Lucky Luke – Il personaggio dei fumetti e dei cartoni animati

Lucky Luke – Il personaggio dei fumetti e dei cartoni animati

Lucky Luke è una serie a fumetti western dell’autore belga Morris nel 1946. Morris ha scritto e disegnato la serie da solo fino al 1955, dopodiché ha iniziato a collaborare con lo scrittore francese René Goscinny . La loro collaborazione è durata fino alla morte di Goscinny nel 1977. Successivamente, Morris ha utilizzato molti altri scrittori fino alla sua morte nel 2001. Dalla morte di Morris, l’artista francese Achdé ha disegnato la serie, sceneggiata da diversi scrittori successivi.

La serie si svolge nel vecchio West americano degli Stati Uniti. Ha come protagonista Lucky Luke, un pistolero di strada noto come “l’uomo che spara più velocemente della sua ombra”, e il suo cavallo intelligente Jolly Jumper . Lucky Luke si scontra con vari cattivi, immaginari o ispirati alla storia o al folklore americano. I più famosi di questi sono i fratelli Dalton , vagamente basati sulla banda dei Dalton dei primi anni 1890 e affermati di essere i loro cugini. Le storie sono piene di elementi umoristici che parodiano il genere western .

Lucky Luke è una delle serie di fumetti più conosciute e vendute in Europa. È stato tradotto in 23 lingue. 82 album sono apparsi nella serie a partire dal 2022 e 3 edizioni speciali/omaggi, inizialmente pubblicati da Dupuis . Dal 1968 al 1998 sono stati pubblicati da Dargaud e poi da Lucky Productions. Dal 2000 sono stati pubblicati da Lucky Comics. Ogni storia è stata serializzata per la prima volta su una rivista: su Spirou dal 1946 al 1967, su Pilote dal 1968 al 1973, su Lucky Luke nel 1974-75, nell’edizione francese di Tintin nel 1975-76 e da allora in varie altre riviste.

La serie ha avuto anche adattamenti in altri media, come film d’animazione e serie televisive, film live-action, videogiochi, giocattoli e giochi da tavolo.

La storia

Sebbene sia sempre descritto come un cowboy , Luke generalmente agisce come un riparatore di torti o una guardia del corpo di qualche tipo, dove eccelle grazie alla sua intraprendenza a portata di mano e all’incredibile abilità con le armi. Un compito ricorrente è quello di catturare i maldestri ma minacciosi gangster dei fratelli Dalton , Joe, William, Jack e Averell. Cavalca Jolly Jumper , “il cavallo più intelligente del mondo” ed è spesso accompagnato dal cane da guardia carceraria Rin Tin Can , “il cane più stupido dell’universo”, una parodia di Rin Tin Tin .

Luke incontra molte figure storiche occidentali come Calamity Jane , Billy the Kid , Judge Roy Bean e la banda di Jesse James , e prende parte a eventi come la guardia delle diligenze Wells Fargo , il Pony Express , la costruzione del primo telegrafo transcontinentale , Rush into the Unassigned Lands of Oklahoma e un tour dell’attrice francese Sarah Bernhardt. Alcuni dei libri presentano un articolo di una pagina sullo sfondo degli eventi presentati. Goscinny una volta ha detto che lui e Morris hanno cercato di basare le avventure di Lucky Luke su eventi reali quando possibile, ma che non avrebbero lasciato che i fatti intralciassero una storia divertente.

La cronologia degli album è volutamente oscura e nella maggior parte degli album non viene indicato alcun anno particolare. I cattivi e i personaggi secondari basati su persone reali vissero per la maggior parte della metà e della fine del XIX secolo. Ad esempio, nell’album Daily Star , Lucky Luke incontra un giovane Horace Greeley , prima del suo trasferimento a New York nel 1831. Il giudice Roy Bean , nominato giudice nel 1882, appare in un altro album, e in un altro ancora, Lucky Luke prende parte alla sparatoria di Coffeyville del 1892 contro la banda di Dalton . Lo stesso Lucky Luke appare immutato in tutte le storie.

Tranne che nelle prime storie, dove spara e uccide Mad Jim e la vecchia banda dei fratelli Dalton a Coffeyville, Luke non viene mai visto uccidere nessuno, preferendo disarmare le persone semplicemente sparando con le armi dalle loro mani.

Phil Defer è stato ucciso nella prima pubblicazione su Le Moustique , ma nella successiva raccolta di album, questa è stata trasformata in una debilitante ferita alla spalla.

Nel pannello finale di ogni storia, tranne la prima, Lucky Luke cavalca da solo su Jolly Jumper verso il tramonto, cantando (in inglese) ” Sono un povero cowboy solitario, e molto lontano da casa…”.

Personaggi

Jolly Jumper, noto anche, inizialmente, come “Saltapicchio”, è un cavallo dotato di intelligenza e capace di battute dissacranti che però tiene per sé in quanto non è un cavallo parlante. È un amico fidato di Lucky Luke che in più di un caso risulta fondamentale per la riuscita delle missioni. Descritto come «il cavallo più intelligente del mondo», in grado di giocare a scacchi e di fare il funambolo, Jolly Jumper accompagna il suo padrone nei loro viaggi attraverso il selvaggio west. In Italia è più noto come Saltapicchio. Esordì nella storia Arizona 1880, pubblicato su Almanach fascicolo della rivista Spirou il 7 dicembre 1946. Nelle sue prime apparizioni era molto più simile ad un cavallo reale, iniziò a cambiare quando René Goscinny divenne lo scrittore principale della serie. Jolly Jumper è un cavallo bianco con una macchia marrone sul fianco sinistro e un crine biondo. Animale molto intelligente e pieno di sé, al limite della saccenza, sarcastico, cinico e un po’ filosofo. Giocatore di scacchi anche se un pochino lento nel muovere. Si ritiene più raffinato del suo padrone. Detesta i cani, come visto in Sur la piste des Daltons dove faceva commenti in continuazione sulla scarsa intelligenza del cane da guardia Rantanplan. Straordinariamente ingegnoso e antropomorfo è veramente pieno di risorse durante le avventure, a volte meschino come in Le Bandit Manchot, quando batte Lucky Luke ad una partita a dadi, vincendo la possibilità di scambiarsi i ruoli ed essere trasportato a spalla da Lucky Luke. Tanto sveglio quanto silenzioso, Jolly spesso funge da sostituto del pubblico, e commenta la trama con esasperazione e sarcasmo. Non è molto propenso a lanciarsi in nuove avventure così come il suo padrone ma lo segue ovunque vada e, come mostrato in alcuni prequel, i due sono amici sin da quando erano piccoli e sono cresciuti insieme.

Rantanplan: è un cane anch’egli pensante come il cavallo che compare occasionalmente caratterizzato da una disarmante idiozia e in forza all’esercito il cui nome nasce come parodia Rin Tin Tin.

Avversari

Fratelli Dalton: banda di criminali che finiscono uccisi da Lucky Luke formata dai quattro fratelli Dalton, sono la stessa banda, composta da Bob, Grat, Bill ed Emmett Dalton, sterminata nel 1892 mentre svaligiava due banche nello stesso giorno.

Cugini Dalton: Joe, William, Jack e Averell, cugini della prima banda di fratelli Dalton. Morris aveva fatto morire la prima banda Dalton, i cui membri erano tutti stati uccisi per mano di Lucky Luke, e chiese a Goscinny di resuscitarli, in un modo o nell’altro, e questi si inventò i cugini Dalton, i quattro cavalieri della stupidità

Lucky Luke – la serie animata

Lucky Luke – la serie animata

Lucky Luke è stata anche una serie animata televisiva basata sull’omonima serie di fumetti creata da un fumettista belga Morris . La serie è durata 26 episodi ed è stata coprodotta da Hanna-Barbera , Gaumont , Extrafilm e FR3 . In Francia, la serie è stata trasmessa dal 15 ottobre 1984 su FR3. In Italia la serie è stata trasmessa su Italia 1. Negli Stati Uniti, lo spettacolo è andato in onda in syndication su varie stazioni CBS e ABC . La seconda serie di Lucky Luke è stata prodotta da I.D.D.H. e trasmessa su France 3 nel 1991.

Lucky Luke è un cowboy solitario e astuto che viaggia attraverso il Far West. Accompagnato dal suo fedele cavallo Jolly Jumper e in quasi ogni puntata da Rantanplan il cane guardia carceraria (che si perde nel West volendo seguire Lucky Luke o ritrovare la sua prigione), si trova a confrontarsi con vari banditi e teppisti come i Dalton Brothers , Billy the Kid , Jesse James e Phil Defer.

Produzione

La prima avventura di Lucky Luke , Arizona 1880 , è apparsa nella versione francese del Rivista di fumetti franco-belga Spirou nel dicembre 1946. In seguito apparve nel numero Almanach di Spirou il 7 dicembre 1946.

Dopo diversi anni passati a scrivere lui stesso la striscia, Morris ha iniziato la collaborazione con René Goscinny . Goscinny è stato l’autore della serie durante quella che è considerata la sua età dell’oro, a partire dal racconto ” Des rails sur la Prairie ” , pubblicato il 25 agosto 1955 su Spirou , fino alla sua morte nel 1977 (ad eccezione di ” Alerte aux Pieds Bleus ” ) . Terminando una lunga serie di pubblicazioni in serie su Spirou , la serie fu spostata sulla rivista Pilote di Goscinny nel 1967 con il racconto ” La Diligence ” . Successivamente è stato portato all’editore Dargaud .

Dopo la morte di Goscinny nel 1977, gli succedettero diversi scrittori: tra cui Raymond “Vicq” Antoine, Bob de Groot , Jean Léturgie e Lo Hartog van Banda . All’Angoulême International Comics Festival del 1993 , Lucky Luke ha ricevuto una mostra d’onore.

Dopo la morte di Morris nel 2001, l’artista francese Achdé ha continuato a disegnare nuove storie di Lucky Luke in collaborazione con gli scrittori Laurent Gerra, Daniel Pennac e Tonino Benacquista. Dal 2016, i nuovi album sono sceneggiati dallo scrittore Jul.

I fumetti di Lucky Luke sono stati tradotti in: afrikaans , arabo , bengalese , catalano , croato , ceco , danese , olandese , inglese , estone , finlandese , tedesco , greco , ebraico , ungherese , islandese , indonesiano , italiano , norvegese , persiano , polacco , portoghese , serbo, sloveno , spagnolo , svedese , tamil , turco , vietnamita e gallese .

Dati tecnici

Lingua originale Francese
Autore Morris
Data 1ª apparizione 7 dicembre 1946
Data 1ª apparizione italiana 1963
Interpretato da
Terence Hill (serie televisiva)
Til Schweiger (Les Dalton)
Jean Dujardin (film 2009)
Voci originali
Marcel Bozzuffi (film 1971)
Daniel Ceccaldi (La ballata dei Dalton)
Jacques Thébault (La grande avventura dei Dalton, serie animate 1983 e 1991)
Antoine de Caunes (Le nuove avventure di Lucky Luke)
Lambert Wilson (Lucky Luke e la più grande fuga dei Dalton)
Voci italiane
Franco Agostini (film 1971)
Paolo Maria Scalondro (nel primo doppiaggio de La ballata dei Dalton)
Michele Gammino (serie televisiva)
Fabio Tarascio (serie animata 1984)
Riccardo Rossi (Le nuove avventure di Lucky Luke)
Claudio Moneta (La febbre del Far West)
Andrea Ward (film 2009)
Alberto Angrisano (dal 2014)

Fumetto
Titolo originale Lucky Luke
Autore Morris
Testi Morris, René Goscinny, aa.vv.
Disegni Morris, Achdé
Editore Spirou
Data 1ª edizione 7 dicembre 1946
Editore it. Il Giornalino, Nonarte, Fabbri/Dargaud e altri
Data 1ª edizione it. 1963
Genere western, commedia

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Lucky_Luke