Cartoni Online - Risorse su cartoni animati e fumetti
 HOME   VIDEO  
 PERSONAGGI 
  FILM    IMMAGINI    TV   GIOCHI   DOWNLOAD   MERCATINO 
 A   B   C   D   E   F   G   H   I   J   K   L   M   N   O   P   Q   R   S   T   U   V   W   X   Y   Z 
 Anime Manga   Anni 80   Bambini   Cartoons   Disney   Fumetti   Sigle  Supereroi
Cartoni animati e fumetti > Anime Manga > Shojo > Anime Manga magia > Pretty Cure -

FRESH PRETTY CURE

Love momozono - Cure Peach
Fresh pretty Cure Izumi Todo / Toei Animation

Arriva anche in Italia la sesta serie delle anime manga majokko che ha fatto impazzire i ragazzini di mezzo mondo.

Era il lontano 2004 quando la Toei Animation e l’ABC produssero la prima serie delle Pretty Cure, senza sapere che presto sarebbe diventata una saga nota in tutto il mondo, che conta all’attivo qualcosa come 9 serie, 13 film e 9 videogiochi. Nel 2005 la serie è approdata in Italia e nel resto del mondo, con adattamenti in inglese, spagnolo, francese, canadese, coreano e, perfino, taiwanese. Sebbene, all’inizio, la serie fosse stata tacciata di somigliare (e parecchio!) alla connazionale Sailor Moon (serie cult degli anni 90), ben presto ne è diventata indipendente con un successo planetario e non comparabile. Oggi, a distanza di anni da quella prima serie intitolata proprio Pretty Cure, arriva in Italia la sesta serie inedita creata da Izumi Todo, dal titolo Fresh Pretty Cure che dal 16 giugno approda su RAI 2 ogni sabato e domenica mattina alle 7.55. I milioni di fan italiani, dunque, possono tirare un sospiro di sollievo, nonostante le precedenti serie siano state spesso rimbalzate da una fascia oraria all’altra per questione di ascolti.
La saga appartiene, dunque, al genere manga giapponese maho shojo, detto anche majokko, che letteralmente significa “fanciulla magica” o “streghetta”. È un genere manga molto diffuso in Giappone perché unisce la commedia al fantasy, passando per un romanticismo non troppo stucchevole e la “mascolinità” delle sue protagoniste. Questa tipologia di manga, infatti, è incentrata sempre su giovani ragazze, solitamente adolescenti, dotate di poteri magici per proteggere la terra da nemici provenienti da altri mondi fantastici. Non è, quindi, solo la contrapposizione tra bene e male, ma anche e soprattutto tra l’infantile e il maturo, considerando che le protagoniste si evolvono e crescono puntata dopo puntata, arrivando alla consapevolezza dei loro poteri e del loro essere.

Love momozono - Cure Peach
Love Momozono - Cure Peach - Fresh pretty Cure Izumi Todo / Toei Animation

Durante le prime cinque serie abbiamo assistito a varie storie con protagoniste le nostre beneamate Pretty Cure, ma ogni serie è caratterizzata da una storia diversa, non come una sorta di sequel, ma come una storia indipendente, dove cambiano i personaggi, i poteri e le mascotte. Le stesse Pretty Cure non sono mai uguali e, ogni volta, devono cercarsi e trovarsi per poi combattere insieme e distruggere il nemico di turno. In questa sesta serie, dal titolo Fresh Pretty Cure, il nome di ogni Pretty rappresenta un frutto ed è caratterizzato da un colore e, ovviamente, da un simbolo magico: Cure Peach è la pesca, Cure Berry e il mirtillo nero, Cure Pine è l’ananas e Cure Passion il frutto della passione. Impariamo, dunque, a conoscere le paladine Cure, protagoniste di questa incredibile saga.

Love Momozono: è una quattordicenne iperattiva, simpatica e solare, dai capelli castani che porta raccolti in due codini. Ama ballare quasi quanto odia studiare e fare i compiti ed è una fan scatenata del gruppo di danza “Trinity”. Il suo Pickrun, ossia la chiave che si fonde con il suo cellulare per permetterle di evocare oggetti magici dai mondi incantati, si chiama Pirun, è rosa ed è specializzato in cucina, tanto che indossa sempre il cappello da cuoco. Il frutto di Cure Peach è la pesca e i suoi colori sono il bianco e il rosa. Essendo la più romantica delle Pretty, il suo simbolo è il cuore (il cuore rosa).

Miki Aono Cure Berry
Miki Aono - Cure Berry - Fresh pretty Cure Izumi Todo / Toei Animation

Miki Aono: è una studentessa brillante, amante degli sport e sempre perfettamente alla moda. Curatissima nel suo aspetto fisico, Miki ha lunghi capelli color lavanda che le arrivano fino in vita. Il suo sogno è diventare una modella e avere un proprio marchio di moda. Il suo Pickrun, si chiama Blun e la trasforma in Cure Berry, la Pretty della speranza. I suoi colori sono il blu e il viola e il suo simbolo è il cuore blu (anche se nelle altre versioni vediamo il seme delle picche).

Inori Yamabuki Cure Pine
Inori Yamabuki - Cure Pine - Fresh pretty Cure Izumi Todo / Toei Animation

Inori Yamabuki: è un’adolescente della scuola cristiana di White Clover. È amante degli animali (tranne che dei furetti) tanto da voler diventare veterinaria come il papà. E’ molto credente, tanto da recarsi spesso in chiesa, forse per compensare la poca stima e fiducia in se stessa. Si trasforma in Cure Pine, la Pretty della fede. Il suo Pickrun si chiama Kirun, è giallo e ha le corna in testa. I suoi colori sono l’arancione e il giallo e il suo simbolo è il cuore giallo (anche se nelle altre versioni si vede il seme dei quadri o dei diamanti).

Eas (o Setsuna): inizialmente è l’acerrima nemica delle Pretty Cure e fedele solo al malefico Moebius. Quando, però, la ragazza si sacrifica nella battaglia finale con Cure Peach, viene salvata da Akarun e Chiffon e rinasce come Cure Passion, la Pretty della passione. Si unisce, quindi, alle Pretty Cure con il suo Pickrun, Akarun, che indossa un nastro sulla testa e ha le ali da angelo. I suoi colori sono il rosso e il nero.

Eas Cure Passion
Eas - Cure Passion - Fresh pretty Cure Izumi Todo / Toei Animation

Chiffon: la sua vera identità è Infinity, la memoria di un’entità divina. E’ una fatina proveniente dal Paese dei Dolci. Ha un potere psichico che le causa vari problemi con la gente ma Love e le altre ragazze la adorano e si prendono cura di lei. Il simbolo sulla sua fronte le dona una luce molto potente e varie abilità, tra cui quella di attacco power up in aiuto alle Pretty. Chiffon è protetta, sulla terra, anche da Tart, un folletto-fata nonché principe del Paese dei Dolci. Un ruolo chiave nella sua protezione è giocato anche dal Clover Box della felicità: un carillon magico affidato alle Pretty Cure per nasconderlo e custodirlo. La dolce musica del carillon, infatti, impedisce a Chiffon di trasformarsi in Infinity e di volare in un mondo parallelo dove sarebbe facile preda di Moebius.

Come ogni serie o saga che si rispetti, non possono mancare di certo i malvagi di turno. Del resto, proprio come nella vita reale, se c’è il bene, di contro, deve esserci necessariamente anche il male. Ecco, allora, che fanno capolino nella serie Wester, Soular, Northa e Cline, ossia la compagna dei Labyrinth, capeggiati dal malefico Moebius. In realtà, però, Moebius non è altro che un supercomputer creato dai cattivi con l’intento di conquistare tutti i mondi incantati. Ecco, dunque, una breve viaggio sulle caratteristiche principali dei nemici delle Pretty.

Inori Yamabuki Cure Pine
Chiffon e Tart - Fresh pretty Cure Izumi Todo / Toei Animation

Wester: è il classico rubacuori, chiacchierone e logorroico. Adora le ciambelle e a tratti risulta essere anche simpatico e decisamente comico. Durante questa serie sarà protagonista di impensabili cambiamenti, arrivando addirittura a tradire Moebius per aiutare le Pretty Cure.

Soular: è il più riservato e taciturno della compagnia dei Labyrith, e il suo colore dominante è il verde acqua. Anche lui, insieme con Wester, sarà protagonista di vari cambiamenti durante tutta la serie.

Northa: è la più alta e la più spietata dei cattivi. Odia le Pretty Cure e la loro bontà, tanto da creare Moebius utilizzando il DNA di una pianta.
Cline: è il più vecchio e saggio dei cattivi, quasi un servitore di Moebius da lui stesso creato utilizzando il DNA di una lucertola.

Dal 16 giugno scorso, quindi, le Pretty Cure e i loro acerrimi nemici sono approdati su RAI 2, per una lotta serrata. Lotta che sarà trasmessa ogni sabato e domenica mattina, alle 7.55. Il pilot della serie, andato in onda proprio il 16 giugno e intitolato “E’ nata Cure Peach”, ha visto protagonista la giovane Love Momozono che, tornando da un’esibizione pubblica del gruppo di ballo dei “Trinity”, è stata attaccata da un mostro. Un Pickrun del mondo incantato, chiamato Pirun, sceso appositamente sulla terra, riesce però appena in tempo a fondersi con il cellulare della ragazza trasformandola in Cure Peach e consegnandole i poteri necessari per sconfiggere il mostro. Subito dopo la battaglia, il furetto Tart, che in realtà è il principe del Paese dei Dolci, rivela alla ragazza che il suo compito è di trovare le altre Pretty Cure: Cure Berry, Cure Pine e Cure Passion, alias Miki, Inori e Setsuna. Il compito delle magiche guerriere, quindi, sarà quello di proteggere tutti i mondi fatati dagli attacchi di Moebius e dei suoi scagnozzi, la cosiddetta compagnia dei Labyrinth, il cui unico intento è conquistare e distruggere, impossessandosi della memoria di Infinity (alias Chiffon) per spargere tristezza e infelicità ovunque.

Domenica 17 giugno, con l’episodio dal titolo “E’ nata Cure Berry”, abbiamo conosciuto Cure Berry, alias Miki, la Cure della speranza, con la sua raffinatezza, il suo carisma e il suo essere sempre perfetta. L’episodio di sabato 23 giugno, invece, ha visto protagonista la giovane Inori, con il suo essere insicura, esitante e senza un minimo di fiducia in se stessa. Mentre Tart, a casa di Love, rivela a Miki e all’amica la loro vera identità di guerriere Pretty Cure, dall’altra parte della città, Inori viene attaccata da un mostro dei Labyrinth mentre è in compagnia di un suo piccolo amico e del cane di lui, Lucky. Il cagnolone viene trasformato in un mostro gigantesco con l’ordine di distruggere la città e spargere tristezza e disperazione ovunque. Ma sul posto intervengono le Pretty Cure, Peach e Berry. Le due ragazze, però, da sole non riesco a sconfiggere il mostro. Nel frattempo un Pickrun di nome Kirun, giallo e con le corna in testa, assiste alla scena mentre è in cerca della “sua” Pretty, la terza, che deve completare la squadra. È così che interviene poco prima che Inori venga attaccata definitivamente dal mostro, fondendosi con il suo cellulare e trasformandola in Cure Pine. La ragazza, inizialmente incredula, raccoglie poi il coraggio a due mani e si unisce a Peach e Berry per attaccare insieme il mostro, salvando la città e il cane Lucky. È così che Ironi viene a conoscenza di essere l’ultima Pretty, quella necessaria per completare la squadra e contrastare gli scagnozzi di Moebius. Grazie al potere Pretty, Inori capisce che non ha motivo di non avere fiducia in se stessa, capisce che con volontà e tenacia può riuscire a fare tutto, anche sconfiggere un mostro enorme diventando una guerriera Pretty. Ecco perché decide di accettare l’invito delle sue amiche, inizialmente rifiutato per timidezza, di unirsi al gruppo di ballo formato da Love, lasciando da parte l’insicurezza e aprendosi a questa nuova incredibile avventura.

Riusciranno le nostre eroine a salvare i mondi fatati e la loro amica Chiffon? Lo scopriremo durante i 50 episodi in onda su RAI 2, dal 16 giugno, il sabato e la domenica mattina alle 7.55, mentre nel frattempo i milioni di fan italiani della serie scalpitano sul se e quando, in Italia, verranno acquistati i diritti delle altre tre serie (inedite) dedicate alle Pretty Cure che sono già in produzione: Heartcatch Pretty Cure, Suite Pretty Cure e Smile Pretty Cure. Intanto, però, gli stessi fan si godono la sesta serie, finalmente approdata in Italia, i cui 50 episodi (oltre al relativo film in arrivo) saranno trasmessi anche in replica sul canale digitale e satellitare RaiGulp.

Tutti i personaggi e le immagini di Fresh Pretty Cure sono copyright Izumi Todo / Toei Animation e vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.

Altri Link
Pretty Cure
 Discuti sul forum delle Fresh Pretty Cure