Inside Out – il film di animazione del 2015

Inside Out – il film di animazione del 2015

Inside Out è un film di animazione in computer grafica 3d del 2015, diretto da Pete Docter da una sceneggiatura che ha scritto insieme a Meg LeFauve e Josh Cooley . Prodotto da Pixar Animation Studios , è interpretato dalle voci di Amy Poehler , Phyllis Smith , Richard Kind , Bill Hader , Lewis Black , Mindy Kaling , Kaitlyn Dias, Diane Lane e Kyle MacLachlan.. Il film segue il funzionamento interno della mente di una giovane ragazza di nome Riley, che si adatta al trasferimento della sua famiglia, mentre cinque emozioni rappresentate da 5 personaggi, amministrano i suoi pensieri e le sue azioni.

Docter ha concepito Inside Out alla fine del 2009, dopo aver notato i cambiamenti nella personalità di sua figlia mentre cresceva, e successivamente ha avuto il via libera . Sulla base dei ricordi di Docter e del co-sceneggiatore e co-regista del film Ronnie del Carmen , hanno adottato un’idea che coinvolge le emozioni per il film. Durante la produzione, i cineasti hanno consultato psicologi e neuroscienziati per avere una maggiore accuratezza nella loro rappresentazione della mente. Lo sviluppo di Inside Out è durato cinque anni e mezzo, con un budget di circa 175 milioni di dollari, e il film ha dovuto affrontare difficoltà di produzione, inclusi i cambiamenti della storia.

Inside Out ha debuttato fuori concorso al 68 ° Festival di Cannes il 18 maggio 2015 ed è uscito negli Stati Uniti il ​​19 giugno. Il film ha ricevuto recensioni positive per la sua maestria, sceneggiatura, soggetto, trama e performance vocali (in particolare quelli di Poehler, Smith, Kind e Black). Organizzazioni come il National Board of Review e l’ American Film Institute, lo hanno definito uno dei dieci migliori film del 2015. Inside Out ha incassato 858,8 milioni di dollari in tutto il mondo, terminando la sua proiezione nelle sale come il settimo film con il maggior incasso del 2015 . Il film è stato nominato per due premi all’88 ° Academy Awards , vincendo il miglior film d’animazione, e ha ricevuto numerosi altri riconoscimenti . Un sequel, Inside Out 2 , è attualmente in produzione e uscirà il 14 giugno 2024.

Storia

Nella mente di una giovane ragazza di nome Riley ci sono le emozioni di base che controllano le sue azioni: Gioia, Tristezza, Paura, Disgusto e Rabbia. Le sue esperienze diventano ricordi, immagazzinati come sfere colorate, che vengono inviate ogni notte nella memoria a lungo termine. Gli aspetti dei cinque “ricordi fondamentali” più importanti all’interno della sua personalità vengono rappresentati come cinque isole galleggianti. Gioia funge da leader e lei e il resto delle emozioni cercano di limitare l’influenza di Tristezza.

All’età di 11 anni, Riley si trasferisce dal Minnesota a San Francisco per il nuovo lavoro di suo padre. All’inizio ha brutte esperienze: la nuova casa è angusta e vecchia, suo padre non ha quasi tempo per lei, una pizzeria locale serve solo pizza condita con broccoli, che lei detesta, e il furgone del trasloco con le loro cose è stato indirizzato erroneamente in Texas . Il primo giorno di Riley nella sua nuova scuola, Tristezza trasforma retroattivamente in tristi i ricordi gioiosi, il che fa piangere Riley di fronte alla sua classe e crea un triste ricordo centrale. Gioia cerca di smaltirlo usando un tubo a vuoto, ma fa cadere accidentalmente gli altri ricordi fondamentali durante una lotta con Tristezza, disabilitando le isole della personalità. La gioia, la tristezza e i ricordi fondamentali vengono risucchiati dal quartier generale.

In assenza di Gioia e Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto sono costretti a prendere il controllo di Riley con risultati disastrosi, allontanando Riley dai suoi genitori, amici e hobby. Le sue isole di personalità in disuso si sgretolano gradualmente e cadono nello “Scarico della memoria”, dove le cose svaniscono fino a non esistere man mano che vengono dimenticate. Alla fine, Rabbia decide di far scappare Riley in Minnesota, credendo che ripristinerà la sua felicità.

Durante la navigazione nella vasta area della memoria a lungo termine, Gioia e Tristezza incontrano Bing Bong, l’ amico immaginario di Riley , che suggerisce di tornare al quartier generale con il “treno del pensiero”. Dopo diverse avventure e disavventure, il trio alla fine prende il treno; tuttavia, si ferma quando Riley si addormenta, poi deraglia completamente con il crollo di un’altra isola. Temendo che tutti i ricordi fondamentali diventino tristi, Gioia abbandona Tristezza e cerca di tornare al quartier generale con un “tubo di richiamo”. Il terreno sotto il tubo crolla, rompendolo e facendo precipitare Gioia e Bing Bong nella discarica dei ricordi.

Personaggi

Gioia – Inside Out

Gioia: protagonista del film. È l’emozione dominante in Riley, nonché la prima ad essere nata. Si occupa di garantire la felicità alla bambina. All’interno del quartier generale agisce come capo per le altre emozioni; inizialmente prova un certo fastidio nei confronti di Tristezza, in parte dovuto al fatto che non riesce a comprendere la sua utilità. Il suo colore caratteristico è il giallo. 

Tristezza – Inside Out

Tristezza: è stata la seconda emozione a nascere. Il suo ruolo inizialmente non è chiaro neppure a sé stessa, motivo per cui è ritenuta meno importante delle altre emozioni, le quali si comportano in modo piuttosto insofferente con lei, ma si scopre alla fine che il suo scopo è segnalare il bisogno di Riley di ricevere conforto dalle persone che le vogliono bene. Ha come colore caratteristico il blu.

Bing : è stato un amico immaginario di Riley quando era molto piccola e, da quando la ragazzina è cresciuta, si aggira da solo per la memoria a lungo termine. È una creatura fatta di zucchero filato alla fragola, il cui corpo è per metà quello di elefante e per l’altra metà quello di un gatto, che sa riprodurre il verso dei delfini. Ha un comportamento allegro e infantile. Verso la fine del film scomparirà nel baratro della memoria in quanto viene definitivamente dimenticato da Riley, ormai cresciuta e maturata.

Paura è l’emozione che protegge Riley dai pericoli. È, insieme a Rabbia, una delle due emozioni di Riley di sesso maschile. È molto nervoso e tende a spaventarsi facilmente. Il colore che lo contraddistingue è un grigio-violaceo.

Rabbia è l’emozione che assicura che Riley non subisca ingiustizie. Ha un atteggiamento iracondo e spara fiamme dalla testa quando è incollerito e/o agisce nel suo ruolo di far arrabbiare la ragazzina. È caratterizzato dal colore rosso. 

Disgusto è l’emozione che si occupa di garantire che Riley non venga contaminata fisicamente e socialmente. Ha un atteggiamento altero e snob. È contraddistinta dal colore verde.

Riley Andersen

Riley Andersen è una bambina di 11 anni del Minnesota nella cui mente si svolge la storia di Inside Out. La sua personalità ruota intorno a cinque isole della personalità situate nella sua mente: la famiglia, l’onestà, la “stupidera” (ossia l’attitudine a fare e dire cose buffe), l’hockey (il suo sport preferito) e l’amicizia.

La mamma (Jill Andersen) Ha un carattere molto gentile e tranquillo ed è molto affettuosa con la figlia, sebbene, come il marito Bill, commetta l’errore di non accorgersi del disagio di Riley in seguito al trasferimento a San Francisco. 

Il papà (Bill Andersen) A causa del suo lavoro deve trasferirsi insieme alla moglie ed alla figlia dal Minnesota a San Francisco. Anche se vuole molto bene alla figlia, con cui è in genere molto dolce, non si accorge del disagio di questa dovuto al trasferimento e, la prima volta che nota il cambiamento della bambina, reagisce arrabbiandosi. 

Produzione

Lo sviluppo di Inside Out è iniziato alla fine del 2009, quando il regista Pete Docter ha provato l’ansia per la figlia adolescenziale di Elie. Docter si avvicinò a Ronnie del Carmen per diventare un co-direttore e alla fine accettò l’offerta, citando il suo lavoro di animazione “accidentale”. Hanno rivisto le loro esperienze e storie passate per adottare un’idea che coinvolge le emozioni per il film, con l’obiettivo di raffigurarle con personalità forti e caricaturate. Docter aveva deciso di farlo dopo che Del Carmen ha determinato che la maggior parte degli aspetti del film aveva un fascino ristretto.

I registi e produttori Jonas Rivera hanno studiato la mente con l’aiuto dello psicologo Paul Ekman e dell’Università della California, professore di Psicologia Dacher Keltner. L’animatore della pixar Dan Holland e il suo team hanno permesso ad alcuni psicologi e specialisti di sviluppare accuratamente la storia del film. Il progettista di produzione Ralph Eggleston ha autorizzato i neuroscienziati a progettare le posizioni nella mente di Riley usando segnali a base di DNA e fotografie di lampi neuronali. Secondo l’opinione di Keltner ed Ekman, hanno sottolineato la formazione delle emozioni della vita e delle interazioni sociali, che possono moderarsi.

Nel 2010, Docter e il team cinematografico si sono incontrati per discutere di aspetti su Inside Out, tra cui le sue impostazioni, regole e bobine. Docter ha quindi reclutato un piccolo team di storie per sviluppare la trama del film e progettare i suoi personaggi entro 12 mesi; la loro sfida principale era quella di affrontare la sua tecnica multistrato. Sebbene la sceneggiatura del film fosse considerata ambiziosa e ingegnosa, lo sceneggiatore Michael Arndt ha trascorso un anno prima di lasciare il progetto all’inizio del 2011; è stato attribuito con materiale di storia aggiuntivo.

Per promuovere input diversi, metà del team della storia era donna, in un momento in cui l’industria dell’animazione consisteva in gran parte da uomini. Sebbene il focus di Inside Out riguardasse una ragazza, la ricerca ha scoperto che le femmine di età compresa tra 11 e 17 anni erano più in sintonia con le espressioni e le emozioni rispetto alle ragazze più giovani. Docter decise che Riley non era un personaggio principale, ma il suo ruolo di ambiente. Considerava l’emozione principale come femmina, dal momento che Riley aveva lo stesso genere. Altre emozioni sono state assegnate tra maschio e femmina.

Dati tecnici

Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d’America
Anno 2015
Durata 91 minuti
Genere animazione, commedia, fantastico, avventura
Regia Pete Docter, Ronnie del Carmen (co-regia)
Soggetto Pete Docter, Ronnie del Carmen
Sceneggiatura Pete Docter, Meg LeFauve, Josh Cooley
Produttore Jonas Rivera
Produttore esecutivo John Lasseter, Andrew Stanton
Casa di produzione Pixar Animation Studios, Walt Disney Pictures
Distribuzione in italiano Walt Disney Studios Motion Pictures
Fotografia Patrick Lin, Kim White
Montaggio Kevin Nolting
Effetti speciali Gary Bruins
Musiche Michael Giacchino
Scenografia Ralph Eggleston
Art director Bert Berry
Character design Deanna Marsigliese
Animatori Shawn Krause, Victor Navone

Doppiatori originali
Amy Poehler: Gioia
Phyllis Smith: Tristezza
Bill Hader: Paura
Lewis Black: Rabbia
Mindy Kaling: Disgusto
Richard Kind: Bing Bong
Kaitlyn Dias: Riley Andersen
Diane Lane: Jill Andersen
Kyle MacLachlan: Bill Andersen
Josh Cooley: Jangles il clown
John Ratzenberger: Fritz
Paula Poundstone: smemoratrice Paula
Bobby Moynihan: smemoratore Bobby
Paula Pell: regista sogni e Rabbia di Jill
Lori Alan: Tristezza di Jill
Pete Docter: Rabbia di Bill
Carlos Alazraqui: Paura di Bill
Peter Sagal: Gioia del clown
Paris Van Dyke: Meg
Dave Goelz: guardia subconscio Frank
Frank Oz: guardia subconscio Dave
Carlos Alazraqui: pilota brasiliano dell’elicottero

Doppiatori italiani
Stella Musy: Gioia
Melina Martello: Tristezza
Daniele Giuliani: Paura
Paolo Marchese: Rabbia
Veronica Puccio: Disgusto
Luca Dal Fabbro: Bing Bong
Vittoria Bartolomei: Riley Andersen
Claudia Catani: Jill Andersen
Mauro Gravina: Bill Andersen
Giorgio Locuratolo: Jangles il clown
Renato Cecchetto: Fritz
Cristina Poccardi: smemoratrice Paula
Carlo Scipioni: smemoratore Bobby
Chiara Salerno: regista sogni
Alessandra Cassioli: Rabbia di Jill
Roberta Pellini: Tristezza di Jill
Stefano Alessandroni: Rabbia di Bill
Alberto Caneva: Paura di Bill
Emiliano Ragno: Gioia del clown
Luna Iansante: Meg
Giorgia Ionica: Meg bambina
Davide Lepore: guardia subconscio Frank
Achille D’Aniello: guardia subconscio Dave
Diego Suarez: pilota brasiliano dell’elicottero

Fonte: https://en.wikipedia.org/wiki/Inside_Out_(2015_film)