Nausicaä della Valle del vento – Il film anime del 1984

Nausicaä della Valle del vento – Il film anime del 1984

Nausicaä nella valle del vento (nell’originale giapponese: 風の谷のナウシカ, Hepburn: Kaze no Tani no Naushika) è un film di animazione giapponese (anime) del 1984, scritto e diretto da Hayao Miyazaki, basato sul suo manga del 1982.

È stato animato da Topcraft per Tokuma Shoten e Hakuhodo e distribuito dalla Toei Company. Joe Hisaishi, nella sua prima collaborazione con Miyazaki, ha composto la colonna sonora. Il film è interpretato dalle voci di Sumi Shimamoto, Goro Naya, Yoji Matsuda, Yoshiko Sakakibara e Iemasa Kayumi.

Nausicaä della Valle del vento

Ambientato in un futuro mondo post-apocalittico, il film racconta la storia di Nausicaä (Shimamoto), la giovane principessa della Valle del Vento. Viene coinvolta in una lotta con Tolmekia, un regno che cerca di usare un’arma antica per sradicare una giungla piena di insetti mutanti giganti.

Nausicaä nella valle del vento è uscito in Giappone l’11 marzo 1984. Un adattamento pesantemente modificato del film creato da Manson International, Warriors of the Wind, è stato distribuito negli Stati Uniti e in altri mercati tra la metà e la fine degli anni ’80 .

Il taglio Manson è stato deriso da Miyazaki e alla fine è stato sostituito in circolazione da una versione non tagliata e rifatta prodotta dalla Walt Disney Pictures nel 2005.

Sebbene sia stato realizzato prima della fondazione dello Studio Ghibli, è spesso considerato un lavoro Ghibli ed è stato rilasciato come parte di la gamma di DVD e Blu-ray della Collezione Studio Ghibli.

Il film ha ricevuto il plauso della critica, con elogi diretti alla storia, ai temi, ai personaggi e all’animazione. È l’anime giapponese con il punteggio più alto in un sondaggio pubblicato dall’Agenzia giapponese per gli affari culturali nel 2007.

Storia

Nausicaä della Valle del vento

Sono passati mille anni dai Sette Giorni di Fuoco, una guerra apocalittica che distrusse la civiltà e creò la vasta giungla tossica, una foresta velenosa brulicante di insetti mutanti giganti. Nel regno della Valle del Vento, una profezia predice un salvatore “vestito di una veste blu, che scende su un campo d’oro”.

Nausicaä, la principessa della Valle del Vento, esplora la giungla e comunica con le sue creature, incluso il gigantesco Ohmu corazzato simile a un trilobite.

Un giorno all’alba, un enorme aereo cargo proveniente dal regno di Tolmekia si schianta nella Valle nonostante il tentativo di Nausicaä di salvarla. La sua unica sopravvissuta, la principessa Lastelle di Pejite, supplica Nausicaä di distruggere il carico e muore.

Il carico è un embrione di un guerriero gigante, una delle letali e gigantesche armi biologiche umanoidi che hanno causato i sette giorni di fuoco. Tolmekia, uno stato militare, ha sequestrato l’embrione e Lastelle a Pejite, ma il loro aereo è stato attaccato da insetti e si è schiantato.

Uno degli insetti emerge ferito dal relitto e si prepara ad attaccare, ma Nausicaä usa un bullroarer per calmarlo e allontanarlo dal villaggio.

Poco dopo, le truppe di Tolmek, guidate dalla principessa Kushana, invadono la Valle, giustiziano il padre di Nausicaä e catturano l’embrione. Infuriato, Nausicaä assale e uccide diversi soldati Tolmek e sta per essere sopraffatto quando il maestro di spada della Valle, Lord Yupa, calma i belligeranti.

Kushana ha in programma di far maturare il Guerriero Gigante e usarlo per bruciare la giungla tossica. Yupa scopre un giardino segreto di piante della giungla allevate da Nausicaä; secondo le sue scoperte, le piante che crescono in terreno e acqua puliti non sono tossiche, ma il suolo della giungla è stato contaminato dall’inquinamento.

Kushana parte per la capitale tolmek con Nausicaä e cinque ostaggi della Valle, ma un intercettore pejite abbatte le aeronavi tolmek che li trasportano. Nausicaä, Kushana e gli ostaggi precipitano nella giungla, disturbando diversi Ohmu, che Nausicaä calma.

Lascia il gruppo per salvare il pilota Pejite Asbel, fratello gemello della principessa Lastelle, ma entrambi si schiantano attraverso uno strato di sabbie mobili in un’area non tossica sotto la giungla tossica. Nausicaä si rende conto che le piante della giungla purificano il terriccio inquinato, producendo acqua pulita e terreno sotterraneo.

Nausicaä della Valle del vento

Nausicaä e Asbel tornano a Pejite ma la trovano devastata dagli insetti. Una banda di sopravvissuti spiega che hanno attirato gli insetti per sradicare i Tolmek e stanno facendo lo stesso con la Valle. Catturano Nausicaä per impedirle di avvertire la Valle, ma con l’aiuto di Asbel, sua madre e un certo numero di simpatizzanti, Nausicaä fugge sul suo aliante.

Volando verso casa, trova due soldati Pejite che attirano migliaia di Ohmu nella Valle usando un piccolo Ohm ferito. La gente della Valle si rifugia mentre i Tolmekiani schierano carri armati e il Guerriero Gigante, ma il fuoco dei carri armati non scoraggia gli Ohmu, e il Guerriero Gigante, nato prematuramente, si disintegra dopo aver ucciso solo una frazione degli Ohmu.

Nausicaä combatte i soldati Pejite e libera il piccolo Ohm, guadagnandosi la sua fiducia. Tornando alla Valle, lei e l’Ohm si trovano davanti alla mandria, ma vengono investiti, ferendo fatalmente Nausicaä. Con il piccolo Ohm tornato da loro, gli Ohmu si calmano e usano i loro tentacoli d’oro per resuscitarla.

Nausicaä, il suo vestito intriso di blu di sangue Ohm, cammina in cima a tentacoli Ohmu dorati come attraverso campi dorati, adempiendo alla profezia del salvatore. Gli Ohmu e i Tolmekiani lasciano la Valle e i Pejiti rimangono con la gente della Valle, aiutandoli a ricostruire. Nelle profondità della giungla tossica, germoglia un albero non tossico.

Produzione

Nausicaä della Valle del vento

Hayao Miyazaki ha fatto il suo debutto alla regia accreditato nel 1979 con Il castello di Cagliostro, un film che è stato un netto distacco dalle buffonate del franchise di Lupin III, ma ha comunque ricevuto l’Ofuji Noburo Award al Mainichi Film Concours del 1979.

Sebbene Cagliostro non sia stato un successo al botteghino, Toshio Suzuki, editore della rivista Animage, è rimasto colpito dal film e ha incoraggiato Miyazaki a produrre opere per l’editore di Animage, Tokuma Shoten. Le idee cinematografiche di Miyazaki furono respinte e Tokuma gli chiese di fare un manga: questo portò alla creazione di Nausicaä della Valle del Vento.

Miyazaki ha iniziato a scrivere e disegnare il manga nel 1981, ed è diventato rapidamente il film più popolare di Animage. Hideo Ogata e Yasuyoshi Tokuma, i fondatori rispettivamente di Animage e Tokuma Shoten, incoraggiarono Miyazaki a lavorare su un adattamento cinematografico. Miyazaki inizialmente rifiutò, ma accettò a condizione che potesse dirigere.

Nelle prime fasi, Isao Takahata, accreditato come produttore esecutivo, si è unito a malincuore al progetto ancor prima che venisse scelto lo studio di animazione.

Era necessario uno studio esterno per produrre il film perché Tokuma Shoten non possedeva uno studio di animazione: Miyazaki e Takahata scelsero lo studio minore Topcraft.

Il lavoro dello studio di produzione era noto sia a Miyazaki che a Takahata ed è stato scelto perché il suo talento artistico poteva trasporre l’atmosfera sofisticata del manga nel film.

Il 31 maggio 1983 iniziarono i lavori per la pre-produzione del film.[10] Miyazaki ha incontrato difficoltà nella creazione della sceneggiatura, con solo sedici capitoli del manga su cui lavorare.

Miyazaki avrebbe preso elementi della storia e rifocalizzò la narrazione e i personaggi sull’invasione tolmekiana della patria di Nausicaä. Takahata avrebbe arruolato il compositore sperimentale e minimalista Joe Hisaishi per comporre la colonna sonora del film.

Il lavoro di animazione è iniziato sul film ad agosto ed è stato prodotto da animatori assunti e pagati per singolo fotogramma. Un notevole animatore è stato Hideaki Anno, un membro fondatore di Gainax che tra i lavori successivi ha scritto e diretto Neon Genesis Evangelion.

Ad Anno è stato assegnato il compito di disegnare la sequenza impegnativa dell’attacco di God Warrior. Secondo Toshio Suzuki è un “punto culminante del film”. Il film è uscito nel marzo 1984, con un programma di produzione di soli nove mesi e con un budget equivalente a $ 1 milione

Dati tecnici

Titolo originale 風の谷のナウシカ
Kaze no tani no Naushika
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1984
Durata 117 min
Rapporto Widescreen
Genere animazione, fantascienza, avventura
Regia Hayao Miyazaki
Soggetto Hayao Miyazaki
Sceneggiatura Hayao Miyazaki, Kazunori Itō
Produttore Isao Takahata
Produttore esecutivo Michio Kondou, Toru Hara, Yasuyoshi Tokuma
Casa di produzione Topcraft, Tokuma Shoten, Hakuhodo, Nibariki
Distribuzione in italiano Rai (ed. 1987), Lucky Red (ed. 2015)
Fotografia Hideshi Kyonen
Montaggio Naoki Kaneko, Tomoko Kida, Shōji Saka
Musiche Joe Hisaishi
Scenografia Mitsuyoshi Nakamura
Art director Mitsuki Nakamura
Animatori Kazuo Komatsubara

Doppiatori originali

Sumi Shimamoto: Nausicaä
Mahito Tsujimura: Jhil
Hisako Kyōda: Gran Dama
Gorō Naya: Yupa
Ichirō Nagai: Mito
Kōhei Miyauchi: Goll
Jōji Yanami: Gikkuri
Minoru Yada: Niga
Rihoko Yoshida: Teto
Yōji Matsuda: Asbel
Mīna Tominaga: Lastel
Yoshiko Sakakibara: Kushana
Iemasa Kayumi: Kurotwa
Doppiatori italiani

Doppiaggio originale (1987)

Paola Del Bosco: Nausicaä
Gioacchino Maniscalco: Yupa
Piero Leri: Mito
Luca Ernesto Mellina: Goll
Mimmo Palmara: Gikkuri
Vittorio Guerrieri: Asbel
Romano Malaspina: Jihl
Norman Mozzato: Voce narrante

Ridoppiaggio (2015)

Letizia Ciampa: Nausicaä
Luciano De Ambrosis: Jhil
Franca Lumachi: L’anziana gran dama
Angelo Nicotra: Yupa
Gerolamo Alchieri: Mito
Bruno Alessandro: Goll
Domenico Crescentini: Gikkuri
Silvio Anselmo: Niga
Valeria Vidali: Teto
Alessio De Filippis: Asbel
Eva Padoan: Rastel
Laura Romano: Kushana
Pino Insegno: Kurotowa

Fonte: https://en.wikipedia.org/

Gianluigi Piludu

Autore di articoli, illustratore e grafico del sito www.cartonionline.com