WEIRD Market conferma la dodicesima edizione ibrida

WEIRD Market conferma la dodicesima edizione ibrida

WEIRD Market, il mercato internazionale dell’animazione, dei videogiochi e dei nuovi media, celebrerà la sua 12a edizione in un versione “ibrida”, ha confermato il regista José Luis Farias. In programma dal 28 settembre al 4 ottobre a Segovia, in Spagna, WEIRD Market 2020 combinerà proiezioni faccia a faccia con attività virtuali per professionisti del settore; mentre le sessioni di cortometraggi verranno limitate allo scopo di rispettare le norme di sanità pubblica.

“Dal team di lavoro manteniamo il nostro impegno verso il settore, il nostro pubblico e la città, per questo motivo consideriamo la celebrazione del mercato adattandoci, con una proposta sicura che ne conservi intatta l’essenza”, ha detto Farias.

Il mercato virtuale avrà un ampio programma composto da lezioni, presentazioni, showroom e reclutamento. Da parte sua, il festival internazionale del cortometraggio inizierà il 28 settembre e manterrà la sua sede fisica a La Cárcel Espacio de Creación; queste proiezioni seguiranno rigorosamente il piano di misure e controllo della Junta de Castilla y León per far fronte alla crisi generata dal COVID-19.

L’organizzazione, che rilascerà maggiori dettagli sulla programmazione nelle prossime settimane, sta quindi preparando un’edizione che garantisce la sicurezza dei partecipanti e allo stesso tempo si apre a un nuovo pubblico tramite Internet. WEIRD Market si è affermato nel corso della sua storia come un evento di riferimento internazionale, che posiziona Segovia come centro di focalizzazione per più professionisti, aziende, studenti e dilettanti. Nel 2020 la manifestazione mostra la sua capacità di adattarsi senza perdere la sua essenza, in un profondo atto di impegno nei confronti del settore dell’animazione e dell’industria culturale.

Sia le proiezioni a Segovia che le conferenze e le presentazioni online saranno ad accesso libero e aperto.

L-R: Edwina Liard, Jorge Sanz, Melissa Vega e Paula Taborda

WEIRD ha anche rivelato i quattro membri del giuria del festival del cortometraggio:

  • Edwina Liard è co-fondatore della società di produzione francese Ikki Films (insieme a Nidia Santiago). Nel 2011, entrambi i partner hanno fondato questa società che fino ad ora è stata responsabile di cortometraggi di animazione eccezionali come Chulyen, a Crow’s Tale di Agnès Patron e Cerise Lopez, Spazio negative di Ru Kuwahata e Max Porter (nominato all’Oscar nel 2018) e Sheep, Wolf and a Cup of Tea … di Marion Lacourt (presentato in anteprima a Locarno nel 2019). L’anno scorso hanno co-prodotto il loro primo lungometraggio live-action, Sick, Sick, Sick di Alice Furtado, selezionato a La Semaine des Réalisateurs di Cannes.
  • Melissa Vega è partner della società di distribuzione e produzione francese Dandelooo, oltre ad essere il suo responsabile delle vendite internazionali per l’America Latina, l’Asia e il Medio Oriente. Nella sua carriera decennale, ha lavorato presso Planet Nemo Animation e Televideo (Bogotá), gestendo contenuti audiovisivi per la sua piattaforma online per bambini. È entrata a far parte di Dandelooo nel 2013, dove rappresenta i programmi premiati dall’International Emmy Kids Awards e dall’Annecy Film Festival, tra gli altri. Attualmente dirige anche gli uffici dell’azienda a Barcellona.
  • Paula Taborda è il Content Director di origine brasiliana di Planeta Junior (Spagna). In questa posizione, guida la creazione di contenuti attraverso coproduzioni, produzioni originali e acquisizioni. Prima di lavorare per Grupo Planeta, Taborda era responsabile della parte creativa e commerciale dei canali per bambini di Globo Group; il suo lavoro ha posto il Brasile sulla mappa dell’intrattenimento per bambini con un accordo di coproduzione per progetti come Paper Port, Miraculous: Tales of Ladybug & Cat Noir, Trulli Tales, Denver, Power Players, Alice & Lewis, Dronix e molti altri.
  • Jorge Sanz, Tecnico Culturale del Comune di Aguilar de Campoo e, da oltre 30 anni, direttore del FICA (Festival Internazionale del Cortometraggio di Aguilar de Campoo). Questo nativo di Valladolid coordina anche il Festival Internazionale delle Arti dello Spettacolo (Aescena) e l’Incontro Internazionale degli Artisti di Strada (ARCA). Scelto lo scorso anno come miglior manager culturale in Castilla y León, Sanz è stato presidente e membro fondatore del coordinatore del cortometraggio spagnolo. Allo stesso modo, nel 2011 è stato Direttore Artistico di ANIMAR, il primo festival di film d’animazione a Reinosa (Cantabria).

WEIRD cerca di continuare a sviluppare l’interazione con il suo pubblico e in questo senso una delle sue novità andrà: “Il discorso del pubblico.” Il pubblico stesso sceglierà due delle presentazioni dell’edizione, per le quali è stato aperto un bando per proposte di conferenza. I partecipanti possono proporre argomenti o presentazioni che vorrebbero vedere (fino al 10 settembre) attraverso un modulo che sarà accompagnato da una breve descrizione, un’immagine e la biografia del candidato interessato.

Una volta chiusa la scadenza, l’organizzazione selezionerà cinque proposte finaliste che verranno comunicate tramite la pagina Facebook di WEIRD e sottoposte al voto del pubblico. Saranno proclamate vincitrici quelle due proposte che riceveranno il maggior consenso, includendole entrambe nel programma ufficiale di questa edizione.

Questa edizione, che ha già un poster ufficiale prodotto dallo studio di animazione spagnolo Mr. Klaus (www.mrklausstudio.com), continua così il ritmo del lavoro per poter annunciare notizie e contenuti che soddisfino le aspettative e la storia dell’evento stesso .

Visita weirdmarket.es/en per ulteriori informazioni.

Mercato WEIRD

WEIRD Market

Vai alla fonte dell’articolo