attaccarli, insieme a Tragicomix e Panacea, arriva Dogmatix con la pozione magica. Il gruppo sconfigge i leoni con la pozione, mentre Obelix, distratto da Panacea, frantuma accidentalmente un terzo del Colosseo. Impressionato dallo spettacolo, Cesare concede ai Galli la loro libertà. Tornando a casa, il gruppo arriva alla festa della vittoria tipica del loro villaggio che si tiene in loro onore. Mentre gli abitanti del villaggio festeggiano, Asterix siede da solo su un albero, dopo essersi innamorato di Panacea al suo ritorno.

Dati tecnici

Titolo originale Astérix et la Surprise de César
Lingua originale francese
Paese di produzione Francia
Anno 1985
Durata 79 min
Genere animazione, avventura, commedia, fantastico
Regia Gaëtan e Paul Brizzi
Soggetto René Goscinny (fumetti)
Sceneggiatura Pierre Tchernia
Produttore Yannik Piel
Casa di produzione Gaumont, Dargaud, Les Productions René Goscinny
Distribuzione in italiano Taurus Cinematografica
Montaggio Robert e Monique Isnardon
Effetti speciali Keith Ingham
Musiche Vladimir Cosma
Storyboard Nobby Clark
Animatori Alberto Conejo
Sfondi Michel Guerin

Doppiatori originali

Roger Carel: Asterix
Pierre Tornade: Obelix
Pierre Mondy: Caius Obtus
Serge Sauvion: Giulio Cesare
Henri Labussière: Panoramix
Roger Lumont: Perdigiornus

Doppiatori italiani

Willy Moser: Asterix
Giorgio Locuratolo: Obelix
Sergio Matteucci: Caius Obtus
Diego Reggente: Giulio Cesare
Vittorio Battarra: Panoramix
Riccardo Garrone: Perdigiornus