Man mano che i cinema diventano più disperati, iniziano a incoraggiare comportamenti spericolati

Man mano che i cinema diventano più disperati, iniziano a incoraggiare comportamenti spericolati

Come ha reagito il settore fieristico al cambiamento? Con allarme, non sorprende. John Fithian, capo del gruppo di lobby National Association of Theatre Owners, sostiene che gli studi di produzione dovrebbero smettere di ritardare le loro uscite, poiché non ha senso aspettare un vaccino. In un’intervista con Variety,  dice, “I film dovrebbero essere distribuiti nei mercati in cui è sicuro e legale proiettarli e questo è circa l’85% dei mercati negli Stati Uniti”

Fithian insiste sul fatto che i cinema hanno “i giusti protocolli di sicurezza” in atto e ha accusato i media di esagerare sui rischi di vedere un film. Egli osserva che la sua industria sta facendo pressioni sul Congresso per un maggiore sostegno finanziario, aggiungendo: “La pandemia è una minaccia esistenziale per l’industria”.

Quindi è sicuro visitare un cinema? La valutazione del rischio dipende da vari fattori, tra cui le circostanze personali e le condizioni locali. Ma vale la pena ricordare alcune recenti indagini di esperti medici, in cui valutano lo spostamento tra le attività più rischiose.

CBC Montreal ha parlato con 170 esperti, dei quali il 75% ha dichiarato che non sarebbe andato al cinema entro i prossimi sei mesi. Il New York Times ha condotto un sondaggio analogo su 511 epidemiologi e, sebbene non menzionasse i film, ha chiesto agli intervistati quando avrebbero partecipato a un evento sportivo, un concerto o una rappresentazione; Il 65% ha dichiarato che avrebbe aspettato almeno un anno.

Clicca la fonte dell’articolo