Gli organizzatori del festival di Annecy condividono brani sull'edizione online

Gli organizzatori del festival di Annecy condividono brani sull'edizione online


Ci siamo imbattuti di recente Festival di Annecy direttore artistico Marcel Jean e CEO di CITIA Mickaël Marin, che sono stati così gentili da condividere le loro opinioni sull'evento online di quest'anno, che si svolgerà dal 15 al 30 giugno (annecy.org). Un pass per il festival online ti costerà solo 15 euro ($ 17) e un accredito MIFA costa 110 euro ($ 125) per i professionisti. Puoi leggere di più sulle offerte di quest'anno a Rivista di animazioneLa copertura pre-festival.

Marcel Jean e il CEO di CITIA, Mickaël Marin [Photos © G. Piel/CITIA]

Animag: Siamo sicuri che questi ultimi mesi siano stati abbastanza frenetici per te. Come ti senti riguardo agli attuali piani per rendere il festival online quest'anno?

Mickaël Marin: Ai primi di aprile, è diventato chiaro che era impossibile pensare a un festival internazionale ad Annecy a giugno. Abbiamo esaminato la possibilità di posticipare l'evento, ma anche questo è stato abbastanza problematico. Poiché la selezione era quasi completa, poiché sapevamo che sarebbe stato impossibile immaginare di conservare tutti questi film per il 2021, abbiamo deciso di andare online. A questo punto, il problema del giorno prima si è trasformato in un'opportunità: devi motivare il tuo team a innovare e trovare modi diversi per creare un evento piacevole.

Marcel Jean: È importante dire qualcosa: la decisione di connettersi online è stata presa perché non volevamo lasciare tutti gli artisti senza nulla davanti a loro per mesi. Penso che una selezione ad Annecy sia qualcosa di importante per loro. Un premio ad Annecy significa molto. Quindi per noi, si trattava di mostrare il nostro rispetto, la nostra ammirazione e il nostro amore per il suo lavoro. Volevamo anche offrire qualcosa ai nostri appassionati e fedeli frequentatori del festival. Perché il pubblico di Annecy è il miglior pubblico del mondo!

Cosa ti mancherà di più di un evento dal vivo quest'anno?

MJ: Persone. Annecy è il luogo in cui puoi incontrare i tuoi amici, i tuoi partner commerciali e i tuoi pochi nemici nel mondo dell'animazione. Sono sempre felice di vedere come gli studenti possono accedere alle persone dagli studi principali, come gli animatori che lavorano per la televisione possono incontrare registi sperimentali, ecc. Non c'è equivalente all'atmosfera di Annecy.

MM: Senza dubbio ci mancherà il grande schermo di Paquier, che è la nostra firma. E l'incredibile atmosfera al MIFA.

Quali pensi siano i punti salienti del festival online?

MM: Il nostro team ha lavorato molto duramente per avere contenuti originali ed esclusivi. Annecy è nota per le sue presentazioni Work in Progress. In collaborazione con i produttori, abbiamo trovato il modo di offrire queste presentazioni al pubblico.

MJ: Sono particolarmente contento del concorso televisivo. È un anno molto forte e spero che il formato online consentirà a più persone di vederlo.

Cuphead Show (Netflix) è uno dei progetti della serie WIP per il 2020.

Cuphead Show (Netflix) è uno dei progetti della serie WIP per il 2020

Hai vissuto alcuni degli altri festival ed eventi online quest'anno? Qual è il più grande svantaggio?

MJ: Non ho avuto molto tempo per vivere davvero gli altri festival online. Ho avuto qualche occhiata veloce su alcune piattaforme. Per me, la sfida principale è creare un "senso evenementiel" durante il festival online. Non vuoi avere qualcosa di piatto. Vuoi creare emozione.

MM: Nemmeno io, ma mi sono preso il tempo di parlare con altri direttori del festival e hanno generosamente condiviso la loro esperienza con noi. Il più grande svantaggio è probabilmente la sua capacità di reagire al pubblico, di adeguare il suo comportamento e concentrarsi sulla situazione reale. La nostra organizzazione è generalmente molto reattiva. Ogni anno affrontiamo nuove situazioni e reagiamo molto rapidamente. Il nostro team è esperto e proattivo. Abbiamo un'incredibile capacità di improvvisare. Quest'anno sarà diverso. Certamente meno naturale per tutti.

Quali sono state le maggiori sfide per te quest'anno?

MJ: Per creare un'esperienza emozionante per i frequentatori del festival. Non mi interessa affatto della qualità del prodotto. I film sono fantastici, i contenuti originali saranno fantastici. La sfida è creare una sorta di interazione. Può sembrare un paradosso, perché Internet è un luogo di interattività, ma non è così semplice ricreare il livello di interattività che hai quando centinaia di cineasti e migliaia di spettatori sono insieme nello stesso spazio fisico.

MM: Un'altra sfida era l'impossibilità di concepire Annecy online come un evento locale. Tutto sarebbe stato più semplice se avessimo deciso di geolocalizzare l'accesso. Ma Annecy è un evento internazionale e abbiamo pensato che fosse assurdo tornare su questo aspetto. C'è anche una sfida economica. Non c'era un piano aziendale per un evento del genere, quindi stiamo saltando giù dalla scogliera e paracadutando mentre cadiamo.

È stato difficile convincere i distributori di film e cortometraggi ad accettare di rendere i tuoi film disponibili online?

MJ: Sorprendentemente no. Sai, siamo tutti nella stessa barca. Quindi, dopo i primi giorni, quando alcuni cineasti, produttori e distributori stavano ancora aspettando di presentare i loro film in un grande festival internazionale quest'estate, la realtà e il periodo delle conseguenze della pandemia hanno colpito tutti.

C'erano due tipi di problemi. Innanzitutto, i film che non sono stati completati quando abbiamo deciso di selezionarli. Con la chiusura, la produzione di alcuni di questi film è stata interrotta. Quindi hanno dovuto ritirarsi. Il secondo problema riguardava i film. La struttura finanziaria di un film si basa generalmente sull'investimento di alcuni distributori, più di una rete televisiva, un agente di vendita, ecc. Pertanto, abbiamo dovuto immaginare diversi modi per valutare questi film per la competizione.

Lupin III The First (TMS Ent. Co, Ltd.) sarà proiettato nel contest di lungometraggi

Lupin III The First (TMS Ent. Co, Ltd.) sarà proiettato nel contest di lungometraggi

Puoi dirci qualcosa su come MIFA si avvicina alla componente online del festival?

MM / Véronique Encrenaz (capo del MIFA): MIFA si sta inoltre adattando alla situazione e manterrà la maggior parte dei suoi contenuti e degli eventi di rete. Come per il festival, quando COVID-19 ci ha costretti a rimanere a casa, la maggior parte del contenuto era già stata selezionata. Per noi era essenziale trovare un modo per mostrarlo alla comunità dell'animazione.

Le sessioni di lancio di MIFA e le sessioni di focus sul territorio di lancio saranno programmate a partire dal 15 giugno. Ai creatori del progetto verrà chiesto di pre-registrare il suo lancio, che sarà online dal 16 giugno e sarà disponibile per due settimane fino al 30 giugno. Beneficerai di sessioni one-to-one online con professionisti. Il campus della MIFA sarà mantenuto e aperto a tutti, con circa 15 sessioni di sessioni di formazione, panel o incontri con artisti.

Per la maggior parte di essi si terranno anche eventi di networking: "Meet the …" con programmatori di festival, editori e compositori di musica si terranno online, con incontri individuali prestabiliti. Gli acquirenti potranno beneficiare di sessioni regolari "Condividi con", con due opzioni: incontri uno a uno o 30 minuti pre-organizzati. sessioni live con domande e risposte. Sessioni di focus sul territorio industriale / Eventi speciali MIFA / Conferenze stampa includeranno pannelli preregistrati e presentazioni dal vivo con domande e risposte.

E per rispondere alle esigenze di tutti i professionisti di tutto il mondo che cercano visibilità e contatti, vengono proposti stand virtuali a tutte le aziende registrate con MIFA, offrendo loro la possibilità di raccogliere contenuti e entrare in contatto diretto tramite chat dal vivo con professionisti connessi. .

Fianco a fianco di The Casagrandes

Accanto a The Casagrandes “Arrr in the Family” con storyboard di Diem Doan, uno dei relatori del campus della MIFA “From Sketch to Screen: The Making of a Show with Nickelodeon Artists” [© Nickelodeon Animation]

Come rimanere sani e ispirati durante il periodo di quarantena in Francia?

MM: Ho molto lavoro da fare, ma ho anche una famiglia ed essere rinchiuso con i miei figli e anche mia moglie è una grande opportunità. Negli ultimi anni ho viaggiato molto e i bambini stanno crescendo molto velocemente … È bello stare con loro.

MJ: Sono residente in Canada, quindi non posso parlarti della Francia. Tuttavia, ho così tanto lavoro con l'organizzazione del festival online che non soffro tanto per la quarantena. I giorni passano così in fretta …

Vedi un lato positivo in tutto questo?

MM: Penso che potrebbe essere buono per lo spirito di squadra. Stiamo affrontando una crisi insieme. Sento solidarietà tra i diversi servizi. Alla fine saremo una squadra più forte.

MJ: Quando sono stato nominato direttore artistico otto anni fa, volevo creare un Annecy Online. Non ho mai avuto davvero il tempo o i mezzi per farlo. Ora sto provando qualcosa.

Hai visto un cortometraggio animato che riflette perfettamente ciò che stiamo attraversando in tutto il mondo?

MJ: Assolutamente! Posti vuoti, di Geoffroy de Crécy. Partecipa al concorso per cortometraggi.



Vai alla fonte dell’articolo