Mobile Police Patlabor 1988 (Early Days OVA)

Mobile Police Patlabor 1988 (Early Days OVA)

Mobile Police Patlabor (titolo originale giapponese: 機動警察パトレイバー, Hepburn: Kidō Keisatsu Patoreibā), noto anche come Patlabor (una combinazione di “pattuglia” e “lavoro”) è una serie manga e anime di fantascienza giapponese, del gruppo di autori Headgear, composto dal mangaka Masami Yūki, il regista Mamoru Oshii, lo sceneggiatore Kazunori Itō, il designer di mecha Yutaka Izubuchi e il character designer Akemi Takada.

Il popolare franchise include un manga, una serie TV, due serie OVA, tre lungometraggi, due serie di light novel e una compilation di cortometraggi, chiamata Minipato (ミニパト) a causa del suo stile di disegno super deformato (chibi). La serie è stata adattata in videogiochi e prodotti con licenza da OST a giocattoli. Patlabor è noto per l’utilizzo del mecha, progettato da Yutaka Izubuchi, non solo per scopi di polizia o militari, ma anche per lavori industriali e municipali. La serie è uno dei primi esempi di quello che viene chiamato “media mix” in Giappone, dove non c’è un unico materiale di partenza: più forme di media (nel caso di Patlabor l’anime e il manga) vengono lavorate contemporaneamente indipendentemente da l’un l’altro.

Le animazioni di Patlabor sono state ampiamente utilizzate nel video musicale “Juke Joint Jezebel” di KMFDM. Il manga ha ricevuto il 36° Shogakukan Manga Award per shōnen nel 1991.

Serie anime OAV

Patlabor

Quasi in contemporanea con l’inizio della pubblicazione settimanale del manga, il 25 aprile 1988 esce la prima VHS della serie OAV, composta da sette episodi (inizialmente ne erano previsti sei), pubblicati nell’arco di oltre un anno. In questa serie viene proposta la nascita della Seconda Sezione, seguita da altri episodi, alcuni comici, altri dai toni più drammatici, che vedono i protagonisti impegnati in missione.

Il lavoro di sceneggiatura di questa serie è sostanzialmente una bozza, soprattutto se paragonato al manga: effettivamente lo scopo di questi OAV non era tanto creare un’opera compiuta, quanto sondare la risposta del pubblico ad una versione animata in previsione della realizzazione di una più sviluppata serie televisiva (Patlabor). Da questo “calderone di idee” in ogni caso verranno ripresi alcuni spunti per la realizzazione di alcuni episodi della nuova serie e per due dei tre film.

Dal 1988 al 1989, la serie OVA di sette episodi è stata prodotta da Sunrise. È distribuito da Bandai Visual e Tohokushinsha Film in Giappone e originariamente da Central Park Media e successivamente da Maiden Japan in Nord America. Il doppiaggio inglese è stato prodotto da Matlin Recording a New York City, New York. La trama è l’inizio della serie Patlabor, che sarebbe seguita dai due film Patlabor, Patlabor: The Movie e Patlabor 2: The Movie.

La serie è stata pubblicata direttamente su VHS e LaserDisc dal 25 aprile 1988 al 25 giugno 1989. È stato pubblicato su DVD in due volumi il 20 aprile 2000 e successivamente è stato ristampato come cofanetto il 25 maggio 2007. Un cofanetto Blu-ray è stato pubblicato il 23 luglio 2010

Episodi

Patlabor

01 “Intervento per il secondo plotone
Trascrizione: “Dainishoutai Shutsudou seyo” (giapponese:第2小隊出動せよ) Mamoru Oshii 25 aprile 1988
È il primo giorno della formazione della seconda divisione dell’Unità Veicoli Speciali 2 (SV2). La squadra sembra essere un mucchio di disadattati. Noa, una ragazza che ama le fatiche un po’ troppo; Asuma, un cadetto che non vuole essere lì; Ohta, un maniaco delle armi; Shinshi, un marito beccato dalla gallina; e Hiromi, un uomo gigante gentile. A capo di questa squadra c’è il capitano Goto, un uomo che sembra piuttosto rilassato, ma è piuttosto uno stratega e un eccellente poliziotto. Sfortunatamente, i loro nuovi Patrol Labors (o Patlabors) sono bloccati nel traffico e sono costretti a sarchiare gli hangar. Presto vengono inviati per arrestare un terrorista laburista armato , ma prima dovranno recuperare i loro Patlabor in viaggio verso la scena del crimine nel bel mezzo di un ingorgo. Dopo una raccolta piuttosto disastrosa, si dirigono a intrappolare i laburisti nel parco di Ueno, ma sia le fatiche di Ohta che quelle di Noa vengono attaccate, perdendo rispettivamente una testa e un braccio dalle loro fatiche. Asuma dice a Noa di riaccendere la sua rabbia sul criminale. Il criminale non ha alcuna possibilità di sfuggire alla rabbia di Noa ora.

02 Longshot
(Giapponese: ロングショット) Mamoru Oshii 25 giugno 1988
Il sindaco di New York viene a Tokyo per ispezionare il progetto Babylon, un progetto di discarica a lungo termine per bonificare la baia di Tokyo. Tutte le forze di polizia di Tokyo sono incaricate di proteggere il sindaco, compreso l’SV2. Per aiutarli, le forze di polizia di New York hanno inviato Kanuka Clancy, una donna giapponese-americana che provoca immediatamente sospetti tra gli SV2 e molto interesse tra la maggior parte dei membri maschi della squadra. La missione dell’SV2 è principalmente per lo spettacolo, ma presto si trovano nel mezzo di un complotto terroristico. Asuma scopre un falso centro di comando mobile della polizia pieno di missili. Spetta ad Asuma disinnescarlo, con Kanuka che gli dà istruzioni tramite la radio della polizia, ma ha solo 10 minuti per farlo e nessuna esperienza precedente.

03 “Una trappola da 450 milioni di anni
Trascrizione: “Yon oku go-sen man nen no Wana” (giapponese: 4億5千万年の罠) Mamoru Oshii 25 luglio 1988
Nella baia di Tokyo si verificano una serie di incidenti, tra cui un cavo sottomarino danneggiato e un’auto che viene tirata giù da un molo. Potrebbe essere questo il lavoro di un vero mostro marino? Il detective Matsui del dipartimento di polizia metropolitano di Tokyo chiede aiuto al capitano Goto. Shige e Sakaki aiutano a pilotare un telecomando Labour, per cercare ciò che ha causato gli incidenti. Il Labour viene distrutto e Shige è convinto che il mostro esista. Agli SV2 viene dato l’ordine di uccidere il mostro; tuttavia, scoprono qualcosa di ancora più bizzarro. Nota: questo episodio rende omaggio al film del 1954, Godzilla, così come ad altri film classici di Kaiju.

Patlabor

04 “Il dramma di L
Trascrizione: “L no Higeki” (giapponese: Lの悲劇) Mamoru Oshii 25 settembre 1988
La Divisione 2 è chiamata ad aiutare con una situazione di ostaggi in un negozio di video, ma il temperamento di Ohta ha la meglio su di lui e fa saltare in aria metà del negozio oltre a fermare i criminali. Goto decide che la sua squadra ha bisogno di riqualificazione e li rimanda all’accademia. Arrivano ma stranamente non ci sono cadetti lì. La squadra decide di fare un bagno, ma presto l’acqua assume il colore del sangue. Successivamente scoprono che in realtà si tratta della vernice di un proiettile di vernice, che spaventa stranamente l’istruttore. Più tardi quella notte, Ohta è perseguitata da una ragazza spettrale che dice solo “Non sparare”, e gli altri vedono un Labour con uno scheletro pilota che sembra vagare per il parco. Il giorno successivo, Noa e Asuma abbandonano il loro addestramento per andare al negozio locale. Lì Asuma incontra il proprietario del negozio, un vecchio che conosceva quando era un cadetto che si allenava all’accademia. Il vecchio gli dice che un incidente è avvenuto diversi mesi fa. Una giovane donna che era una degli spettatori di una finta battaglia è stata colpita e uccisa con un proiettile di vernice di una pistola laburista. L’accademia è davvero perseguitata dal suo spirito?

05 “Il giorno più lungo (parte 1)”
Trascrizione: “Nika no ichiban nagai Hi (Zenpen)” (giapponese: 二課の一番長い日(前編)) Mamoru Oshii 10 novembre 1988
La Seconda Unità è in vacanza. La maggior parte della squadra ha un posto dove andare tranne Goto, che sembra semplicemente voler stare in ufficio con Shinobu, e Asuma che decide di andare alla fabbrica di suo padre. Incontra Jitsuyama, il manager della fabbrica e amico di famiglia. Scopre che le industrie pesanti Shinohara stanno costruendo un prototipo JGSDF Labor. Asuma è piuttosto disgustato da questo. Jitsuyama suggerisce che dovrebbe vedere suo padre più spesso, ma Asuma dice che l’ha già visto oggi e che hanno già combattuto. Decide di visitare Shinshi e poi Kanuka, ma ha la sensazione di non essere desiderato. L’unica opzione rimasta è Noa, lui chiama solo per scoprire che vive a Hokkaido e dovrà prendere il treno per arrivarci. Intanto a Tokyo, un posto di blocco della polizia ferma un camion. Uno dei poliziotti si insospettisce quando vede un Labour sotto il telo del camion. Chiede di vedere il permesso dei Labor, ma il camion passa al posto di blocco. La polizia dà la caccia, ma la Labor nel retro del camion spara su di loro distruggendo tutte le auto della polizia che seguono. È un lavoro JGSDF.

Asuma sta aspettando in un ristorante che Noa lo incontri. Un uomo molto distinto sulla quarantina entra nel ristorante e ordina una ciotola di noodles freddi, e li ricopre di pepe di cayenna. Finisce velocemente la ciotola e guarda Asuma con uno sguardo freddo. Noa finalmente arriva a prenderlo e riportarlo a casa dei suoi genitori. Tornato a Tokyo, Goto dice a Shinobu che il vero motivo per cui è rimasto indietro è perché alcuni uomini molto sospettosi stanno guardando l’SV2. Gli uomini scoprono che Shinobu e Goto li stanno guardando indietro e si allontanano con il loro furgone. Anticipando le loro mosse, Goto chiede a Sakaki di riportare uno dei Laboratori alla fabbrica. Più tardi quella notte, Goto chiama Shinobu fuori casa. Le dice che un camion con un lavoro della JGSDF ha attraversato un posto di blocco e ha sparato a diverse auto della polizia. Con il JGSDF nel bel mezzo dei giochi di guerra, ci vorranno diversi giorni per rendere conto di tutte le loro fatiche. Il JGSDF sta cercando di organizzare un colpo di stato? Goto chiede a Shinobu di aiutarlo nel suo piano per contrastarlo.

Il giorno successivo, i ribelli del JGSDF invadono Tokyo. Prendono il controllo dell’SV2, ma Goto ha già rispedito i Patlabor alla fabbrica attraverso la baia, lontano dagli occhi indiscreti degli uomini che li hanno spiati negli ultimi giorni. Shinobu e la Divisione 1 sono al quartier generale della polizia e stanno bloccando il percorso del JGSDF. Afferma che non si muoverà fino alla fine dell’assedio. Noa e Asuma guardano la situazione in TV. Mostrano una foto del capobanda. Asuma è scioccata nello scoprire che era lo stesso uomo che ha incontrato al ristorante. È Kiyoteru Kai, un uomo che il Capitano Goto conosce abbastanza bene. Come il resto della Divisione 2, Noa e Asuma tornano di corsa a Tokyo per aiutare.

06 “Il giorno più lungo (parte 2)”
Trascrizione: “Nika no ichiban nagai Hi (Kouhen)” (giapponese: 二課の一番長い日(後編)) Mamoru Oshii 10 dicembre 1988
La Divisione 2 ha realizzato un quartier generale molto temporaneo presso il ristorante di Shanghai. È il secondo giorno dell’assedio, ma i ribelli non hanno ancora avanzato alcuna pretesa. Kanuka, travestito da fattorino del ristorante di Shanghai, chiede aiuto ai meccanici. Sakaki dice a Kanuka che l’accademia di polizia ha un prototipo di lavoro di pattuglia che potrebbe usare. Shige dice di aver sentito uno dei ribelli dire di avere un’arma nucleare. Kanuka torna al ristorante e racconta la notizia a Goto. Nel frattempo Shinobu ha una videoconferenza con i capi della polizia. Le dicono che l’esercito americano verrà a porre fine al colpo di stato prima che diventi una guerra civile e che dovrebbe dimettersi. Dice che non cederà al loro bluff e si rifiuta di eseguire i loro ordini. I capi sospettano che Goto fosse a conoscenza dell’assedio ed era amico di Kiyoteru Kai al college. La polizia ha un mandato d’arresto per il suo arresto. Disgustato dalle loro azioni, Shinobu lascia con la forza la conferenza dopo che un ufficiale ha tentato di prenderla in custodia.

Ohta, Kanuka e Shinshi decidono di “sollevare un po’ l’inferno” con il lavoro di polizia rubato dall’accademia e una mitragliatrice per elicotteri che Kanuka ha preso in prestito da uno dei suoi contatti nell’esercito americano. Non vanno molto lontano e vengono catturati da un blocco JGSDF. Il Labour è completamente distrutto nel caos che ne segue.

Asuma e Noa arrivano a Tokyo. Asuma dice a Goto di aver visto Kai in un ristorante a Hokkaido. Dopo aver appreso la notizia, Goto pensa di aver capito il piano di Kai. Goto chiede a Matsui di aiutarlo. Contattano l’Autorità Marittima che dice loro che una nave chiamata Cartamo ha agito in modo sospetto al largo della costa. Anche un’altra nave chiamata Pacific si trova nell’area e, a giudicare dalle foto spia americane delle navi, entrambe hanno lanciatori di missili montati su di esse. Un missile a corto raggio è stato rubato dall’esercito americano. Ciò significa che uno dei lanciatori è falso, ma quale? Goto chiama la nave su cui si trova Kai per provare a chiamare il suo bluff. Non funziona e Kai lancia un ultimatum al governo: sciogliere la Dieta (il governo giapponese), bandire tutti i partiti politici e sospendere la costituzione. Se non fanno come dice, lancerà il missile. Ma Goto ha un piano. Si avvale dell’aiuto dell’esercito americano e della Shinohara Heavy Industries. Riuscirà a fermare Kai con un sottomarino e un prototipo JGSDF Labor?

Patlabor

07 “Squadra veicoli speciali, andate verso nord
Trascrizione: “Tokushatai, Kita e” (giapponese:特車隊、北へ) Naoyuki Yoshinaga, 25 giugno 1989
Un camion in una stazione di servizio viene rubato, ma quando l’addetto lo dice a un poliziotto di passaggio, l’autista del camion non vuole che la polizia lo insegua. La polizia sospetta che stia succedendo qualcosa di sospetto e lo arresta. È, infatti, un simpatizzante del gruppo terroristico “Beach House”. Ha rubato il camion che trasportava un Labour dal Tokyo Labor Show. Il produttore, Shaft Enterprises Europe, sta mantenendo le labbra serrate su cosa c’è esattamente nel camion. L’SV2 tenta di catturare il camion davanti a un tunnel. Il camion scappa con l’aiuto del simpatizzante terrorista del Labour, che chiede attraverso il trailer dopo non essere riuscito a entrare in contatto con il suo amico nel camion. Più tardi, l’uomo che ha rubato il camion esce dall’autostrada solo per scoprire che sta aiutando un simpatizzante del terrorismo. Il furto del camion dalla stazione di servizio era solo un crimine opportunistico per avere un passaggio a casa. È solo un lavoratore stagionale, non vuole essere coinvolto in questo. Ma il terrorista convince l’uomo ad aiutarlo. Sfortunatamente per loro Shaft farà di tutto per fermare il camion e il suo contenuto.

Dati tecnici

Autore Headgear
Regia Mamoru Oshii ep. 1-6, Naoyuki Yoshinaga ep. 7
Soggetto Masami Yūki
Sceneggiatura Kazunori Itō
Character design Akemi Takada
Mecha design Yutaka Izubuchi
Direzione artistica Hiromasa Ogura
Musiche Kenji Kawai
Studio Studio Deen, Sunrise, Bandai, Tohokushinsha
Data 1ª edizione 1988
Episodi 7 (completa)
Durata episodio 30 min
Rete italiana Italia 7 (prima visione), Italia Teen Television (repliche)
Data 1ª edizione italiana 1994

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Patlabor_(OAV_1988)

Gianluigi Piludu

Autore di articoli, illustratore e grafico del sito www.cartonionline.com