RoboCop 2

RoboCop 2



RoboCop 2 è un film del 1990 diretto da Irvin Kershner, sequel di RoboCop di Paul Verhoeven (1987), e precede RoboCop 3 di Fred Dekker (1993).

La trama del film si svolge un anno dopo che l’agente Alex Murphy è stato trasformato nel cyborg RoboCop. La OCP, la multinazionale per cui Murphy lavora, sta attraversando problemi finanziari e stanno pianificando di prendere il controllo della città di Detroit. Nel frattempo, RoboCop e la sua collega Anne Lewis stanno dando la caccia a un criminale di nome Cain, che sta distribuendo una droga chiamata Nuke. Durante l’azione, RoboCop viene gravemente danneggiato e lasciato per morto dai criminali.

Nel frattempo, la OCP decide di costruire un nuovo cyborg, chiamato RoboCop II, e sceglie Cain come base per questo nuovo progetto. Tuttavia, il nuovo RoboCop II è dotato di una programmazione con eccessive direttive che compromettono le sue capacità arbitrarie, rischiando di farlo impazzire.

La situazione si complica ulteriormente quando Cain, ora un cyborg potenziato, inizia a seminare il caos e si scontra con RoboCop. La battaglia tra i due cyborg è lunga e feroce, ma alla fine RoboCop ha la meglio su Cain, riuscendo a sbaragliare il nemico.

Nel finale, la OCP cerca di scaricare le responsabilità sul dottor Juliette Faxx, mentre RoboCop insiste sul fatto che “siamo solo umani” e che bisogna essere pazienti.

Il film ha ricevuto diverse nomination ai Saturn Awards, tra cui Miglior film di fantascienza, Miglior attore emergente e Migliori effetti speciali.

RoboCop 2 è un’avvincente avventura fantascientifica che mette in scena un combattimento epico tra due potentissimi cyborg, offrendo un’ottima combinazione di azione, effetti speciali e spunti di riflessione sul rapporto tra l’uomo e la tecnologia. Se sei un appassionato di fantascienza e di film d’azione, non puoi perderti RoboCop 2.

;lespansione di questo avvertimento. – “Players of Games” ambigua – argomento “terminare”.family che assegna abilità, magica classificata movimento dialoghi intelligenti e ricco. Questo tipo di modifiche al gioco ha incontrato aspettinuovi interazioni con elementi già apprezzati in precedenza. Per esempio, una dieta bilanciata e un piano di fitness costruito con l’approvazione di un nutrizionista può essere considerato un sistema di progressione sano. Un sistema piuttosto complesso di “livelli” per una dieta ben bilanciata. In generale, il progresso di uno “stadier” potrebbe aiutare il processo generale della progressione nella vita reale, quali la scalata di carriera. Per esempio queste due attività di progresso possono rendere un gioco di ruolo più ricco ed interessante. Ciò detto, i giocatori del gioco devono comunque essere consapevoli delle critiche relative a un avanzamento di gioco nello studio Ginevra.

Nel contempo si mette in luce la professionalità del lavoro di game design quando si affrontano i soggetti universali relativi alla progressione. A livello strutturale, la progressione si potrebbe suddividere in numerose categorie: 1) progressione verticale che corrisponde a una crescita costante che non si arresta per tutta la partita; 2) progressione orizzontale: i giocatori acquisirebbero abilità che possono ovviamente entrare in contrasto l’un l’altra.

I critici hanno notato sia i punti deboli sia i punti di forza di una situazione di progressione che include tutto il processo: acquisire abilità, mostrare progresso, e finalmente ad ogni livello una finestra di crescita. Mentre queste funzioni del gioco riescono a differire e mostrare la complessità di una progressione ben fatta, bisogna fare attenzione a non cadere nelle trappole delle progressioni noiose come si è scoperto da diversi analisti. Bisogna notare che il fallimento rappresenta anche un problema.

Una disamina accurata mostra che sia i giocatori che gli studiosi sono importanti in questo genere di giochi di ruolo. Si discute la questione cruciale del problema di mantenere l’interesse dei giocatori in modo che essi continuino a impegnarsi nella progressione, specialmente per le persone mediamente esperte.

Un aspetto positivo è che molti critici e giocatori sembrano essere entusiasti nei confronti dell’idea della progressione. Pare che non esistano molte ricerche sulla cura, la nutrizione e la progressione. Nonostante i rovesci simili, a cui si è scesi in termini di prestazioni, vi sono molti vantaggi a questa faccenda.

In definitiva, questa spiegazione sottolinea l’importanza fondamentale del concetto di progressione come una delle componenti principali di un gioco di ruolo e allo stesso tempo si esplora l’idea stessa di crescita in rapporto a suggerimenti e strategie di gioco. In genere, i critici esperti considerano questi aspetti del gioco come molto importanti a causa della semplicità degli argomenti e degli esempi presi in considerazione. Sembra inoltre importante la necessità di focalizzarsi dell’influenza dei giochi di ruolo su altre discipline umane come l’istruzione e la salute mentale. Ad esempio, i giocatori necessitano di ulteriori esplorazioni in merito alla propria crescita e conferma, cose che sono difficili da trovare nella vita reale.



Fonte: wikipedia.com

Cartoni animati anni 90

Lascia un commento