'If Anything Happens I Love You': come McCormack e Michael Govier hanno tirato fuori l'arte dalla tragedia

'If Anything Happens I Love You': come McCormack e Michael Govier hanno tirato fuori l'arte dalla tragedia


Registi scrittori Will McCormack e Michael GovierCortometraggio animato in 2D semplicemente illustrato Se succede qualcosa, ti amo ha ricevuto molti elogi per il modo sottile con cui gestisce un argomento complesso e tragico. Il corto, che ha debuttato su Netflix a novembre, è incentrato sul viaggio emotivo di due genitori afflitti dal dolore che cercano di affrontare la vita dopo aver perso il loro bambino in una sparatoria a scuola.

Il corto è stato prodotto da Govier, Maryann Garger, Gary Gilbert e Gerald Chamales e il direttore è stato prodotto da Laura Dern. Gilbert Films ha finanziato il corto e lo ha prodotto insieme a Oh Good Productions. Abbiamo avuto una breve intervista con McCormack e Govier sul loro potente cortometraggio.

Michael Govier e Will McCormack

Il tuo cortometraggio ha un approccio molto minimalista per esplorare un argomento tragico che ha afflitto il nostro paese negli ultimi anni. Ci puoi raccontare come è nato questo progetto?

Michael ha avuto l'idea di raccontare una storia attraverso le ombre. Che le ombre rappresentano i sentimenti che gli esseri umani non possono raggiungere in tempi di grande agonia. Volevamo illustrare ed esplorare il dolore. Il film, con il suo stile minimal e la sua snellezza, è progettato per sembrare e sembrare un dolore: morbidi grigi che filtrano negli spazi bianchi. Lo spazio negativo nel film è altrettanto importante. Ha una sensazione dello spazio che può essere vista nella calligrafia giapponese. Ciò che non è in cornice è altrettanto importante di ciò che è in cornice.

Quanto tempo ci è voluto per finire il corto, quante persone ci hanno lavorato e quali strumenti di animazione hai usato?

Abbiamo iniziato la pre-produzione all'inizio del 2018 e finita a febbraio 2020. Abbiamo animato da aprile a dicembre 2019. Circa 28 persone hanno lavorato al film, ma avevamo solo tre animatori, tutte donne: Youngran Nho (protagonista), Haein Michelle Heo e Julia Gomes Rodrigues. Abbiamo usato TVPaint ed è stato modificato su Adobe Premiere.

Se succede qualcosa, ti amo

Se succede qualcosa, ti amo

Qual era il tuo budget da baseball?

Quando costruisci un film con pochi soldi, devi essere creativo. Nel nostro caso, non potevamo permetterci di rianimare le sezioni più volte, quindi abbiamo dedicato un anno alla sceneggiatura per essere precisi su ciò che volevamo comunicare. Dovevamo assicurarci che tutto ciò che usavamo fosse sullo schermo. Non potremmo sprecare una cornice.

Pensi che sia più facile trattare argomenti più oscuri e seri nell'animazione che nell'azione dal vivo?

L'animazione può avvicinarti ai personaggi. Può trascinarti più a fondo nella storia più di quanto potrebbe fare l'azione dal vivo, il che potrebbe allontanarti a causa della serietà del materiale. L'animazione sembrava la porta giusta per questo film.

Se succede qualcosa, ti amo

Se succede qualcosa, ti amo

Cosa speri che il pubblico porti via dal tuo corto?

In tempi di grande dolore e perdita, lo strumento più potente che abbiamo è la nostra presenza, che possiamo essere lì l'uno per l'altro. Ci uniamo e ci addoloriamo insieme e quell'unione può portare alla crescita, alla ricostruzione e alla guarigione. Se succede qualcosa, ti amo è stato creato per quelli persi e per quelli lasciati indietro.

Cosa ti piace del lavorare con l'animazione in formato breve?

Adoriamo la sfida dell'animazione in forma breve nella narrazione. Questo formato richiede tale specificità e snellezza nello stile e nella struttura. La parsimonia del mezzo è davvero accattivante ed eccitante.

Se succede qualcosa, ti amo

Se succede qualcosa, ti amo

Puoi affrontare l'importanza della diversità e della rappresentazione nell'animazione?

È fondamentale. I nostri animatori, compositori e lead producer sono tutte donne. Questo è un momento meraviglioso nell'animazione in cui vengono raccontate storie vitali e siamo orgogliosi di far parte di quel movimento.

Pensa che ci siano stati reali progressi nel campo, specialmente nel 2020, o è stato più semplice?

La nostra azienda valorizza e promuove la diversità e la rappresentazione e continuerà a farlo con ogni film che realizziamo.

Qual è stata la più grande lezione che hai imparato lavorando a questo potente corto?

Connettersi con gli altri riguardo al loro dolore è potente ed essenziale per l'esperienza umana. Inoltre, se hai una bella storia da raccontare, raccontala! L'unica persona che ti ferma sei tu. Racconta la tua storia! Il mondo ha bisogno di più voci.

Al momento puoi guardare Se succede qualcosa, ti amosu Netflix.



Vai alla fonte dell’articolo su www.animationmagazine.net

error: Content is protected !!