Kimba il leone bianco – la serie anime e manga di Osamu Tezuka

Kimba il leone bianco – la serie anime e manga di Osamu Tezuka

Kimba il leone bianco: La meravigliosa saga di Osamu Tezuka che ha conquistato il cuore di generazioni di lettori e spettatori

Kimba il leone bianco, noto come “Jungle Emperor” in Giappone, è un manga epico creato da Osamu Tezuka, l’indiscusso “padre del manga moderno”. Questo straordinario capolavoro ha catturato l’immaginazione di un vasto pubblico, diventando una pietra miliare nel mondo dei cartoni animati e dei fumetti.

Il manga di Kimba – Il leone bianco ha fatto il suo esordio nel lontano 1950, pubblicato sulla rivista Manga Shōnen e ha continuato ad affascinare i lettori giapponesi fino al 1954. In Italia, è stato pubblicato da Hazard Edizioni in tre volumi tra il giugno 2005 e il gennaio 2006. Una nuova edizione in due volumi è stata invece pubblicata nel 2019 da J-Pop.

Kimba il leone bianco

Il successo travolgente del manga ha spinto la creazione di una serie televisiva anime omonima nel 1965. Questa serie è stata un’autentica rivoluzione nell’animazione giapponese, essendo il primo anime televisivo a colori e il primo a presentare animali umanizzati come protagonisti. In Italia, la serie è stata trasmessa nel 1977, conquistando il cuore di un pubblico affascinato dall’avventura e dall’amicizia di Kimba.

La popolarità di Kimba il leone bianco non si è fermata alla serie anime, ma si è estesa anche al grande schermo. Nel 1966 è stato realizzato il film Kimba – Il leone bianco (Chouhen Jungle Taitei), che ha vinto il Leone d’oro alla XIX Mostra del cinema per ragazzi di Venezia. Nel 1997 è stato prodotto un altro film intitolato Kimba – La leggenda del leone bianco (Gekijōban Janguru Taitei), diretto da Yoshio Takeuchi. Queste trasposizioni cinematografiche hanno portato lo spirito e le avventure di Kimba su uno schermo più ampio, rafforzando la sua eredità.

Kimba il leone bianco

Nel settembre 2009, in occasione del 50º anniversario di Fuji TV, è stato realizzato un film per la televisione intitolato Jungle Taitei – Yūki ga Mirai wo Kaeru (ジャングル大帝 勇気が未来をかえる), diretto da Gorō Taniguchi, scritto da Osamu Suzuki e con i disegni di Yoshitaka Amano. In Italia, questo film è stato doppiato e distribuito per la prima volta nel 2012 con il titolo Kimba, il coraggio di cambiare il futuro, disponibile sulla piattaforma streaming Premium Play. Nel febbraio 2022, è stato realizzato un secondo doppiaggio, curato dalla Sanver Production Ltd, con il titolo Kimba, i coraggiosi cambiano il futuro, distribuito sulla piattaforma streaming Chili.

L’eredità di Kimba il leone bianco è profondamente radicata nella cultura popolare. Questa straordinaria saga ha ispirato numerosi artisti e ha aperto la strada a una nuova generazione di anime e manga che affrontano tematiche simili. Kimba ha incarnato valori universali come l’amicizia, la giustizia e il rispetto per la natura, insegnando importanti lezioni ai lettori e agli spettatori di tutte le età.

Kimba il leone bianco è un vero e proprio gioiello nel panorama degli anime e dei manga. Grazie all’immaginazione senza limiti di Osamu Tezuka, il leone bianco ha conquistato il cuore di milioni di fan in tutto il mondo, lasciando un’impronta indelebile nella storia dei cartoni animati e dei fumetti. La sua eredità continua a brillare, mentre nuove generazioni scoprono la magia e l’avventura di Kimba e dei suoi amici nella giungla.

Tuttavia, Kimba il leone bianco è stato anche oggetto di controversie. Alcuni sostengono che il film Disney del 1994, “Il re leone”, abbia tratto forti ispirazioni dalla serie di Tezuka. Le somiglianze tra i personaggi e le trame hanno portato ad accese discussioni sulla questione, anche se entrambe le parti hanno sempre negato ogni forma di plagio o ispirazione diretta.

Kimba il leone bianco

Storia

Situata in Africa a metà del XX secolo, la storia di Kimba il leone bianco inizia con il desiderio del giovane leone di governare la foresta dopo la morte dei suoi genitori. Suo padre, Panja, è il re del regno all’interno della giungla africana e cerca di proteggere gli animali dagli intrusi umani che rappresentano una minaccia sempre più grave.

Panja, desideroso di garantire un rifugio sicuro per tutti gli animali della foresta, libera i bovini dai villaggi circostanti per sfamare gli abitanti della giungla. Tuttavia, questo atto viene considerato una minaccia dagli abitanti del villaggio, che ingaggiano un cacciatore di nome Hamegg per porre fine alle incursioni dei leoni. Hamegg, invece di attaccare direttamente Panja, usa il legame tra Panja e la sua compagna Eliza per catturare il leone bianco. Panja viene ucciso, mentre Eliza, incinta, viene venduta a uno zoo.

Kimba nasce sulla nave che trasporta Eliza e, dopo un naufragio causato da una tempesta, si ritrova solo, ma con la determinazione di seguire gli ideali del padre. Attraverso varie avventure, impara la complessità del mondo umano, inclusi i suoi aspetti tecnologici e le cure mediche.

Una volta tornato nella sua amata foresta africana, Kimba continua a crescere e sviluppa la consapevolezza che la pace vera richiede la comunicazione e la comprensione reciproca tra animali e umani. Per prendere il posto del padre e diventare il re della foresta, Kimba affronta Bubu, un leone che ha preso il potere dopo la morte di Panja.

Kimba, nel suo ruolo di re, cerca di creare un mondo più civile in cui animali di diverse specie convivano pacificamente. Sotto la sua guida, gli animali formano un’alleanza per proteggere il loro habitat minacciato dagli umani e per richiedere un trattamento equo e uguale. Kimba spinge persino i carnivori a diventare vegetariani e ad adottare pratiche agricole. Insieme, gli animali aprono una scuola, un ufficio postale e persino un ristorante.

Infine, Kimba sacrifica la sua vita donando la sua carne per salvare un suo amico umano, dimostrando il suo profondo impegno per la pace e la convivenza tra le diverse specie.

La storia di Kimba il leone bianco è un’epica avventura che esplora temi di amicizia, rispetto per la natura e la ricerca di un mondo in cui umani e animali possano coesistere armoniosamente.

Personaggi

Kimba

Un leone Masai bianco e il protagonista della storia che, nel manga originale, viene seguito dalla nascita alla morte. Crede che ci sarebbe pace tra animali e umani se l’uno capisse l’altro. Nel film del 1997 , il leone guida il Dr. Moustache e il suo assistente sul Monte Luna, e si sacrifica cadendo sul kris del Dr. Moustache in modo che il Dr. Moustache abbia cibo e riparo dal freddo. Nel film per la TV del 2009, Leo ha scarse capacità di caccia ed è acrofobico , salta sempre verso l’alto invece che attraverso i buchi. Nel suo attacco alla struttura, travolge la sua avversione per le altezze.

Panja

Un leone Masai bianco , padre di Leo e imperatore della giungla. Viene ucciso da Ham Egg mentre cerca di salvare sua moglie e la regina. La sua pelle è nella tana di suo figlio Leo e sotto la sua cura. Leo usa la sua pelle come attrazione per un festival nell’episodio 24. Era il rivale di Specklerex e (secondo l’Alta Sacerdotessa Leona) l’arcinemico più odiato di Bubu, poiché il leone con un occhio solo cercava sempre di contaminare il santuario. Appare in alcuni episodi nei flashback e la sua testa è vista sulla luna piena nell’episodio 22 quando dà a Leo la forza per trovare la medicina per salvare Pop Wooly. Nel film del 2009, muore proteggendo la sua famiglia dai cacciatori.

Eliza

La madre di Leo, usata come esca da Ham Egg e Kutter. Mentre è sulla nave, dà alla luce Leo e lo esorta a scappare a causa della tempesta tropicale; lei è poi annegata. Svolge un ruolo molto importante nel film per la TV del 2009, in parti come reprimere una discussione tra Leo e Kenichi e persino prendere parte a un assalto alla struttura di clonazione; a differenza delle versioni precedenti, non muore nel film del 2009.

Leona

La sorella maggiore di Leo il cui compito è custodire un piccolo santuario e la sua cappella, che ha molte pelli di leoni bianchi. Nel remake del 1989, era la zia di Leo, condivide lo stesso colore bianco di lui (meno le punte nere), e una specie di madre adottiva di Lyre, e serviva anche come alta sacerdotessa di una piccola abbazia ; molti uomini e donne la venerano al punto da darle da mangiare tagli di carne fresca. In qualità di Alta Sacerdotessa, è compito di Leona assicurarsi che tutti nell’abbazia rispettino i suoi ordini e le sue condizioni, specialmente quando una delle badesse ha tentato di metterla fuori combattimento con una pistola tranquillante.

Lyre (ライヤ, Raiya ) / Kitty

Una leonessa che in seguito sarebbe stata la compagna di Leo e gli avrebbe dato un figlio e una figlia. È la nipote del vecchio marozi (leone maculato) Specklerex e vive con lui dopo che i suoi genitori sono stati uccisi dai cacciatori. Nota cose che Leo a volte trascura. È sempre lì quando Leo ha bisogno di consigli, una “natura migliore” per calmarlo dalla rabbia, una spalla su cui piangere o un guerriero al suo fianco. Nel remake del 1989, ha servito come discepola e figlia adottiva dell’Alta Sacerdotessa Leona, poiché il suo ordine era quello di trovare un tipo di fiore noto come “fiore di stella”. Nel film, Lyre cade vittima della febbre maculata e muore lentamente.

Lune

Figlio di Leo e Lyre. Assomiglia a Leo quando era un cucciolo. Preferisce aiutare suo padre in missioni pericolose (come trasferire una grande orda di elefanti, difendere gli ultimi eroi di una tribù di guerrieri da lancieri leopardi corrotti e persino reclamare la pelle di Panja dai banditi). Lui e Lukio sono saliti alla ribalta nell’episodio 5, dove le sue lotte iniziano con la paura e finiscono con un valore ritrovato. È, secondo una delle giraffe nell’episodio 15, testardo, anche se Leo ribatte che il cucciolo fa la scelta giusta degli amici. L’episodio 21 mostra che è stato ingannato da una iena in sovrappeso cultista di nome Agura il Terribile. Ha una forte antipatia per Bizo, per una buona ragione. Lune si sforza sempre di fare cose giuste e buone azioni, come visto nell’episodio 9. Nel decimo episodio, lui e Lukio fanno amicizia con un lycon di nome Rick.

Lukio

La figlia di Leo e Lyre. Assomiglia a Lyre quando era un cucciolo. L’episodio 6 dell’anime è quando lei dà davvero tutto se stessa per proteggere un branco di gorilla da un esercito di mandrilli abbastanza a lungo da permettere a Leo di darle una mano. Nel decimo episodio, lei e Lune fanno amicizia con un cane selvatico africano di nome Rick.

Tommy

Una gazzella di Thomson che si mette sempre nei guai. Lo vedeva quasi sempre indossare un cappello di paglia, che Leo aveva usato per nominarlo Segretario dell’Economia della Giungla. È conosciuto come “Tony” (トニー, Tonī ) nella serie del 1989.

Coco (ココKoko ) / Pauly Parrot

Un pappagallo verde che ha trascorso del tempo a vivere con gli umani e crede che dovrebbe essere incaricato di fare da mentore a Leo. Pur essendo ancora una cara amica, Coco è diventata donna per il film TV del 2009.

Burazza

Un vecchio saggio mandrillo , mentore di Leo. Il suo nome è stato cambiato in “Mandy” (マ ン デ ィ, Mandi ) per la serie anime originale, ma è cambiato nel film del 1997.

Bongo (ボンゴ, Bongo ) / Speedy Cheetah

Uno degli amici cubhood di Leo (un cucciolo di leopardo nella versione originale giapponese).

Pagura

Un testardo elefante africano che non si fida mai degli umani o della cultura umana, tuttavia loda Kimba (Leone) per le convinzioni del cucciolo. Nell’episodio 44, Pagoola dà a Kimba una pista: aggira le sue difese e salverà Kenichi. Come al solito loda il cucciolo, lasciando passare lui ei suoi amici.

Bubu

Un cattivo ricorrente, questo leone berbero con un occhio solo e una cicatrice frastagliata sul viso vuole che Leo e la sua famiglia muoiano in modo che possa assumere il ruolo di Jungle Emperor per se stesso. Bubu cerca di catturare Lyre in modo che diventi la sua regina e le mostri affetto. Questo interesse romantico non c’era nel remake del 1989.

Totò

Una pantera nera che lavora con Bubu per detronizzare Leo e i leoni bianchi. Agisce spesso come consigliere di Bubu. Nel film del 2009 è una pantera clone che si ribella ai suoi creatori umani e diventerebbe uno stretto alleato di Leo, sacrificandosi verso la fine.

Dick

Una iena alta e allampanata , quasi sempre vista con il suo alleato Bo, che lavora con Bubu e Sylvester nei loro piani diabolici. È stato creato per la serie TV per fornire sollievo comico.

Bo (ボウ, Bō ) / Tab

Una iena bassa e tozza, quasi sempre vista con Dick, che lavora con Bubu e Silvestro. Insieme a Tom, è stato creato per la serie TV per fornire sollievo comico.

Kenichi (ケン一, Kenichi ) / Roger Ranger

Il nipote di Shunsaku Ban che accoglie Leo dopo che è arrivato a riva. Dopo un anno vissuto con Leo nella civiltà umana, decide di andare nella giungla con Leo e vivere con lui e gli altri animali. Insegna agli animali come parlare agli umani. Nel film del 2009, viene trasformato in un bambino con la capacità di parlare con gli animali oltre a ricevere il nome completo di Kenichi Oyama e diventare uno degli eroi principali e aiuta Leo a riportare tutti gli animali nella “vera” giungla da la riserva creata dall’uomo chiamata “Neo-Terra”.

Serie Anime

La prima serie televisiva di Kimba, composta da 52 episodi, è stata trasmessa per la prima volta negli anni sessanta. Questa serie pionieristica è stata la prima serie anime a colori in Giappone e ha introdotto il concetto di animali umanizzati come protagonisti. Tuttavia, a causa di questioni legali, la serie è stata ridoppiata negli Stati Uniti nel 1993, con una colonna sonora completamente nuova.

In Italia, i primi episodi della seconda serie di Kimba sono stati proiettati al cinema già nel 1966, sotto il titolo “Leo – Il re della giungla”, abbinati a lungometraggi. La prima serie televisiva è stata trasmessa per la prima volta in Italia nel 1977, adattata dalla versione statunitense e distribuita da AB International Export. Tuttavia, solo 13 episodi sono stati trasmessi inizialmente e altri 13 sono stati successivamente doppiati in un diverso studio, ma la serie non è stata continuata.

Solo nel 1982, gli episodi rimanenti della prima serie e tutti i 26 episodi della seconda serie sono stati doppiati in italiano da uno studio chiamato Telecinema 2001, con la direzione di Franco Latini. Sebbene le puntate già disponibili in italiano abbiano mantenuto il doppiaggio del 1977, sono state tutte rititolate. Durante le puntate della parte mancante della prima serie, a causa della mancanza della colonna sonora originale, sono stati inclusi solo pochi effetti sonori e tracce musicali. La serie è stata riproposta con una nuova videosigla e con l’inserimento del nuovo brano dei Cavalieri del Re come sottofondo nelle puntate.

Nel 1999, le prime e seconde serie sono state ridoppiate e trasmesse insieme al remake del 1989 da Italia 1 con il titolo “Una giungla di avventure per Kimba”. Questa nuova versione presentava una sigla composta da Giorgio Vanni e Max Longhi, cantata da Cristina D’Avena.

Tuttavia, alla fine degli anni ’90, la società Minerva International ha acquisito i diritti dell’edizione precedente di Kimba e l’ha ridistribuita alle televisioni locali, dove è stata replicata più volte nel corso degli anni. La versione di Minerva comprende solo i 52 episodi doppiati nel 1982 e presenta una videosigla rimontata e rititolata, mantenendo comunque il brano dei Cavalieri del Re.

Dati tecnici

Manga

Autore Osamu Tezuka
Editore Gakudosha
Rivista Manga Shōnen
Target shōnen
1ª edizione novembre 1950 – aprile 1954
Tankōbon 3 (completa)
Editore it. Comic Art, Hazard Edizioni
1ª edizione it. 1998
Volumi it. 3 (completa)

Serie TV anime 1965

Autore Osamu Tezuka
Regia Eichi Yamamoto
Rete TV Tokyo
1ª TV 6 ottobre 1965 – 28 settembre 1966
Episodi 52 (completa)
Rete it. Televisioni locali
1ª TV it. 1977 – 1982
Episodi it. 52 (completa)

Serie TV anime 1966

Kimba – Il leone bianco
Autore Osamu Tezuka
Regia Eichi Yamamoto
Rete TV Tokyo
1ª TV 5 ottobre 1966 – 29 marzo 1967
Episodi 26 (completa)
Rete it. Televisioni locali
1ª TV it. 1978 – 1982
Episodi it. 26 (completa)

Serie TV anime 1989

Una giungla di avventure per Kimba
Autore Osamu Tezuka
Regia Takashi Ui
Rete TV Tokyo
1ª TV 12 ottobre 1989 – 11 ottobre 1990
Episodi 52 (completa)
Rete it. Italia 1, Hiro, Boing
Episodi it. 52 (completa)

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Kimba_-_Il_leone_bianco