RIASSUNTO: What if…? Episodio 9 “E se… l’Osservatore avesse infranto il suo giuramento?”

RIASSUNTO: What if…? Episodio 9 “E se… l’Osservatore avesse infranto il suo giuramento?”

Precedentemente su What if… come una versione in realtà alternativa di Ultron (doppiato da Ross Marquand e soprannominato Infinity Ultron) iniziò la sua conquista del multiverso usando il potere delle Gemme dell’Infinito, Uatu L’Osservatore (Jeffrey Wright) ruppe il suo sacro giuramento di non ingerenza e con lo Strano Supremo (Benedict Cumberbatch) al suo fianco iniziò a raccogliere reclute per la sua squadra dei Guardiani del Multiverso.

-Il primo è “il soldato perso nel tempo” Capitan Carter (Haley Atwell) in mezzo al combattimento contro Batroc che ha preso il controllo del Stella Lemuriana, proprio come nella linea temporale sacra come si vede in Capitan America: Soldato d’Inverno.

-Come anticipato alla fine dell’episodio di T’Challa Star-Lord, Ego ha scoperto suo figlio Peter Quill in un Dairy Queen nel Missouri e ha iniziato a usarlo come batteria per iniziare l’espansione. Grazie ad un tempestivo arrivo di T’Challa (Chadwick Boseman) riesce a salvare Quill prima che Uatu recluti successivamente T’Challa.

-La prossima recluta è Gamora (Cynthia McWilliams), ma uno da una realtà mai vista prima nella serie finora. Apparentemente, questa versione di Gamora non è solo una sopravvissuta di Sakaar, ma ha già ucciso suo padre Thanos. Spiega perché indossa la sua armatura e brandisce la sua spada a doppio taglio da Avengers: Endgame. L’Osservatore recluta Gamora proprio mentre lei, insieme a Tony Stark ed Eitri, stanno sciogliendo il Guanto dell’Infinito.

-Proprio come sembra che Pepper Potts e Shuri abbiano ripreso Wakanda e stiano per detronizzare Erik Killmonger (Michael B. Jordan), anche la Pantera Nera di questo mondo viene strappata dalla sua realtà.

-L’ultima recluta è Thor the Party Prince (Chris Hemsworth) che è già nel bel mezzo della battaglia con i droni Ultron nel suo universo.

Uatu riunisce i Guardiani del Multiverso in un rifugio sicuro che ricorda un pub dai ricordi del Capitano Carter. Mentre mangiano cibo cinese dell’universo alternativo, escogitano un piano per recuperare le Pietre da Ultron e distruggerle usando l’Infinity Crusher, uno strumento dell’universo di Gamora per rompere ogni Pietra nel nulla. Decisamente molto più sicuro che desiderare che le Pietre vadano via e perdere il braccio nel processo, come può attestare Thanos.

L'osservatoreI Guardiani del Multiverso si teletrasportano in un universo senza vita di intelligenza per attirare l’attenzione di Ultron. Gamora esprime i suoi dubbi su Killmonger mentre lo spia mentre esamina una testa di drone Ultron che il Principe del Partito ha portato con sé dal suo mondo. La pistola di Cechov chiunque?

Poco prima dell’arrivo di Ultron, Strange Supreme incanta i suoi compagni di squadra con un incantesimo di protezione. T’Challa riesce a rubare la Gemma dell’Anima grazie all’illusione di uno sciame di martelli Mjolnir lanciati da una combinazione di Strange Supreme e Party Prince. Strange apre un portale per evocare un’orda di zombi, in particolare Scarlet Witch, per tenere occupato Infinity Ultron prima che la squadra parta per l’universo natale di Ultron. Lì incontrano Black Widow (Lago Bell) che, sebbene inizialmente diffidente nei confronti degli eroi della realtà alternativa, è convinto dal Capitano Carter di essere dalla stessa parte.

Tuttavia, sembra che nemmeno lo zombi Scarlet Witch sia sufficiente per dissuadere Ultron Infinity mentre si dirige verso la sua dimensione natale e distrugge la Terra. Ma per non dimenticare, lo Strano Supremo possiede la Pietra del Tempo della sua realtà nella forma dell’Occhio di Agamotto e la usa per invertire la distruzione. E per coloro che giocano a casa, riflettendo su come le Gemme dell’Infinito possano funzionare in diversi universi, non lontano da What If… il produttore e sceneggiatore capo A.C. Bradley spiega via Twitter.

I Guardiani e Ultron giocano a patata bollente con la Gemma dell’Anima fino a quando, alla fine, la squadra riesce a bloccarlo permettendo a Gamora di usare l’Infinity Crusher. Ma è tutto inutile, poiché Infinity Crusher è stato progettato solo per distruggere le Gemme dell’Infinito del suo universo originale.

Tutto sembra perduto, fino a quando Widow non si rende conto di avere un altro asso nella manica sotto forma di freccia contenente il virus Arnim Zola. Con l’aiuto del Capitano Carter che espone l’occhio di Ultron, Widow prende il tiro e colpisce nel segno. L’algoritmo Zola HYDRA distrugge l’IA di Ultron e finalmente otteniamo un lieto fine. Ma aspetta, ricordi la pistola di Cechov? Killmonger estrae un Loki e usa la testa di Ultron Sentry per impossessarsi dell’armatura Ultron e delle Gemme dell’Infinito.

È QUESTO il tuo re?

Killmonger cerca di convincere i suoi ex compagni a unirsi a lui in modo che possano sistemare i loro rispettivi mondi, ma non sorprende che si rifiutino. Proprio mentre Killmonger sta per distruggerli, il corpo di Ultron si alza ora posseduto da Arnim Zola e sfoggia la sua faccia ventre (qualcosa che i fan dei fumetti aspettavano da oltre un decennio di vedere sullo schermo quando il personaggio è stato introdotto per la prima volta nell’MCU).

Gli Stones sono bloccati a mezz’aria mentre Killmonger e Zola sono in stallo. The Strange Supreme ha un’illuminazione e intrappola i due cattivi in ​​una dimensione tascabile. Con nient’altro che tempo a disposizione, lo Strano Supremo si offre volontario a malincuore per vegliare sulla prigione tascabile, guadagnandosi la gratitudine di Uatu l’Osservatore.

L'osservatoreL’Osservatore invia i Guardiani del Multiverso a casa nelle loro rispettive case dimensionali. Con niente in cui tornare e L’Osservatore incapace di aggiustare il suo mondo, Widow si rifiuta di essere mandata a casa. Invece, L’Osservatore invia Widow in un mondo che ha perso la sua Black Widow, ovvero la realtà alternativa dal “E se… il mondo avesse perso i suoi più potenti eroi?” episodio. Un calcio ben piazzato in faccia e Widow abbatte Loki e salva la situazione.

E così la prima stagione di What if si conclude con L’Osservatore che giura di proteggere il multiverso fino alla fine.

L'osservatore

MA ASPETTA! Non ti aspettavi davvero che una serie animata dei Marvel Studios finisse senza una scena di midcredit, vero? Torna a bordo del Stella Lemuriana nella realtà del Capitano Carter, Batroc è sonoramente sconfitto dall’intervento tempestivo della Vedova Nera di questo mondo. Dopo aver sconfitto i pirati, il Capitano Carter scopre cosa stavano veramente cercando: l’armatura HYDRA Stomper con “qualcuno” ancora dentro.

Dovremo vedere quali altre storie di realtà alternativa visiteremo nella stagione 2. Nel frattempo, dai un’occhiata ad alcuni degli scenari What If… che Avery Kaplan, Therese Lacson, e mi è venuto in mente.

Note varie

  • Il capitano Carter fa riferimento al padre di Black Widow, Ivan Romanoff, e al padre surrogato Alexei Shostakov, interpretato da David Harbour nel Vedova Nera film, che per inciso è ora disponibile per lo streaming su Disney+.
  • Come concept art di Josh Nizzi rivelato, Arnim Zola sarebbe stato ad un certo punto nel film di Ant-Man sfoggiando l’iconica faccia da pancia dei fumetti.


Fonte: www.comicsbeat.com